La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL SISTEMA CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DI IMPRESE PER LITALIA Bucarest, 9 dicembre 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL SISTEMA CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DI IMPRESE PER LITALIA Bucarest, 9 dicembre 2010."— Transcript della presentazione:

1 IL SISTEMA CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DI IMPRESE PER LITALIA Bucarest, 9 dicembre 2010

2 Confindustria 2 LA SEDE NAZIONALE Confindustria

3 3 nasce nel 1910 svolge attività di lobby e di servizio per le imprese associate è la Confederazione più antica con una tradizione di rappresentanza radicata e articolata su tutto il territorio ed in tutti i principali settori produttivi rappresenta in modo esclusivo il settore industriale, per tutte le tipologie di imprese sia a livello politico che sindacale 1910/2010 CENTENARIO CONFINDUSTRIA CONFINDUSTRIA

4 Confindustria 4 Tutelare gli interessi delle imprese per sviluppare il Paese LA MISSION

5 Confindustria 5 promuovere, nella società e presso gli imprenditori, la coscienza dei valori sociali e civili ed i comportamenti propri della imprenditorialità nel contesto di una libera società in sviluppo rappresentare e tutelare il settore della produzione di beni e/o servizi con organizzazione industriale nella sua evoluzione culturale, economica e produttiva, per i rapporti con le istituzioni ed amministrazioni, con le organizzazioni economiche, politiche, sindacali e sociali nazionali, comunitarie ed internazionali concorrere a promuovere con le Istituzioni, le organizzazioni economiche, politiche, sociali e culturali del Paese e dellUnione Europea – e con similari o sinergiche istituzioni ed organizzazioni in campo internazionale – spirito e forme di collaborazione che consentano di perseguire in comune più vaste finalità di progresso e sviluppo GLI SCOPI

6 Confindustria 6 Confindustria 18 Confindustrie Regionali 103 Associazioni territoriali 23 Federazioni di settore 3 Federazione di scopo 98 Associazioni di categoria 19 Soci Aggregati Imprese Confindustria, le Associazioni territoriali, le Associazioni di categoria, le Confindustrie regionali e le Federazioni di settore, Costituiscono il sistema della rappresentanza delle imprese produttrici di beni e/o servizi con organizzazione industriale IL SISTEMA CONFINDUSTRIA 264 articolato in 264 organizzazioni

7 Confindustria 7 LASSETTO ISTITUZIONALE Le imprese possono entrare a far parte del Sistema attraverso i soci effettivi di Confindustria: le Associazioni territoriali o le Associazioni di categoria/Federazioni di settore o attraverso entrambe. SOCI DIRETTI Associazioni territoriali Associazioni di categoria Federazioni di settore ALTRE COMPONENTI DEL SISTEMA Confindustrie regionali Federazioni di scopo Soci aggregati

8 Confindustria ASSOCIAZIONI TERRITORIALI costituite da imprese operanti in un determinato ambito territoriale, indipendentemente dallattività svolta 98 ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA costituite da imprese di tutto il territorio nazionale con attività produttive omogenee ed affini 23 FEDERAZIONI DI SETTORE costituite da Associazioni di categoria aderenti o meno direttamente a Confindustria, che siano affini per interessi e/o problemi economici, tecnico/produttivi, sindacali e del lavoro, di mercato e promozionali LASSETTO ISTITUZIONALE

9 Confindustria 9 18 CONFINDUSTRIE REGIONALI costituite obbligatoriamente dalle Associazioni territoriali 3 FEDERAZIONI DI SCOPO aggregano le Associazioni di categoria per il raggiungimento di un obiettivo comune o la realizzazione di un progetto su tematiche definite 19 SOCI AGGREGATI 19 settori collegati – diritti e doveri affievoliti LASSETTO ISTITUZIONALE

