La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Laboratorio informatico I SOFTWARE SISTEMA OPERATIVO Francesco Tura © F. Tura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Laboratorio informatico I SOFTWARE SISTEMA OPERATIVO Francesco Tura © F. Tura."— Transcript della presentazione:

1 1 Laboratorio informatico I SOFTWARE SISTEMA OPERATIVO Francesco Tura © F. Tura

2 2 SOFTWARE SOFTWARE DI BASE Programmi che gestiscono il funzionamento del calcolatore SOFTWARE APPLICATIVO Programmi dedicati allo svolgimento di funzioni specifiche © F. Tura

3 3 Software di Base Sistema Operativo Firmware sulla ROM © F. Tura

4 4 Sistema Operativo Allaccensione del calcolatore il firmware presente sulla ROM provvede a caricare le istruzioni fondamentali del Sistema Operativo sulla RAM, ove rimangono per tutto il tempo del funzionamento del calcolatore È un insieme di programmi residente nella memoria di massa Resta in esecuzione dallaccensione del calcolatore fino al suo spegnimento © F. Tura

5 5 Funzioni del Sistema Operativo Organizzazione delle memorie di massa e gestione delle unità periferiche Comunicazione utente calcolatore (interfaccia) Controllo dellesecuzione degli altri programmi (ossia del software applicativo) © F. Tura

6 6 Funzioni del Sistema Operativo Comunicazione utente calcolatore SISTEMI OPERATIVI AD INTERFACCIA A CARATTERE -> comandi <- messaggi SISTEMI OPERATIVI AD INTERFACCIA GRAFICA (GUI-GRAPHIC USER INTERFACE) -> menu, bottoni, icone, finestre <- finestre © F. Tura

7 7 comandi: stringhe alfanumeriche (parole) digitate sulla tastiera dallutente, alle quali sono associate nel S.O. delle specifiche operazioni (o esecuzioni di programmi) messaggi: frasi in linguaggio naturale (inglese o altra lingua) che il S.0. fa apparire sul video in risposta ad un comando inviato dallutente e che lo mettono al corrente sullo stato di esecuzione del comando impartito SISTEMI OPERATIVI AD INTERFACCIA A CARATTERE © F. Tura

8 8 finestre: aree di schermo dotate di attributi grafici omogenei, spesso ridimensionabili, sulla quale possono intervenire sia lutente (per impartire ordini al sistema operativo o per immettere dati) sia il sistema operativo (per comunicare con lutente) menu, bottoni, icone: simboli grafici su cui lutente può intervenire cliccando con il mouse per impartire comandi al sistema operativo SISTEMI OPERATIVI AD INTERFACCIA GRAFICA GUI = GRAPHICAL USER INTERFACE © F. Tura

9 9 Funzioni del Sistema Operativo Organizzazione delle memorie di massa e gestione delle unità periferiche u Il S.O. gestisce la memorizzazione dellinformazione in modo che sia possibile reperirla agevolmente da parte dellutente e del sistema stesso CIÒ AVVIENE MEDIANTE LORGANIZZAZIONE DELLE MEMORIE DI MASSA IN FILE E CARTELLE (DIRECTORY) u Il S.O. gestisce tutte le operazioni di input/output, curando il trasferimento delle informazioni da e per le periferiche interessate secondo le istruzioni impartite dallutente o dal programma in esecuzione © F. Tura

10 10 Organizzazione dellinformazione sulle memorie di massa È gestita dal Sistema Operativo, in particolare, dal programma File System, che costituisce una visione astratta dei file sulla memoria di massa La memorizzazione di tutte le informazioni è organizzata in file e cartelle (= directory) © F. Tura

11 11 Organizzazione dellinformazione sulle memorie di massa Ogni file può contenere: dati istruzioni di un programma FILE Deposito virtuale di informazioni omogenee © F. Tura

12 12 Organizzazione dellinformazione sulle memorie di massa Un file viene identificato con un nome ed una estensione: si tratta di due stringhe alfanumeriche separate da un punto es: capitolo1.doc nomeestensione Lestensione non è obbligatoria ma utile per identificare il tipo di file

13 13 Organizzazione dellinformazione sulle memorie di massa I file vengono raggruppati in cartelle (directory), ciascuna identificata da un nome CARTELLA (DIRECTORY) contenitore virtuale di file e/o di altre cartelle secondo una struttura ad albero ramificato © F. Tura Allinterno della stessa cartella NON possono esistere più cartelle con lo stesso nome NÉ più file con lo stesso nome e la stessa estensione.

