La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A. Bovi 1 ANGSA LOMBARDIA ONLUS 2 A. Bovi La meta è il sentiero su cui camminiamo 3.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A. Bovi 1 ANGSA LOMBARDIA ONLUS 2 A. Bovi La meta è il sentiero su cui camminiamo 3."— Transcript della presentazione:

1

2 A. Bovi 1

3 ANGSA LOMBARDIA ONLUS 2

4 A. Bovi La meta è il sentiero su cui camminiamo 3

5 A. Bovi Il Dott. E. Micheli - con competenza, entusiasmo, passione e grande dedizione - collaborò intensamente alla nascita ed alla crescita di ANGSA Lombardia. 4

6 A. Bovi Insegnò a sperare oltre ad ogni speranza e cambiò il destino delle famiglie e dei loro figli, diventando il Maestro ed il più importante punto di riferimento anche per gli operatori. 5

7 A. Bovi Oggi il suo messaggio, più vivo e più incalzante per tutti noi di ANGSA Lombardia è ESSERE SEMPRE PIÙ UNITI E PIÙ FORTI al fine di poter ottenere una miglior qualità di vita per i nostri figli. 6

8 Un fardello che non può essere totalmente e definitivamente sollevato 7

9 Illusioni di cura e guarigione 8

10 Paura del disastro e dellisolamento 9

11 Intervento psicoeducativo: definire, discriminare, usare strumenti efficaci, cooperare per ottenere miglioramenti nella qualità della vita 10

12 A. Bovi 11 PERCORSO Valutazione funzionale e clinica Formazione permanente Trattamento individualizzato Collaborazione con la famiglia DIAGNOSI Organizzazione di una rete di servizi

13 A. Bovi 1985: NASCITA DI ANGSA obiettivi: promuovere attività di formazione, informazione e scambi culturali con esperti di altri paesi (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) contrastare le teorie psicodinamiche colpevolizzanti i genitori 12

14 A. Bovi 13 ANGSA ONLUS - ASSOCIAZIONE NAZIONALE GENITORI SOGGETTI AUTISTICI Sede legale e Segreteria nazionale: Via Casal Bruciato Roma ANGSA Abruzzo ANGSA Calabria ANGSA Campania ANGSA Emilia Romagna ANGSA Friuli V. Giulia ANGSA Lazio ANGSA Liguria ANGSA Lombardia ANGSA Marche ANGSA Piemonte ANGSA Puglia ANGSA Sardegna ANGSA Sicilia ANGSA Toscana ANGSA Trentino A. Adige ANGSA Umbria ANGSA Veneto ANGSA BAT ANGSA Biella ANGSA Bologna ANGSA La Spezia ANGSA Messina ANGSA Monopoli ANGSA Novara ANGSA Palermo ANGSA Ragusa ANGSA Ravenna ANGSA Reggio Calabria ANGSA Siracusa ANGSA Treviso ANGSA Venezia ANGSA VCO ANGSA Verona ANGSA Vicenza, ecc. Sedi ANGSA (gen. 2011)

15 A. Bovi ANGSA LOMBARDIA ONLUS 14

16 A. Bovi aderisce a: Autisme Europe LEDHA (segue) 15

17 A. Bovi 1988 Palazzo delle Stelline, Milano ANFFAS – ARPA - ANGSA Seminario Internazionale AUTISMO, PROBLEMA UMANO EMERGENTE Risorse familiare ed extrafamiliari con la presenza di: Eric Schopler (Chapel Hill, USA) Lorna Wing (London, UK) Edward R. Ritvo (Los Angeles, USA) 16

18 A. Bovi aprile 2000 inaugurazione sede via Copernico 5 Milano

19 A. Bovi Principali attività: sostegno ed informazione alle famiglie collaborazione con gli enti per avviare interventi qualificati ed un sistema integrato di servizi per la presa in carico coordinata, continuativa e globale promozione della ricerca scientifica organizzazione di Seminari, Convegni e Corsi di formazione ed aggiornamento partecipazione ad iniziative e progetti, finalizzati allintegrazione ed allinserimento nella scuola, nellattività lavorativa e nella società diffusione di informazioni attraverso i media ANGSA LOMBARDIA ONLUS in coerenza con: «Carta dei Diritti della persona con autismo» (CEE 1996); «Linee guida per lautismo» della SINPIA - Società Italiana di Neuropsichiatria dellInfanzia e dellAdolescenza (2005) Relazione finale del TAVOLO MINISTERIALE sullautismo (2008) «Linea guida 21» dellIstituto Superiore della Sanità (2011) «Accordo Stato/Regioni…» (2012). in coerenza con: «Carta dei Diritti della persona con autismo» (CEE 1996); «Linee guida per lautismo» della SINPIA - Società Italiana di Neuropsichiatria dellInfanzia e dellAdolescenza (2005) Relazione finale del TAVOLO MINISTERIALE sullautismo (2008) «Linea guida 21» dellIstituto Superiore della Sanità (2011) «Accordo Stato/Regioni…» (2012). 18

