La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di formazione per Amministratore di Sostegno Udine 24 giugno 2008 Poteri e doveri dellamministratore di sostegno prof. Angelo Venchiarutti Università

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di formazione per Amministratore di Sostegno Udine 24 giugno 2008 Poteri e doveri dellamministratore di sostegno prof. Angelo Venchiarutti Università"— Transcript della presentazione:

1 Corso di formazione per Amministratore di Sostegno Udine 24 giugno 2008 Poteri e doveri dellamministratore di sostegno prof. Angelo Venchiarutti Università di Trieste

2 2 Amministrazione di sostegno Legge 9 gennaio 2004, n. 6 –«Introduzione nel libro primo, titolo XII, del codice civile del capo I, relativo allistituzione dellamministrazione di sostegno e modifica degli articoli 388, 414, 417, 418, 424, 426, 427 e 429 del codice civile in materia di interdizione e di inabilitazione, nonché relative norme di attuazione, di coordinamento e finali»; –entrata in vigore (art. 20) 60 gg dopo pubblicazione G.U., il 19 gennaio 2004; Iter parlamentare: –varie legislature; molteplici disegni di legge; –proposta di riforma elaborata, nel corso della seconda metà degli anni ottanta, da un gruppo di studiosi triestini, notevoli contributi studiosi genovesi; convegni, seminari, etc.

3 3 Amministrazione di sostegno – scenario Originario sistema codicistico di protezione soggetti inidonei a provvedere alla cura dei propri interessi (c.c. e c.p.c.) –Sistema oggetto di critiche sia società civile - che dottrina; difetti: rigidità, scarsa o inesistente duttilità di tali istituti, nella rigidità, eccessiva lunghezza e negli elevati costi dei procedimenti di interdizione e inabilitazione –giurisprudenza: ricorso, al fine di attenuare le insufficienze appena indicate, art. 3, 6° co., l. n. 180/1978 (poi art. 35, 6° co. l. n. 833/78): in caso di sottoposizione del disabile psichico a trattamento sanitario obbligatorio, facoltizza giudice tutelare ad adottare provvedimenti urgenti che appaiono necessari alla conservazione e amministrazione del suo patrimonio, Esperienze giuridiche straniere –(sauvegarde de justice, in Francia (artt. 491 ss. Code Civil); Sachwalterschatf in Austria; rechtliche Betreuung, in Germania (§§ 1896 ss. BGB), etc.)

4 4 Amministrazione di sostegno Legge n. 6/2004 –ha inciso su tessuto normativo cod.civ. (comprese le disposizioni di attuazione) –importanti innovazioni relative a c.p.c. –contiene una serie di disposizioni che modificano T.U. in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti (d.P.R. 14 novembre 2002, n. 313), la disciplina relativa allordinamento giudiziario (r.d. 30 gennaio 1941, n. 12);

5 5 Amministrazione di sostegno cod. civ.: –ridisegnato Titolo XII del Libro primo; inglobati artt (liberatisi con riforma regime adozione (legge n. 184 del 1983); Capi: 1° - art rubrica «Dellamministrazione di sostegno»; 2° - artt intitolato «Della interdizione, della inabilitazione e della incapacità naturale»; originaria intestazione, Titolo XII sostituita : «Delle misure di protezione delle persone prive in tutto od in parte di autonomia» (scomparsa dalla rubrica attuale Capo II, menzione dellinfermità di mente originariamente contenuta intestazione Titolo XII; nella rubrica figura espressione, «incapacità naturale» - terminologia duso dottrinale, non corrisponde linguaggio normativo, ove il riferimento è allincapace di intendere e/o di volere: artt. 120, 428, 591, 775, 1425 c.c.)

6 6 L. n.6/ Riforma: quadro generale Attuale sistema di protezione –Misure di protezione organizzata: diversi riflessi sulla capacità di agire. –a. Amministrazione di sostegno: beneficiario nellamministrazione di sostegno conserva capacità di agire, meno per gli atti per i quali un giudice ha deciso che debbano essere compiuti con la rappresentanza esclusiva o lassistenza dellamministratore (artt. 405, co. 5, 411): obiettivo non accertare mancanza capacità di agire, gestire e proteggere interessi beneficiario tramite designazione amministratore –b. Interdizione: persona abitualmente inferma di mente è sostituita da un tutore nel compimento degli atti che la concernono, con eccezione atti di ordinaria amministrazione che sia stata autorizzata a compiere senza lintervento o con lassistenza del tutore (art. 427, co.1,). –c. Inabilitazione: persona soggetta non può compiere senza assistenza di un curatore gli atti eccedenti lordinaria amministrazione, ma può essere autorizzata a compiere alcuni atti senza tale assistenza (art. 427, co. 1). –Misura protettiva occasionale: incapacità naturale (artt. 120, 428, 591, 775)

