La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nuove strategie di editoria digitale per lIstat Digitale e multimedia: nuove strategie per leditoria statistica Area VISIONI 20 febbraio 2013 Sonia Vittozzi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nuove strategie di editoria digitale per lIstat Digitale e multimedia: nuove strategie per leditoria statistica Area VISIONI 20 febbraio 2013 Sonia Vittozzi."— Transcript della presentazione:

1 Nuove strategie di editoria digitale per lIstat Digitale e multimedia: nuove strategie per leditoria statistica Area VISIONI 20 febbraio 2013 Sonia Vittozzi | Istituto nazionale di statistica

2 Il punto di partenza Presupposto di nuove strategie editoriali è il consolidamento ormai acquisito delle scelte generali riguardanti la diffusione e la comunicazione dellinformazione statistica ufficiale da parte dellIstat, basate su due fondamentali pilastri: I.Stat, il data warehouse unico per la diffusione delle statistiche prodotte dallIstituto e laccesso diretto ai dati da parte dellutente Il sito web istituzionale di comunicazione istituzionale, sviluppato in chiave 2.0, che si propone di facilitare laccesso alle informazioni la loro comprensione e linterazione con lutente grazie alla crescente introduzione di elementi multimediali e social Sul fronte editoriale, anche in relazione alla centralità ormai acquisita del web, situazioni nuove richiedono di essere «governate»: La fine dei «libri di dati» (ma non dei libri o dellattività editoriale…) La produzione editoriale liberamente accessibile in pdf via web: repliche digitali dei volumi cartacei I vincoli economici alle attività di stampa

3 La varietà dei prodotti

4 Sei tipologie di prodotti editoriali Primo passo necessario, il riordino dei prodotti esistenti in 6 tipologie: Pubblicazioni flagship: lAnnuario statistico italiano, il Rapporto annuale, Noi Italia (100 statistiche per comprendere il paese in cui viviamo) … Rapporti in collaborazione con altri enti: Rapporto Istat-Cnel sul benessere equo e sostenibile (BES, in preparazione); annuario Istat-Ice su Commercio estero e attività internazionali delle imprese; annuario Istat-Inps su previdenza e assistenza sociale … Prodotti di divulgazione: opuscoli (Italia in cifre) e altro… Libri di documentazione storico-istituzionale: la serie Annali di statistica, gli Atti della conferenza nazionale di statistica ecc. Periodici e newsletter: Rivista di statistica ufficiale, Istat Working Papers, NewsStat (il network della statistica ufficiale e italiana), Intheworld (la newsletter della cooperazione Istat) Libri statistici di approfondimento tematico e metodologico

5 Criteri per il ridisegno strategico delleditoria Istat Per quanto riguarda i contenuti: lintegrazione (delle fonti statistiche, dei temi) che sarà lapproccio da promuovere in generale nelle pubblicazioni. Per quanto riguarda la progettazione editoriale: il pubblico di riferimento, che sarà lelemento che determinerà larticolazione dei contenuti e le caratteristiche editoriali di ogni singolo prodotto. Per quanto riguarda le forme della comunicazione: il multiformato e la multimedialità, che costituiranno i criteri per valorizzare i contenuti attraverso un arricchimento crescente delle modalità di diffusione e di fruizione.

6 LIstat verso il digitale e la multimedialità Due direzioni di sviluppo, con contaminazioni (ed eccezioni) possibili tra i due modelli: Progettazione di prodotti librari complessi multiformato: per alcune pubblicazioni – selezionate in relazione a specifici obiettivi di diffusione, come è il caso dei prodotti flagship – ledizione cartacea è al centro di una rete di «estensioni» digitali che moltiplicano le possibilità e le piattaforme di fruizione e arricchiscono la lettura con crescenti elementi di ipertestualità, interattività, multimedialità, dinamicità (grafici dinamici, apps per web e per mobile ecc.) Compimento della migrazione verso il digitale per il grosso della produzione monografica: dal pdf inteso come replica digitale del prodotto cartaceo al libro digitale nativo, lebook realizzato in formato.pdf ma anche nel nuovo standard.epub che consente la fruizione su una molteplicità di dispositivi di tipo mobile in commercio: pc, tablet pc, ereader, smartphone ecc.

