La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Global Service: un terreno di crescita per limpresa cooperativa (Roma 10 – 11 dicembre 2002) NICOLA CARONE Il ruolo del terzo responsabile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Global Service: un terreno di crescita per limpresa cooperativa (Roma 10 – 11 dicembre 2002) NICOLA CARONE Il ruolo del terzo responsabile."— Transcript della presentazione:

1 Global Service: un terreno di crescita per limpresa cooperativa (Roma 10 – 11 dicembre 2002) NICOLA CARONE Il ruolo del terzo responsabile

2 STIMA DEL MERCATO EUROPEO DI OUTSOURCING (2002) Germania 12 mld Gran Bretagna 10 mld Francia 8,5 mld Italia 7,6 mld FIG.1

3 NELLA FASE DI CONGIUNTURA Difficoltà di programmazione futura Flessibilità Riduzione dei costi A Riduzione attività produttiva Ridimensionamento dei servizi ausiliari B FIG. 2

4 SCELTA DI UN GLOBAL SERVICE IN UN PERIODO CONGIUNTURALE - Bassa qualità dei servizi - Scarso controllo dei costi - Scelta del fornitore sbagliato - Scelta non strategica ma contingente FIG. 3

5 SCELTA DEL FORNITORE PIÙ EFFICIENTE (gestione risorse umane in modo più flessibile e razionale) A parità di qualità si risparmia PIÙ SPECIALIZZATO nel Campo Tecnico A parità di costo si ottiene migliore qualità FIG. 4

6 GLOBAL SERVICE Contratto complesso che da luogo ad un rapporto contrattuale unico pur presentando prestazioni eterogenee che a loro volta danno luogo a diverse tipologie contrattuali. FIG. 5

7 OBBLIGO ASSUNTORE Raggiungimento degli obiettivi fissati Viene affidata la globalità del bene o del servizio Ne dispone per il raggiungimento dellobiettivo contrattuale Lo custodisce e lo restituisce nelle stesse condizioni o migliorato Ha una forte autonomia sia nella progettazione che nellorganizzazione dellattività FIG. 6

8 VANTAGGI PER IL COMMITTENTE Avere un unico interlocutore specializzato Snellimento degli iter amministrativi (contabilità, gare, approvvigionamenti, etc.) Garanzia del mantenimento standard del servizio Garanzia della continuità operativa nei momenti di emergenza (malattie, scioperi, etc.) Acquisizione di nuove conoscenze tecniche per la specializzazione ed il continuo aggiornamento dell assuntore Riduzione dei costi e possibilità di trasformare alcuni costi fissi (utilizzando le economie di scala del fornitore) in costi variabili FIG. 7

9 Lavori e Servizi : Normativa comunitaria basata sul concetto dell accessorietà.Occorre verificare ai fini dellapplicazione della tipologia dellaffidamento quale sia loggetto principale dellappalto e quale quello accessorio. Lavori e Fornitura : Normativa comunitaria basata sul concetto di accessorietà dei lavori considerati quali posa in opera ed installazione di fornitura. Servizi e Fornitura : Normativa comunitaria applica il principio della prevalenza ossia sulla consistenza economica delle singole prestazioni che formano oggetto del contratto. APPALTI MISTI % FIG. 8

10 La legge Merloni sui lavori pubblici, diversamente da quanto previsto dalla direttiva comunitaria ha esteso ai contratti misti lavori-servizi il criterio della prevalenza economica. Tale norma prevede che i contratti misti di lavori, forniture e servizi (che comprendono lavori ed accessori), quando i lavori assumono rilievo economico superiore al 50% devono essere sottoposti alla disciplina prevista per gli appalti di lavori. Pur nel possibile contrasto che scaturisce tra lapplicazione della norma comunitaria e la legge Merloni può essere inteso come la volontà della normativa Merloni a porre il limite allinterpretazione dellaccessorietà con il vincolo che il rilevo economico dei lavori non superi il 50% del valore totale del contratto. %

11 la manutenzione di un bene (o gestione servizio) viene affidato per un periodo pluriennale ad un operatore esterno (assuntore) la disponibilità del bene o lespletamento del servizio è data allassuntore che lo deve mantenere nello stesso stato di conservazione e ove possibile migliorarlo i costi del servizio devono ridursi e le caratteristiche tecniche del bene migliorare lassuntore nel garantire il raggiungimento dei risultati è anche responsabile dei vari progetti e della direzione ed attuazione di tutte le attività previste lassuntore deve fornire la documentazione necessaria a permettere al committente di seguire la storia tecnico-economica del bene ed a valutare se loperato è stato eseguito secondo quanto riportato nel capitolato e contratto. sulla base dei risultati ottenuti, valutati secondo metodologie precedentemente concordate, viene corrisposto il compenso contrattuale CARATTERISTICHE DI UN CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE FIG. 9

12 CONTENUTO DI UN CONTRATTO DI G.S. NORMA UNI loggetto e lobiettivo (es. servizio di manutenzione con il mantenimento del prodotto o bene sempre efficiente provvedendo ad una sua manutenzione che può essere, per la sua tipologia preventiva, a guasto avvenuto, ciclica, migliorativa, etc.) capitolato e progetto del Global Service (fanno parte integrante del contratto e debbono essere controfirmati dalle due parti) descrizione dettagliata dei lavori, lelenco dei materiali da sostituire, i collaudi, chi è il responsabile, etc. linventario dei beni con indicato lo stato degli stessi lambiente di lavoro dove lassuntore presterà la propria attività gli oneri a carico del committente (es. messa a disposizione energia elettrica, acqua, etc.) FIG.10 %

13 gli oneri a carico dellassuntore (lavori consegnati a regola darte, prestazioni di personale di mezzi, etc.) norme di sicurezza da rispettare per la legge sulla sicurezza ed igiene sul lavoro e per tutti gli altri eventuali rischi per i quali lassuntore deve formare il proprio personale e dotarlo di idonei mezzi di protezione la durata sia del contratto con indicata la data di inizio e di fine rapporto che gli altri termini per la consegna dei lavori, il collaudo, la stesura di verbali, etc. il prezzo che, se si riferisce a lavori, può essere a corpo, a misura o a constatazione il compenso sulla base di quanto previsto dal capitolato la fatturazione ed il relativo pagamento %

14 formula lofferta sulla base della richiesta di offerta ricevuta accetta integralmente il contratto e le sue clausole contrattuali fornisce un progetto del servizio di manutenzione che viene gestito dal global service sceglie il servizio più opportuno alle specifiche esigenze ha una autonomia di gestione degli interventi è direttamente responsabile della direzione ed attuazione di tutte le attività previste nel contratto consegna i lavori a regola darte, la fornitura dei materiali di consumo, le prestazioni del personale e dei mezzi dopera istruisce e responsabilizza il proprio personale sulle norme di sicurezza e igiene del lavoro,adotta i mezzi di protezione richiesti dalle leggi e predispone tutto ciò che è necessario per la segnalazione dei pericoli è il consegnatario del bene o del servizio affidatogli ed è tenuto a mantenerlo nello stesso stato di conservazione o a migliorarlo IL RUOLO DELL ASSUNTORE IN UN G.S. PUÒ RAGGRUPPARSI IN: FIG. 11


Scaricare ppt "Global Service: un terreno di crescita per limpresa cooperativa (Roma 10 – 11 dicembre 2002) NICOLA CARONE Il ruolo del terzo responsabile."

Presentazioni simili


Annunci Google