La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO EMERGENZA ITALIANO Struttura Significato Un percorso di individuazione Classe 1 D I.I.S. Piero Martinetti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO EMERGENZA ITALIANO Struttura Significato Un percorso di individuazione Classe 1 D I.I.S. Piero Martinetti."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO EMERGENZA ITALIANO Struttura Significato Un percorso di individuazione Classe 1 D I.I.S. Piero Martinetti

2 Premessa Lesperienza si colloca nella seconda metà dellanno scolastico (marzo-aprile) e si configura come applicazione ulteriore delle strategie metodologiche sviluppate. I presupposti sono: 1.Capacità di individuazione e numerazione del paragrafo 2.Conoscenza di prefissi e suffissi (utilizzati in tabelle) 3.Definizione del concetto di segno, significante, significato, iconimo 4.Conoscenza delle caratteristiche dei testi vincolanti e mediamente vincolanti

3 Significato Il percorso

4 FERMATI !!! Non correre, cioè non gettarti nella lettura, guarda il testo dallalto come affacciato ad un balcone. Il testo ha una forma OSSERVALO!!!

5 La distorsione della caviglia Individua Nota la divisione in capoversi – sono come stanze –capoversi Diamo un numero a queste stanze che compongono il testo casa

6 La distorsione della caviglia La distorsione della caviglia, comunemente detta "storta", è unalterazione dellarticolazione di tipo non permanente e che, al contrario della lussazione, non impedisce, né riduce parzialmente, il contatto tra le superfici articolari. La distorsione della caviglia, in particolare, è tra gli episodi traumatici che più di frequente colpiscono lapparato locomotore ed è tipica dei giovani, soprattutto degli sportivi (calcio e pallavolo e basket in primis tra gli sport a rischio).stortalussazione Nella maggior parte degli episodi, la torsione è interna, ossia il piede risulta piegato in dentro e viene leso il legamento fibulare. La principale causa della patologia in esame è una contusione o un trauma: la dinamica classica è una ricaduta sbilanciata e accidentale dopo un balzo o a seguito di un movimento brusco.fibulare In alcuni casi, comunque, è una fragilità derivante da precedenti episodi mal curati o uno scarso tono muscolare della zona interessata ad aumentare il pericolo di storte, soprattutto di lieve intensità ma ripetute nel tempo. Proprio per questo è comunque consigliabile, dopo la guarigione dellarto, compiere degli esercizi di rafforzamento della muscolatura a sostegno della caviglia. Per quanto concerne i sintomi, innanzitutto larea colpita presenta: Aumento di temperatura Gonfiore in rapido accrescimento Versamento di sangue: a causa della rottura di capillari, infatti, la caviglia tende ad assumere dapprima un colore rossastro e, dopo alcune ore, violaceo a chiazze. Il dolore, poi, avrà una tipica evoluzione in tre tempi: a un repentino acutizzarsi delle fitte, appena avvenuto lincidente, segue unattenuazione del dolore, specie se la caviglia è trattata con pomate e/o spray analgesici. E grazie a medicinali di questo tipo che capita di vedere sportivi riprendere lattività agonistica, trascorsi solo pochimedicinali minuti dallincidente. Dopo alcune ore (magari la mattina al risveglio), però, il dolore è spesso intenso, soprattutto quando si tenta di camminare o si tocca la zona tumefatta. Le terapie generalmente consigliate variano secondo la gravità della storta e delle eventuali patologie collaterali, come la totale rottura di uno o più legamenti o una degenerazione dei tessuti cartilaginei, a volte talmente accentuata da aversi frammenti di cartilagine che ostruiscono larticolazione. cartilagine Solo in questi ultimi casi (salvo restando, ovviamente, la presenza di fratture ossee) potrà richiedersi anche una preventiva operazione chirurgica, seguita da gessatura, mentre, nella stragrande maggioranza dei casi, la terapia è solo conservativa. In ogni caso, la prima accortezza da compiere è quella di immergere la caviglia dolorante in acqua fredda (o, comunque, raffreddare la zona con ghiaccio o altri dispositivi refrigeranti), tenerla a riposo e, meglio, sollevarla per ridurre il gonfiore. La somministrazione di antinfiammatorii e analgesici, inoltre, contribuisce ad alleviare i sintomi. La deambulazione è possibile già dopo pochi giorni ed è consigliabile indossare per un paio di settimane dei tutori o delle bande contenitive, che evitino movimenti di torsione laterale. Trascorso un periodo di riposo (che varia secondo la gravità, ma è comunque indispensabile per evitare recidive, assai frequenti), sarà assai utile compiere terapie di riabilitazione (ad esempio tramite unapposita tavoletta mobile, che rafforza la muscolatura e scioglie le contrazioni articolari), accompagnate, se del caso, da cicli di ultrasuono, laser, magnetoterapia o mesoterapia.somministrazione Fonte :

