La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CLASSI III DELLA SCUOLA ELEMENTARE G. RODARI DELLISTITUTO COMPRENSIVO TIVOLI BAGNI, ANNO SCLASTICO 2003/04, PROGETTO ALIMENTARE ADOTTA UN ALIMENTO LA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CLASSI III DELLA SCUOLA ELEMENTARE G. RODARI DELLISTITUTO COMPRENSIVO TIVOLI BAGNI, ANNO SCLASTICO 2003/04, PROGETTO ALIMENTARE ADOTTA UN ALIMENTO LA."— Transcript della presentazione:

1

2 CLASSI III DELLA SCUOLA ELEMENTARE G. RODARI DELLISTITUTO COMPRENSIVO TIVOLI BAGNI, ANNO SCLASTICO 2003/04, PROGETTO ALIMENTARE ADOTTA UN ALIMENTO LA PASTA LA STORIA DAL SEME ALLA FARINA VISITA AD UN MOLINO; VISITA AD UN PASTIFICIO LABORATORI CUCINA (Preparazione della pastiera napoletana, della pasta alluovo fatta in casa e del pane azzimo) IL GRANO E LARTE LA PASTA IN RIMA UNA STORIA INVENTATA E RAPPRESENTATA A FUMETTI

3

4 TUTTO PER UNA PENTOLA BOLLENTE 1) In cucina 2) Per mille topi pelosi 3) I gatti del quartiere 4) Per nonna Farina 5) Che importanza! 6) Demetra 7) Dal tempo dei Romani 8) Il nutrizionista 9) Il commento 10) Evviva!

5 Un giorno a casa della famiglia Farfallin accadde un fatto strano:… uno spaghetto, buttato nellacqua bollente, riesce ad incollarsi sul forchettone e scivola fuori della pentola finendo sulla groppa del gatto di casa, chiamato simpaticamente Fusillo.

6 Fusillo esclama: - Per mille topi pelosi! Cosa mi brucia sulla schiena? – Lo spaghetto lamenta: - Aiuto, aiuto! Mi sento svenire! Ho i piedi molli! – Fusillo esclama: - Ma tu sei uno spaghetto! E lui perplesso: - Boooh! Io non ricordo nulla! – Fusillo propone di aiutarlo: Lavrebbe condotto nel luogo di ritrovo dei gatti, per fargli conoscere la sua storia.

7 Allimbrunire escono da casa. Gli altri gatti del quartiere restano stupiti, ma ascoltano il fatto accaduto e decidono di fargli tornare la memoria. Cruschello, il gatto del contadino, che sapeva tutto sul grano gli dice: - Tu hai una vita intensa, nasci da un minuscolo semino, ma reggi il peso della vita dellintera umanità. – Lo smemorato pensa: - Perbacco! Non lo sapevo proprio. -

8 Farinella, la gatta del mugnaio aggiunge:- Caro spaghetto tua nonna Farina di Granoduro ha il potere di trasformarsi in mille modi diversi.- Lo spaghetto pian piano inizia ad emozionarsi ascoltando quelle parole.

9 A quel punto da un bidone della spazzatura si sente un miagolio. Tutti esclamano:- Eccola! E Demetra la gatta dello storico. Lei sa molte cose interessanti.-

10 In seguito prende la parola il gatto del pastaio, Gnocchetto e dice:- Devi sapere che il mio padrone è molto bravo a farti uscire da un trafila di bronzo, esci dritto come un fuso, forte e vanitoso.- Lo spaghetto comincia a pavoneggiarsi e pensa:- Accipicchia! Sono proprio Muscoloso!-

11 Demetra subito racconta:- Sai un tuo antenato viveva già al tempo dei Romani e poi anche i Greci e gli Arabi hanno cercato di migliorarti; per arrivare fino ad oggi ne hai fatta di strada!-

12 Enciclopicat, il gatto del nutrizionista, con un salto felino sale su un vecchio scatolone e declama:- Io conosco la tua composizione chimica; in ogni cento grammi possiedi 70% di carboidrati, 10% di proteine, 2% di fosforo, potassio e vitamine, fornendo così lenergia di 360 calorie.-

13 -Uffa! Quante chiacchiere inutili, la verità è che sei gustoso, appetitoso, prelibato quando finisci nel palato- interviene Sformato, il micione del cuoco. Lintera banda grida:- ha ragione Sformato!-

14 Finalmente spaghetto dice:- Zitti! Zitti! Mi sta tornando alla mente un numero: il 5. Gli altri gridano in coro:- Evviva! Evviva! Ha ritrovato la memoria-

15 Avanti Home Collegamento con testo

16 IN CUCINA

17 PER MILLE TOPI PELOSI!

18 I GATTI DEL QUARTIERE

19 PER NONNA FARINA

20 DEMETRA

21 CHE IMPORTANZA!

22 DAL TEMPO DEI ROMANI

23 IL NUTRIZIONISTA

24 IL COMMENTO

25 EVVIVA!

26

27

28 N.B. Questi simboli ti dicono di avanzare o ritornare CULINARI ARTISTICI

29 Chi sarà stato? Ho letto cento libri di cucina, di storia, darte e non ce ne uno solo che citi con la pasta il pastaiuolo che per primo unì lacqua e la farina. Credevo fosse unopera latina, invece, poi, mà ha detto il droghiere, che lha portata a Roma Marco Polo un giorno che tornava dalla Cina.

