La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

N. Tommaseo (Dizionario della lingua italiana,1858-79) Nazione: Insieme di uomini avente la medesima origine e la medesima lingua. Unione di gente in.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "N. Tommaseo (Dizionario della lingua italiana,1858-79) Nazione: Insieme di uomini avente la medesima origine e la medesima lingua. Unione di gente in."— Transcript della presentazione:

1

2 N. Tommaseo (Dizionario della lingua italiana, ) Nazione: Insieme di uomini avente la medesima origine e la medesima lingua. Unione di gente in vincolo di tradizioni civili, morali, intellettuali. Società di famiglie in vincolo comune e costante di discendenza, di tradizioni, di fatti, di abitazione. " Se uno è lo Stato davvero, non possono essere dentro nazioni diverse". S. Battaglia (Grande dizionario della lingua italiana, Torino 1981) Nazione: Gruppo umano di presunta origine umana comune ed effettivamente caratterizzato dalla comunanza di lingua di costumi e di istituzioni sociali ed eventualmente unificato in forma politica o prepolitica. Nazionalismo: atteggiamento complesso di comportamenti ideologici e politici che, identificando il concetto di nazione con quello di patria e deformando ed esasperando il naturale sentimento morale del patriottismo e il principio politico di nazionalità, considera la nazione come il supremo valore etico-politico ed etico- culturale e fa del prestigio della nazione il principio supremo e totalizzante a cui deve ispirarsi lazione politica. Oxford English Dictionary, 1933 Nazione: un ampio aggregato di persone così strettamente associate tra loro per comune discendenza, lingua o storia, da formare una razza o popolo a sé stante, normalmente organizzato come stato politico separato e che occupa un territorio definito. Enciclopedia Utet Nazione: L idea di nazione non è affatto chiara ed è ancora oggi discussa da molti studiosi. Tuttavia questa parola ha mostrato spesso la tendenza a designare qualunque comunità politica e qualunque comunità di cultura, di civiltà e via dicendo, per la relazione tra lappartenenza a questo tipo di gruppi e lessere nati in un certo territorio, o laver acquisito per nascita una certa cultura.

3 Per Mazzini patria nazione libertà sono termini inscidindibili. Amo la libertà,lamo forsanche più che non amo la patria;ma la patria io lamo prima della libertà La nazione è per lui il Popolo. Il concetto diniziativa popolare e di autogoverno nazionali è per Mazzini fondamentale. Litalia è per lui una tradizione storica,è più ancora una vita morale,uno spirito,una vocazione al servizio dellumanità;ed esigenza morale. La repubblica per lui è lo strumento indispensabile per la missione nazionale.

4 Ceto cattolico-liberale rappresentato da Vincenzo Gioberti. Identifica la religione con la civiltà Del primato morale e civile degli Italiani giunge alla conclusione che la chiesa è lasse su cui il benessere della vita umana si fonda. La sua idea politica prevede lobiettivo di creare una confederazione nazionale. A capo di questa confederazione doveva essere il Papa poiché gli antichi valori cristiani hanno sempre accomunato gli italiani. Per ciò che spetta alla religione voi predicate sapientemente solo il rispetto verso di essa : ma io vorrei che fosse possibile andare ancora più avanti e farne uninsegna nazionale. Vorrei immedesimarla con il genio dellItalia come nazione. Vorrei farne una di quelle idee madri che seggono in cima al pensiero degli uomini e signoreggino ogni parte del vivere civile GIOBERTI, Epistolario Vol.III p.68, Lettera al Mamiani del 15 Ottobre 1840.