7 7 Amministrazione di sostegno - tratti essenziali Art. 1, l. 6/2004 (Finalità) –enunciazione principi cardine della riforma: La presente legge ha la finalità di tutelare, con la minore limitazione possibile della capacità di agire, per persone prive in tutto o in parte di autonomia nellespletamento della vita quotidiana.. Art. 404: –ambito di applicazione: persona, che per infermità o una menomazione fisica o psichica si trova l impossibilità, anche parziale e temporanea, di provvedere ai propri interessi, potrà essere assistita da un amministratore di sostegno; Art. 405: –alcuni aspetti di natura procedimentale: g.t. deve provvedere entro sessanta giorni dalla data del ricorso; decisione decreto motivato immediatamente esecutivo; potranno adottarsi anche dufficio provvedimenti urgenti, di natura personale o patrimoniale; possibile nomina di un amministratore provvisori; indicazione contenuto decreto di nomina a. di s. (profili pubblicitari del provvedimento);

8 8 Amministrazione di sostegno – tratti essenziali Art. 406: –indica soggetti abilitati a proporre il ricorso (interessato stesso, varie figure di cui allart. 417 c.c., più i responsabili dei servizi sociosanitari); Art. 407: –altri passaggi di natura procedurale e istruttoria: contenuto necessario del ricorso, colloquio diretto fra giudice e persona interessata, eventuali attività volte ad assumere informazioni, decisioni che possono assumersi anche dufficio dal g.t., partecipazione del pubblico ministero; Art. 408: –criteri per la scelta amministratore: possibilità di designazione (formalizzata) - anche in via preventiva - ad opera del soggetto bisognoso; conferibilità incarico da parte del g.t. ai familiari più stretti, anche di fatto, oppure a colui indicato dal genitore superstite; event.mente ad altri soggetti (non però agli operatori sociali coinvolti direttamente nella cura dellinteressato), pure persona giuridica.

9 9 Amministrazione di sostegno – tratti essenziali Art. 409: –effetti dellamministrazione di sostegno – si precisa che beneficiario conserverà in linea di principio la capacità dagire - specifica come ciò sia destinato a valere, senza eccezioni, quanto agli atti della vita quotidiana. Art. 410: –doveri gravanti sullamministratore; necessità che costui tenga conto, in particolare, bisogni e aspirazioni dellinteressato; obblighi di informazione circa gli atti da compiere (tanto nei confronti del beneficiario, quanto, in caso di dissenso, verso il giudice tutelare. Questultimo - nelleventualità di dissidi, errori, inerzie dannose, etc. - sarà ad adottare gli opportuni provvedimenti. Art. 411: –regole, fra quelle dettate in tema di tutela dei minori, applicabili allamministrazione di sostegno; altri rimandi hanno oggetto disposizioni varie in tema di testamento o di donazione; ult. co.: clausola riserva al g.t. potere di estendere al caso considerato – ogniqualvolta appaia opportuno - taluni effetti, limitazioni o decadenze di cui alla normativa sullinterdizione e inabilitazione.

10 10 Amministrazione di sostegno – tratti essenziali Art. 412: –disposizioni relative patologia negoziale: annullabilità, atti che siano stati compiuti - dallamministratore - in violazione di legge, o in eccesso rispetto ai poteri conferiti dal giudice (??); annullabilità per atti posti in essere - dal beneficiario - in contrasto quanto stabilito nel decreto del g.t. Termine per lazione: 5 anni (in ambedue le ipotesi - decorrenza dal momento in cui il regime di a. di s. sarà cessato). Art. 413: –disciplina revoca dellamministrazione di sostegno - nonché regola sostituzione dellamministratore (possibilità rimesse entrambe - dietro istanza del beneficiario o di altri soggetti, e dopo le correlative istruttorie - alle valutazioni del g.t., che potrà provvedere anche dufficio); eventuale promozione giudizio di inter.zione o inabilitazione da parte p.m.;