30 Per me questa storia della Cina è strana, chissà se fu inventata da un cinese o la vendeva là un napoletano. Se sapessimo chi è, sia pure in ritardo bisognerebbe fare …. in ogni paese più monumenti a lui che a Garibaldi. (Aldo Fabrizi)

31

32 Eseguito su legno con pasta a forma di quadretti

33 Alcuni disegni eseguiti con i colori pastello

34 Alcuni disegni eseguiti con i colori a tempera

35

36 LA PASTIERA INGREDIENTI PER 12 PERSONE FARCITURA CONFEZIONE DA 420g DI GRANO COTTO; 100 g DI LATTE; 30 g DI BURRO O STRUTTO; 1 LIMONE (buccia grattugiata); 700 g DI RICOTTA; 600 g DI ZUCCHERO; 5 UOVA INTERE E 2 TUORLI; 1 BUSTINA DI VANIGLIA; 1 CUCCHIAIO DI ACQUA DI FIOR DI ARANCIO; 1 PIZZICO DI CANNELLA. PASTA FROLLA 500 g DI FARINA; 3 UOVA; 200 g DI ZUCCHERO; 200 g DI BURRO O STRUTTO;

37 INIZIO VERSARE IL GRANO COTTO NEL TEGAME AGGIUNGERE LATTE, BURRO E BUCCIA DI LIMONE RISCALDARE PER 10 MINUTI MESCOLARE IL TUTTO FINO A FORMARE UNA CREMA

38 E DIVENTATO UNA CREMA METTERE DA PARTE PRENDERE UN ALTRO TEGAME FRULLARE IL TUTTO FINO A IMPASTO SOTTILE VERSARE RICOTTA, ZUCCHERO, UOVA INTERE, TUORLI, FIOR DI ARANCIO, CANNELLA E VANIGLIA Si No

39 LIMPASTO è SOTTILE AGGIUNGERE LIMONE UNIRE I DUE PREPARATI VERSARE IL TUTTO IN UN TEGAME CON LA PASTA FROLLA BEN STESA Si No

40 GUARNIRE CON STRISCE INCROCIATE DI PASTA FROLLA METTERE IN FORNO PER ORE 1,30 A 160°C FINE

41 PASTA BIANCA E VERDE ALLUOVO INGREDIENTI PER 4 PERSONE PASTA BIANCA 300g DIFARINA DI GRANO DURO; 100g DI FARINA DI GRANO TENERO; 1 PIZZICO DI SALE; 4 UOVA. PASTA VERDE 300 g DI FARINA DI GRANO DURO; 100 g DI FARINA DI GRANO TENERO; 1 PIZZICO DI SALE; 200 g DI SPINACI COTTI, STRIZZATI E FRULLATI; 3 UOVA.

42 INIZIO METTERE LA FARINA SULLA TAVOLA AGGIUNGERE LA FARINA DI GRANO TENERO DISPORRE LA FARINA A FONTANA AGGIUNGERE LE UOVA

43 BATTERE LE UOVA CON UNA FORCHETTA AGGIUNGERE IL SALE AMALGAMARE IL TUTTO LAVORARE LIMPASTO FINO AD OTTENERE UNA PASTA COMPATTA ED UNIFORME

44 E BEN AMALGAMATA LASCIARE RIPOSARE PER 15 MINUTI STRINGERE GRADATAMENTE I RULLI NO SI STENDERE UN PO ALLA VOLTA LA PASTA ATTRAVERSO I RULLI DELLA MACCHINA TENUTI ALLA MASSIMA LARGHEZZA

45 STENDERE SULLA TAVOLA I PEZZI DI SFOGLIA LASCIAR ASCIUGARE ADAGIARE DI VOLTA IN VOLTA SULLA TAVOLA FINE FAR PASSARE LE SFOGLIE FINO AD OTTENERE LO SPESSORE DESIDERATO INSERIRE NELLA MACCHINA LA SFOGLIA NEL SETTORE DEL TAGLIO DESIDERATO (FETTUCCINE – SPAGHETTI)

46 IL PANE AZZIMO INGREDIENTI 200 g DI FARINA DI GRANO TENERO; 100 g DI FARINA INTEGRALE; ACQUA; SALE. INIZIO IMPASTA CON ACQUA TIEPIDA MESCOLA LE FARINE LAVORA PER ¼ D ORA CUOCI PER CIRCA 10 MINUTI FORMA DEI CERCHI ALTI 0,5 cm INFORNA HAI IMPASTATO BENE FINE SI NO

47

48 VISITA AL MOLINO CONTI DI CASTEL MADAMA INIZIO DEPOSITARE IL GRANO NEI SILOS DI LEGNO ASPIRARE IL GRANO NEL PULITORE SEPARARE I CHICCHI DA TUTTE LE IMPURITA (PAGLIA, SASSI..) ASPIRARE I CHICCHI NELLA MACCHINA LAVA-GRANO (CON ACQUA)

