La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE POLITICHE ENERGETICHE NEL VICENTINO, L'ESPERIENZA DELLA PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Servizio Beni Ambientali, Risorse Idriche ed Energetiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE POLITICHE ENERGETICHE NEL VICENTINO, L'ESPERIENZA DELLA PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Servizio Beni Ambientali, Risorse Idriche ed Energetiche."— Transcript della presentazione:

1 LE POLITICHE ENERGETICHE NEL VICENTINO, L'ESPERIENZA DELLA PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Servizio Beni Ambientali, Risorse Idriche ed Energetiche Assessore Dott. PAOLO PELLIZZARI

2 Il ruolo della Provincia in materia di risorse energetiche Alla Provincia è demandata la predisposizione di programmi di intervento per la promozione delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico ha funzioni amministrative nel settore della valorizzazione delle risorse idriche ed energetiche; ha funzioni amministrative in materia di controllo sul risparmio energetico e luso razionale dellenergia redige e adotta i programmi di intervento per la promozione delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico; Esercita il controllo sul rendimento energetico degli impianti termici.

3 Considerazioni preliminari Le risorse finanziarie delle amministrazioni pubbliche risultano sempre più scarse, perciò è necessario individuare attività e iniziative che si caratterizzino per un impegno finanziario il quanto più possibile ridotto e per risultati concreti in termini di economie di esercizio e risparmio di spesa; Lente pubblico territoriale ha un ruolo fondamentale per la promozione di una cultura diffusa dellutilizzo di fonti di energia rinnovabili. Deve perciò attivarsi prioritariamente per dare il buon esempio, con azioni concrete che costituiscono una forma di divulgazione più efficace di decine di campagne di informazione tradizionali.

4 Gli obiettivi dellUnione Europea Nel 2007 il Consiglio dellUnione Europea ha approntato il Piano dAzione del Consiglio Europeo (2007 – 2009) per la creazione di una Politica Energetica Europea (PEE). Il complesso degli obiettivi di questo piano dazione è stato sintetizzato con la sigla " ". Ovvero: il raggiungimento del 20% della produzione energetica da fonti rinnovabili il miglioramento del 20% dell'efficienza un taglio del 20% nelle emissioni di anidride carbonica Traguardi da raggiungere entro la data del 2020

5 Gli obiettivi della Provincia di Vicenza 100% della produzione energetica da fonti rinnovabili il miglioramento del 30% dell'efficienza energetica un taglio effettivo del 30% nelle emissioni di anidride carbonica In riferimento allobiettivo comunitario del , la Provincia, nellambito della sua funzione di stimolo al risparmio energetico e alluso delle energie rinnovabili, intende centrare lobiettivo del quindi:

6 Il Piano Strategico Il Piano Strategico della Provincia di Vicenza, delineato in una specifica delibera quadro del Consiglio Provinciale, si divide in 4 punti: 1 - fonti di energia rinnovabile 2 - efficienza energetica 3 - Sportello Energia Provinciale 4 – divulgazione

7 1- Fonti di energia rinnovabile FOTOVOLTAICO E' ormai quasi completato il programma di installazione di impianti fotovoltaici sulle scuole provinciali. Con la formula del conto energia, in collaborazione con il CEV e Vi.Energia, sono stati già installati 7 impianti ed in corso di realizzazione altri 13, con potenze da 20 a 200 Kwp. La potenza complessiva installata a regime sarà di circa 630 kWp L'investimento totale, non a carico della Provincia, è di circa 3 milioni di EOLICO Per favorire la sperimentazione dei cosiddetti impianti microeolici, adatti a zone con ventosità ridotta e con impatto visivo ridotto, è in corso una campagna di monitoraggio del vento in 3 siti della provincia (Vicenza ist. Montagna, Schio ist. Garbin, Bassano ist. Parolini). IDROELETTRICO La Provincia sta approfondendo le conoscenze scientifiche sui nostri corsi dacqua al fine di individuare la loro soglia di sfruttamento potenziale (deflusso minimo vitale).

