La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La nascita dello stato Le forme di stato 1Prof.Colucci Donato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La nascita dello stato Le forme di stato 1Prof.Colucci Donato."— Transcript della presentazione:

1 La nascita dello stato Le forme di stato 1Prof.Colucci Donato

2 -Tra 1400 e 1600 > monarchie assolute; -Tra fine 700 e prima metà 800 > stato liberale; -Dai primi del 900 alla metà > stato liberal- democratico; -Dalla metà 900 ad oggi > stato democratico ovvero stato sociale Stato : fasi successive 2Prof.Colucci Donato

3 LA CRISI DEL SISTEMA FEUDALE Il feudalesimo aveva espresso unorganizzazione di Stato instabile e le continue guerre avevano creato una situazione incapace di esprimere UNAUTORITA UNICA E UN ORDINE GENERALE Continui erano i conflitti tra imperatore e feudatari per la lotta alle investiture Conflitti tra impero e papato Debolezza del potere centrale 3Prof.Colucci Donato

4 LA CRISI DEL SISTEMA FEUDALE Si crearono piccoli centri di potere con conseguente indebolimento dellautorità ( imperatore ) Mancavano quindi i tre caratteri dellorganizzazione statale ossia: - sovranità ( nessuno era in grado di imporsi) - impersonalità ( i rapporti di potere erano personali - giuridicità ( sistema complicato di norme che alla fine facevano prevalere i rapporti di forza) 4Prof.Colucci Donato

5 LA NASCITA DELLO STATO MODERNO 1648 con la pace di Westfalia nasce lo Stato moderno ( lordinamento feudale venne abolito formalmente e fu sancito la fine dellimpero o degli imperi ); Viene fuori una nuova figura che non è più quella dellimperatore ma quella del RE; Il re opera in modo da : 1) ridurre sotto il proprio controllo i poteri feudali, 2)estendere il controllo a tutto il territorio 5Prof.Colucci Donato

6 LA NASCITA DELLO STATO MODERNO Nascono le MONARCHIE NAZIONALI sovrane ( inglese, spagnola e francese); Nascono i servitori del re in materia finanziaria e giudiziaria, gli ambasciatori, i soldati,gli intendenti atti a controllare lattività economica; Nasce il potere legislativo da funzioni affidate a persone per il disbrigo, sotto le indicazioni del re, di liti o controversie 6Prof.Colucci Donato

7 LA NASCITA DELLO STATO MODERNO Nascono i ministeri o cancellieri per seguire gli affari del regno ( origine dellamministrazione moderna); Nascono le ASSEMBLEE che rappresentavano le diverse componenti del regno, ( gli stati generali in Francia, camera dei lords e dei comuni in Inghilterra) una sorta di PARLAMENTO moderno; Nasce la BUROCRAZIA con la spersonalizzazione dello Stato e dei FUNZIONARI dello Stato nonostante solo il re poteva sovvertire ogni decisione di qualsiasi ufficio ( potere personale del re ) Nasce la ragion di Stato dove anche il re agisce nellinteresse oggettivo dello Stato; 7Prof.Colucci Donato

8 LA NASCITA DELLO STATO MODERNO Nasce la MONARCHIA ASSOLUTA e come suo sviluppo lo Stato di Polizia (politeia), inteso come ordine pubblico e buon governo ma che ritiene il suddito come figlio incapace di comprendere da sé quale fosse il proprio bene. Il re dispone di potere assoluto dato dalla grazia di Dio con i sudditi completamente soggetti alla volontà del sovrano. La monarchia e la sua corte stavano al centro di un potere complesso 8Prof.Colucci Donato

9 La monarchia assoluta : i caratteri il potere del sovrano è indipendente da altri soggetti il potere politico è accentrato interamente nella persona del sovrano il patrimonio e le ricchezze dello Stato appartengono al re vengono garantite alcune libertà tra cui quella di iniziativa economica, come l'esercizio del commercio Vengono completamente negati al popolo i diritti politici e l'uguaglianza tra i cittadini 9Prof.Colucci Donato

