La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE IMPRESE ED IL COMMERCIO ESTERO NEL FAR EAST NELLE PROVINCE DI ROMA, FROSINONE, VITERBO E RIETI I settori con maggiori opportunità ed i paesi target.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE IMPRESE ED IL COMMERCIO ESTERO NEL FAR EAST NELLE PROVINCE DI ROMA, FROSINONE, VITERBO E RIETI I settori con maggiori opportunità ed i paesi target."— Transcript della presentazione:

1 LE IMPRESE ED IL COMMERCIO ESTERO NEL FAR EAST NELLE PROVINCE DI ROMA, FROSINONE, VITERBO E RIETI I settori con maggiori opportunità ed i paesi target Roma, 14 Gennaio

2 CONTENUTI Lexport italiano - la composizione dellexport per aree geografiche - limportanza dellarea del Far East Le opportunità per le imprese Unindustria - i settori con maggiori opportunità nel mercato del Far East - i più importanti settori dellarea con le principali opportunità nel mercato del far East - i paesi target con maggiori potenzialità per ogni settore merceologico Crossbridge - il modello di business - i partners e la presenza sul territorio - i servizi 2

3 LEXPORT STA SOSTENENDO LECONOMIA ITALIANA 3 Le esportazioni, in questi anni di recessione, stanno sostenendo leconomia italiana con tassi di crescita significativ i Fonte : Corriere della Sera Durante il primo semestre del 2013 lexport è cresciuto del 3 %, mentre nel 2012 è stato registrato un incremento del 4%-5%. La quota relativa ai prodotti destinati allarea EU, nel primo semestre 2013, ha subito una contrazione del 2 %, mentre cresce del 9%-10% quella extra EU Fonte : IlSole24Ore Solo il 35% delle aziende medio - grandi italiane (con un fatturato superiore ai 7.5mln) esportano i loro prodotti / servizi Fonte: Elaborazione Cribis su dati Camere di Commercio Corriere della Sera 21 Febbraio 2013

4 LEXPORT È ANCORA CONCENTRATO NELLAREA EURO 4 Russia Population (mln ) Age Birth rate ,5% 12,11 GDP Growth 2013 GDP per capita( $) 1,8% Median Age38,8 Internet Users (mln)60 Internet Penetration43% India Population (mln ) Age Birth rate ,2% 20,24 GDP Growth 2013 GDP per capita ($) 4,7% Median Age26,7 Internet Users (mln)100 Internet Penetration8% Asean Population (mln ) Age Birth rate % 17 GDP Growth 2013 GDP per Capita ($) 9,3% Median Age29,1 Internet Users (mln)160 Internet Penetration26% UE Population (mln)509 Age Birth rate GDP Growth 2013 GDP per capita ($) 11,3% 10,19 0,1% Median Age41,8 Internet Users (mln)338 Internet Penetration67% US Population (mln ) Age Birth Rate ,7% 13,66 GDP Growth 2013 GDP per capita ($) 3,5% Median Age37,2 Internet Users (mln)245 Internet Penetration78% Brasile Population (mln ) Age Birth rate ,7% 14,97 GDP Growth 2013 GDP per capita ($) 2,4% Median Age30,3 Internet Users (mln)76 Internet Penetration37% China Population (mln ) Age Birth rate ,4% 12,25 GDP Growth 2013 GDP per capita ($) 7,6% Median Age36,3 Internet Users (mln)480 Internet Penetration36% Lexport italiano è principalmente nellarea Euro, che rappresenta, nel 2012, il 59% del totale Lexport nei paesi emergenti (BRIC e Asean) rappresenta meno del 10% del totale Italia, mentre altri paesi Europei (es.Germania e Francia) esportano in questi paesi un valore significativamente maggiore La diffusione di Internet (già oggi il 40% degli utenti mondiali sono in questi paesi con una penetrazione solo del 30%, rispetto all 80% degli US) accelererà il processo di comunicazione e commercializzazione di beni e servizi Fonte: Eurostat 59% 7% 1,4% 2,7% 2,8% 2,6% 1,2% Export Italiano nel mondo Fonte: dati banca mondiale e FMI 1° sem 2013

