La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bruna Baggio Iseo, 20 novembre 2012 I processi auto valutativi e il miglioramento delle azioni della scuola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bruna Baggio Iseo, 20 novembre 2012 I processi auto valutativi e il miglioramento delle azioni della scuola."— Transcript della presentazione:

1 Bruna Baggio Iseo, 20 novembre 2012 I processi auto valutativi e il miglioramento delle azioni della scuola

2 USR Lombardia 2 Il profilo di salute * Profilo di salute della scuola Il profilo di salute della scuola è uno strumento di analisi che utilizza un approccio interdisciplinare, sociale e sanitario, attraverso il quale è possibile giungere alla lettura della realtà della scuola con strumenti quantitativi e qualitativi che raccolgono informazioni su : contesto formativo (programmi, metodologie,...) contesto fisico - ambientale (condizioni strutturali, sicurezza,...) contesto organizzativo (procedure, strumenti, servizi offerti,...) contesto relazionale (accoglienza, comunicazione interna, rapporti con le famiglie, rapporti con il territorio) contesto socio-culturale (valori, credenze, tradizioni...) contesto sanitario (dati epidemiologici,...) Il profilo di salute tratta le informazioni raccolte tenendo conto del rapporto tra problemi e determinanti. Fonte SCHOOL HEALTH PROFILING TOOOL. GUIDANCE NOTES. Learning Teaching Scotland, NHS Health Scotland (Modificato)

3 USR Lombardia 3 Lapproccio 1. La lettura dei dati di contesto 2. La lettura degli approcci e delle strategie della scuola 3. La definizione degli obiettivi rispetto agli indicatori 4. Il piano di miglioramento 5. La misurazione dei risultati Coerenza della lettura del profilo di salute con i processi auto-valutativi delle scuole e delle P. A. (modello CAF) analogia degli strumenti e delle metriche; condivisione delle analisi

4 USR Lombardia 4 EMPOWERMENT SCELTA DELLE PRIORITA CONFRONTO E RIESAME AUTOVALUTAZIONE PIANIFICAZIONE E ATTUAZIONE Piano di miglioramento MONITORAGGIO E VALUTAZIONE Il piano di miglioramento Buone pratiche e risorse

5 USR Lombardia 5 Lapplicativo: 1.Dati di contesto 2.Questionario di autovalutazione Profilo di salute 3.Indicatori e cruscotto Gli strumenti Piano di miglioramento

6 USR Lombardia 6 Strategie, questionario e indicatori Profilo di salute Strategia 1 Domande di autovalutazione Strategia 2 Domande di autovalutazione Strategia 3 Domande di autovalutazione Strategia 4 Domande di autovalutazione PDCAPDCA Indicatori di RISULTATI PROCESSI Indicatori di RISULTATI PROCESSI Indicatori di RISULTATI PROCESSI Indicatori di RISULTATI PROCESSI

7 R IDENTIFICARE I RISULTATI VOLUTI A PIANIFICARE E SVILUPPARE GLI APPROCCI A R VALUTARE (ASSESS) E RIESAMINARE GLI APPROCCI D DIFFONDERE GLI APPROCCI PLAN DO DO CHECK & ACT La metrica del CAF: la logica PDCA

8 USR Lombardia 8 Il profilo di salute: dati di contesto e questionario 1. I dati di contesto: 1. Struttura e dimensione della scuola 2. Dati relativi agli studenti 3. Dati relativi al personale 4. Dati relativi alle strutture 5. Altri dati significativi 2. Lanalisi sui quattro ambiti strategici (gli approcci, la progettualità, lazione) Sviluppare le competenze individuali Qualificare lambiente sociale Migliorare lambiente strutturale e organizzativo Rafforzare la collaborazione comunitaria Dati al sistema Dati da inserire Autovalutazione guidata da questionario

9 USR Lombardia 9 Parole vecchie e nuove INDICATORI Evidenze osservabili che segnalano la presenza/assenza o landamento nel tempo di aspetti di un fenomeno Soglie di accettabilità in base a cui interpretare le evidenze Descrivono i risultati che lorganizzazione si propone di raggiungere OBIETTIVI / TARGET

10 USR Lombardia 10 Il profilo di salute: il questionario STRATEGIA N. AZIONI N. DOMANDE N. INDICATORI STRATEGIA 1 SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI Potenziare conoscenze e abilità AZIONI n. 5 Domande di autovalutazione n. 19 Indicatori … STRATEGIA 2 QUALlFICARE L'AMBIENTE SOCIALE Promuovere clima e relazioni positive AZIONI n. 4 Domande di autovalutazione n. 24 Indicatori … STRATEGIA 3 MIGLIORARE L'AMBIENTE STRUTTURALE E ORGANIZZATIVO Creare e trasformare spazi e servizi favorevoli alla salute AZIONI n. 3 Domande di autovalutazione n. 16 Indicatori … STRATEGIA 4 RAFFORZARE LA COLLABORAZIONE COMUNITARIA Costruire alleanze positive AZIONI n. 4 Domande di autovalutazione n. 18 Indicatori … 4 STRATEGIE16 AZIONI77 DOMANDEX INDICATORI

11 USR Lombardia 11 Lapplicativo per le scuole

12 USR Lombardia 12 Lesito della auto-valutazione Al termine del processo di autovalutazione e inserimento dei dati lapplicativo restituirà alla scuola: Una immagine (RADAR) Una bozza di relazione di auto-valutazione «Profilo di salute» Altri strumenti: Manuale per lautovalutazione

13 USR Lombardia 13 Il profilo di salute Il Profilo di salute della scuola conterrà i principali dati di contesto e i risultati della diagnosi: Punti di forza per ciascuna azione Aree di debolezza per ciascuna azione Punteggi per ciascuna azione e complessivo Lanalisi di questi risultati consente alla scuola di progettare il proprio Piano di miglioramento

14 USR Lombardia 14 Gli indicatori e il cruscotto Sono fondamentali per seguire nel tempo lo sviluppo delle azioni; per il confronto e per la riprogettazione Devono poter essere rilevabili da semplici formule calcolate automaticamente dal sistema Devono poter essere correlati ad obiettivi concreti Ogni scuola stabilisce il proprio livello tendenziale rispetto allindicatore e valuta nel tempo i propri progressi Indicatori di: Processo Risultati (output e outcome)


Scaricare ppt "Bruna Baggio Iseo, 20 novembre 2012 I processi auto valutativi e il miglioramento delle azioni della scuola."

Presentazioni simili


Annunci Google