10 Il popolo non partecipava in alcun modo alle scelte dello Stato ed era spesso gravato dal pagamento di tasse Nelle mani della stessa persona coincideva sia il potere di emanare le leggi, sia quello di applicarle sia, infine, quello di giudicare le eventuali traversie Lo Stato assoluto : problemi 10Prof.Colucci Donato

11 LA NASCITA DELLO STATO DI DIRITTO Dalla Rivoluzione Francese ( abbattimento dellanzian regim ) nasce lo STATO DI DIRITTO fatto di individui liberi, uguali e senza privilegi. La struttura sociale per ceti viene sostituita con luguaglianza di tutti di fronte alla legge. Nasce il Parlamento eletto assai più assoluto di quello del re e sovrano. Lo Stato diventa impersonale tutte le cariche sono rappresentative, nasce il concetto di nazione 11Prof.Colucci Donato

12 LO STATO DI DIRITTO CARATTERI È vietato larbitrio dei poteri pubblici; I pubblici poteri sono i primi a rispettare la legge; La legge non è arbitraria; Indispensabile un Parlamento; Garanzia dei diritti dei cittadini ( dichiarazione dei diritti nella Costituzione americana 1787, dichiarazione dei diritti delluomo e del cittadino in Francia 1789, Magna Charta 1215 e Bill of Rights 1689 in Inghilterra); Separazione dei poteri. 12Prof.Colucci Donato

13 FORME DI STATO DI DIRITTO STATO DI DIRITTO STATO LEGALE ( LIBERALE) STATO COSTITUZIONALE POTERE LEGISLATIVO AL PARLAMENTO DIRITTI DEI SINGOLI SEPARAZIONE DEI POTERI PRINCIPIO DI LEGALITA STATO LEGALE PRINCIPIO DI COSTITUZIONALITA 13Prof.Colucci Donato

14 FORME DI STATO DI DIRITTO LO STATO LIBERALE Supremazia della legge del Parlamento, diritti dei cittadini,separazione dei poteri ( regime liberale); PRINCIPIO DI LEGALITA gli atti del potere esecutivo e le sentenze dei giudici sono validi solo se si fondano su una legge che li prevede e rispettano i limiti che essa impone ( il potere legislativo è sovrano senza vincoli ne limiti ); esso prevede anche che un cittadino danneggiato da un atto del potere esecutivo possa ricorrere per annullare latto illegittimo. 14Prof.Colucci Donato

15 Stato liberale 1.vi è una legge fondamentale, la Costituzione, la quale sancisce i diritti dei cittadini e stabilisce l'organizzazione degli organi di vertice dello Stato 2.viene attuata la divisione dei poteri (esecutivo,legislativo e giudiziario) 3.esprime gli interessi di ceti sociali limitati (infatti per poter votare è necessario possedere un certo reddito e saper leggere e scrivere) 4.il suo intervento è limitato poiché l'intervento statale riguarda solo l'ordine e la sicurezza 5.non interviene nel campo economico (cosiddetto laissez faire) 15Prof.Colucci Donato

16 FINE DELL'OTTOCENTO E I PRIMI ANNI DEL NOVECENTO l'incapacità di rispondere in maniera adeguata alle richieste, provenienti dal mondo dei lavoratori la sottovalutazione dei mutamenti sociali collegati allo sviluppo dell'industrializzazione. Stato liberale : problemi 16Prof.Colucci Donato

17 FORME DI STATO DI DIRITTO LO STATO COSTITUZIONALE Aggiunge allo stato legale il PRINCIPIO DI COSTITUZIONALITA ossia che anche il legislatore è vincolato al rispetto del diritto ed in particolare delle norme contenute nella Costituzione ( che ovviamente deve essere rigida ). CON CIO NASCE LO STATO DEMOCRATICO 17Prof.Colucci Donato