5 MENTRE LECONOMIA MONDIALE SI STA SPOSTANDO VERSO NUOVI PAESI EMERGENTI 5 Corriere della Sera La crescita del GDP mondiale nei prossimi anni deriverà dai paesi BRIC e ASEAN che entro il 2050 genereranno, secondo stime del FMI e della Commissione Europea, circa il 50% del GDP mondiale, rispetto allattuale 25% Il peso dellEU nel mondo si ridurrà quindi dallattuale 23% a circa il 15% Fonte: dati banca mondiale e FMI

6 LA CRESCITA ECONOMICA DEL FAR EAST: CINA, GIAPPONE, INDIA E PAESI ASEAN CAGR Cina 8,2352,62 5% Giappone 5,967,37 1% India 1,8424,98 7% Korea Sud 1,13 2,92 3% Indonesia 0,886,04 5% Myanmar0,06 0,6 6% Filippine0,25 3,17 7% Tailandia0,37 1,2 3% Malesia0,3 1,5 4% Vietnam0,16 2,3 7% Singapore0,28 1,5 5% Levoluzione del GDP nel Far East Valori in trilioni di $ Il CAGR del GDP nel periodo Ad eccezione delleconomia matura del Giappone, tutti i paesi del Far East presentano una crescita sostenuta di lungo periodo Fonte: dati banca mondiale e FMI

7 METODOLOGIA SEGUITA PER LIDENTIFICAZIONE DEI SETTORI TRAINANTI DELLEXPORT ITALIANO 7 Nellanalisi di primo livello, sono stati analizzati i settori merceologici italiani attraverso 4 parametri di valutazione: fatturato (totale e realizzato allestero) numero di aziende (totale e segmentato per classe di fatturato) valore aggiunto (rapporto fatturato e costi, numero di marchi registrati e brevetti) penetrazione nei mercati target (quota di mercato dei prodotti italiani in relazione alle importazioni dei singoli paesi) Sono stati così identificati così i 17 settori merceologici con le maggiori potenzialità di sviluppo sui mercati esteri. Nellanalisi di secondo livello i nostri partner locali hanno selezionato gli 8 settori più attrattivi nei paesi target utilizzando dei criteri qualitativi e quantitativi come: la percezione del made in Italy le caratteristiche demografiche (popolazione totale e per classi di età, età media, tasso di natalità) disponibilità finanziaria (GDP pro capite, reddito personale, reddito famigliare) le dinamiche di consumo (consumo domestico, importazioni)

8 I SETTORI TRAINANTI DELLEXPORT ITALIANO 1- Industria alimentare 2- Industria delle bevande 3- Industria Tessile 4- Abbigliamento/Moda 5- Accessori e prodotti in pelle 6- Industria Chimica 7- Industria Farmaceutica 8- Industria Gomme e Plastica 9- Prodotti non metalliferi 10- Metallurgia 11- Prodotti in metallo 12- Apparecchiature elettroniche e elettromedicali 13- Apparecchiature elettriche 14- Produzione di macchinari 15- Automotive 16- Altri mezzi di trasporto 17- Mobili 1- Industria alimentare 2- Industria delle bevande 3- Industria Tessile 4- Moda /abbigliamento 5- Industria Farmaceutica 6- Prodotti in metallo 7- Apparecchiature elettroniche e elettromedicali 8- Produzione di macchinari 8 TOTALITA DEL SISTEMA ECONOMICO ITALIANO ANALISI 1° LIVELLO ANALISI 2° LIVELLO

9 9 Settori con potenzialità all'estero Numero Aziende Export MondoExport Far East > 7.5M di fatturato Valore (mln) % Industria alimentare % Industria delle bevande % Industria Tessile % Abbigliamento % Accessori e prodotti in pelle % Industria Chimica % Industria Farmaceutica % Industria Gomme e Plastica % Prodotti non metalliferi % Metallurgia % Prodotti in metallo % App. elettroniche e elettromedicali % Apparecchiature elettriche % Produzione di macchinari % Automotive % Altri mezzi di trasporto % Mobili % TOTALI % I SETTORI TRAINANTI DELLEXPORT NELLE PROVINCE DI ROMA, RIETI, VITERBO E FROSINONE Fonte: ICE, anno 2012 Le 265 aziende con un fatturato superiore ai 7.5 milioni di Euro generano l80 % del fatturato totale realizzato allestero dai settori merceologici indicati.

