La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 CONOSCERE IL PAESAGGIO La geomorfologia: cartografia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 CONOSCERE IL PAESAGGIO La geomorfologia: cartografia."— Transcript della presentazione:

1

2 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 CONOSCERE IL PAESAGGIO La geomorfologia: cartografia e rappresentazioni Geologo Maurizio Azzola

3 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Carte antiche

4 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 strumenti

5 Cartografia valtellinese

6 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Frana di Piuro

7 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Morfologia del fondovalle

8 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Lettura cartografia reticolo, scale 1: cm = 100 M 1km = 10 cm 1: cm = 250 M 1km = 4 cm 1: cm = 500 M 1km = 2cm 1: cm = M 1 km = 1 cm 1: cm = 100 M 1km = 10 cm 1: cm = 250 M 1km = 4 cm 1: cm = 500 M 1km = 2cm 1: cm = M 1 km = 1 cm

9 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Cartografia informatica

10 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Sistemi GIS

11 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Cartografia geoambientale

12 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Carta morfologica - carta litologica

13 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Valtellina

14 Agenti modellatori Ghiaccio (agente che ha operato prevalentemente nel quaternario con i grossi ghiacciai che hanno scavato la Valtellina e le valli laterali ora ridotto in alcune piccole aree) Acqua (attuale agente che può, assieme all' azione della gravità indurre sensibili modificazioni) Gravità (agente che ha operato ed opera tuttora sia con fenomeni di piccola entità che con fenomeni di grossa entità quali i sackungen) Mista (inteso come agente composto da acqua, ghiaccio e gravità in azioni non distinguibili tra loro) Uomo Gli agenti endogeni sono quelli che operano in profondità, allinterno della superficie terrestre. Si definiscono endogeni, per esempio: lattività dei vulcani, il movimento delle placche terrestri, i processi di orogenesi). Agenti esogeni

15 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Scala dei tempi

16 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Tettonica a zolle

17 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Nei punti dove il materiale del MANTELLO scende, due PLACCHE sono trascinate una contro l'altra. Nello SCONTRO, una delle due si deforma e finisce al di sotto dell'altra. L'affondamento di una placca sotto un'altra è detto subduzione, cioè "conduzione al di sotto, sottoscorrimento". Il materiale della CROSTA essendo per lo più leggero, torna in superficie formando catene vulcaniche e dando origine a terremoti. Le zone di subduzione sono aree in cui la CROSTA OCEANICA si distrugge. Se la zona di subduzione si trova in alto mare, ne risulterà un ARCO INSULARE VULCANICO, mentre se si trova ai margini di un continente, si formerà una CATENA DI MONTAGNE, come è avvenuto per le ANDE. Schema tettonica a zolle

18 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 a) le due placche possono slittare di fianco l'una accanto all'altra: SCORRIMENTO. SCORRIMENTO b) le due placche possono allontanarsi l'una dall'altra perchè spinte in direzioni opposte: ALLONTANAMENTO.ALLONTANAMENTO c) le due placche possono muoversi l'una contro l'altra scontrandosi: SCONTRO.SCONTRO Nel movimento reciproco di due PLACCHE combacianti si possono verificare tre casi: Movimento placche

19 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 orogenesi

20 Effetti indotti dall orogenesi Corrugato ed innalzato la crosta terrestre Modificato la struttura delle rocce (metamorfismo dinamico e di contatto) Avvicinato tipologie di rocce differenti Indotto faglie e fratture

21 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Tipi di rocce: Magmatiche

22 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Sedimentarie

23 Metamorfiche

24 Faglia o linea insubrica

25 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Faglia insubrica

26 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Faglia insubrica RivalloneRivallone Trivigno Grumello

27 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Faglia insubrica

28 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 litologia

29 idrogeologia

30 Rocce verdi

31 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Glaciazioni

32 Panorama

33 Schema valli glaciali Valtellina Valmalenco m

34 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Rocce montonate Morena laterale Lago morenico Circo glaciale Morfologia glaciale crepacci

35 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Valle sospesa Valle principale Morfologia glaciale

36 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Morena laterale

37 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Morfologia periglaciale

38 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Massi erratici Masso erratico

39 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Segni dei ghiacciai: rocce striate

40 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 rocce montonate

41 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Le rocce montonate sono gobbe rocciose levigate e striate dallazione del ghiaccio; sono associate in gruppi e sagomate secondo la direzione del movimento glaciale con un lato arrotondato ed uno eroso irregolarmente.

42 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Rock glaciers

43 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Rock glaciers Rock glaciers

44 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 U V Valli glaciali e valli fluviali

45 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Valli fluviali e glaciali V U

46 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Forre marmitte dei giganti

47 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Gola del Cardinello

48 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 MORENE

49 Pedemonte

50 Come si forma una "piramide di terra" Il blocco dei detriti viene gradualmente sbozzato dalla parete (a,b) – questo blocco protegge la fanghiglia sottostante dallumidità e la mantiene dura – non appena la pietra è completamente liberata, inizia lazione della pioggia, che la dilava sempre più, mentre tra la piramide che sta nascendo e la parete sempre più erosa, si forma un abbassamento a "V" (c) – una nuova pietra si libera e forma un indizio di colonna, la prima colonna di terra diventa più alta per labbassamento della base – anche la seconda piramide si stacca dalla parete, una terza pietra si sta liberando e la prima piramide, per un ulteriore abbassamento della base diventa ancora più alta. (d). Formazione delle piramidi di terra

51 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Calanchi piramidi di terra di Postalesio Piramidi di terra di Postalesio (pilun) Sette sono le Piramidi di terra che caratterizzano l'ambiente naturale della Riserva di Postalesio. Alte più di 10 metri, si presentano all'occhio dell'osservatore sormontate da grossi massi di roccia del peso, talora, di diverse tonnellate

52 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Cappello del diavolo Montagna Piramidi di terra

53 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Ambienti di frana

54 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Frane

55 Sakungen - fenomeni gravitativi profondi

56 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Sakungen

57 Frana di Valpola

58 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005Valpola

59 Paleofrane

60 paleofrana

61 Franapoggio -Reggipoggio - Pieghe

62 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Pieghe

63 Conoidi di deiezione

64 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 conoidi

65 Tartano-Talamona

66 Torrente Rhon V

67 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 torrenti

68 torrente

69 Debris flow

70 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Piana alluvionale

71 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Piana alluvionale

72 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 Piana alluvionale

73 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 conoide Piana alluvionale meandri Cono di detrito Fascia di detrito Orlo di scarpata Morfologia alpina

74 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 torbiere

75 Morfologia carsica: dolina

76 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 sorgente

77 Cambiamenti climatici

78 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 maremoto

79 Mezzogiorno sulle Alpi 1891 Segantini

80 FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005


Scaricare ppt "FONDAZIONE BOMBARDIERI La geomorfologia: cartografie e rappresentazione 2° incontro 13 gennaio 2005 CONOSCERE IL PAESAGGIO La geomorfologia: cartografia."

Presentazioni simili


Annunci Google