11 11 Amministrazione di sostegno – principi generali Linee guida nuova disciplina corrispondono moderne concezioni di trattamento delle persone disabili; –A) da meccanismi di privazione/limitazione della capacità di agire, a meccanismi di sostegno delle persona nelle sue disabilità; riconoscimento capacità residue; –B) misura di protezione contenuti flessibili, adattabili (anche progressivamente) a disabilità diverse e variabili e ai conseguenti bisogni di protezione di ciascuna persona (non già istituti giuridici uguali per tutti e stabili nel tempo): A. di S. sorta di vestito su misura in base esigenze della singola persona – offrendo aree e momenti di protezione come e quando si rivela necessario; –C) ampliata area dei beneficiari potenziali delle misure di protezione: non solo persone in condizione di (abituale) infermità di mente, ma anche quanti, per effetto di infermità ovvero menomazione fisica o psichica, sono privi in tutto o in parte di autonomia nello svolgimento delle funzioni della vita quotidiana (art. 1 legge n.6/2004) – che vengono a trovarsi nellimpossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi (art. 404) (misura a.di s. diventa anche uno strumento di politica sanitaria e assistenziale verso i soggetti deboli);

12 12 Amministrazione di sostegno – principi generali D) Nella scelta misure e determinazione contenuti: la minore limitazione possibile della capacità di agire (art. 1 legge n. 6/2004) (invasività limitata alle reali necessità della persona) –si attivano quando sono necessarie per assicurare ad una persona disabile una protezione (formula destinata a circoscrive il ricorso ala misura nonostante la genericità delle condizioni soggettive indicate nellart. 404) –va preferita la misura più leggera sufficiente a assicurare tale protezione. (no misura di protezione chi, affetto da una menomazione (pur affetto da infermità che gli impedisce in qualche modo di provvedere a se stesso) protetto adeguatamente (seguito e curato dai familiari etc.) e non è necessario che a suo (art. 404: persona può essere assistita da un amministratore di sostegno (art. 414 e 415 le persone possono essere interdette o inabilitate) E) aspetti terminologici: rubrica titolo XII del libro I c. c., –misure di protezione destinate alle persone prive in tutto o in parte di autonomia; –amministratore e amministrazione significato neutro (non deducibili effetti negativi per beneficiario); –sostegno evidenzia la finalità positiva di aiuto alla persona: in generale, intento di evitare che soggezione alle misure sia avvertita come un marchio negativo (sofferenza nei beneficiari e nei loro familiari).

13 13 Amministrazione di sostegno – presupposti A.d.S. destinata alla persona che, per effetto di una infermità una o di una menomazione fisica o psichica, si trova nellimpossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi (art. 404). 2 presupposti –Infermità o menomazione – Impossibilità a provvedere ai propri interessi.

14 14 Amministrazione di sostegno - presupposti Infermità: compromissione del normale stato funzionale dellorganismo avente più varia natura (disturbi della personalità, disturbi psicotici) e dovuta ai più diversi fattori causali (origine genetica, congenita, da agenti esterni, mancanza di cure, psicogena o legata alla senescenza) menomazione: mutilazioni, lesioni, condizioni di handicap fisico o psichico –Infermità o menomazione: natura e portata tale da compromettere, temporaneamente o definitivamente parzialmente o totalmente, lautonomia della persona nel provvedere ai propri interessi Infermità o menomazione fisica: –situazioni nelle infermità o menomazione si accompagna (o possa accompagnarsi) lannullamento, il mancato sviluppo o unapprezzabile compromissione delle facoltà intellettive dellindividuo (persona in uno stato di coma; patologia che richieda un trattamento farmacologico con stati deliranti/deliquio etc.; cecità o al sordomutismo persona, non appaia in grado di provvedere ai propri interessi: –semplice menomazione fisica, anche grave (es. perdita uso gambe): impossibilità di provvedere propri interessi? inettitudine a provvedervi direttamente

15 15 Amministrazione di sostegno – infermità fisica –Apertura a. di s. senza limitazione capacità dagire del beneficiario (art. 1 l. n. 6 del 2004, artt. 405, 5° comma, nn. 3 e 4, e 409, 1° comma, c.c.): decisione del soggetto menomato nel fisico, ma perfettamente compos sui, accedere alla. di s. ?? –A.d.S. anche senza limitazioni di capacità; a. di s. misura alternativa rispetto allimpiego di quelli che altrimenti sarebbero i normali strumenti negoziali di cui la persona menomata potrebbe avvalersi (si pensi, segnatamente, al mandato e alla procura). –margine di discrezionalità aut.tà giudiziaria – desumibile soprattutto da art. 407, co. 2, c.c., il giudice «deve tener conto, compatibilmente con gli interessi e le esigenze di protezione della persona, dei bisogni e delle richieste di questa»: valutazione di opportunità, no mera presa volontà favorevole alla. di s. persona