7 Il Rapporto annuale multiformato Una pagina web dedicata a formati e contenuti aggiuntivi rispetto al libro cartaceo: ebook del Rapporto (epub) Indicatori chiave Focus per i media Sintesi del Rapporto Volume in pdf Grafici dinamici download tavole statistiche appendice

8 Noi Italia multiformato (in preparazione)

9 I nuovi ebook statistici Per i nuovi libri statistici dellIstat la scelta strategica è quella del formato digitale nativo e di ununica linea di prodotti editoriali da realizzare in tre varianti di contenuto: Metodi, ovvero le attività di ricerca e di produzione statistica svolte in Istat; Temi, percorsi di lettura commentati su temi sociali o economici;. Territorio, approfondimenti dellinformazione statistica a livello locale. I formati di produzione previsti sono pdf e epub, fatta salva la possibilità di utilizzare tecniche di stampa digitale on demand per produrre una tiratura cartacea necessaria per rifornire gli autori o permettere una distribuzione materiale in sedi e occasioni specifiche (convegni ecc.).

10 I nuovi ebook statistici

11 Il valore aggiunto degli ebook Levoluzione dellebook sta rapidamente avvicinando le duttilità e comodità di lettura attribuite al libro tradizionale, con schermi sempre più simili alla pagina di carta, con dispositivi flessibili, con la possibilità di annotare e definire segnalibri ecc. Tuttavia la potenzialità dellebook non è solo quella di eguagliare il «libro di carta» ma soprattutto di consentire modalità aggiuntive di fruizione che costituiscono un vero e proprio valore aggiunto. Infatti lebook: Va incontro alla crescente diffusione di dispositivi mobili, valorizzando al meglio la portabilità: si pensi alla possibilità di portare una «biblioteca» di pronta consultazione con sé nei viaggi e ai convegni Esalta le possibilità di ricerca con lassociazione di tag e parole chiave, ma anche con le funzioni di ricerca testuale In prospettiva, grazie anche alle evoluzioni più recenti dei formati, consente lintegrazione nella pagina di componenti multimediali e interattive.

12 Editoria statistica internazionale verso lebook: esempi Le organizzazioni internazionali in campo statistico sono da tempo coinvolte in processi di migrazione delle pubblicazioni verso il digitale e lon line, non solo comè ovvio per lesigenza di ridurre i costi stampa, ma anche per poter mettere le nuove tecnologie di comunicazione al servizio di una migliore accessibilità delle statistiche ufficiali. Alcuni organismi ed enti statistici internazionali che utilizzano o hanno in progetto di utilizzare lo standard epub per la diffusione di ebook (in aggiunta ad altri formati quali il pdf) per le proprie pubblicazioni: European Central Bank OECD Statistics Netherlands Eurostat

13 European Central Bank Banca centrale europea:

14 Organisation for economic cooperation and development (OECD)

15 Statistics Netherlands (CBS), ente statistico olandese

16 Cosa facciamo e cosa faremo Queste possibilità costituiscono una sfida e una complessità nuova per chi realizza prodotti editoriali. È un percorso già delineato nelle sue linee strategiche, ma ancora ai primi passi per quanto riguarda le realizzazioni. La transizione verso il digitale, dunque, richiede di essere accompagnata in questa fase da adeguata riflessione e condivisione con gli attori del processo, per far sì che le trasformazioni tecnologiche in atto siano accompagnate da nuovi contenuti editoriali, e che al moltiplicarsi di dispositivi e formati corrisponda davvero uninformazione più ricca, più accessibile, più fruibile per il cittadino e le istituzioni. Nellorizzonte del prossimo triennio lIstat sarà impegnato a condurre a regime la realizzazione di prodotti editoriali multiformato e di ebook. Ecco alcune «sfide» importanti che questo obiettivo comporta: Transitare verso nuovi modi di lavorare e nuove complessità Salvaguardare lintegrità e la qualità del testo nei nuovi formati «liquidi» Sviluppare una progettazione editoriale a più dimensioni


Scaricare ppt "Nuove strategie di editoria digitale per lIstat Digitale e multimedia: nuove strategie per leditoria statistica Area VISIONI 20 febbraio 2013 Sonia Vittozzi."

Presentazioni simili


Annunci Google