La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anna Baldrighi ITIS Cardano PAVIA Una testimonianza di collaborazione positiva tra pari: il ruolo della riflessione metacognitiva GRIMeD 17, Castel San.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anna Baldrighi ITIS Cardano PAVIA Una testimonianza di collaborazione positiva tra pari: il ruolo della riflessione metacognitiva GRIMeD 17, Castel San."— Transcript della presentazione:

1 Anna Baldrighi ITIS Cardano PAVIA Una testimonianza di collaborazione positiva tra pari: il ruolo della riflessione metacognitiva GRIMeD 17, Castel San Pietro Terme (BO), marzo 2011

2 LESPERIENZA DIDATTICA Il contesto Litinerario disciplinare La metodologia Classe prima di trenta alunni in un ITIS di Pavia La risoluzione di problemi con frazioni attraverso luso di rappresentazioni grafiche e simboliche Il tutoraggio reciproco La riflessione metacognitiva

3 Il tutoraggio reciproco Il dialogo tra pari collaborazione di due o tre alunni I ruoli tutor e alunno emergono e si intrecciano La valorizzazione apprendimento significativo situazione di benessere

4 La valorizzazione delle risorse di ogni alunno Nellattività disciplinare Attraverso il dialogo sul compito matematico Cerca strategie Argomenta le sue idee Costruisce procedimenti Condivide e collabora Si responsabilizza Aumenta lautostima Nella riflessione metacognitiva Attraverso la scheda individuale Ripensa alle difficoltà incontrate Riflette sulle strategie messe in atto Ragiona sulla natura e validità del processo cognitivo Ricorda le modalità di collaborazione

5 IL CASO DI DUE ALUNNI Lalunno L. Di carattere chiuso e introverso Fatica a relazionarsi Apprendimento non lineare Evidenzia ripetute e misteriose assenze È a disagio con i compagni Lalunno G. Di carattere estroverso e … un po spavaldo Capace di relazionarsi Intuitivo ma … Poco motivato nello studio e con risultati non regolari Non ha rapporti con L.

6 Scelta azzardata?

7 ESERCIZIO 1 IL TESTO Considera la seguente rappresentazione A B C D 1 Completa le seguenti frasi inserendo unopportuna frazione. La parte bianca B risulta ………… di A La parte gialla C risulta ……… di A La parte nera D risulta …………... di B La parte nera D risulta …………... di A 2 Utilizzando A, B, C, D riscrivi in modo simbolico le relazioni trovate al punto 1. 3 Trova altre relazioni tra le parti rappresentate. LATTIVITA di L. – G. Risoluzione corretta dellesercizio Coinvolgimento positivo di entrambi gli alunni Collaborazione attiva e ininterrotta

8 LA RIFLESSIONE INDIVIDUALE … Il processo cognitivo Le risposte di L. Qual è stata la maggiore difficoltà che avete incontrato? Usare i simboli matematici Qual è lidea fondamentale che vi ha permesso di concludere? Usare per ogni lettera più formule Le risposte di G. Qual è stata la maggiore difficoltà che avete incontrato? Comprendere il testo Qual è lidea fondamentale che vi ha permesso di concludere? Le formule utilizzate ed il ricordo dellesercizio simile precedentemente svolto

9 LA RIFLESSIONE INDIVIDUALE … La collaborazione Le risposte di L. Se hai ricevuto un aiuto... spiega Mi ha aiutato a capire meglio la figura Se hai aiutato... spiega il suggerimento dato Di usare per ogni lettera più formule Le risposte di G. Se hai aiutato... spiega il suggerimento dato Utilizzare le formule in base alle lettere (della figura) Se hai ricevuto un aiuto... spiega Ha avuto lidea di utilizzare i simboli maggiore o minore

10 ESERCIZIO 2 IL TESTO Paolo ha interrato 1/3 di un palo, poi ha dipinto di rosso 1/4 della parte non interrata. Fai un disegno che sia la rappresentazione di tale situazione Scrivi la relazione che esiste tra la parte colorata e lintero palo Scrivi la relazione che esiste tra la parte esterna non colorata e lintero palo LATTIVITA di L. – G. Coinvolgimento costante dei due alunni Collaborazione positiva che porta alla corretta soluzione dellesercizio Effettiva condivisione dei processi cognitivi

11 LA RIFLESSIONE INDIVIDUALE … Il processo cognitivo Le risposte di L. Qual è stata la maggiore difficoltà che avete incontrato? Utilizzare una rappresentazione grafica opportuna Qual è lidea fondamentale che vi ha permesso di concludere? Leggere meglio il testo Le risposte di G. Qual è stata la maggiore difficoltà che avete incontrato? Comprendere il testo Qual è lidea fondamentale che vi ha permesso di concludere? La comprensione degli esercizi

12 LA RIFLESSIONE INDIVIDUALE … La collaborazione Le risposte di L. Aiuto ricevuto Mi ha fatto ragionare meglio Suggerimento dato Gli ho suggerito il procedimento dopo aver visto meglio il disegno Le risposte di G. Suggerimento dato Ho avuto lidea delle lettere e della legenda per essere più ordinati Aiuto ricevuto Mi ha fatto ragionare meglio sul testo

13 ESERCIZIO 4 IL TESTO Inventa il testo di un problema che richieda di calcolare 2/3 di 3/4. Rappresenta graficamente la situazione. LATTIVITA Ciascun alunno affronta il compito con serietà e determinazione e si lascia guidare dal compagno di cui si fida Costruiscono insieme una soluzione corretta e completa di cui sono molto soddisfatti

14 LA RIFLESSIONE INDIVIDUALE … Il processo cognitivo Le risposte di L. Qual è stata la maggiore difficoltà che avete incontrato? Individuare la strategia da seguire Qual è lidea fondamentale che vi ha permesso di concludere? Inventare il problema dopo aver letto il comando Le risposte di G. Qual è stata la maggiore difficoltà che avete incontrato? Trovare il testo adatto Qual è lidea fondamentale che vi ha permesso di concludere? E stato molto semplice il testo lo abbiamo scelto noi e dopo non abbiamo avuto difficoltà

15 LA RIFLESSIONE INDIVIDUALE … La collaborazione Le risposte di L. Aiuto ricevuto Ha avuto più fantasia di me nellinventare il problema in poco tempo Suggerimento dato Ho cercato di spiegargli i passaggi che dovevamo fare Le risposte di G. Suggerimento dato Io ho avuto lidea del testo avendo già calcolato il risultato Aiuto ricevuto Ha disegnato il grafico in modo opportuno avendo già in mente cosa fare

16 La scelta è stata positiva!

17 La scheda di riflessione: quali vantaggi? Ho potuto verificare la positività della scelta effettuata per la coppia Ho controllato le dinamiche interne alla coppia e leffettiva collaborazione tra gli alunni Ho potuto valutare e poi valorizzare il grado di consapevolezza dei loro limiti e delle risorse utilizzate per superare le difficoltà

18 Levoluzione positiva L. non ha più fatto assenze E stato guidato a riconoscere il proprio valore e a vederlo riconosciuto dal compagno Si è sentito accolto e valorizzato Ha avuto loccasione di riscoprire le sue risorse in matematica e nei rapporti interpersonali

19 La collaborazione continua…!


Scaricare ppt "Anna Baldrighi ITIS Cardano PAVIA Una testimonianza di collaborazione positiva tra pari: il ruolo della riflessione metacognitiva GRIMeD 17, Castel San."

Presentazioni simili


Annunci Google