16 16 Amministrazione di sostegno - presupposti Impossibilità provvedere propri interessi: inettitudine della persona (scompenso delle facoltà intellettive??) sia alla cura dei propri interessi –sia di cura della persona sia a quelli di conservazione e amministrazione del suo patrimonio, sia agli interessi della persona e del patrimonio congiuntamente: art. 404: sia impossibilitato a «provvedere ai propri interessi» dicitura ampia abbastanza, compatibile con lassegnazione, alla. di s., di compiti inerenti anche cura del beneficiario (anche se mutamento, rispetto testo approvato Senato «provvedere adeguatamente alla cura della propria persona o dei propri interessi»); art. 405, 4° co. consente al g. t., nel corso del procedimento relativo allapertura della. di s., di adottare anche dufficio «i provvedimenti urgenti per la cura della persona interessata e per la conservazione e lamministrazione del suo patrimonio»), art. 408, 1° co. (nel quale si dispone che la scelta del soggetto incaricato della. di s. debba avvenire «con esclusivo riguardo alla cura ed agli interessi della persona del beneficiario») –impossibilità può risultare anche soltanto «parziale o temporanea»; –impossibilità, solo parziale: a contrario a.di s. suscettibile trovare applicazione anche rispetto alla persona in condizioni tali da renderla del tutto inidonea a provvedere ai propri interessi (situazione suscettibile di dar luogo a interdizione);

17 17 Amministratore di sostegno – oggetto incarico Poteri dellamministrare di sostegno) (art. 405, co. 5): decreto di apertura a. di s. indicare la durata dellincarico dellamministratore, e quindi dellamministrazione stessa, che può essere a tempo determinato o indeterminato –A) definizione delloggetto dellincarico assegnato allamministratore, indicare gli atti che questi ha il potere di compiere in nome del beneficiario (amministrazione sostitutiva). –B) e/0 gli atti che invece il beneficiario stesso può porre in essere personalmente, benché con lassistenza dellamministratore (amministrazione di assistenza) prevedere la periodicità con cui lamministratore di sostegno è tenuto a riferire al giudice circa lattività svolta e circa le condizioni di vita personale e sociale del beneficiario.

18 18 Amministratore di sostegno – designazione a.di s. G. T. decreto emanato entro 60 gg data presentazione richiesta. – istituisce amministrazione di sostegno e provvede alla nomina dellamministratore (art. 405, co. 5) (anche 2 decreti separati, uno di istituzione dellamministrazione e laltro di nomina dellamministratore). –Provvedimenti urgenti, anche nomina a. di s. provvisorio La nomina dellamministratore deve avvenire secondo alcuni criteri predeterminati dalla legge –Possibilità designazione da parte stesso interessato in previsione della propria eventuale futura incapacità, designazione che può ogni momento revocare successivamente, mediante atto pubblico o scrittura privata (art. 408, co. 1) –Designazione da parte genitore superstite con testamento, atto pubblico o scrittura privata autenticata (art. 408, ult. co, ultima parte)

19 19 Amministratore di sostegno – designazione a.di s. Designazione in previsione propria incapacità (art. 408, co. 1) Mandat en prèvision de linaptitude (artt 2166 code civil del Québec) (atto pubblico notarile o scrittura privata dinanzi a testimoni, efficacia subordinata omologazione tribunale che va domanda fatta dal mandatario) Mandato? –Art. 1722, n. 4 non ultrattività del mandato rispetto sopravvenuta incapacità del mandante? A. di s. non è istituto incapacitante tout court –Nello schema inserire qualche forma di accettazione del soggetto designato? Inquadramento nellambito del munus pubblico, visti i numerosi richiami alla disciplina della tutela (art. 411) Efficacia –Istituzione diretta dellamministratore? (diversità non solo terminologica con art. 356 che consente a soggetto diverso da autorità giudiziaria (donante/testatore di nominare/investire direttamente curatore speciale) –Soltanto atto unilaterale vincolante (solo) per il giudice nella misura in cui costui non ritenga di disattenderla per gravi motivi: 1) effetti di nomina sarà il decreto del g. tutelare, 2) decreto recepirà negozio di designazione a patto che sia valido e che non sussistano gravi motivi per disattenderlo.

