La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI ZONA 2009-2011 Ambito n. 1- Bergamo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI ZONA 2009-2011 Ambito n. 1- Bergamo."— Transcript della presentazione:

1 LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI ZONA Ambito n. 1- Bergamo

2 CONSOLIDARE IL SEGRETARIATO SOCIALE NEI SINGOLI COMUNI PORTA UNICA DI ACCESSO INTEGRATA CON ASL SISTEMA INFORMATIVO DI AMBITO SEGRETARIATO SOCIALE

3 MINORI E FAMIGLIE SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA ED ALLA MATERNITA CON PROGETTI, CON PERCORSI DI FORMAZIONE E CON CONTRIBUTI RETE E POTENZIAMENTO DEI SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA RACCORDO TRA I PROGETTI EXTRASCUOLA CONSOLIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE PROGETTO DI AMBITO SULLAFFIDO FAMILIARE ELABORAZIONE DI STRUMENTI DI AMBITO PER LA TUTELA DEI MINORI

4 ADOLESCENTI E GIOVANI MESSA IN RETE DEGLI INTERVENTI DI FORMAZIONE E SOSTEGNO AI GENITORI INTERVENTI DI PREVENZIONE NELLE SCUOLE CONTRASTO AI FENOMENI DI DISPERSIONE SCOLASTICA PROGETTARE SISTEMA DI AMBITO PER LE POLITICHE INFOORIENTATIVE PROMOZIONE DI INTERVENTI DI POLITICHE GIOVANILI COORDINATE NELLAMBITO E CON ATTENZIONE AL PROTAGONISMO GIOVANILE

5 Persone disabili: Collaborazione con lasl per il consultorio per la disabilità; Consolidamento del funzionamento dellequipe socio- psico-pedagogica Consolidamento dellassistenza domiciliare Sostegno allaccesso dei servizi con i voucher Consolidamento del progetto sul trasporto sociale Consolidamento degli interventi di inserimento lavorativo Realizzazione di un CSE di ambito per lautismo;

6 Anziani SOSTEGNO ALLA DOMICILIARITA SIA CON IL SISTEMA DEI BUONI CHE INTEGRANDO GLI INTERVENTI DI SAD ED ADI CONTINUITA DEI PROGETTI DI TELEFONIA SOCIALE E DI TRASPORTO CONTINUITA ASSISTENZIALE

7 Salute Mentale PROMOZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO ALLO STIGMA SVILUPPO DELLA COLLABORAZIONE CON ASL E DSM POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DOMICILIARITA CON ATTENZIONE AL SOLLIEVO PER LE FAMIGLIE ATTENZIONE AL BISOGNO DEL TRASPORTO CONSOLIDAMENTO DELLE ATTENZIONE NELLE POLITICHE DI INSERIMENTO LAVORATIVO ATTENZIONE AL BISOGNO ABITATIVO

8 Emarginazione e povertà: PROMOZIONE DI MOMENTI DI RIFLESSIONE E DI ANALISI DEL TEMA CONSOLIDAMENTO DELLA COLLABORAZIONE TRA I SERVIZI DI BASSA SOGLIA PROMUOVERE OPPORTUNITA LAVORATIVE PROMOZIONE DI COLLABORAZIONE SUI TEMI DELLABITARE PROMOZIONE DI ATTENZIONI PREVENTIVE CONTRASTO DEI FENOMENI DI ESCLUSIONE AL FEMMINILE

9 Analisi costante del fenomeno Elaborazione di strategie di attenzione specifica ai temi dellimmigrazione nei diversi momenti della vita degli immigrati (ad es. quali specifiche azioni a sostegno delle famiglie straniere nei loro compiti di cura) Consolidamento dello sportello immigrazioni come sportello di ambito Mediazione culturale nelle scuole e nei servizi Alfabetizzazione nelle scuole e per gli adulti Coordinamento delle politiche di accoglienza Attenzione al tema della casa Immigrazione

10 TRASVERSALITA E NUOVE ATTENZIONI LAVORO E CASA: COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE IN CORSO POLITICHE A FAVORE DEI DETENUTI:COORDINAMENTO AZIONI E SVILUPPO NUOVE ATTENZIONI PROMOZIONE DI INTERVENTI A CONTRASTO DELLE FORME DI DIPENDENZA PROMOZIONE DI INTERVENTI DI EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE


Scaricare ppt "LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI ZONA 2009-2011 Ambito n. 1- Bergamo."

Presentazioni simili


Annunci Google