20 A. Bovi Le più importanti realizzazioni: Progetto Sindrome autistica, approvato dalla Regione Lombardia nel 1995 Osservatorio regionale sullautismo e Comitato consultivo per la corretta informazione sui problemi dellautismo, nel 1996 Poli sperimentali per lautismo, nel 1996 ANGSA LOMBARDIA ONLUS 19 Poli Sperimentali per lAutismo (in ordine alfabetico): ANFFAS MILANO - COOPERATIVA SOCIALE I PERCORSI - CENTRO SOCIO EDUCATIVO ANFFAS BAZZI – GRUPPO AUTISMO - UNITA AUTISMO BAZZI - COOPERATIVA SOCIALE I PERCORSI AZIENDA OSPEDALIERA S. PAOLO - MILANO - CENTRO PER LO STUDIO E LA CURA DELLAUTISMO E DEI DISTURBI GENERALIZZATI DELLO SVILUPPO (ex CTR PICCOLI) AZIENDA SANITARIA LOCALE 3 PROVINCIA DI MILANO - CSE POLO DI CUSANO MILANINO - CENTRO SPERIMENTALE DI RICERCA SULLA SINDROME AUTISTICA COMUNE DI MILANO - SETTORE SERVIZI ALLA FAMIGLIA - CENTRO SOCIO EDUCATIVO BARABINO COOPERATIVA SPAZIO APERTO SERVIZI - MILANO - CENTRO PER LAUTISMO FONDAZIONE DON GNOCCHI ONLUS MILANO - SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - CENTRO SOCIO EDUCATIVO 2 – DEGENZA DIURNA RIABILITATIVA 1 I.R.C.C.S. EUGENIO MEDEA - ASSOCIAZIONE LA NOSTRA FAMIGLIA - BOSISIO PARINI – UNITA DI NEURORIABILITAZIONE II E SERVIZIO DI PSICOLOGIA DELLEDUCAZIONE - TEAM AUTISMO ISTITUTO SACRA FAMIGLIA - CESANO BOSCONE - CENTRO PER L'AUTISMO - CENTRO DIURNO SEZ. 3z Poli Sperimentali per lAutismo (in ordine alfabetico): ANFFAS MILANO - COOPERATIVA SOCIALE I PERCORSI - CENTRO SOCIO EDUCATIVO ANFFAS BAZZI – GRUPPO AUTISMO - UNITA AUTISMO BAZZI - COOPERATIVA SOCIALE I PERCORSI AZIENDA OSPEDALIERA S. PAOLO - MILANO - CENTRO PER LO STUDIO E LA CURA DELLAUTISMO E DEI DISTURBI GENERALIZZATI DELLO SVILUPPO (ex CTR PICCOLI) AZIENDA SANITARIA LOCALE 3 PROVINCIA DI MILANO - CSE POLO DI CUSANO MILANINO - CENTRO SPERIMENTALE DI RICERCA SULLA SINDROME AUTISTICA COMUNE DI MILANO - SETTORE SERVIZI ALLA FAMIGLIA - CENTRO SOCIO EDUCATIVO BARABINO COOPERATIVA SPAZIO APERTO SERVIZI - MILANO - CENTRO PER LAUTISMO FONDAZIONE DON GNOCCHI ONLUS MILANO - SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - CENTRO SOCIO EDUCATIVO 2 – DEGENZA DIURNA RIABILITATIVA 1 I.R.C.C.S. EUGENIO MEDEA - ASSOCIAZIONE LA NOSTRA FAMIGLIA - BOSISIO PARINI – UNITA DI NEURORIABILITAZIONE II E SERVIZIO DI PSICOLOGIA DELLEDUCAZIONE - TEAM AUTISMO ISTITUTO SACRA FAMIGLIA - CESANO BOSCONE - CENTRO PER L'AUTISMO - CENTRO DIURNO SEZ. 3z

