La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

20 NOVEMBRE GIORNATA PER I DIRITTI DELLINFANZIA E DELLADOLESCENZA di Paola e Carla Poppi Anno Scolastico 2007/2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "20 NOVEMBRE GIORNATA PER I DIRITTI DELLINFANZIA E DELLADOLESCENZA di Paola e Carla Poppi Anno Scolastico 2007/2008."— Transcript della presentazione:

1

2 20 NOVEMBRE GIORNATA PER I DIRITTI DELLINFANZIA E DELLADOLESCENZA di Paola e Carla Poppi Anno Scolastico 2007/2008

3 20 NOVEMBRE GIORNATA PER I DIRITTI DELLINFANZIA E DELLADOLESCENZA IL 20 NOVEMBRE 1989 LORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE (ONU) HA APPROVATO LA CONVENZIONE INTERNAZIONALE SUI DIRITTI DELLINFANZIA E DELLADOLESCENZA E UN DOCUMENTO CHE STABILISCE QUALI SONO I DIRITTI DEI BAMBINI E CHE COSA SI DEVE FARE PER RISPETTARLI E ATTUARLI. MOLTI STATI DEL MONDO, COMPRESA LITALIA, HANNO ADERITO ALLA CONVENZIONE E HANNO GARANTITO LIMPEGNO DEI GOVERNI E DEI CITTADINI A PROTEGGERE I BAMBINI. LA CONVENZIONE E ENTRATA IN VIGORE L 1 SETTEMBRE LA CONVENZIONE E UN TESTO LUNGO E SCRITTO CON UN LINGUAGGIO UN PO DIFFICILE. PER AIUTARE I BAMBINI A CAPIRNE IL SENSO E STATA RISCRITTA DAI BAMBINI CON LAIUTO DI UN MAESTRO - SCRITTORE, MARIO LODI.

4 LA CONVENZIONE RISCRITTA DAI BAMBINI ARTICOLO 1 : IL BAMBINO (O BAMBINA) E OGNI ESSERE UMANO FINO A 18 ANNI ARTICOLO 2 : GLI STATI DEVONO RISPETTARE, NEL LORO TERRITORIO, I DIRITTI DI TUTTI I BAMBINI ARTICOLO 3 : TUTTI QUELLI CHE COMANDANO DEVONO PROTEGGERE IL BAMBINO E ASSICURARGLI LE CURE NECESSARIE PER IL SUO BENESSERE ARTICOLO 6 : IL BAMBINO HA DIRITTO ALLA VITA. GLI STATI DEVONO AIUTARLO A CRESCERE ARTICOLO 7 : QUANDO NASCE, UN BAMBINO HA DIRITTO AD AVERE UN NOME ARTICOLO 13 : IL BAMBINO HA DIRITTO DI ESPRIMERSI LIBERAMENTE CON LA PAROLA, LO SCRITTO, IL DISEGNO, LA STAMPA, ECC. ARTICOLO 19: GLI STATI DEVONO PROTEGGERE IL BAMBINO DA OGNI FORMA DI VIOLENZA ARTICOLO 24 : IL BAMBINO DEVE POTER VIVERE IN SALUTE ANCHE CON LAIUTO DELLA MEDICINA ARTICOLO 28 : IL BAMBINO HA DIRITTO ALLISTRUZIONE ARTICOLO 31 : IL BAMBINO HA DIRITTO DI GIOCARE E DI SFOGARSI ARTICOLO 38 :IN CASO DI GUERRA I BAMBINI NON DEVONO ESSERE CHIAMATI A PARTECIPARE SE NON HANNO ALMENO 15 ANNI

5 TUTTI I BAMBINI HANNO DIRITTO AD AVERE UN NOME CARTA DIDENTITA COGNOME……………………………….. NOME………………………………………. NATO/A A………………………………… IL ……………………………………………… OCCHI ……………………………………… CAPELLI ………………………………… IL TUO NOME COME TI CHIAMI ? …………………………………….. CHI TI HA DATO IL TUO NOME ? ………………………………………… IL TUO NOME E SCRITTO IN UN REGISTRO DEL TUO COMUNE, ALLUFFICIO ANAGRAFE.

6 TUTTI I BAMBINI HANNO DIRITTO AD AVERE UNA FAMIGLIA DISEGNA I COMPONENTI DELLA TUA FAMIGLIA

7 TUTTI I BAMBINI HANNO DIRITTO AD ESSERE CURATI E AMATI SONO TANTE LE PERSONE CHE TI VOGLIONO BENE E CHE SI PRENDONO CURA DI TE. SCRIVI I LORO NOMI: …………………………………… …………………………………… …………………………………… …………………………………… …………………………………… …………

8 TUTTI I BAMBINI HANNO DIRITTO DI GIOCARE QUALI SONO I TUOI GIOCHI PREFERITI ? ………………………………………… …………………………………………

9 TUTTI I BAMBINI HANNO DIRITTO AD ESSERE ISTRUITI COME SI CHIAMA LA TUA SCUOLA ? ………………………………………………… E I TUOI INSEGNANTI ? ………………………………………………… ………………………………………………… ………………………………………………… ………………………………………………… QUANTI BAMBINI SIETE NELLA TUA CLASSE ?……………………………. QUALE MATERIA TI PIACE DI PIU? …………………………………………

