La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A CURA DI: VERONICA RAINERI. COMPITI ASSEGNATI IN CLASSE APRIFILA: colui che apre la porta in caso di pericolo. CHIUDIFILA: colui che chiude la porta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A CURA DI: VERONICA RAINERI. COMPITI ASSEGNATI IN CLASSE APRIFILA: colui che apre la porta in caso di pericolo. CHIUDIFILA: colui che chiude la porta."— Transcript della presentazione:

1 A CURA DI: VERONICA RAINERI

2 COMPITI ASSEGNATI IN CLASSE APRIFILA: colui che apre la porta in caso di pericolo. CHIUDIFILA: colui che chiude la porta se non cè nessuno dentro. AIUTODISABILI: colui che aiuta le persone che si sono fatte male e le persone che si sono infortunate.

3 APRI FILA

4 CHIUDI FILA

5 AIUTO DISABILI

6 MAPPA CONCETTUALE

7 SICUREZZA SUL LAVORO La sicurezza sul luogo di lavoro consiste in tutta quella serie di misure di prevenzione e protezione (tecniche, organizzative e procedurali), che devono essere adottate dal datore di lavoro, dai suoi collaboratori (i dirigenti e i preposti) e dai lavoratori stessi.

8 SICUREZZA STRADALE Le misure di sicurezza stradale hanno come obiettivo la riduzione del numero e delle conseguenze degli incidenti veicolari e lo sviluppo ed il dispiegamento di sistemi di gestione. L'approccio è di tipo multi-disciplinare, in quanto sono coinvolte diverse tematiche tecnico-scientifiche.

9 LA SICUREZZA CANTIERI In ambito di ingegneria civile, sicurezza del lavoro e diritto del lavoro, 494 è il termine breve ed inequivocabile con il quale si individua il Decreto Legislativo 14 agosto 1996 n. 494 in materia di sicurezza del lavoro nei cantieri edili.

10 SICUREZZA IN CASA Nella vita quotidiana, per migliorare la sicurezza, diminuire la possibilità di infortuni e incidenti, aumentando nel contempo la probabilità di risolvere favorevolmente ogni situazione di emergenza, sono necessarie azioni preventive ed organizzative adeguate.

11 SICUREZZA ALIMENTARE La sicurezza alimentare è la possibilità di garantire in modo costante e generalizzato acqua ed alimenti per soddisfare il fabbisogno energetico di cui l'organismo necessita per la sopravvivenza e la vita, in condizioni igieniche.

12 SICUREZZA INFORMATICA La sicurezza informatica è quella branca dell'informatica che si occupa della salvaguardia dei sistemi informatici da potenziali rischi e/o violazioni dei dati. I principali aspetti di protezione del dato sono la confidenzialità, l'integrità dei dati e la disponibilità.

13

14 SICUREZZA A SCUOLA INCENDIO Prima di un incendio suona una campanella. Quando a scuola cè un incendio bisogna correre fuori dalla classe. Se lincendio è davanti la porta bisogna sdraiarsi per terra perché cè più ossigeno.

15 SICUREZZA A SCUOLA TERREMOTO Se cè un terremoto, suona tre volte una sirena e noi ci dobbiamo mettere sotto i banchi e contare fino a 60 partendo da Subito dopo correre verso il punto di raccolta, fuori dalla scuola. E mettersi in cerchio.

16 OGGETTI PERICOLOSI Gli oggetti pericolosi a scuola sono: SPIGOLI ATTIVI BANCHI OGGETTI PERICOLANTI IN PALESTRA LA FINESTRE LE SEDIE SE CI DONDOLIAMO GLI ZAINI IN MEZZO ALLA VIA DI FUGA LE FORBICI IL COMPASSO RINCORERSI PER LA CLASSE IL NOSTRO COMPORTAMENTO SCORRETTO ESTINTORI ARMADI APERTI

17 LUOGHI PERICOLOSI PALESTRA LABORATORIO DI CHIMICA LE SCALE PAVIMENTI E BAGNI BAGNATI LE PORTE APERTE E CON IL VETRO

18 LA L. 626 SI TRASFORMA IN L. 81 NEL 2008 La legge sulla sicurezza prima era 626 invece dal 2008 è diventata la legge 81.

19 ESTINTORE

20 LANCIA ANTINCENDIO

21 PULSANTE ANTINCENDIO

22 ALLARME ANTINCENDIO

23 USCITA DI EMERGENZA

24 USCITA DI SICUREZZA

25 INFERMERIA

26 PUNTO DI RACCOLTA

27 NON USARE LASCENSORE IN CASO DINCENDIO

28 AREA VIDEOSORVEGLIATA

29 VIETATO FUMARE

30 ATTENZIONE PAVIMENTO BAGNATO

31 ATTENZIONE PAVIMENTO SCIVOLOSO


Scaricare ppt "A CURA DI: VERONICA RAINERI. COMPITI ASSEGNATI IN CLASSE APRIFILA: colui che apre la porta in caso di pericolo. CHIUDIFILA: colui che chiude la porta."

Presentazioni simili


Annunci Google