La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Monica Turrini Scienter 1 eLearning: Tendenze in Europa Monica Turrini Scienter Avellino, 1 Luglio 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Monica Turrini Scienter 1 eLearning: Tendenze in Europa Monica Turrini Scienter Avellino, 1 Luglio 2005."— Transcript della presentazione:

1 Monica Turrini Scienter 1 eLearning: Tendenze in Europa Monica Turrini Scienter Avellino, 1 Luglio 2005

2 Monica Turrini Scienter 2 Società della Informazione in Europa eEurope- An Information Society for all eEurope Action Plan – eLearning Action Plan eEurope – Education and Training – 2010 Challenges

3 Monica Turrini Scienter 3 Politiche EU per l eLearning Challenges 2010 Contenuti e servizi, eInclusion e cittadinanza, servizi pubblici, competenze e lavoro, ICT come settore industriale. chiave, interoperabilità, fiducia eEurope eEurope 2005 eGovernment+eHealth+eLearning+ e-inclusion Education & Training 2010 Qualità, accesso, coesione sociale, dimensione internazionale Programma eLearning Integrazione TIC nella Educazione e nella Formazione

4 Monica Turrini Scienter 4 Barroso – Priorità per lEuropa al 2010 Prosperità, solidarietà, sicurezza Rilancio strategia di Lisbona per crescita economica e lavoro Nuova generazione programmi di ricerca Nuove politiche per i giovani Nuovi programmi per supportare la competitività ed imprenditorialità

5 Monica Turrini Scienter 5 Barroso – Nuova strategia EU Porre la conoscenza e linnovazione al servizio della crescita 3% del PIL per la spesa in R&S; Favorire lintegrazione TIC; Promuovere la costituzione di poli di innovazione che colleghino centri regionali, università e imprese; Promuovere le iniziative tecnologiche europee attraverso partenariati pubblico/privati. Creare nuovi e migliori posti di lavoro -Misure dirette a ridurre la disoccupazione giovanile; -Accrescere la capacità di adeguamento dei lavoratori e delle imprese e la flessibilità dei mercati del lavoro; Aumentare gli investimenti in capitale umano migliorando listruzione e le qualifiche attraverso la riforma dei fondi strutturali e del Fondo di coesione dellUE

6 Monica Turrini Scienter 6 EDUCATION ECONOMIA E SOCIETA ICT- ODL 1995 ECONOMIA E SOCIETA EDUCATION LEARNING 2000 E-LEARNING 2005

7 Monica Turrini Scienter 7 LeLearning nel 2000 in EU Strategia di Lisbona e-Europe Iniziativa eLearning Mobilizzazione dei Paesi Membri della UE Priorità eLearning nella agenda politica LeLearning nel 2000 Molte aspettative Poca esperienza Alta priorità politica Computers & Connettività Content is king

8 Monica Turrini Scienter 8 L eLearning nel 2005 in EU Programma eLearning Coordinamento insufficiente Blended learning come panacea eLearning compare come TIC nel nuovo programma integrato sul Lifelong Learning LeLearning nel 2005 Aspettative ridotte Esperienza sostanziale Riconoscimento del ruolo della qualità Minore focus politico sia su educazione sia su e- learning Context is king

9 Monica Turrini Scienter 9 Debolezze dei programmi europei Morte della iniziativa eLearning Riduzione del finanziamento Mancanza di integrazione eLearning/Lifelong Learning Eccessivo focus sulla educazione formale Discontinuità del supporto Impatto dei programmi europei Forte mobilizzazione dei paesi membri Creazione di nuove reti Forte contributo al focus sulla qualità Focus su Integrazione scuola - università

10 Monica Turrini Scienter 10 Tensioni nelle Politiche educative nel 2005 Convergenza internazionale Contesto locale Accesso Eccellenza Dinamiche di mercato Interesse pubblico Innovare sistemi E&T Ingresso di nuovi attori Generalismo Specializzazione Informazione Conoscenza Individualizzazione Socializzazione Maggiori investimenti Maggiore efficienza Focus sui giovani Risorse spostate sugli adulti Continuità Sperimentazione

11 Monica Turrini Scienter 11 Tendenze eLearning 1/2 Qualità: consenso sulla sua priorità ma divergenza nelle strategie eLearning sopravvissuto alla bolla speculativa Manca ancora una dimensione europea del mercato eLearning E&T brands versus eLearning brands Importanza crescente dei servizi Il blended learning favorisce gli attori E&T che già hanno una reputazione sul mercato

12 Monica Turrini Scienter 12 Tendenze eLearning 2/2 Gli obiettivi politici convergono a livello europeo e cresce lesigenza di strategie adattate ai bisogni ed alle caratteristiche dei mercati nazionali La sfida della professionalizzazione dell eLearning Globalizzazione e antiglobalizzazione: dal consumo delleLearning alla partecipazione?