14 14 Funzioni del Sistema Operativo Controllo dellesecuzione degli altri programmi u Il S.O. gestisce il caricamento di un programma del quale lutente (tramite tastiera o mouse) e/o un altro programma in esecuzione abbiano richiesto lesecuzione IL S. O. TRASFERISCE (COPIA) LE ISTRUZIONI DEL PROGRAMMA DA ESEGUIRE DALLA MEMORIA DI MASSA ALLA MEMORIA RAM, OVE LA CPU PUÒ ANDARE A REPERIRLE ED ESEGUIRLE u Il S.O. gestisce anche lassegnazione alternata della CPU alle istruzioni dei vari programmi eventualmente caricati contemporaneamente nella RAM (ossia virtualmente in esecuzione contemporanea) © F. Tura

15 15 Esempi di Sistemi Operativi Ad interfaccia a carattere MacOS (in tutte le sue versioni) funziona su macchine con CPU PowerPC (Apple) Ad interfaccia grafica (GUI = Graphical User Interface) WINDOWS (in tutte le sue versioni) funziona su macchine con CPU Intel Pentium o equivalenti (es. AMD) DOS © F. Tura

16 16 Software Applicativo © F. Tura u Fa parte del software applicativo qualsiasi programma che serve a far svolgere al computer una specifica funzione tra le tante possibili Esempi: redazione di un testo gestione della contabilità gestione di un archivio di dati realizzazione di un disegno o grafico comunicazione tramite posta elettronica consultazione di informazioni in rete ecc.

17 17 Caratteristiche del Software Applicativo Deve essere compatibile con il Sistema Operativo, poiché dipende da questultimo per lesecuzione Si divide in due categorie: CUSTOM MADE prodotto su esigenza specifica PACKAGE prodotto su larga scala © F. Tura

18 18 Software applicativo custom made Programmi elaborati su ordinazione da parte di programmatori allo scopo di soddisfare esigenze peculiari del committente È utilizzabile solamente dal committente Ha un costo più elevato rispetto al package Viene fornito su commessa © F. Tura

19 19 Software applicativo package Programmi standardizzati prodotti su larga scala per una utenza avente esigenze identiche o affini È utilizzabile da diversi utenti Ha un costo più contenuto rispetto al custom made Viene distribuito nella rete commerciale Es: package (pacchetto) Microsoft Office © F. Tura

20 20 Alcuni tipi di programmi package u Programmi per lelaborazione di testi (word processing) u Programmi per lelaborazione di fogli elettronici u Programmi per la gestione di archivi (database) u Programmi per la gestione di posta elettronica ( ) u Programmi per lelaborazione di diapositive digitali (slide) u Programmi per la navigazione in Internet (browsing) u Programmi per lelaborazione di immagini u Programmi di per lassistenza nella progettazione (CAD) u ecc. © F. Tura

21 21 WINDOWS È un Sistema Operativo ad interfaccia grafica prodotto dalla Microsoft, che viene utilizzato su computer con CPU Intel Pentium od equivalenti (es. AMD) Le sue versioni più recenti sono Windows2000, WindowsXP, Windows Vista © F. Tura

22 22 Linterfaccia Instaura il dialogo fra utente e sistema operativo. Interfaccia © F. Tura

23 23 Linterfaccia grafica Finestre Menù Bottoni Icone Mouse © F. Tura

24 24 Icone Simboli grafici che hanno un rapporto di somiglianza con la realtà, e vengono utilizzati per rappresentare determinate funzioni del sistema (es.: file, azioni, programmi, ecc.). © F. Tura