5 Cattaneo è oggi considerato il padre del federalismo italiano la sua proposta di federazione consisteva in un patto tra i comuni, che considerava centrali nella tradizione italiana, per eliminare gli stati esistenti e realizzare l'unità nazionale. Cattaneo è contro il centralismo, non contro l'unità nazionale Ripudiò quasi il termine "federalismo", definendolo "parola guasta che significa disunione di ciò che è unito e non unione di ciò che è disunito e preferendogli quelli di "unione federale" o "unione libera"

6 Cattaneo Lega Non aveva alcuna tendenza secessionistica Pone a suo fondamento la Secessione Non era regionalista, ma era molto più attento alle dimensioni della tradizione comunale L'approccio della Lega è per un regionalismo federale più o meno esteso Pensava che il cammino della civiltà fosse nel confronto delle culture diverse Ricordiamo che tutti noi, popoli moderni dell'Europa, siamo figli di padri che furono in un dì, più o meno lontano, figli di barbari" Predicano una sorta dì "etnonazionalismo" delle piccole patrie in nome della salvaguardia della loro cultura padana L'unità della nazione era per Cattaneo il bene primario cui tendere Mentre lunità non viene considerata così importante, in nome di una maggiore indipendenza delle piccole patrie.

7 Le società segrete ebbero un ruolo di primo piano nel Risorgimento italiano più nota e più attiva nel Risorgimento fu probabilmente la Carboneria I primi tentativi sovversivi avvennero nei moti del 20-21, organizzati dalla setta stessa, con lo scopo di ottenere una costituzione liberale La Carboneria prese parte anche ai moti del 30-31, ma lennesimo fallimento portò molti a perdere completamente la fiducia nellorganizzazione e nei suoi tentativi. Molti criticavano il suo settarismo e lo scarso coinvolgimento delle masse

8 « Art. 18. I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale. Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare. » Si considerano associazioni segrete, quelle che, tenendo segrete congiuntamente finalità e attività sociali ovvero rendendo sconosciuti, i soci, svolgono attività diretta ad interferire sullesercizio delle funzioni di organi costituzionali, di amministrazioni pubbliche, anche ad ordinamento autonomo, di enti pubblici anche economici, nonché di servizi pubblici essenziali di interesse nazionale. In Italia, particolarmente importante è stata la Propaganda Due, nota come P2, che in passato è stata una vera e propria società segreta « Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei mass media »(Licio Gelli)

9 Statuto Albertino Costituzione Repubblica Romana Costituzione Repubblica Italiana Emanata il4 Marzo febbraio dicembre 1947 Entrata in vigore il 4 Marzo luglio gennaio 1948 Tipo di costituzione MonarchicaRepubblicana Principi Fondamentali -812 Numero di articoli

10 Le libertà La libertà individuale è garantita. (art.26) La stampa è libera, ma soggetta a repressione di abusi. (art.28) "La manifestazione del pensiero è libero" (art.7) "L'insegnamento è libero" (art.8) "L'associazione [...] è libera." (art.11) "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure." (art.21) Le scienze e le arti sono libere (art.32) e ne è libero l'insegnamento. Le associazioni sono libere. (artt.17-18) Viene riconosciuta la privacy (art.15) e la possibilità di ogni cittadino di vivere dove meglio crede, di uscire dal territorio della Repubblica e potervi rientrare.(art.16) Diritti del cittadino, oltre alle libertà Diritto alla libera associazione. (art.32) Diritto di petizione (art.10), diritto all'associazione (art.12). Diritto alla libertà personale (art.13), diritto di riunione e associazione (artt.17-18), diritto alla libera professione religiosa (art.19), diritto alla manifestazione del proprio pensero (art.21), diritto alla cittadinanza (art.23), diritto alla difesa (art.24), diritti dei lavoratori (artt e seguenti), diritto allo sciopero (art.40).