8 BIOMASSE E' in funzione la centrale di cogenerazione a biomasse di Asiago la quale, utilizzando i residui legnosi di lavorazione dell'adiacente falegnameria riscalda 130 utenze private e pubbliche tra le quali l'ospedale. I numeri della centrale: Potenza termica 9,5 MW Potenza elettrica 1,1 MW Estensione della rete di teleriscaldamento 13,8 km

9 GEOTERMICO E' in fase di definizione un regolamento specifico per coniugare limportanza energetica del geotermico come fonte rinnovabile alla tutela delle risorse idriche sotterranee. TELERISCALDAMENTO CON RECUPERO CALORE I sistemi di teleriscaldamento urbano favoriscono un uso razionale dell'energia e riducono l'inquinamento dell'aria. I risultati ambientali sono ancora maggiori se si può recuperare il calore disperso dalle lavorazioni industriali. La Provincia sta promuovendo la verifica della fattibilità di realizzazione di reti di teleriscaldamento con recupero di calore industriale derivante da attività produttive ubicate in prossimità di centri abitati, cercando di intercettare risorse da finanziamenti nazionali e comunitari.

10 2- Efficienza energetica ILLUMINAZIONE La Provincia intende dare corso ad un programma complessivo di miglioramento dellefficienza degli impianti di illuminazione degli edifici provinciali e delle strade di propria competenza, con lobiettivo di ridurre del 50% lattuale consumo di energia elettrica per illuminazione. Secondo il modello già sperimentato per il fotovoltaico, saranno privilegiate soluzioni finanziarie che prevedano totale copertura esterna dellinvestimento iniziale, da recuperarsi nella differenza tra le bolletta attuali e future a carico dellEnte. RISCALDAMENTO La Provincia ha già provveduto, nel corso degli ultimi anni, al rinnovamento di molti degli impianti di riscaldamento e ha messo in atto iniziative per la diagnosi energetica e ladeguamento strutturale e impiantistico di alcuni edifici. Lobiettivo, compatibilmente con le risorse disponibili e le opportunità di finanziamento, è ora di estendere la diagnosi energetica alla totalità degli edifici in gestione e definire una programmazione pluriennale degli interventi di adeguamento.

11 3 - Sportello Energia Provinciale La Provincia ha attivato uno Sportello Energia Provinciale per creare un canale diretto di informazione sull'energia principalmente orientato, in questa fase, a guidare cittadini e imprese tra le normative, il regime degli incentivi pubblici e le procedure di autorizzazione per produrre energia rinnovabile.

12 4 - Divulgazione Risulta carente la sensibilizzazione nei confronti di enti pubblici e imprese verso il cosiddetto energy management ovvero la gestione complessiva e coordinata delle attività e delle funzioni delegate per ciò che riguarda gli aspetti dellefficienza energetica e delle fonti rinnovabili. Molteplici sono gli ambiti nei quali le amministrazioni locali possono fare la differenza in tema di energia, ad esempio mediante: contratti per la fornitura di servizi energetici riqualificazione energetica degli edifici pubblici gestione efficiente dellilluminazione pubblica gestione della mobilità adozione di regolamenti per ledilizia sostenibile. In questottica, la Provincia intende promuovere iniziative di divulgazione rivolte in particolare agli enti locali, per dare loro supporto in materia di energia e permettendo loro di cogliere tutte le opportunità che offre lattuale situazione normativa e di mercato.

13 OBIETTIVO AUTOSUFFICIENZA ENERGETICA 2017 Nel 2017 la Provincia di Vicenza si prefigge di raggiungere il traguardo dell'auto produzione completa dell'energia utilizzata per il funzionamento dei propri edifici. PROVINCIA DI VICENZA Servizio Beni Ambientali, Risorse Idriche ed Energetiche


Scaricare ppt "LE POLITICHE ENERGETICHE NEL VICENTINO, L'ESPERIENZA DELLA PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Servizio Beni Ambientali, Risorse Idriche ed Energetiche."

Presentazioni simili


Annunci Google