10 Confindustria 10 Ogni componente del sistema ha una competenza specifica in funzione del livello dellinterlocutore istituzionale di riferimento. Lobiettivo è che limpresa sia tutelata dallAssociazione più vicina al luogo in cui si assumono le decisioni politico-amministrative. LE COMPETENZE Spettano: a Confindustria, se di interesse generale alle Federazioni di settore/Associazioni di categoria, se di interesse settoriale Spettano: a Confindustria, se di interesse generale alle Federazioni di settore/Associazioni di categoria, se di interesse settoriale Materie comunitarie e/o riservate allo Stato Materie concorrenti Stato - Regioni Spettano: a Confindustria per la definizione dei principi fondamentali di interesse generale alle Federazioni di settore o alle Categorie, sempre con il coordinamento di Confindustria, per la definizione dei principi fondamentali di interesse settoriale alle Confindustrie regionali, con il coordinamento di Confindustria, per lattività legislativa Spettano: a Confindustria per la definizione dei principi fondamentali di interesse generale alle Federazioni di settore o alle Categorie, sempre con il coordinamento di Confindustria, per la definizione dei principi fondamentali di interesse settoriale alle Confindustrie regionali, con il coordinamento di Confindustria, per lattività legislativa

11 Confindustria 11 Spettano: alle Confindustrie regionali con il coordinamento di Confindustria. Sono di competenza esclusiva delle Federazioni di settore e/o delle Associazioni di categoria le materie inerenti gli specifici prodotti/servizi rappresentati. Spettano: alle Confindustrie regionali con il coordinamento di Confindustria. Sono di competenza esclusiva delle Federazioni di settore e/o delle Associazioni di categoria le materie inerenti gli specifici prodotti/servizi rappresentati. Materie attribuite in via esclusiva alle Regioni Spettano: alle Associazioni territoriali, con il coordinamento della Confindustria regionale interessata. Spettano: alle Associazioni territoriali, con il coordinamento della Confindustria regionale interessata. Materie delegate dalle Regioni agli Enti locali LE COMPETENZE

12 Confindustria imprese dipendenti Fonte: Registro imprese LA BASE ASSOCIATIVA

13 Confindustria 13 LA BASE ASSOCIATIVA I settori di attività Fonte: Registro imprese

14 Confindustria 14 Imprese Dipendenti LA BASE ASSOCIATIVA Fonte: Registro imprese La dimensione ,2% 0-0 0,0% ,7% ,9% >250 46,2% ,0% >250 2,9% ,1% ,1% 0-0 2,9%

15 Confindustria 15 N.E. 37,3% Centro 19,9% Sud 18,5% N.O. 24,3% Imprese N.E. 44,6% Sud 11,3% N.O. 25,0% Centro 19,1% Dipendenti Fonte: Registro imprese LA BASE ASSOCIATIVA La distribuzione per area geografica

16 Confindustria 16 Fonte: Registro imprese Attività manifatturieraAltro Attività manifatturiera 50,0 Altro 50,0 Servizi 34,3 Commercio 4,6 Costruzioni11,1 Attività manifatturiera 65,3 Altro 34,7 Servizi 18,4 Commercio 1,5 Costruzioni14,8 LA BASE ASSOCIATIVA Come è cambiata la rappresentanza Imprese

17 Confindustria 17 Fonte: Registro Imprese LA BASE ASSOCIATIVA Chi e cresciuto di piu in %

18 Confindustria 18 LA BASE ASSOCIATIVA Fonte: Registro Imprese + 5,5 dicembre 2002 dicembre 2003 dicembre 2004 dicembre 2005 dicembre 2006 dicembre 2007 dicembre 2008 dicembre ,7 + 2,5 + 2,6 + 2,7 + 4,3 Incrementi % anno su anno n. aziende + 0,4 Sviluppo imprese associate

19 Confindustria 19 LA BASE ASSOCIATIVA Fonte: Registro Imprese + 5,7 dicembre 2002 dicembre 2003 dicembre 2004 dicembre 2005 dicembre 2006 dicembre 2007 dicembre 2008 dicembre ,2 + 2,4 + 3,4 + 6,0 Incrementi % anno su anno n. dipendenti + 3, n. dipendenti + 2,4 Sviluppo dipendenti associati

20 Confindustria 20 La governance di Confindustria è esercitata dagli imprenditori associati che, attraverso le Associazioni di appartenenza, esprimono i propri rappresentanti negli Organi. Gli Organi previsti e regolati dallo statuto: LA GOVERNANCE VICE PRESIDENTI DI DIRITTO PRESIDENTE VICE PRESIDENTI ELETTIVI CONSIGLIO DIRETTIVO PROBIVIRIGIUNTA REVISORI CONTABILI ASSEMBLEA DEI SOCI