11 Forma statale "Lo stato è retto da un Governo Monarchico Rappresentativo" (art.2) "La sovranità è per diritto eterno nel popolo. Il popolo dello Stato Romano è costituito in Repubblica Democratica" (Principii fondamentali, I) "L'Italia è una repubblica democratica, fondata sul lavoro. [...]" (art.1, comma 1) Tolleranza É garantita la tolleranza religiosa (art.1) Vengono considerati "tutti i popoli come fratelli". Si rispetta ogni nazionalità. (Principii fondamentali, IV) Sono garantite la tolleranza religiosa (art.8) e sociale, in quanto ogni cittadino è "eguale davanti alla legge" (art.3, comma 1) La Repubblica dovrà rimuovere gli ostacoli di ordine economico o sociale che possano limitare l'uguaglianza. (art.3, comma 2) Religione di stato "La Religione Cattolica, Apostolica e Romana è la sola religione dello Stato" (art.1) Stato indipendente dalla religione (Principii fondamentali, VIII) Stato laico indipendente dalla religione (art.7) Eguaglianza giuridica "Tutti i regnicoli, qualunque sia il loro titolo o grado, sono eguali dinanzi alla legge. Tutti godono egualmente i diritti civili e politici [...]" (art.24); vengono mantenuti i titoli nobiliari (art.79) "Il regime democratico ha per regola l'eguaglianza, la libertà, la fraternità. Non riconosce [...] privilegi di nascita o casta" (Principii fondamentali, II) "Tutti i cittadini hanno parità dignità sociali e sono eguali davanti alla legge" (art.3); "I titoli nobiliari non sono riconosciuti" (disp. trans. e fin. XIV)

12 Suffragio- "Ogni cittadino che gode i diritti civili e politici a 21 anno è elettore" (art.17) "Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età. Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico." (art.48) CittadinanzaNon trattata nella costituzione. Sono citadini gli originari della Repubblica, gli italiani con il "domicilio di sei mesi", gli stranieri "col domicilio di dieci anni" e i naturalizzati per legge. (art.1) Non trattata nella costituzione (vd. legge 91 del 1992) Poteri Il Re è il capo supremo dello Stato, a lui appartiene il potere esecutivo. (art.5) Egli e le due Camere esercitano il potere legislativo. (art.3) "Ogni potere viene dal popolo. Si esercita dall'Assemblea, da Consolato, dall'Ordine giudiziario" (art.15) "La sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione" (art.1, comma 2) Istruzione-- "La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita." (art.34) Modificabilità della costituzione - La costituzione può essere modificata. La costituzione non può essere modificata.

13 Con il fascismo, il nazionalismo italiano raggiunse le massime aspirazioni. Le basi del nazionalismo furono poco salde e quando scoppiò la seconda guerra mondiale tutte le contraddizioni e le fantasie vennero alla luce, fino alla rapida disfatta finale Si sono creati dei vuoti nei valori politici che lo stato nazionale non è riuscito a colmare. Anche tra quei giovani che hanno perso ogni legame con la tradizione dei loro padri, e che quindi sono di fatto senza patria, ma che hanno recepito il valore del sentimento nazionale, questi hanno assunto un aspetto stereotipato, che si riduce a meno ancora del tifo sportivo. Dopo la seconda guerra mondiale il nazionalismo fascista fu condannato dalla sinistra, il nazionalismo fu accusato di avere portato il mondo intero nel baratro delle due guerre mondiali. Le giovani generazioni, nate nel secondo dopoguerra, ripudiarono la guerra e impararono presto a fare a meno dei valori nazionalistici.

14 Lo stesso Mazzini, si rende conto delle fondamentali affinità storiche e culturali che legano tra loro i popoli del continente È alla fine della Seconda guerra mondiale, che si diffonde lidea di una concreta possibilità del costituirsi di una Europa. Da semplice organizzazione internazionale, l'Unione europea, nel corso degli anni, ha gradualmente acquisito numerose prerogative tipiche di una federazioneorganizzazione internazionale Tuttavia, la politica europea consiste prevalentemente in una politica economica, caratterizzata da una zona di libero mercato e da ununione monetaria. A questa tendenza, si contrappone la diffusione dell'euroscetticismo, un movimento politico formatosi in Europa, contrario alle politiche dell'Unione europea, EuropaUnione europea L'idea generale è che si arrivi lo stesso a un'Europa unita e a un'Europa dei popoli

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26


Scaricare ppt "N. Tommaseo (Dizionario della lingua italiana,1858-79) Nazione: Insieme di uomini avente la medesima origine e la medesima lingua. Unione di gente in."

Presentazioni simili


Annunci Google