La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sezione Telerilevamento Responsabile: Dr. Gianfranco Fornaro Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dellAmbiente (IREA) Consiglio Nazionale delle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sezione Telerilevamento Responsabile: Dr. Gianfranco Fornaro Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dellAmbiente (IREA) Consiglio Nazionale delle."— Transcript della presentazione:

1 Sezione Telerilevamento Responsabile: Dr. Gianfranco Fornaro Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dellAmbiente (IREA) Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) via Diocleziano, Napoli

2 Sezione Telerilevamento Soggetti Partecipanti Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dellAmbiente IREA-CNR (Dr. G. Fornaro) Istituto per le Applicazioni del Calcolo IAC-CNR (Dr. U. Amato) Dipartimento di Scienza ed Ingegneria dello Spazio DSIS- UNINA (Prof. A. Moccia) Dipartimento di Ingegneria Elettronica e Telecomunicazioni DIET-UNINA (Ing. A. Iodice) Osservatorio Vesuviano OV-INGV (Dr. G. Ricciardi) 16 Ricercatori e 2 Tecnici

3 Sezione Telerilevamento Copertura Spettrale

4 Sezione Telerilevamento Obiettivi Primari Realizzazione di un laboratorio per larchiviazione ed il trattamento di dati a microonde, ottici e allinfrarosso che funga da infrastruttura per le applicazioni del telerilevamento satellitare su scala regionale. Realizzazione di un prototipo di elaborazione avanzata dei dati satellitari per il monitoraggio delle deformazioni La messa a punto di uno spettrometro multispettrale aviotrasportabile su aerei UAV (Unmanned Air Veichle) per il monitoraggio del rischio antropico.

5 Sezione Telerilevamento Trasferire nuove tecnologie di osservazione satellitare a microonde al monitoraggio del rischio sismico e vulcanico, di supporto ad altri strumenti (e.g., livellazione e GPS) in termini di collocazione dei sensori ed integrazione dei dati per permettere una ottimizzazione del sistema di sorveglianza delle aree critiche. Utilizzare i sensori ottici e allinfrarosso posti su satellite per la determinazione di parametri di interesse nel rischio idrogeologico quali: il contenuto colonnare di vapore acqueo e la temperatura superficiale. Utilizzare le immagini a microonde satellitari per il controllo dellinquinamento marino mediante analisi della risposta da onde capillari e per il controllo dell inondazioni. Ulteriori Obiettivi delle Attività della Sezione

6 Sezione Telerilevamento sviluppare nuove metodologie di osservazione globale e complementare (sensori coerenti ed incoerenti, spettralmente differenziati, day and night, all weather) per lindividuazione di aree di crisi nellambito del rischio sismico, vulcanico, idrogeologico ed antropico; sviluppare nuove metodologie per lindividuazione ed il controllo degli edifici e la previsione dei crolli; sviluppare metodologie innovative di elaborazione tomografica per losservazione del sottosuolo; sviluppare nuove tecniche application oriented per lestrazione di informazioni dai dati a microonde; migliorare gli algoritmi di elaborazione dati esistenti (risoluzione spaziale, rumore, effetti atmosferici, ecc.). Obiettivi di lungo termine

7 Sezione Telerilevamento Importanza della Diversità Spettrale Radar ERS Multispettrale MERIS

8 Sezione Telerilevamento Importanza della Diversità Spettrale ASAR MODIS

9 Sezione Telerilevamento Esempio di uso di immagini SAR per il controllo dellinquinamento marino Immagine ERS di superficie marina coperta da uno strato di petrolio (Oporto, 1994).

10 Sezione Telerilevamento Strumentazione da acquisire nellambito del progetto Cluster di storage e processing (16 nodi biprocessore con capacità di 6 TByte di storage e switch ad alta velocità). Spettrometro multispettrale pushbroom aviotrasportabile.

11 Sezione Telerilevamento Progetto Dimostratore WP9 Nuove tecnologie di telerilevamento aereo e satellitare per applicazioni di monitoraggio del rischio ambientale.

