La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La lezione della Farfalla 2. "Un giorno, apparve un piccolo buco in un bozzolo; un uomo che passava per caso si mise a guardare la farfalla che per varie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La lezione della Farfalla 2. "Un giorno, apparve un piccolo buco in un bozzolo; un uomo che passava per caso si mise a guardare la farfalla che per varie."— Transcript della presentazione:

1 La lezione della Farfalla 2

2 "Un giorno, apparve un piccolo buco in un bozzolo; un uomo che passava per caso si mise a guardare la farfalla che per varie ore si sforzava per uscire da quel piccolo buco.

3 Dopo molto tempo, sembrava che essa si fosse arresa ed il buco fosse sempre della stessa dimensione.

4 Sembrava che la farfalla ormai avesse fatto tutto quello che poteva, e che non avesse più la possibilità di fare niente altro.

5 Allora luomo decise di aiutare la farfalla: prese un temperino ed aprì il bozzolo. La farfalla uscì immediatamente.

6 Però il suo corpo era piccolo e rattrappito e le sue ali erano poco sviluppate e si muovevano a stento.

7 Luomo continuò ad osservare perché sperava che, da un momento allaltro, le ali della farfalla si aprissero e fossero capaci di sostenere il corpo, e che essa cominciasse a volare.

8 Non successe nulla! La farfalla passò il resto della sua esistenza trascinandosi per terra con un corpo rattrappito e con le ali poco sviluppate. Non fu mai capace di volare.

9 Ciò che quelluomo, con il suo gesto di gentilezza e con lintenzione di aiutare non capiva, era che passare per lo stretto buco del bozzolo era lo sforzo necessario affinché la farfalla potesse trasmettere il fluido del suo corpo alle sue ali, così che essa potesse volare.

10 . Era la forma con che Dio la faceva crescere e sviluppare

11 A volte lo sforzo é esattamente ciò di cui abbiamo bisogno nella nostra vita.

12 Se Dio ci permettesse di vivere la nostra esistenza senza incontrare nessun ostacolo, saremmo limitati. Non potremmo essere così forti come siamo. Non potremmo mai volare.

13 Chiesi a Dio di essere forte per eseguire progetti grandiosi: Egli mi rese debole per conservarmi nell'umiltà. Domandai a Dio che mi desse la salute per realizzare grandi imprese: Egli mi ha dato il dolore per comprenderla meglio.

14 Gli domandai la ricchezza per possedere tutto: Mi ha fatto povero per non essere egoista Gli domandai il potere perché gli uomini avessero bisogno di me: Egli mi ha dato l'umiliazione perché io avessi bisogno di loro.

15 Domandai a Dio tutto per godere la vita: Mi ha lasciato la vita perché potessi apprezzare tutto. Signore, non ho ricevuto niente di quello che chiedevo, ma mi hai dato tutto quello di cui avevo bisogno e quasi contro la mia volontà.

16 Le preghiere che non feci furono esaudite. Sii lodato o mio Signore,

17 Kirk Kilgour fra tutti gli uomini nessuno possiede quello che ho io!"

18 Kirk Kilgour, nazionale americano e nazionale americano e Campione d'Italia con la squadra romana dell'Ariccia: una brillante carriera spezzata da un tragico incidente che avvenne nel 1976.

19 Durante alcuni esercizi di riscaldamento cadde, provocandosi la lussazione di una vertebra cervicale con conseguente totale paralisi degli arti.

20 Ma lui non si è mai arreso: 26 anni su una sedia a rotelle, dimostrando forza, volontà e coraggio tali da fare invidia ad un campione in piena attività.

21 E come nello sport, in cui la sconfitta fa parte del gioco, egli ha vissuto la "sconfitta" dell'infortunio in positivo, traendone spunto e coraggio agonistico per lottare ancora e tornare a vincere.

22 Il 12 luglio 2002, dopo tanti anni di lotta, il suo cuore si è fermato... ma in noi resta vivo il suo ricordo.

23 La Preghiera che ci ha lasciato rivela la straordinaria ricchezza interiore di un uomo che ha saputo sempre affrontare la vita con serenità e con autentico spirito sportivo.

24

25 La felicità aspetta: quelli che piangono... quelli che soffrono... quelli che cercano... quelli che si sforzano... quelli che si sforzano... quelli che piangono... quelli che soffrono... quelli che cercano... quelli che si sforzano... quelli che si sforzano...

26 ...perché solo queste persone possono apprezzare limportanza di quelle cose che hanno lasciato un segno nella loro vita.

27

28 Gi.C.A e ee e dimostra che puoi superarli. Vivi la vita senza paura, a ffronta tutti gli ostacoli

29

30 Testo - Anonimo. Kirk Kilgour Testo - Anonimo. Preghiera - Kirk Kilgour. Progetto e grafica - Gioia Consoli Andreozzi 2005


Scaricare ppt "La lezione della Farfalla 2. "Un giorno, apparve un piccolo buco in un bozzolo; un uomo che passava per caso si mise a guardare la farfalla che per varie."

Presentazioni simili


Annunci Google