La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Testo: Luca 12, 13-21 // 18 Tempo Ordinario –C- Commenti e presentazione: Asun Gutiérrez. Musica: Beethoven. Triplo Concerto in Do. maggiore. Il pane.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Testo: Luca 12, 13-21 // 18 Tempo Ordinario –C- Commenti e presentazione: Asun Gutiérrez. Musica: Beethoven. Triplo Concerto in Do. maggiore. Il pane."— Transcript della presentazione:

1

2 Testo: Luca 12, // 18 Tempo Ordinario –C- Commenti e presentazione: Asun Gutiérrez. Musica: Beethoven. Triplo Concerto in Do. maggiore. Il pane che non mangi è degli affamati. Il vestito tenuto nellarmadio è degli ignudi. Le scarpe che non ti infili ai piedi sono scarpe per chi è scalzo. Il denaro che accumuli è dei poveri. Il bene che tralasci di fare è ingiustizia che commetti. (San Basilio)

3 Gesù rifiuta di fare da giudice. Come in altre situazioni, si pone al di sopra del caso concreto e va al fondo del problema. Coglie loccasione per riferirsi allatteggiamento che i suoi seguaci devono tenere in relazione ai possessi materiali. Ciò di cui si ha bisogno non è una sentenza da parte di un maestro, ma la convinzione personale che lorigine delle controversie nel seno di una famiglia e del mondo è lambizione e Ciò di cui si ha bisogno non è una sentenza da parte di un maestro, ma la convinzione personale che lorigine delle controversie nel seno di una famiglia e del mondo è lambizione e lavidità (J. Fitzmyer) Uno della folla gli disse: «Maestro, di' a mio fratello che divida con me l'eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?»

4 E disse loro: «Guardatevi e tenetevi lontano da ogni cupidigia, perché anche se uno è nell'abbondanza la sua vita non dipende dai suoi beni». Gesù è sicuro, e vuole insegnarcelo, che la felicità non dipende dai beni materiali, per quanto abbondanti siano. Gesù ci previene sul desiderio di accumulare, usurpare, accaparrare averi e privilegi... Perché questo atteggiamento rende schiavi, allontana dallamore generoso e gratuito del Padre e rompe la solidarietà fraterna. Il cuore del Regno sta nellabbandonare il futuro nelle mani di Dio e condividere quanto si possiede, specialmente con chi è più nel bisogno.

5 Come nel caso di questo uomo ricco, il monologo interiore che sviluppiamo dentro di noi svela il nostro modo di pensare, le nostre preoccupazioni, le nostre priorità, le nostre intenzioni e interessi nella vita. Questa persona investe in un futuro egoista, pensa a tenere tutto solo per sé senza preoccuparsi degli altri., Non apparirebbe stonato nella nostra società dei consumi, dove una delle più grandi idolatrie, anche tra i cristiani, è quella del denaro. In quali valori investo? Che cosa arricchisce davvero una persona? Disse poi una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un buon raccolto. Egli ragionava tra sé: Che farò, poiché non ho dove riporre i miei raccolti? E disse: Farò così: demolirò i miei magazzini e ne costruirò di più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; riposati, mangia, bevi e datti alla gioia.

6 Gesù ci mostra la nostra grande stoltezza che suppone la preoccupazione, soprattutto e capiti cosa vuole, di riempire i nostri granai, accumulare, prendere, non mettere limite al superfluo, senza valutare le conseguenze nella propria vita e in quella altrui. Questo atteggiamento è il fondamento della politica economica e commerciale del sistema capitalista. Sistema che provoca la disuguaglianza e il dominio di qualche persona sulle altre, rende impossibile la solidarietà e la giusta partecipazione ai beni, rende i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. E questa lorigine della tremenda situazione della fame nel mondo, radicalmente contraria al messaggio e al progetto di Gesù. A noi spetta mutare la situazione. Ma Dio gli disse: Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato di chi sarà? 21 Così è di chi accumula tesori per sé, e non arricchisce davanti a Dio».

7 Manda la tua Luce a questa terra ingiusta affinché si condivida il pane con i poveri. Apri i nostri occhi per vedere la verità. Apri i nosti orecchi per ascoltare il dolore. Fa che siamo persone di Pace, che portiamo la Pace in noi. Togli da noi lansia del consumare e aiutaci a condividere. Per dare una mano a chi è nel bisogno. Amen. Juanjo Elezkano


Scaricare ppt "Testo: Luca 12, 13-21 // 18 Tempo Ordinario –C- Commenti e presentazione: Asun Gutiérrez. Musica: Beethoven. Triplo Concerto in Do. maggiore. Il pane."

Presentazioni simili


Annunci Google