25 25 Finestre Aree di schermo dotate di attributi grafici omogenei, spesso ridimensionabili, nella quale vengono visualizzati immagini, testo, icone e sulla quale, a seconda dei casi, possono intervenire sia lutente (per impartire ordini al sistema operativo o per immettere dati) sia il sistema operativo (per comunicare con lutente). © F. Tura

26 26 Tipi di Finestre Finestre modali Finestre di dialogo Con esse il Sistema Operativo si rivolge allutente ogni volta che è necessaria una decisione od una conferma da parte di questultimo. Vengono utilizzate dal Sistema Operativo per porre una domanda specifica allutente (spesso richiesta del software applicativo in quel momento in esecuzione) e prevedono uno o più bottoni mediante i quali lutente deve rispondere. Con esse lutente si rivolge al Sistema Operativo per impartire istruzioni riguardo alle impostazioni dellapplicazione attiva. Finestre dellinterfaccia grafica Illustrano allutente il contenuto delle memorie di massa. © F. Tura

27 27 Finestra di interfaccia grafica Estensione a tutto schermo Riduzione a icona Chiusura © F. Tura

28 28 Finestra modale Dimensioni fisse Simbolo di Alert Nome del software applicativo in esecuzione Chiusura © F. Tura

29 29 Finestra di dialogo Chiusura Help in linea © F. Tura

30 30 Multitasking Windows è in grado di eseguire (virtualmente) in contemporanea vari programmi, ognuno dei quali viene visualizzato in una propria finestra. © F. Tura

31 31 Plug and Play Windows esamina automaticamente il sistema hardware, ricercando eventuali nuove unità periferiche collegate, al fine di facilitare laccesso ad esse e leventuale installazione del software che le dovrà gestire © F. Tura

32 32 Cartelle (directory) e file in Windows Le cartelle (directory) vengono rappresentate con icone gialle a forma di cartella da archivio, facendo doppio clic con il tasto sinistro sulle quali si apre una finestra che evidenzia il contenuto (file e/o altre cartelle). I file vengono rappresentati con icone che indicano il tipo di file: il sistema assegna automaticamente licona corrispondente al programma che li ha creati se lestensione è uguale a quella che verrebbe data dal programma stesso, altrimenti viene visualizzata licona standard di Windows. © F. Tura

33 33 Cambio dei nomi di file e cartelle Per cambiare nome ai file o alle cartelle si può agire alternativamente in uno dei seguenti modi: Si seleziona il file (o la cartella) con un clic del tasto sinistro del mouse sullicona che lo/la identifica, poi si seleziona dal menù File la voce Rinomina. Successivamente si inserisce da tastiera il nuovo nome. Si fa clic con il tasto destro del mouse sullicona che identifica il file o la cartella, facendo in tal modo apparire una finestra-menù dal quale si seleziona poi la voce Rinomina. Successivamente si inserisce da tastiera il nuovo nome. Un file può essere rinominato solo se in quel momento non è in uso e se si dispone dei diritti di modifica/cancellazione su di esso © F. Tura

34 34 Scrivania (desktop) di Windows È larea di sfondo dello schermo che appare allavvio di Windows Rappresenta lintero ambiente di lavoro. Può essere personalizzato dallutente, così da contenere le icone che permettono laccesso alle risorse (memorie, periferiche, ecc.) e alle funzioni più utilizzate nelluso corrente che egli fa del calcolatore. © F. Tura

35 35 Alcune icone particolari Permette di accedere (con doppio clic) alle memorie di massa del calcolatore o alle unità periferiche collegate e/o disponibili in rete Permette di accedere (con doppio clic) alle memorie di massa di calcolatori collegati e raggiungibili in rete (es. server) © F. Tura

36 36 Cestino Rappresenta una particolare directory dellHD la quale funge da deposito temporaneo di file e/o cartelle in attesa della eliminazione definitiva File e cartelle possono essere eliminate tramite trascinamento (clic sx+trascinamento con il mouse) della corrispondente icona su quella del Cestino NON è possibile aprire file collocati nel cestino: file o cartelle nel cestino possono essere recuperati tramite trascinamento della corrispondente icona fuori dal cestino (sul desktop o su altra icona di cartella) Alcune icone particolari © F. Tura