18 LO STATO DITTATORIALE Si ha quando viene meno lo stato di diritto. Quando una forza politica ha usato lo Stato come proprio strumento di potere. Quando lo Stato non è di tutti Non riconosce diritti ai cittadini Non si afferma la supremazia del diritto 18Prof.Colucci Donato

19 Lo Stato fascista PRIMI DECENNI DEL NOVECENTO progressivo accentramento del potere limitazione delle libertà fondamentali limitazione dei diritti politici In Portogallo e in Spagna questo tipo di Stato è invece presente sino agli anni Settanta. 19Prof.Colucci Donato

20 Lo Stato socialista PRIMI DECENNI DEL NOVECENTO, IN MOLTI STATI DELL'EST EUROPEO uguaglianza economica e sociale sistema economico controllato e gestito dallo Stato intervento dello Stato molto esteso e ampio limitazione di molte libertà 20Prof.Colucci Donato

21 Forme di governo Definisce il modo in cui il potere di comando viene ripartito tra organismi diversi Forma repubblicana> al vertice cè un cittadino qualsiasi eletto dal popolo Forma monarchica> al vertice cè il re ossia il discendente di una famiglia ( diritto dinastico) 21Prof.Colucci Donato

22 Sistema parlamentare> il parlamento è lorgano più importante, si basa su un rapporto di fiducia tra Governo e Parlamento. In alcuni casi la figura del Primo ministro prevale sul Parlamento ( Irlanda, Spagna, Germania e Gran Bretagna ). In altri il Parlamento ha un ruolo più importante (Danimarca,Italia, Belgio ) Sistema presidenziale >(USA) il presidente,eletto direttamente dal popolo, è allo stesso tempo capo dello Stato e capo del Governo, quindi non vi è alcun rapporto di fiducia Forme di governo : sistemi 22Prof.Colucci Donato

23 Lo Stato democratico Si basa sulla Legge fondamentale che è la Costituzione, dove sono garantite e riconosciute le regole principali ed indispensabili per il funzionamento dello Stato. DEMOCRAZIA dal greco demos ( popolo ) e kratos ( potere ). La sovranità appartiene al popolo 23Prof.Colucci Donato

24 Lo Stato democratico LA DEMOCRAZIA SI ESERCITA -democrazia diretta > il popolo vota i provvedimenti più importanti della vita del Paese. -democrazia indiretta o rappresentativa > il popolo elegge i propri rappresentanti che esercitano il potere sovrano nelle forme previste dalla Costituzione 24Prof.Colucci Donato

25 Elementi essenziali dello Stato democratico il suffragio universale pluralismo politico tutela dei valori fondamentali la forte presenza dello Stato nel settore sociale ed economico Lo Stato democratico 25Prof.Colucci Donato

26 Lo stato sociale È una forma di Stato democratico detto del benessere ( welfare state ) che promuove lo sviluppo economico e sociale che garantisce a tutti i cittadini un livello accettabile di benessere. Lo Stato interviene attivamente nei rapporti sociali ed economici con lofferta di servizi quali lassistenza sociale e previdenziale. 26Prof.Colucci Donato

27 La struttura dello Stato A seconda di come il potere viene ripartito tra Stato ed enti territoriali Si ha Stato unitario> il potere è accentrato nelle mani del Governo ( Francia,Gran Bretagna,Irlanda ) Stato regionale > si attribuisce alcuni poteri alle regioni,provincie o comuni ( Spagna ) Stato federale> formato da Stati già preesistenti dotati di propria sovranità ( USA ) 27Prof.Colucci Donato

28 PRINCIPIO DELLA DIVISIONE DEI POTERI potere legislativo (dai Parlamenti, ossia da organi, eletti dai cittadini) potere esecutivo (attribuito ai Governi) potere giudiziario (esercitato dalla Magistratura) Inoltre, tra i poteri devono esistere forme di controllo reciproco Lo Stato assoluto : Montesquieu 28Prof.Colucci Donato


Scaricare ppt "La nascita dello stato Le forme di stato 1Prof.Colucci Donato."

Presentazioni simili


Annunci Google