12 Sezione Telerilevamento Progetto Dimostratore: Obiettivo 1 Messa a punto di un prototipo algoritmico di elaborazione di segnali radar acquisiti in tempi diversi per il monitoraggio delle deformazioni mediante la generazione di mappe storiche di deformazione con accuratezza centimetrica/subcentimetrica (sistema di archiviazione e trattamento dati del laboratorio). Lalgoritmo si basa su una metodologia avanzata di elaborazione SAR Interferometrica Differenziale Multipassaggio (M-DIFSAR) recentemente sviluppata dai ricercatori dellIREA ed unica al mondo nellambito del monitoraggio su larga scala delle deformazioni mediante sensori attivi a microonde. I risultati, ottenuti nel contesto della sperimentazione della tecnica, sono stati ripresi anche da Science.

13 Sezione Telerilevamento ERS Data IREA Processing Areal deformation around Naples Left: temporal rms value (in color scale) of the 3-D (space-time) deformation matrix. Larger values of the rms identify hot deformation areas. Right: temporal evolution of the point A (in the Campi Flegrei caldera) and of the point B (in the Vomero area).

14 Sezione Telerilevamento ERS Data IREA Processing Downtown Coherent Point Deformations

15 Sezione Telerilevamento ERS Data – Deformations Related to Thermal Expansion

16 Sezione Telerilevamento Progetto Dimostratore: Obiettivo 2 E legato allacquisizione dello spettrometro per lo approntamento di un sensore aviotrasportato su aerei UAV (Unmanned Aerial Veichle) operante nellambito del monitoraggio del rischio antropico. Nelle fattispecie nel: äcontrollo degli incendi, äcontrollo dellinquinamento atmosferico, äinquinamento delle acque, äagricoltura e foreste, äecologia, valutazione della biomassa.

17 Sezione Telerilevamento Fire Control with Airborne Multispectral Data Pancromathic (left), Middle-Infrared (Middle) and Far Infrared (Right) of a fire

18 Sezione Telerilevamento Trasferimento Tecnologico Il supporto alle altre sezioni del centro in termini di disponibilità di dati e trasferimento di tecnologie altamente innovative; prodotti ad elevato valore aggiunto di interesse per gli enti locali e nazionali, per i Comuni, per la Protezione Civile e per tutti gli enti ed organismi deputati al controllo del territorio, nonché per società di servizi sul territorio (riprese aeree, restituzioni cartografiche, sviluppo software, e terziario avanzato) e ad aziende operanti nel settore aerospaziale, sensoristico e HW/SW; la promozione di spin-off dimpresa per le applicazioni avanzate dellosservazione da satellite e/o aereo; la formazione di personale altamente qualificato partendo da laureati di 1° e 2° livello. Realizzazione, in primis, di un organismo che, a conclusione del triennio previsto, possa rappresentare un riferimento regionale e nazionale nellambito dellosservazione aerea e satellitare e quindi fornire:

19 Sezione Telerilevamento Contesto dei Programmi Nazionali ed Internazionali Nei programmi dellESA losservazione della Terra costituisce una delle maggiori linee di investimento (GMES e lancio del satellite ENVISAT del Febbraio 2002) 10 Strumenti radar, radiometri, laser, spettrometro ed altimetro per lo studio di: oceani, aree costiere, atmosfera, vulcani, ecc. Tempi di rivisitazione: 35 giorni (orbita) 3 giorni (scena)

20 Sezione Telerilevamento Contesto dei Programmi Nazionali ed Internazionali Programma COSMO/SKYMED dellASI/CNES ad elevata priorità nel Piano Spaziale Nazionale approvato dal Parlamento. 4 satelliti radar e 2 satelliti ottici per losservazione della Terra su scala Nazionale Tempi di rivisitazione: 3 giorni (orbita) 12 ore (scena)


Scaricare ppt "Sezione Telerilevamento Responsabile: Dr. Gianfranco Fornaro Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dellAmbiente (IREA) Consiglio Nazionale delle."

Presentazioni simili


Annunci Google