La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PIU DI 20 ANNI DI ESPERIENZA NELLE METODOLOGIE RAMS, FRACAS E LCC.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PIU DI 20 ANNI DI ESPERIENZA NELLE METODOLOGIE RAMS, FRACAS E LCC."— Transcript della presentazione:

1 PIU DI 20 ANNI DI ESPERIENZA NELLE METODOLOGIE RAMS, FRACAS E LCC

2 Chi Siamo e la nostra Missione Azienda nata nel 1991 e leader italiana nellingegneria dellAffidabilità, Manutenibilità, Miglioramento continuo della Qualità Offre servizi e prodotti sw in ambiti affidabilità, manutenibilità, testability, sicurezza e gestione di non-conformità, a supporto di: –Progettazione. –Manutenzione e Ingegneria della manutenzione; –Produzione; –Customer Service e post vendita; Dealer della ALD dal 1992 –leader mondiale dei sistemi software per le metodologie RAMS, FRACAS e simulazioni LCC.

3

4 La presenza in Finmeccanica di Telebit 2002 Elettronica, corsi RAM 2004 Sistema Favoweb in Marconi Selenia Intero sistema RAMS-DLCC a Selex comms Sistema Favoweb e Dashboard in Galileo Avionica.* 2009 Sistema Favoweb per S100 in Superjet Intern.* 2010 Sistema Favoweb con interfaccia SAP per SELEX COMMS per tracciabilità delle parti.* 2011 Estensione sistema SJI con ESRA* 2011 Agosto, otteniamo il MOU Finmeccanica GS.* Nota: con * tutti i sistemi ancora in evoluzione.

5 Telebit – ALD. La via alla competitività Tre fasi per la competitività aziendale ossia per la ottimizzazione del Costo del Ciclo di Vita (LCC) di prodotti e/o processi. Ottimizzazione singolo prodotto/processo (a priori) A.Luso della ottimizzazione con il Decision-LCC Muoversi tra differenti soluzioni organizzative e tecnologiche. (5-30%). B La scelta ottimale nel progetto dal punto di vista dellaffidabilità, della safety, del rischio tecnico-economico, della logistica, della manutenibilità e delle garanzie da dare al cliente. (5-20%) Ottimizzazione di qualità del LCC produttivo (a posteriori) C.Il controllo del processo produttivo per il miglioramento continuo della Qualità attraverso le riduzioni delle anomalie e non- conformità. (5-10%)

6 FASE A Ottimizzazione del singolo processo (a priori) Ottimizzazione ottenuta tramite il Decision-LCC paragonando differenti soluzioni organizzative e tecnologiche, basandosi sulla relazione tra affidabilità e Total Ownership Cost. (slide 7 e 9)

7 LINFLUENZA DELLAFFIDABILITA SUI COSTI DEL CICLO DI VITA (LCC) Copyright 7 COSTO minimo LCCCurva somma Costo del Ciclo di Vita Costo iniziale Costo logistica + manutenzione MTBF (Affidabilità)

8 FASE B Ottimizzazione del singolo processo (a priori) Le scelte ottimali, nel progetto di dettaglio e esecutivo, dal punto di vista dellaffidabilità, della safety, del rischio tecnico-economico, della logistica e della manutenzio- ne. Uso pacchetti RAM,RBD,FME(C)A,FTA

9 Flusso del progetto con controllo di LCC e analisi di rischio Verifica di fattibilità Anagrafico e albero dei costi Modellazione RAM, FMECA, FTA Obbiettivi tecnico- economici, profili di missione e scelte tecnologiche Analisi di rischio Life Cycle Costing Design Review e validazione Accettato? No Sì Modelli RAM LCC Analisi di rischio definitive Calcolo spare parts Correzione del modello? Sì No Validazione finale Analisi finanziario - assicurativa Progetto esecutivo Progetto Definitivo Progetto di massima Piani di sicurezza Analisi di rischio preliminare Analisi Life Cycle Costing preliminare Progetto tecnico Piani di manutenzione Progetto testability Testability analysis

10 RAM e Safety per il progetto di dettaglio

11 FASE C Ottimizzazione di qualità dei processi/prodotti/procedure (a posteriori) Il controllo del LCC del processo produttivo e del customer service per il miglioramento continuo della Qualità attraverso le analisi statistiche a supporto delle riduzioni dei guasti, anomalie e non-conformità tramite il FRACAS su web (Favoweb). Costruzione del modello affidabilistico a posteriori e confronto con il progetto iniziale.

12 Il ciclo FRACAS

13 PROCESSO FRACAS in R&D Progetto Prototipi Prove e Collaudi Preserie Correzione Qualifica Progetto in PDM Correzione Ciclo FRACAS

14 FRACAS E CICLO PRODUTTIVO 1 Il ciclo produttivo delle SRU nasce dalla distinta base cliente/apparato da cui nascono i lotti di produzione dei singoli P/N. Lista base apparato PDM in R&D Ordine cliente Distinta cliente/apparato e configurazione Shop orders di produzione Magazzino Intermedio Parti SRU Verso le fasi di assemblaggio e configurazione apparato/ cliente. Lotto P/N1 Lotto P/N2 Lotto P/N3 Stazioni di collaudo con ciclo FRACAS per la correzione anomalie. Il ciclo di lavorazione di un P/N può passare per un numero di stazioni di collaudo differente da altri P/N. Acquisti

15 CICLO PRODUTTIVO 2 CONSEGNA CLIENTE Dalla specifica di configurazione cliente Assemblaggio LRU e collaudo Magazzino SRU serializzate Assemblaggio finale apparato e collaudi Ciclo FRACAS Ciclo FRACAS Ciclo FRACAS per controllo Incoming Schema di assemblaggio LRU e assemblaggio Apparato. Ciascuna fase è dotata di ciclo FRACAS. La specifica di configurazione arriva dalla specifica di produzione ed è sintesi della distinta base PDM e dellOrdine cliente. SRU da un fornitore esterno Configurazione Cliente, P/N, S/N Spedizione al cliente

16 Il ritorno della parte LRU assemblata dal campo/cliente Ciclo FRACAS LRU DisassemblaggioRiparazione LRU e sostituzione SRU Ritorno LRU al cliente 1.Riparazione SRU. 2. Rilevazione della root cause. 3.Consultazione database tracciabilità per le cause ripetitive. 1.Istituzione Problema. Provvedimenti di correzione per la risoluzione finale del problema di qualità. Ciclo FRACAS CORRETTIVO Rientro dal campo

17 Cruscotto Favoweb

18 Chiusura del loop di confronto tra progetto e risultati dal campo Acquisti Operatività Manutenzione Feedback Metriche RAMS Azioni correttive Eventi Guasti e reclami Ingegneria di Manutenzione Analisi e correlazioni Confronto Obiettivi RAMS Generazione allarmi Fornitore


Scaricare ppt "PIU DI 20 ANNI DI ESPERIENZA NELLE METODOLOGIE RAMS, FRACAS E LCC."

Presentazioni simili


Annunci Google