13 Monica Turrini Scienter 13 Rischi e preoccupazioni degli stakeholders 1/2 Isolamento dei partecipanti, mancanza di feed-back del docente, di collaborazione e di contesto di campus sociale Incertezza in materia di costi sia per i partecipanti che per le organizzazioni Incertezza in materia di qualità e di valutazione delleLearning Rischio di ridurre e sminuire il ruolo del docente

14 Monica Turrini Scienter 14 Rischi e preoccupazioni degli stakeholders 2/2 Perdita di focus rispetto alle specificità di contesto nazionale, regionale e locale Mancanza di competenze necessarie per limplementazione di sistemi di eLearning Incertezza e mancanza di competenze in materia di gestione delle problematiche di IPR Dominio della tecnologia e delle forze di mercato sulle finalità educative e sulle strategie istituzionali di sviluppo

15 Monica Turrini Scienter 15 Le potenzialità delleLearning 1/3 Soluzioni eLearning per facilitare il dialogo tra i diversi attori del processo di apprendimento attraverso le ICT; La possibilità di creare un contesto di apprendimento allargato per tutti gli studenti; La possibilità di introdurre elementi di flessibilità in termini di luogo e di spazio, di individualizzazione e di appropriazione dellapprendimento da parte degli studenti; LeLearning come fattore di promozione della mobilità virtuale e del partenariato internazionale;

16 Monica Turrini Scienter 16 Le potenzialità delleLearning 2/3 La possibilità di introdurre una logica di investimento nei sistemi di educazione e formazione; LeLearning permette la riappropriazione del processo di apprendimento da parte degli studenti; LeLearning basato su un approccio problem solving e sul collaborative learning favorisce un soluzione maggiormente coerente con il contesto organizzativo; LeLearning nella modalità blended costituisce unefficace risposta al timore di isolamento del partecipante;

17 Monica Turrini Scienter 17 Le potenzialità delleLearning 3/3 Soluzioni eLearning basate sulla comunicazione e lo scambio e sviluppo di competenze sociali e della comunicazione; ELearning come processo strutturato e necessità di standard e di procedure di qualità; Soluzioni eLearning per il miglioramento dellaccesso da località remote e rapidità di intervento ma anche per adottare un approccio aperto ai contenuti e alle collaborazioni grazie alle tecnologie della comunicazione.

18 Monica Turrini Scienter 18 S R V Visioni, valori e priorotà Settore Ruolo Il futuro e le visioni del mondo

19 Monica Turrini Scienter 19 1/2 Visioni del Mondo (adattato da Boltanski e Thévenot) 1/2 Caratteristiche dei valori Il mondo della Ispirazione Lindividualità, la differenza, linnovazione, loriginalità, lirrazionalità, limmaginario, la spiritualità, la creatività, la possibilità. Il mondo DomesticoLa fiducia, la responsabilità, il merito, la rispettabilità, la dignità, la tradizione, la famiglia, lautorità costituita, le regole, i principi, larmonia, "il naturale, il dovere. Il mondo della opinione Limmagine, la reputazione, la fama, il successo, lonore, il riconoscimento, i premi, la visibilità, il pubblico, la credibilità, lidentificazione.

20 Monica Turrini Scienter 20 2/2 Visioni del mondo (adattato da Boltanski e Thévenot) 2/2 Caratteristiche dei valori Il mondo CivicoLa volontà generale, l'interesse comune, la generosità, lo spirito di abnegazione, il sacrificio, il gruppo, lazione collettiva, le entità collettive (idee, valori, simboli e istituzioni), la solidarietà, la collaborazione, la partecipazione. Il mondo Commerciale - mercantile Il benessere, il commercio, il prezzo giusto, i buoni affari, la contrattazione, linteresse, lattenzione verso i clienti, il contratto chiaro, la concorrenza, la libertà, lampia scelta, la soddisfazione del cliente, lopportunità. Il mondo industrialeIl progresso, il futuro, la funzionalità, lefficienza, lottimizzazione, le prestazioni, il rendimento, la professionalità, laffidabilità.

21 Monica Turrini Scienter 21 Il mondo della Ispirazione L eLearning è… Una grande opportunità per superare i limiti della educazione formale e per generare nuova conoscenza e nuovi contenuti attraverso la mobilizzazione di energia a tutti i livelli

22 Monica Turrini Scienter 22 Il mondo Domestico L eLearning è … Uno sviluppo potenzialmente pericoloso che ha bisogno di una legislazione appropriata, di controllo di qualità, di meccanismi di protezione per i giovani discenti e di un alto livello di strutturazione dei percorsi e delle attività di apprendimento prima di essere considerato un complemento serio ai metodi di insegnamento tradizionali.

23 Monica Turrini Scienter 23 Il mondo della Opinione L eLearning è … Uno sviluppo recente nellarea della educazione e della formazione. Ci si può fidare solo dellofferta e-learning di organizzazioni già presenti e solide che siano in grado di fornire titoli prestigiosi

24 Monica Turrini Scienter 24 Il mondo Civico L eLearning è … Una opportunità interessante per sviluppare apprendimento collaborativo ed in comunità e per fornire accesso allapprendimento a soggetti altrimenti a rischio di esclusione Ma anche Un rischio di de-contestualizzazione le esperienze di apprendimento a causa della dominanza di provider globali.

25 Monica Turrini Scienter 25 Il mondo Commerciale L eLearning è … La soluzione per massimizzare le opportunità di apprendimento e minimizzare i costi di produzione ed acquisto. Una opportunità per sfidare i sistemi educativi e formativi conservatori e tradizionalisti. Una nuova opportunità per sviluppare nuovi servizi e contenuti per un mercato potenzialmente enorme.

26 Monica Turrini Scienter 26 Il mondo industriale L eLearning è… Una soluzione efficiente e moderna per razionalizzare la erogazione di educazione e formazione garantendo qualità ed accesso senza limiti. Un modo di rispondere alla crescente necessità di formazione in breve tempo e senza dipendere da insegnanti e formatori (la cui qualità può variare sostanzialmente da persona a persona) nè da limiti organizzativi.

27 Monica Turrini Scienter 27 Grazie! Scienter Ricerca e Innovazione per la Formazione


Scaricare ppt "Monica Turrini Scienter 1 eLearning: Tendenze in Europa Monica Turrini Scienter Avellino, 1 Luglio 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google