10 I SETTORI TRAINANTI DELLEXPORT NELLE PROVINCE DI ROMA, RIETI, VITERBO E FROSINONE Industria Farmaceutica 2 - Prodotti in metallo 3 - Apparecchiature elettroniche e elettromedicali 4 - Produzione di macchinari 1 - Industria alimentare 2 - Industria delle bevande 3 - Industria Tessile 4 – Moda /abbigliamento 5 - Industria Farmaceutica 6 - Prodotti in metallo 7 – Apparecchiature elettroniche e elettromedicali 8 - Produzione di macchinari 1 - Industria Chimica 2 - Industria Farmaceutica 3 - Prodotti in metallo 4 - Apparecchiature elettroniche e elettromedicali 5 - Produzione di macchinari 6 – Automotive 7 – Altri mezzi di trasporto Confrontando i due gruppi evidenziano 4 sovrapposizioni I settori più rappresentativi in termini di export dellarea I settori più attrattivi dellexport italiano

11 11 PAESEEXPORT (Mln )Mix QUOTA MERCATO PRODOTTI ITALIANI SUL TOTALE IMPORT DEL PAESE GIAPPONE 500,0069 %7,6 % CINA 77,0011 %6,9 % COREA DEL SUD 46,006 %6,2 % THAILANDIA 9,001 %5,6 % INDIA 385 %4,2 % INDONESIA 1,500 %4 % MALAYSIA 2,300 %3,5 % SINGAPORE 31,004 %1,7 % VIETNAM 8,501 %1,7 % HONG KONG 13,002 %1,6 % Fonte: ICE, anno 2012 TOTALE 726,30 100% LEXPORT NELLE PROVINCE DI ROMA, RIETI, VITERBO E FROSINONE INDUSTRIA FARMACEUTICA

12 12 PAESEEXPORT (Mln ))Mix QUOTA MERCATO PRODOTTI ITALIANI SUL TOTALE IMPORT DEL PAESE INDIA 14,0011 %7,1 % CINA 52,0042 %4,7 % MALAYSIA 10,008 %3,1 % THAILANDIA 12,0010 %2,9 % COREA DEL SUD 2,002 %2,6 % INDONESIA 4,003 %2,4 % VIETNAM 8,006 %2,3 % SINGAPORE 8,307 %2 % GIAPPONE 2,002 %1,5 % HONG KONG 11,009 %1,2 % Fonte: ICE, anno 2012 TOTALE 123,30 100% LEXPORT NELLE PROVINCE DI ROMA, RIETI, VITERBO E FROSINONE PRODUZIONE DI MACCHINARI

13 13 PAESEEXPORT (Mln )Mix QUOTA MERCATO PRODOTTI ITALIANI SUL TOTALE IMPORT DEL PAESE INDIA 10,009 %1,1 % MALAYSIA 3,003 %0,7 % SINGAPORE 8,508 %0,7 % VIETNAM 0,601 %0,5 % THAILANDIA 5,005 %0,4 % CINA 15,5014 %0,3 % COREA DEL SUD 2,002 % 0,3 % GIAPPONE 9,008 %0,3 % INDONESIA 1,001 %0,3 % HONG KONG 53,0049 %0,2 % Fonte: ICE, anno 2012 TOTALE 107,60 100% LEXPORT NELLE PROVINCE DI ROMA, RIETI, VITERBO E FROSINONE APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI

14 14 PAESEEXPORT (Mln )Mix QUOTA MERCATO PRODOTTI ITALIANI SUL TOTALE IMPORT DEL PAESE INDIA 7,0033 %8,9 % VIETNAM 0,100 %2,2 % CINA 1,306 %2,1 % SINGAPORE 10,0047 %2 % THAILANDIA 0,804 %1,4 % COREA DEL SUD 0,402 %1,2 % HONG KONG 0,301 %1,1 % MALAYSIA 1,407 %0,9 % INDONESIA 0,100 %0,7 % GIAPPONE 0,100 %0,7 % Fonte: ICE, anno 2012 TOTALE 21,50 100% LEXPORT NELLE PROVINCE DI ROMA, RIETI, VITERBO E FROSINONE PRODOTTI IN METALLO