21 A. Bovi Le più importanti realizzazioni (seguito) : ANGSA LOMBARDIA ONLUS Progetto di formazione New Focus on Autism - Horizon, per lavviamento al lavoro di giovani autistici in Lombardia, finanziato dalla CEE, nel 1996 Formazione in service, iniziata nel 2000, finanziata dalla Provincia di Milano: percorso formativo teorico-pratico che ha messo a confronto operatori (educatori, tecnici, dirigenti) di servizi rivolti a persone con sindrome autistica 20

22 A. Bovi COOPERATIVA I PERCORSI UONPIA FATEBENEFRATELLI CDD FERRARIS Milano CDD NARCISI Milano CDD NOALE Milano COOPERATIVA GP2 SERVIZI Pregnana Milanese COOPERATIVA SPAZIO APERTO CDD TREVES Milano CDD FARAVELLI Milano CDD NEGRI Milano SERVIZI SOCIALI Bresso COOPERATIVA PASO Merate CDD DE NICOLA Milano Ambulatorio SPAZIO GIOVANI AO NIGUARDA 21

23 A. Bovi Centro Disturbi Sviluppo AO NIGUARDA HOME AUTISMO Clusone CDD Sesto San Giovanni ISTITUTO DOSSO VERDE Milano COOPERATIVA AMICIZIA Codogno CDD BARABINO Milano CDD GONZAGA Milano CDD NOVATE Milano Azienda Ospedaliera SAN PAOLO I.C.S. BONFANTI Cernusco Lombardone ISTITUTO NEUROLOGICO BESTA CDD Cusano Milanino Coordinamento NDD Milano COOPERATIVA CASCINA BIANCA 22

24 A. Bovi Progetto Rete di Scuole per lautismo, Convegno « Nuove prospettive per l'autismo », nel 2003, in seguito al quale è stato pubblicato il libro Autismo: modelli applicativi nei servizi Comunità alloggio Sole e Luna, nel 2006, in collaborazione con Fondazione Istituto S. Famiglia Collaborazione con la Regione Lombardia per la ricerca La famiglia davanti all'autismo, nel Tavolo Assessorato alla Sanità: PATOLOGIE AD ALTO IMPATTO SOCIALE Il documento AUTISMO verrà inserito nel piano della Neuro Psichiatria Infantile ANGSA LOMBARDIA ONLUS Le più importanti realizzazioni (seguito) 23

25 A. Bovi Linee guida per l'autismo Raccomandazioni diagnostiche e terapeutiche per le persone affette da autismo (D.G.R. 19 marzo 2008) Partecipazione al Bando della Regione Lombardia Proposta di progetto per la promozione di iniziative sperimentali per sviluppare una rete di interventi e opportunità a favore delle persone autistiche e delle loro famiglie, nel 2008 Presentazione del Progetto Filippide alla Regione Lombardia Audizione della III Commissione della Regione Lombardia ANGSA LOMBARDIA ONLUS Le più importanti realizzazioni (seguito) 24

26 A. Bovi Tavolo ASL Convegno « AUTISMO: Il ruolo e le responsabilità delle istituzioni, tra visibilità e invisibilità » presso Palazzo Pirelli – 12 novembre 2011, cui sono seguiti una conferenza stampa ed altri Convegni a Bergamo, Brescia e Como Delibera della Regione Lombardia n° IX/0329 del 21/12/2011 … risorse per le cure ai soggetti autistici … Delibera della Regione Lombardia n° X/392 del 12/7/2013ATTIVAZIONE DI INTERVENTI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE CON LA PRESENZA DI PERSONE CON DISABILITÀ, CON PARTICOLARE RIGUARDO AI DISTURBI PERVASIVI DELLO SVILUPPO E DELLO SPETTRO AUTISTICO Risoluzione Consiglio Regione Lombardia n° X/3 del 17/7/2013 INIZIATIVE A SOSTEGNO DELLE PERSONE AFFETTE DA AUTISMO. ANGSA LOMBARDIA ONLUS Le più importanti realizzazioni (seguito) 25

27 A. Bovi Alcuni aspetti della situazione attuale sulla problematica dellautismo difficoltà a condividere ununica cultura sullautismo larga diffusione di concezioni screditate e superate dal progresso scientifico enorme spreco di risorse in servizi non adeguati e privi di rigore scientifico ed organizzativo carenza e frazionamento dei servizi carenza di personale adeguatamente formato solitudine, lisolamento, linsoddisfazione delle famiglie ed il pesante carico di cura mancata applicazione della Carta dei diritti delle persone con autismo (CEE 1996), delle linee guida internazionali, nazionali, regionali, delle indicazioni del Tavolo nazionale di lavoro sullautismo (Ministero della Salute 2008), della Convenzione ONU, della Linea Guida 21 (Istituto Superiore di Sanità – 2011) e le Linee di indirizzo (Presidenza del Consiglio dei Ministri – 2012). In Lombardia le persone affette da autismo sono circa ANGSA LOMBARDIA ONLUS 26

