La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANALISI DEL FENOMENO DELLE POVERTA NELLA ZONA VALDARNO Presentazione del Sesto rapporto provinciale sulle povertà – anno 2011 Martedì 26 Giugno 2012 Centro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANALISI DEL FENOMENO DELLE POVERTA NELLA ZONA VALDARNO Presentazione del Sesto rapporto provinciale sulle povertà – anno 2011 Martedì 26 Giugno 2012 Centro."— Transcript della presentazione:

1 ANALISI DEL FENOMENO DELLE POVERTA NELLA ZONA VALDARNO Presentazione del Sesto rapporto provinciale sulle povertà – anno 2011 Martedì 26 Giugno 2012 Centro Sociale Polivalente La Bartolea - Montevarchi CONFERENZA ZONALE DEI SINDACI ZONA SOCIOSANITARIA VALDARNO

2 ANALISI DEGLI INTERVENTI E DELLA SPESA SOCIALE NELLA ZONA VALDARNO Marco La Mastra PROVINCIA DI AREZZO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI OSSERVATORIO PROVINCIALE SULLE POLITICHE SOCIALI Montevarchi, 26 Giugno 2012

3 Osservatorio Politiche Sociali – Sezione Povertà CONFERENZA ZONALE DEI SINDACI ZONA SOCIOSANITARIA VALDARNO

4 Capitolo 1 – Analisi degli interventi e della spesa sociale nella Zona Socio-sanitaria Valdarno Introduzione Analisi degli interventi e della spesa sociale nella zona Valdarno La spesa sociale della zona Valdarno per area di utenza La spesa sociale della zona per macro area di interventi e servizi Interventi e servizi che assorbono più spesa Appendice: grafici e tabelle La redazione del capitolo n° 1 sulla spesa sociale nella Zona socio- sanitaria è stata curata da Marco La Mastra e da Roberta Minucci, avvalendosi del supporto di Paolo Ricci e Alessandra Landucci (per la Conferenza dei Sindaci del Valdarno); la strutturazione dellarchivio contenente le informazioni e lelaborazione dei dati è stata effettuata da Valerio Romolini.

5 ANALISI DEGLI INTERVENTI E DELLA SPESA SOCIALE NEL VALDARNO Uno degli obiettivi dellindagine è di analizzare le risorse finanziarie a disposizione della Zona, rilevate dalle schede informative compilate dai 10 Comuni, dalla Zona Socio-Sanitaria e dalla A.S.L.. Tale informazioni sono state raccolte per rispondere allannuale Indagine censuaria sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni italiani singoli o associati, che ha come oggetto principale le informazioni sugli utenti e sulla spesa sostenuta dagli Enti per i servizi che hanno erogato nelle annualità 2005–2006– La fonte informativa

6 Lanalisi degli interventi e servizi e della spesa sociale nel periodo 2005 – 2009 Le informazioni reperite con la rilevazione soddisfano varie esigenze, quali: ottenere informazioni analitiche sulle singole tipologie di prestazioni e sui rispettivi beneficiari; monitorare la spesa pubblica per lassistenza sociale erogata con lacquisizione di informazioni statistiche affidabili e sufficientemente analitiche sugli interventi assistenziali erogati a livello locale; confrontare a livello nazionale, regionale, provinciale, comunale la componente assistenziale della spesa sociale complessivamente rivolta alla popolazione.

7 Spesa sociale della Zona Valdarno nel periodo – dati assoluti In tutta l'analisi si fa riferimento alla spesa netta, calcolata come differenza tra la variabile spesa e le due variabili sulla compartecipazione (utenti e Servizio Sanitario Nazionale).

8 Obiettivi strategici della programmazione La spesa sociale della zona è stata ripartita su 7 AREE di INTERVENTO: Area famiglia e minori: interventi e servizi di supporto alla crescita dei figli e alla tutela dei minori; Area disabili: interventi e servizi a cui possono accedere utenti con problemi di disabilità fisica, psichica o sensoriale; Area dipendenze: interventi e servizi di competenza dei servizi socio-assistenziali rivolti a persone con dipendenza da alcool e droghe; Area anziani: interventi e servizi mirati a migliorare la qualità della vita delle persone anziane, nonché a favorire la loro mobilità, lintegrazione sociale e lo svolgimento delle funzioni primarie;

9 Obiettivi strategici della programmazione Area immigrati e nomadi: interventi e servizi finalizzati allintegrazione sociale, culturale ed economica degli stranieri immigrati; Area povertà, disagio adulti e senza fissa dimora: interventi e servizi per ex detenuti, donne maltrattate, persone senza fissa dimora, indigenti, persone con problemi mentali (psichiatrici) e altre persone in difficoltà non comprese nelle altre aree; Area multi_utenza: servizi di segretariato sociale, di informazione e di consulenza per laccesso alla rete dei servizi, le attività di prevenzione e sensibilizzazione, oltre alle azioni di sistema e alle spese logistiche che gli Enti hanno dovuto sostenere per la gestione dei servizi e per lorganizzazione di interventi tesi a favorire la realizzazione dellintegrazione socio-sanitaria.

10 La spesa sociale nella zona Valdarno nel 2009 Dati relativi Dato reg.le: 24,7% Dato reg.le: 16,4% Dato reg.le: 40,0%

11 La spesa sociale nella zona Valdarno dati relativi

12 Spesa sociale della zona Valdarno per area di utenza (Valori pro-capite in euro) I valori pro-capite sono calcolati come rapporto tra la spesa e la popolazione di riferimento per ogni area di utenza: Anziani (popolazione ultra_65enne); Dipendenze (popolazione ultra_14enne); Disabili (n° disabili conosciuti dai servizi in base alla L.104/92); Povertà e Disagio Adulti (popolazione di età anni); Famiglie e Minori (n° componenti delle famiglie con almeno un minore); Immigrati (popolazione straniera residente); Multiutenza e Totale (popolazione residente).

13 Allinterno di ciascuna area, gli interventi e i servizi sociali sono riconducibili a 3 macro-sezioni: Trasferimenti in denaro: interventi economici Strutture: servizi semiresidenziali e residenziali. Interventi e servizi di supporto: welfare daccesso, pronto intervento, servizi comunitari e domiciliari.

14 Spesa sociale della zona Valdarno per anno e macro-area di interventi e servizi Dato reg.le: 35,5% 37,3% 27,2% 100,0 %

15 Spesa sociale della zona Valdarno per area di utenza e macro-area di interventi e servizi (valori %)

16 In questa voce rientrano sia i contributi economici erogati direttamente agli utenti, sia i contributi erogati ad altri soggetti perché forniscano servizi con agevolazioni sui ticket, sulle tariffe o sulle rette a particolari categorie di utenti. Rientra in questa sezione anche lintegrazione (o il pagamento per intero) delle rette per prestazioni residenziali o semiresidenziali in strutture di cui il comune non sia titolare. Trasferimenti in denaro 2009:interventi economici

17 PROVINCIA DI AREZZO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI OSSERVATORIO SULLE POLITICHE SOCIALI VIA MONTE FALCO 49/55 – AREZZO Tel


Scaricare ppt "ANALISI DEL FENOMENO DELLE POVERTA NELLA ZONA VALDARNO Presentazione del Sesto rapporto provinciale sulle povertà – anno 2011 Martedì 26 Giugno 2012 Centro."

Presentazioni simili


Annunci Google