15 15 CROSSBRIDGE SI PROPONE SUL MERCATO IN UN MODO UNICO ED INNOVATIVO Presenza in tutti i paesi da cui ci si aspetta la maggior crescita mondiale nei prossimi anni Partners con presenza storica nei paesi target e con provata e decennale esperienza di gestioni di business complessi Il management locale di CrossBridge ha una grande esperienza di gestione di aziende italiane ed internazionali CrossBridge non fornisce solo indagini di mercato, ma un reale supporto personalizzato strategico ed operativo ai processi di internazionalizzazione CrossBridge lavora con un grande orientamento ai risultati CrossBridge addotta un modello di business modulare, flessibile e adattabile alle esigenze dei singoli clienti Copertura Internazionale Management Locale Modello di business

16 I PARTNERS DI CROSSBRIDGE 16 India Copertura dellintero territorio con presenza di uffici a Mumbai, Delhi, Bangalore e Hyderabad 20 anni di esperienza di Ricerche di mercato, Consulenza strategica e Finanziaria Asean La sede di Reciprocus è a Singapore Partners e rappresentanti diretti sono basati in Indonesia, Malaysia, Vietnam, Cambogia,Thailand e Maynmar Significativa esperienza di Ricerche di mercato, Consulenza strategica e Finanziaria Giappone Reciprocus è rappresentata dalla società di consulenza dellex Presidente di Dun&Bradstreet Japan Significative esperienze in ambito M&A, Ricerche di mercato, Supporto allentrata sul mercato ed esecuzione di campagne di marketing China / Hong Kong Reciprocus è rappresentata dallex Amministratore Delegato di Dun&Bradstreet China Significative esperienze in ambito M&A, Ricerche di mercato, Consulenza strategica e Raccolta di capitali per finanziamenti Solide esperienze e relazioni nel settore pubblico e privato

17 I SERVIZI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE OFFERTI DA CROSSBRIDGE Analisi del mercato Consulenza Strategica Assistenza Implementativa Analizza le opportunità nel mercato target Analisi del paese e dei principali fattori di crescita Analisi nel mercato target dello specifico settore merceologico del cliente Analisi dei principali processi e dei principali vincoli nel mercato di riferimento Analisi dei principali trend di mercato Assiste limplementazione della strategia Assistenza nel processo di selezione del/ dei partners Assistenza al processo di due diligence business dei partners Assistenza e supporto nella formulazione degli accordi con il / i partner Supporto allimplementazione del business Identifica la migliore strategia di penetrazione Identificazione a analsi SWOT dei scenari di penetrazione del mercato Analisi dei principali concorrenti Suggerimento della migliore strategia per entrare nel mercato Supporto allo sviuppo di un congruente piano di business 17 Supporto Strategico al Management locale Supporto al management locale per la definizione della migliore strategia di internazionalizzazione Definizione del modello di business Analisi della fattibilità degli investimenti e supporto alle problematiche fiscali e legali relative ai processi di internazionalizzazione Supporto allimplementazione e set up del business internazionale Supporto alla ricerca di management locale ed internazionale

18 CONCLUSIONI Il territorio è caratterizzato principalmente da aziende operanti nel settore dei servizi, con una dimensione coerente con quella nazionale. Il 98 % registra un fatturato inferiore ai 7.5Mln. Le aziende manifatturiere con un fatturato superiore ai 7.5 Mln hanno una forte propensione allexport. Il 52 % di queste infatti già opera attivamente sui mercati esteri. Le esportazioni nel Far East sono ancora limitate e rappresentano circa il 10 % del totale. Le imprese con le maggiori opportunità e potenzialità per uno sviluppo sui mercati del Far East appartengono ai seguenti settori: - Industria Farmaceutica - Produzione di macchinari - Apparecchiature elettromedicali - Prodotti in metallo Nellarea esistono 103 aziende appartenenti ai 4 settori e con un fatturato superiore ai 7.5 Mln, per le quali è più facilmente individuabile lopportunità di sviluppo nei paesi del Far East. 18

19 CONTATTI CrossBridge Srl L.go Richini, Milano Tel Paolo Engheben Amministratore Unico Mob= Giuseppe Fiore Business Partner Mob= Nicola Rusconi Business Development Manager Mob=


Scaricare ppt "LE IMPRESE ED IL COMMERCIO ESTERO NEL FAR EAST NELLE PROVINCE DI ROMA, FROSINONE, VITERBO E RIETI I settori con maggiori opportunità ed i paesi target."

Presentazioni simili


Annunci Google