7 In ogni stanza c è un informazione o un concetto chiave 1.La distorsione della caviglia, comunemente detta "storta", è unalterazione dellarticolazione di tipo non permanente e che, al contrario della lussazione, non impedisce, né riduce parzialmente, il contatto tra le superfici articolari. La distorsione della caviglia, in particolare, è tra gli episodi traumatici che più di frequente colpiscono lapparato locomotore ed è tipica dei giovani, soprattutto degli sportivi (calcio e pallavolo e basket in primis tra gli sport a rischio). Nella maggior parte degli episodi, la torsione è interna, ossia il piede risulta piegato in dentro e viene leso il legamento fibulare. 2. La principale causa della patologia in esame è una contusione o un trauma: la dinamica classica è una ricaduta sbilanciata e accidentale dopo un balzo o a seguito di un movimento brusco. In alcuni casi, comunque, è una fragilità derivante da precedenti episodi mal curati o uno scarso tono muscolare della zona interessata ad aumentare il pericolo di storte, soprattutto di lieve intensità ma ripetute nel tempo. Proprio per questo è comunque consigliabile, dopo la guarigione dellarto, compiere degli esercizi di rafforzamento della muscolatura a sostegno della caviglia. 3. Per quanto concerne i sintomi, innanzitutto larea colpita presenta: Aumento di temperatura Gonfiore in rapido accrescimento Versamento di sangue: a causa della rottura di capillari, infatti, la caviglia tende ad assumere dapprima un colore rossastro e, dopo alcune ore, violaceo a chiazze. Il dolore, poi, avrà una tipica evoluzione in tre tempi: a un repentino acutizzarsi delle fitte, appena avvenuto lincidente, segue unattenuazione del dolore, specie se la caviglia è trattata con pomate e/o spray analgesici. E grazie a medicinali di questo tipo che capita di vedere sportivi riprendere lattività agonistica, trascorsi solo pochi minuti dallincidente. Dopo alcune ore (magari la mattina al risveglio), però, il dolore è spesso intenso, soprattutto quando si tenta di camminare o si tocca la zona tumefatta. 4.Le terapie generalmente consigliate variano secondo la gravità della storta e delle eventuali patologie collaterali, come la totale rottura di uno o più legamenti o una degenerazione dei tessuti cartilaginei, a volte talmente accentuata da aversi frammenti di cartilagine che ostruiscono l articolazione. Solo in questi ultimi casi (salvo restando, ovviamente, la presenza di fratture ossee) potrà richiedersi anche una preventiva operazione chirurgica, seguita da gessatura, mentre, nella stragrande maggioranza dei casi, la terapia è solo conservativa. 5.In ogni caso, la prima accortezza da compiere è quella di immergere la caviglia dolorante in acqua fredda (o, comunque, raffreddare la zona con ghiaccio o altri dispositivi refrigeranti), tenerla a riposo e, meglio, sollevarla per ridurre il gonfiore. La somministrazione di antinfiammatorii e analgesici, inoltre, contribuisce ad alleviare i sintomi. La deambulazione è possibile già dopo pochi giorni ed è consigliabile indossare per un paio di settimane dei tutori o delle bande contenitive, che evitino movimenti di torsione laterale. Trascorso un periodo di riposo (che varia secondo la gravità, ma è comunque indispensabile per evitare recidive, assai frequenti), sarà assai utile compiere terapie di riabilitazione (ad esempio tramite unapposita tavoletta mobile, che rafforza la muscolatura e scioglie le contrazioni articolari), accompagnate, se del caso, da cicli di ultrasuono, laser, magnetoterapia o mesoterapia. <<