28 A. Bovi 27 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

29 A. Bovi 28 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

30 A. Bovi 29 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

31 A. Bovi 30 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

32 A. Bovi 31 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

33 A. Bovi 32 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

34 A. Bovi 33 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

35 A. Bovi 34 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

36 A. Bovi 35 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

37 A. Bovi 36 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

38 A. Bovi 37 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

39 A. Bovi 38 RETE INTEGRATA Protocolli di intesa

40 A. Bovi 39 RETE INTEGRATA

41 A. Bovi 40 RETE INTEGRATA

42 A. Bovi 41 RETE INTEGRATA

43 A. Bovi 42 RETE INTEGRATA

44 A. Bovi 43 RETE INTEGRATA

45 A. Bovi 44 RETE INTEGRATA

46 A. Bovi 45 RETE INTEGRATA

47 A. Bovi 46 RETE INTEGRATA

48 A. Bovi 47 RETE INTEGRATA

49 A. Bovi 48 Quello che ho imparato e verificato nell'azione l'ho riversato nei libri, negli articoli e soprattutto nella formazione di colleghi, insegnanti, operatori, genitori, e nel lavoro con centinaia di bambini e famiglie. Sono orgoglioso della capacità che ho maturato di costruire la mia conoscenza su un bambino non solo dai test o dalle osservazioni, ma dallo scambio con i papà e le mamme, e di spiegare la natura delle difficoltà e le possibilità di miglioramento in modo che il papà e la mamma possano capire. La conoscenza è il primo passo verso la salute e il benessere

50 A. Bovi Enrico Micheli era una presenza molto importante, per noi: uno spartiacque tra il prima e il dopo. Al suo fianco infatti abbiamo combattuto molte battaglie contro le molte idee sbagliate sullautismo e a favore delle terapie più adeguate. 49

51 A. Bovi Enrico Micheli era una presenza molto importante, per noi: uno spartiacque tra il prima e il dopo. Al suo fianco infatti abbiamo combattuto molte battaglie contro le molte idee sbagliate sullautismo e a favore delle terapie più adeguate. Con Enrico abbiamo attraversato una fase importante della nostra vita di genitori: siamo cresciuti nella nostra consapevolezza grazie alla sua competenza e alla sua disponibilità a lavorare con noi per i nostri figli. 50

52 A. Bovi Enrico Micheli era una presenza molto importante, per noi: uno spartiacque tra il prima e il dopo. Al suo fianco infatti abbiamo combattuto molte battaglie contro le molte idee sbagliate sullautismo e a favore delle terapie più adeguate. Con Enrico abbiamo attraversato una fase importante della nostra vita di genitori: siamo cresciuti nella nostra consapevolezza grazie alla sua competenza e alla sua disponibilità a lavorare con noi per i nostri figli. Enrico sapeva essere pragmatico e teorico insieme, aveva la dote di comunicare anche i concetti più complessi con grande semplicità e di rendere tutti coloro che interagivano con lui più capaci di fare e di imparare. 51

53 A. Bovi 52 CIÒ CHE CI CARATTERIZZA È RISPONDERE A BISOGNI SPECIALI DI BAMBINI SPECIALI.

54 A. Bovi 53 SIAMO CONVINTI CHE NEL NOSTRO CAMPO NON SERVONO INIZIATIVE NUOVE E SPETTACOLARI, MA LA VOGLIA E LA POSSIBILITÀ DI DURARE, DI CONTINUARE NELLA BELLA AVVENTURA DI DEDICARCI AL SEMPLICE E AL NECESSARIO.

55 A. Bovi 54 CONTIAMO DI DEDICARE ANNI ALLO STUDIO, ALLA RICERCA, APPLICAZIONE PRATICA DI CIÒ CHE INSEGNIAMO E DI CIÒ CHE IMPARIAMO, E CONTIAMO DI FARLO SEMPRE MENO DA SOLI, SEMPRE PIÙ IN COLLABORAZIONE CON TUTTI QUELLI CHE CON IL BAMBINO VIVONO E LAVORANO.


Scaricare ppt "A. Bovi 1 ANGSA LOMBARDIA ONLUS 2 A. Bovi La meta è il sentiero su cui camminiamo 3."

Presentazioni simili


Annunci Google