10 LA BIMBOTECA Ogni classe è una bimboteca. Se vuoi ridere leggi un bimbo allegro. Se vuoi piangere leggi un bimbo triste. Se vuoi sapere leggi un bimbo saggio. Se vuoi indagare leggi un bimbo segreto Se vuoi sognare leggi un bimbo poeta. Se vuoi cantare leggi un bimbo di musica. E se invece ti vuoi annoiare non leggere i bimbi. Lasciali chiusi e muti seduti in bimboteca. Roberto Piumini

11 TUTTI I BAMBINI HANNO DIRITTO AD AVERE DEGLI AMICI COME SI CHIAMANO I TUOI AMICI ? …………………………………… …………………………………… …………………………………… …………………………………

12 COSA SIGNIFICA AVERE DIRITTO ? CERCA IL SIGNIFICATO SUL VOCABOLARIO E SCRIVILO QUI SOTTO : AVERE DIRITTO = ……………………………………………………………………………………………………………….. ……………………………………………………………………………………………………………….. ………………………………………………………………………………………………………………..

13 I DIRITTI DEI BAMBINI SONO UNIVERSALI COSA SIGNIFICA DIRITTI UNIVERSALI ? …………………………………………………………………… …………………………………………………………………… …………………………………………………………………..

14 BISOGNI E DIRITTI PER CRESCERE BENE TUTTI I BAMBINI HANNO BISOGNO DI : ………………………………………… ………………………………………... ……………………………………….. ………………………………………… IN TUTTE LE PARTTI DEL MONDO OGNI BAMBINO HA GLI STESSI BISOGNI, QUINDI GLI STESSI DIRITTI

15 DIRITTI CAPRICCI DIRITTI ANDARE A SCUOLA AVERE MEDICINE QUANDO SI E AMMALATI GIOCARE ESSERE AMATI CAPRICCI ANDARE AL CINEMA TUTTI I SABATI AVERE CARAMELLE IN TASCA AVERE UN GIOCATTOLO NUOVO TUTTI I GIORNI

16 I DIRITTI NON SI DEVONO CONFONDERE CON I CAPRICCI

17 QUANDO TI SENTI FELICE ? SE TUTTI I DIRITTI VENGONO RISPETTATI I BAMBINI POSSONO CRESCERE BENE E DIVENTARE DELLE PERSONE FELICI

18 QUALI SONO PER TE I COLORI DELLA FELICITA ?

19 QUANDO TI SENTI TRISTE ? NEL MONDO CI SONO TANTI BAMBINI CHE VIVONO MALE

20 QUALI SONO PER TE I COLORI DELLA TRISTEZZA ?

21 CI SONO BAMBINI CHE … NON HANNO DA MANGIARE O ACQUA DA BERE

22 CI SONO BAMBINI CHE … NON POSSONO ESSERE CURATI QUANDO SI AMMALANO, PERCHE NON CI SONO MEDICINE

23 CI SONO BAMBINI CHE … NON HANNO UNA FAMIGLIA E VIVONO PER LE STRADE

24 CI SONO BAMBINI … COSTRETTI A LAVORARE TUTTO IL GIORNO O OBBLIGATI A COMBATTERE IN UNA GUERRA

25 CI SONO ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI CHE LAVORANO PERCHE VANGANO RISPETTATI I DIRITTI DEI BAMBINI, COME LUNICEF E AMNESTY INTERNATIONAL

26 DISEGNA UN MONDO DI BAMBINI

27 LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO … saluto cordialmente tutti, in modo particolare e con affetto i bambini, i ragazzi che sono qui. Ho ascoltato in tanti di voi degli accenti molto belli. Avete ripetuto: "Sarebbe bello che…". E ci ponete il problema di come rendere effettivo quello che voi vorreste che si realizzasse. Credo che in parte tocchi a voi stessi. Quando ho sentito domandare "che cosa si può fare per migliorare la situazione", una situazione in cui ancora si sa poco della stessa Carta dell'Onu per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, ho poi trovato la risposta in un altro intervento, quando si è detto che si dovrebbe studiarlo a scuola. Ci vorrebbe del tempo a scuola per discutere dei diritti umani, e quindi anche per conoscere meglio questa Carta.

28 Quel che mi ha molto colpito è che nei vostri interventi si sia parlato dei bambini e degli adolescenti in generale, non solo dei nostri bambini e adolescenti italiani, perché questa è una Carta universale, una Carta che tende ad affermare i diritti, compreso il diritto alla vita, dei bambini e degli adolescenti in tutto il mondo. Ora, io ritengo che certe volte la televisione mostri brutture e violenze che non sarebbe necessario mostrare, però quando mostra bambini che in tante parti del mondo non hanno cibo, bambini che non hanno casa, bambini che sono costretti a fare la guerra, queste immagini è bene che le vediate anche voi e che ricordiate sempre che la causa dei diritti è comune ai bambini e agli adolescenti di tutto il mondo. E per certi aspetti la causa è comune a tutta l'umanità, alle generazioni le più lontane e diverse. LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO

29 IL PRESIDENTE GIORGIO NAPOLITANO FESTEGGIATO DAI BAMBINI, IN OCCASIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE PER I DIRITTI DELL'INFANZIA E DELL'ADOLESCENZA

30 Il percorso è in parte tratto da IL QUADERNONE : per scoprire cosa sono i diritti dei bambini di Amnesty International EGA Editore


Scaricare ppt "20 NOVEMBRE GIORNATA PER I DIRITTI DELLINFANZIA E DELLADOLESCENZA di Paola e Carla Poppi Anno Scolastico 2007/2008."

Presentazioni simili


Annunci Google