49 LAVARE BENE I CHICCHI (ELIMINARE TUTTE LE POLVERI) ASPIRARE IL GRANO LAVATO NEI SILOS DI RIPOSO FAR RIPOSARE PER DUE GIORNI ASPIRARE IL GRANO NELLA MACCHINA GRANDE(MOLINO A 4 PASSAGGI) ASPIRARE IL GRANO NEL PRIMO PASSAGGIO (TRITATURA GROSSOLANA) MANDARE POI AL II PASSAGGIO E AL III PER UNULTERIORE TRITATURA

50 MANDARE AL PLANCISTER (MACC. A 8 SETACCI DI VERIE DIMENSIONI) ASPIRARE AL IV PASSAGGIO PER LA TRITATURA DEFINITIVA ASPIRARE ATTRAVERSO VARI CANALI FARINA, CRUSCA E CRUSCHELLO ASPIRARE NELLA MACCHINA INSACCATRICE FINE

51

52 VISITA AL PASTIFICIO CONTI DI CERRETO LAZIALE INIZIO METTERE NELLIMPASTATRICE ACQUA E FARINA DI G. DURO AGGIUNGERE ALTRA ACQUA IMPASTRARE PER 20 MINUTI LIMPASTO E BEN AMALGAMATO NO SI

53 VERSARE LIMPASTO NELLA II VASCA TAGLIARE CON IL COLTELLO ASPETTARE CHE LA PASTA CADA NELLA VASCA VENTILATA ESTRARRE IL TELAIO FORATO METTERLO SUL CARRELLO PORTA TELAI ATTENDERE CHE DAL DISCO A TRAFILA DI BRONZO ESCA LA PASTA

54 COLLOCARE IL CARRELLO NELLESSICCATOIO ATTENDERE 20 ORE PERCHE LA PASTA ASCIUGHI BENE FINE CONFEZIONARE LA PASTA NEGLI APPOSITI SACCHETTI

55 AUTORE DELLIPERTESTO: INS. GABRIELLA CASARELLA. OBIETTIVO: RACCOLTA DEL LAVORO DIDATTICO SVOLTO IN CLASSE CON GLI ALUNNI DELLE III DELLA SCUOLA ELEMENTARE GIANNI RODARI (ISTITUTO COMPRENSIVO DI TIVOLI BAGNI – RM) NELLAMBITO DEL PROGETTO ALIMENTARE PER LANNO SCOLASTICO 2003/04 LE INSEGNANTI DELLA III A: CASARELLA GABRIELLA VERNARELLI ROSANNA LE INSEGNANTI DELLA III B: DE GIROLAMO ROCCHINA SALLESI PATRIZIA CON LA COLLABORAZIONE DELLINSEGNANTE DI L 2 BARRESE SIMONA E DI RC BONAMONETA SABRINA. N.B. Le figure animate ti dicono di avanzare o ritornare

56 GRUPPO A: VALERIA SORBERA VALERIA DELLO STRITTO SARA DI ALESSANDRO GRUPPO B: CLAUDIA MACRINI LUCREZIA LOIZZI FRANCESCA BIANCHI VIVIANA CAMPOSANO GRUPPO C: EUGENIA DEL DUCA VINCENZO AMORE ANDREA PRENCIPE GINEVRA ABBRUZZESE GRUPPO D: SILVIA GRANATI FRANCESCA ROSSI EMANUELE PLACIDI MIHAI IVAN

57 GRUPPO E: MATTEO FAZIO MATTEO FIORANI ALESSANDRO ANTISTA CARLO DAGOSTINO GRUPPO F: SAMANTHA DI GREGORIO URSAN DRAGOS, GIORGIA RUGGERI GIORGIA ROSELLI GRUPPO G: FRANCESCO CAMERINI MATTEO PARISI LEONARDO SANTINI ALESSIO ABELTINO ALESSANDRO DE BONIS GRUPPO I: DAVIDE PETRI MARCO CAMPEOTTO LUCA GUERRINI DANILO BUDITE GRUPPO H: GABRIELE URBANI ALESSANDRO MENICOCCI MATTEO DE ANGELIS ALESSIO STORTINI GRUPPO L: GIORGIA CAMERLENGO ILARIA COPODICI VERONICA VINCI DIANA GRIGORAS

58 Pagina a scelta multipla 10 sequenze per leggere lintera storia 1 test per riflettere sullimportanza della pasta. La storia attraverso i disegni dei bambini in successione logica I nomi dei bambini delle classi III Pagina a scelta multipla Diagrammi di flusso di cui: 3 ricette; 2 visite guidate. Vari pulsanti di azione N.B. Tutte le figure animate sono pulsanti dazione


Scaricare ppt "CLASSI III DELLA SCUOLA ELEMENTARE G. RODARI DELLISTITUTO COMPRENSIVO TIVOLI BAGNI, ANNO SCLASTICO 2003/04, PROGETTO ALIMENTARE ADOTTA UN ALIMENTO LA."

Presentazioni simili


Annunci Google