20 20 Amministratore di sostegno – designazione a.di s. Designazione in previsione propria incapacità (art. 404, co. 1) Ruolo notaio –Accertare stato di capacità del designante –Fornire opera di consulenza vera e propria al cliente che la giurisprudenza espressamente gli riconosce

21 21 Amministratore di sostegno – designazione a.di s. Designazione da parte genitore superstite con testamento, atto pubblico o scrittura privata autenticata (art. 408, ult. co, ultima parte) –Semplice criterio di preferenza per il g.t. nella scelta dellamministratore.

22 22 Amministrazione di sostegno - effetti Situazione giuridica del beneficiario –beneficiario conserva la capacità di agire «per tutti gli atti che non richiedono la rappresentanza esclusiva o lassistenza necessaria dellamministratore di sostegno» (art. 409, co.1) –con a. di s. (non qualifica del beneficiario ma) regime relativo ad uno o più atti ovvero ad una o più categorie di atti –beneficiario conserva in ogni caso la capacità a compiere gli «atti necessari a soddisfare le esigenze della vita quotidiana (art. 409, co. 2) –g.t. può disporre che determinati effetti limitazioni o decadenze, previsti per linterdetto o linabilitato, si estendano al beneficiario a. di s. (art. 411: liter del progetto rivela un rovesciamento di tendenza, in quanto si è passati dalla regola dellestensione al beneficiario delle norme sullinterdizione ed inabilitazione al suo contrario) Rispetto a quella degli istituti tradizionali, la struttura dellintervento dellamministrazione di sostegno figura dunque completamente rovesciata

23 23 Amministrazione di sostegno - effetti Incapace legale?? (a prescindere dallampiezza dei poteri conferiti alla.di s. e dal novero limitazioni disposte dal giudice nei confronti del beneficiario nel decreto di nomina, o in successivo provvedimento di modifica, il soggetto sottoposto ad amministrazione di sostegno) Stante le finalità nuova misura, considerare, in ragione delle condizioni dellinteressato, lopportunità di un intervento di nomina dellamministratore di sostegno che non sia destinato ad incidere sulla capacità del beneficiario –attribuzione della rappresentanza legale non implica necessariamente restrizioni alla capacità di agire del rappresentato, –l. 6/2004 Art. 409 fa riferimento alla rappresentanza esclusiva (assieme allassistenza necessaria) dellamministratore come circostanza comportante restrizioni alla capacità del beneficiario

24 24 Amministrazione di sostegno Art Norme applicabili allamministrazione di sostegno –A) Si applicano alla.di s. (in quanto compatibili), le disposizioni di cui agli artt. 349 a353 e da 374 a 388. I provvedimenti di cui agli artt. 375 e 376 siano emessi dal giudice tutelare. estensibile al nuovo istituto, nei limiti della compatibilità, una serie di disposizioni relative alla tutela; Autorizzazione al compimento di un determinato atto, può essere stato già specificamente contemplato nel decreto di apertura dellamministrazione (ad es., la vendita di un certo immobile);

25 25 Amministrazione di sostegno B) All A. di S. Si applicano in quanto compatibili le disp. di cui agli artt. 596, 599, 779 C) il G.T., nel provvedimento con il quale nomina lamministratore di sostegno, o successivamente, può disporre che determinati effetti, limitazioni o decadenze, previsti da disposizioni di legge per linter. o linabilitazione si estendano al beneficiario dellA.di S., avuto riguardo allinteresse del medesimo ed a quello tutelato dalla predette disposizioni.

26 26 Interesse del beneficiario Nello svolgimento di tutti i compiti che gli sono assegnati, lamministratore deve tendere alla realizzazione dellinteresse del beneficiario. Cura dellinteresse beneficiario i è un profilo che già è messo in pieno risalto dalla finalità normativamente dichiarata del nuovo istituto, il quale risponde ad una esigenza di protezione delle persone inadatte a provvedere a se stesse e/o ai propri affari (art. 1 l. n. 6 del 2004). –Art. 405, 5° co., n. 3 c.c.: amministrazione sostitutiva è identificata con il potere di agire «in nome e per conto» del beneficiario stesso, –Art. 410, 1° co., c.c., pone tra i doveri dellamministratore quello di tenere presenti, nello svolgimento del suo incarico, i «bisogni» e le «aspirazioni» della persona sottoposta allamministrazione di sostegno: cura patrimonii, e cura personae.


Scaricare ppt "Corso di formazione per Amministratore di Sostegno Udine 24 giugno 2008 Poteri e doveri dellamministratore di sostegno prof. Angelo Venchiarutti Università"

Presentazioni simili


Annunci Google