8 Stanza 1 Stanza 2 Stanza 3 Testo casa Stanza 4 Stanza 5 SIGNIFICATO Tante informazioni o concetti Mi conducono come un sentiero al significato

9 ANALIZZA: Entriamo nella stanza Leggi e sottolinea le parole che non conosci Solo sottolineare non cercare sul vocabolario Considera le parole: - Suffisso - Contesto - Prefisso - Frase ritorna

10 STRUTTURA DEL TESTO Storta Lussazione Fibulare Patologia Contusione Sintomi Gonfiori Capillari Repentino Analgesico Tumefazione Terapia Cartilagine Deambulazione Tutori Recidive Riabilitazione Mesoterapia Caratteristiche distorsione Cause distorsione Sintomi Cure Decorso e mobilitazione Osservando i capoversi e le parole evidenziate allinterno di essi individuiamo la:

11 CHE COSA HAI OTTENUTO? Qualche informazione – non tutte! E se non ti soffermi sulle parole rischi di non arrivare al significato!

12 Cerco sul vocabolario (ma spesso non ne ho voglia e tempo) Chiedo all insegnante Dimentico facilmente CHE FARE?

13 Una risorsa : Aprire la parola alla ricerca delliconimo con il dizionario etimologico

14 L esperienza ci ha insegnato a non scivolare sul testo, a considerare le parole come scatole che contengono molteplici informazioni. Aperte e analizzate permettono di individuare il significato generale del testo e ne confermano la struttura. Conclusioni

15 STORTA (XIV sec.) Piegamento doloroso di un arto superiore o inferiore Recipiente di vetro usato per la distillazione DERIVADERIVA Ex + TORQUERE Da un verbo latino TRÈPO …E un verbo greco Prefisso EX Via da,fuori da torcere Volgere,girare TORCIA Indica unazione di curvatura,un cambio di direzione Tortuoso Torcetto Torchio Realizzata con una corda ritorta, ricoperta di resina o cera ICONIMO ritorna

16 (legamento) FIBULARE DerivaDeriva FIBULA Dalla parola latina (XIV sec.) Fermaglio, gancio Significa Dal verbo latino FIGERE SignificaSignifica Fissare ICONIMO FIBBIA Collegamento tra le ossa del piede Perché È un elemento che aggancia due parti, fissandole ritorna

17 MEDICINA (XIII sec.) Scienza che studia e cura le malattie DerivaDeriva (ARS) MEDICINA Dalla parola latina Significa Arte del medico DerivaDeriva Dal verbo latino MEDERI Significa Pensare, misurare MOGGIO Significa Antica misura di capacità Recipiente di tale capacità (forma cilindrica) ICONIMO Indica un azione di meditazione e di misurazione ritorna

18 SOMMINISTRARE Fornire, distribuire, svolgendo un compito specifico (XVI sec.) derivaderiva SUB + MINISTRARE Dal verbo latino PREFISSO Sotto Fornire, porgere MIN - ISTER MIN MENO che magis = PIU MAGISTERMaestro Servitore, aiutante iconimo Perché significa svolgere un servizio per essere utile ritorna

19 CARTILAGINE Tessuto connettivo flessibile, elastico, più sottile del tessuto osseo CARTILAGO Dalla parola latina CARTILA Diminutivo della parola (XIV secolo) charta Khàrtes Da un verbo greco Foglio di papiro iconimo deriva significa Perché è un tessuto connettivo sottile e fragile Foglio sottile ritorna

20 LUSSARE (XVII sec.) Slogare unarticolazione,spostare un osso dalla sua cavità LUXARELUXUS Da un verbo latino e un aggettivo (XV sec) Fuori posto, messo di traverso Deriva da un verbo latino LUERE Sciogliere,liberare da un vincolo Riferito alla vegetazione cresciuta in modo eccessivo e irregolare Lussureggiante Lusso Lussuria Indica ciò che liberato da un vincolo, è fuori dal suo giusto posto ICONIMO DerivaDeriva ritorna


Scaricare ppt "PROGETTO EMERGENZA ITALIANO Struttura Significato Un percorso di individuazione Classe 1 D I.I.S. Piero Martinetti."

Presentazioni simili


Annunci Google