37 37 Collegamento Desktop Icona puntatore ad un file (o ad una cartella) che si trova in realtà in una cartella diversa (anche, eventualmente, su di una diversa unità di memoria di massa) rispetto a quella in cui è licona collegamento. Con un doppio clic su di essa viene richiamato il file (o la cartella) collegato, ovunque esso si trovi. Le icone del collegamento sono identiche a quelle dellelemento cui punta, con laggiunta di una piccola freccia in basso a sinistra. Per creare un collegamento si usa il tasto destro del mouse. © F. Tura

38 38 Mouse: principali funzioni Tasto sinistro Aprire, chiudere e ridimensionare finestre, attivare menu a tendina, ecc. Mandare in esecuzione i programmi (doppio clic sullicona del file) Operare scelte nelle finestre modali (clic sui bottoni) Operare scelte in menu e finestre di dialogo Aprire i file leggibili (doppio clic sullicona del file) Spostare file o directory da una directory allaltra (clic + trascinamento) © F. Tura

39 39 Mouse: principali funzioni Tasto destro CLIC SU ICONE PER : Creare e/o eliminare collegamenti Copiare un file da una directory in unaltra Mostrare e/o modificare proprietà di dischi, directory e file CLIC SULLO SFONDO PER: Creare nuove cartelle (directory) Mostrare e/o modificare proprietà della finestra (colore, disposizione icone, tipo di visualizzazione, ecc.) © F. Tura

40 40 Mouse: principali funzioni Rotellina centrale CONSENTE DI : Scorrere velocemente il contenuto di un file leggibile o di una pagina Web © F. Tura

41 41 Menu Start [Avvio] Si attiva con un clic sul bottone che si trova a sinistra sulla barra delle applicazioni [ parte in fondo allo schermo su cui sono presenti i nomi dei programmi applicativi in quel momento in esecuzione] e riportante il simbolo di Windows e la parola Start o Avvio È costituito da alcune voci principali, tra le qual Programmi [Tutti i programmi] Cerca Guida in linea [e supporto tecnico] Chiudi sessione [Spegni computer] NB: Le voci del menu Start [Avvio] possono cambiare a seconda della versione di Windows © F. Tura

42 42 Menu Start Programmi [Tutti i programmi] Attiva un sottomenu contenente programmi (eventualmente suddivisi in gruppi di programmi) di uso frequente, che è possibile selezionare e mandare in esecuzione con il bottone sinistro del mouse. © F. Tura

43 43 Menu Start Cerca Trova qualsiasi file o cartella (directory), presente su qualsiasi disco locale o remoto (accessibile), di cui non si conosca la posizione, utilizzando svariati criteri di ricerca (nome, estensione, testo contenuto, data di creazione, ecc.) in alternativa o in contemporanea. © F. Tura

44 44 Menu Start Guida in linea [e supporto tecnico] Attiva la guida (help) in linea di Windows: tale operazione è possibile anche da qualsiasi finestra di dialogo, facendo clic sul bottone in alto a sinistra su cui è raffigurato un punto interrogativo. © F. Tura

45 45 Menu Start Esegui Serve per mandare direttamente in esecuzione un programma di cui si conosca il nome del file eseguibile corrispondente, senza doverlo ricercare nelle cartelle delle varie unità. © F. Tura

46 46 Menu Start Chiudi sessione [Spegni Computer] Il computer su cui sia installato il sistema operativo Windows non deve essere spento (né riavviato) semplicemente portando linterruttore nella posizione OFF. Occorre prima selezionare Chiudi Sessione [Spegni Computer] dal Menu Start, che dà luogo a diverse ulteriori possibilità di scelta, tra le quali l Arresta il Sistema [Spegni] l Riavvia il Sistema [Riavvia] © F. Tura


Scaricare ppt "1 Laboratorio informatico I SOFTWARE SISTEMA OPERATIVO Francesco Tura © F. Tura."

Presentazioni simili


Annunci Google