La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione all’ astrofotografia L'A.A.R. presenta:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione all’ astrofotografia L'A.A.R. presenta:"— Transcript della presentazione:

1 Introduzione all’ astrofotografia L'A.A.R. presenta:
Foto di Giovanni Leoni (Astrobond69) Savignano sul Rubicone

2 Le 2 categorie principali:
Immagini a lunga posa Immagini in alta risoluzione (hi-res)

3 Alta Risoluzione Strumenti a lunga focale Oggetti luminosi
L’importanza del seeing Tecniche di ripresa mediante webcam Elaborazione filmati ad esempio tramite REGISTAX (http://www.astronomie.be/registax/) Soggetti: Luna e Pianeti

4 Cosa serve? Un telescopio a lunga focale (Schmidt-Cassegrain, Maksutov, Dall-Kirkham, ecc.) Webcam o CCD dedicato Una montatura equatoriale motorizzata Un pc portatile Foto di Raffaele Barzacchi 29 marzo 2012 C14 XLT f/25

5 Foto a lunga posa Per oggetti deboli (deepsky o comete) oppure
Per evidenziare il movimento degli oggetti Foto di Luca Argalia 19 gennaio 2007 Reflex Nikon + Nikkor 21mm Posa: 60 minuti

6 Foto di oggetti deboli L’importanza della giusta FOCALE:
In base al soggetto larghi campi (asterismi, costellazioni, sistemi di nebulose diffuse) soggetti telescopici (ammassi aperti, nebulose diffuse, galassie, ammassi globulari, nebulose planetarie) In base alla difficoltà criticità di inseguimento dimensioni e peso del set-up aumento dei costi

7 Largo campo in Ophiuco Complesso nebulare in Ophiuco con il Cavallo Oscuro, M8 ed M20, di Giovanni Leoni 13 scatti da 350 secondi l'uno con Nikon Nikkor 50 mm f/1.4 (chiuso a f/3) Montatura (non autoguidata - no dithering) Sky-Watcher EQ-6. Notte del 01/04/2011, località Porziano (Assisi).

8 Largo campo nel Cigno Complesso nebulare nella zona della stella Sadr (gamma Cig) – di Giovanni Leoni 20 pose da 8 minuti ciascuna a 800 ISO + 7 dark + 20 flat + 10 darkflat. Somma con DSS ed elaborazione con Photoshop CS3. Strumenti: Pentax 75 SDHF (500mm f/6.7) su montatura EQ6 pro, autoguida con Vixen VMC 110L con SBIG ST5. Maggio 2009.

9 Doppio Ammasso H-Chi Persei
NGC 869 ed NGC 884 (Doppio Ammasso in Perseo) di Giovanni Leoni 15 pose da 3 minuti a 800 ISO + 3 dark + 20 flat + 7 darkflat + 11 bias. Somma con DSS 3.3.0, elaborazione con Photoshop CS3. Strumenti: Canon EOS 350D su telescopio MN 190 Skywatcher (1000mm f/5.6), montatura Orion EQ-G. Località: Spinello (FC). 24/08/2009.

10 M 51 nei Cani da Caccia M51 di Giovanni Leoni. 23 pose da 599 secondi l'una + 7 dark + 30 flat + 45 bias. Strumenti: Canon EOS 40D (raffreddata), telescopio Vixen VMC 200L (1950mm f/9.75), montatura Orion EQ-G. Località: Mastro di Mercato Saraceno (FC). Data: 18/3/2010

11 f/ = focale (mm) / diametro (mm)
Foto di oggetti deboli L’importanza del RAPPORTO FOCALE f/ = focale (mm) / diametro (mm) indica la LUMINOSITA’ fotografica dello strumento: ALTO f/ = poco luminoso BASSO f/ = molto luminoso spesso indica la CORREZIONE ottica: ALTO f/ = strumento ben corretto BASSO f/ = attenzione alle aberrazioni!

12 Foto di oggetti deboli L’importanza della MONTATURA
deve essere EQUATORIALE deve essere ROBUSTA deve essere MOTORIZZATA deve essere PRECISA meglio se con GO-TO meglio se con PORTA AUTOGUIDA

13 Tipologie di accoppiamento telescopio / strumento di ripresa
In parallelo Al fuoco diretto

14 Foto di oggetti deboli Foto ANALOGICHE… …. o DIGITALI?
meno attrezzatura elettronica problema della saturazione della pellicola impossibilità di correggere i difetti al volo …. o DIGITALI? dipendenza da fonti energetiche (batterie, generatori, ecc.) maggior controllo sul processo di scatto maggior SENSIBILITA’ minor “fatica” fisica suddivisione del lavoro in più step personalizzazione totale di tutto il processo, compresa l’elaborazione immagine

15 I problemi della tecnologia digitale
Il rumore elettronico necessità di “sottrarre” il DARK FRAME necessità di raffreddare il sensore I difetti del sensore e del telescopio necessità di usare il FLAT FIELD La scarsa sensibilità al rosso delle d-Reflex necessità di sostituire il filtro IR con uno astronomico

16 d-Reflex o CCD dedicata?
la d-Reflex è più versatile la d-Reflex è più economica la d-Reflex è a colori la CCD è più sensibile la CCD è raffreddata le CCD sono solitamente monocromatiche

17 Foto di oggetti deboli Perché servono DUE telescopi? La montatura
insegue l’oggetto da fotografare Perché servono DUE telescopi? Il computer corregge il puntamento agendo sulla porta “autoguida” della montatura Il telescopio principale riprende Il telescopio “guida” verifica il puntamento su una stella vicina


Scaricare ppt "Introduzione all’ astrofotografia L'A.A.R. presenta:"

Presentazioni simili


Annunci Google