21 Confindustria 21 LA GOVERNANCE è lorgano sovrano, cui partecipano tutte le Associazioni attraverso i propri rappresentanti delegati. I voti sono attribuiti in misura proporzionale ai contributi versati. Assume tutte le decisioni fondamentali per la vita associativa (elezione Presidente, organi di gestione e di controllo; approvazione bilancio e delibera contributiva; modifiche statutarie; scioglimento) è lorgano collegiale allargato composto da rappresentanti delle diverse componenti (ogni componente ha 1 voto). Definisce le direttive generali dell'azione associativa; promuove ed attua ogni iniziativa utile al raggiungimento degli scopi statutari ed alla partecipazione alla vita associativa. è lorgano collegiale ristretto (Presidente, Vice Presidenti e componenti eletti dalla Giunta) (ogni componente ha 1 voto). Decide la conduzione strategica ed operativa della Confederazione. ASSEMBLEAASSEMBLEA GIUNTAGIUNTA CONSIGLIO DIRETTIVO

22 Confindustria 22 LA GOVERNANCE è eletto dallAssemblea su proposta della Giunta. Ha la rappresentanza legale della Confederazione. sono eletti (in numero di 15) dallAssemblea con funzioni di controllo sul corretto svolgimento della vita associativa, di interpretazione delle norme confederali, di risoluzione delle controversie fra gli associati. sono 7 (5 effettivi e 2 supplenti) e svolgono funzioni di vigilanza sullandamento della gestione economica e finanziaria della Confederazione. PRESIDENTEPRESIDENTE PROBIVIRIPROBIVIRI REVISORI CONTABILI

23 Confindustria 23 La Piccola Industria ha lo scopo di tutelare le imprese di minori dimensioni quale espressione dei valori del mercato e della concorrenza e di promuoverne lo sviluppo con quello economico e sociale del Paese. A livello territoriale, la rappresentanza si articola in: LA PICCOLA INDUSTRIA Comitati Provinciali (presso le Territoriali), con il compito di analizzare i bisogni di rappresentanza delle PMI nelle specifiche realtà locali e di trasferire, a livello provinciale, i risultati dell'attività regionale e viceversa Comitati Regionali (presso le Confindustrie Regionali), con lobiettivo di supportare il monitoraggio delle politiche regionali ed europee di interesse della regione e di tutelare in ambito regionale le piccole imprese. A livello nazionale, il coordinamento è affidato al Consiglio Centrale che determina le posizioni delle PMI sulle questioni generali interessanti l'industria; ha funzioni direttive ed elettive sulle rappresentanze e delibera sulle proposte da sottoporre agli Organi confederali.

24 Confindustria 24 I Giovani Imprenditori svolgono tradizionalmente il ruolo di coscienza critica allinterno del Sistema confederale e di laboratorio dellinnovazione nei confronti della società civile. Sono organizzati in 104 Gruppi territoriali, costituiti presso le Associazioni territoriali e coordinati da 20 Comitati Regionali, istituiti presso le Confindustrie Regionali. Ai Gruppi G.I. possono aderire imprenditori e dirigenti con responsabilità di gestione in azienda, di età compresa tra i 18 e i 40 anni, rappresentanti di aziende iscritte alle Territoriali. I GIOVANI IMPRENDITORI A livello nazionale, i Gruppi e i Comitati Regionali sono coordinati dal Consiglio Nazionale e dal Consiglio Centrale.

25 Confindustria 25 LA RAPPRESENTANZA ESTERNA rappresentanti in organismi e agenzie in Italia 700 rappresentanti in 370 organismi e agenzie allestero Il Sistema confederale conta presenze in organismi internazionali, comunitari, nazionali e locali.

26 Confindustria 26 A livello internazionale e comunitario, in particolare, Confindustria è presente in: BIAC – Business and Industry Advisory Commitee CES – Comitato Economico e Sociale UE CCI – Camera di Commercio Internazionale ISBC – Congresso mondiale p.m.i. UNCTAD – United Nations Commission Trade and Development BUSINESSEUROPE LA RAPPRESENTANZA ESTERNA


Scaricare ppt "IL SISTEMA CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DI IMPRESE PER LITALIA Bucarest, 9 dicembre 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google