La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giornate di studio su Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza i rischi elettrici e meccanici nellI.N.F.N. Ruggiero Farano Bari, 8 - 9 ottobre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giornate di studio su Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza i rischi elettrici e meccanici nellI.N.F.N. Ruggiero Farano Bari, 8 - 9 ottobre."— Transcript della presentazione:

1 Giornate di studio su Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza i rischi elettrici e meccanici nellI.N.F.N. Ruggiero Farano Bari, ottobre 2003

2 1 Rls presso le strutture I.N.F.N.

3

4 3 Definizione (art.2 - D.Lgs.626/94) La persona ( ovvero le persone) eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro RLS

5 4 Sistema aziendale di prevenzione Il D.Lgs. 626/94 istituisce la figura del Rls insieme ad altre, in modo che tutte possano interagire e cooperare nellambito di un vero e proprio sistema aziendale di prevenzione. Queste figure sono: Il datore di lavoro Il servizio di prevenzione e protezione Il medico competente (esperto qualificato) (dirigenti, preposti) (addetti primo soccorso e antincendio)

6 5 Datore Lavoro Lavoratori RLS RSU S.P.P. Staff Preposti Il lavoro in condizioni di sicurezza e benessere è un obiettivo perseguibile solo sulla base di una collaborazione reale tra i vari soggetti dellimpresa, a cominciare dal datore di lavoro e dallo stesso Rls, che fa bene il suo mestiere solo se si rapporta effettivamente ai lavoratori

7 6 Le possibilità di successo dipendono anche da noi e dal nostro impegno Una collaborazione non a tutti i costi, ma frutto di un confronto a tutto campo, aperto e leale tra le parti. Non basta infatti rispettare le leggi, occorre arrivare a condividere gli stessi obiettivi, concordare i percorsi da fare, dimostrare a tutti i livelli comportamenti coerenti con essi, verificare continuamente i risultati e aggiornare i programmi.

8 7 Azioni prioritarie del rappresentante 1.Rappresentare i lavoratori 2.Organizzare un rapporto permanente con i lavoratori, gli altri Rls e con la Rsu 3.Definire la mappa dei rischi e il programma di intervento – Recuperare le informazioni utili 4.Analizzare il comportamento dellazienda: valutazione rischi – definizione misure organizzazione servizio – definiz. misure informazione e formazione lavoratori 5.Elaborare in forma scritta pareri e proposte su materie oggetto di consultazione 6.Prepararsi alla riunione periodica annuale 7.Verificare lapplicazione e lefficacia delle misure adottate e di quelle programmate

9 8 Art.19 - Attribuzioni del rls a)Accede ai luoghi di lavoro b)E consultato sulla valutazione del rischio c)E consultato sulla designazione degli addetti al Servizio di prevenzione, antincendio, primo soccorso, evacuazione d)E consultato sulla formazione dei lavoratori e)Riceve le informazioni e la documentazione (valutazione rischi, misure, sostanze e preparati, macchine, infortuni, malattie professionali) f)Riceve le informazioni dai servizi di vigilanza g)Riceve una formazione adeguata h)Formula osservazioni nelle ispezioni i)Partecipa alla riunione periodica j)Può fare ricorso alle autorità competenti Riunione periodica

10 9 La GU del sulle riunioni periodiche precisa : convocate con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso e su un ordine del giorno scritto della riunione viene redatto verbale Accordo Interconfederale 22/6/1995 La convocazione può essere richiesta anche dal rls, quando ve ne siano i motivi Almeno un incontro lanno Valenza istituzionale quindi la presenza delle figure obbligatorie deve essere completa

11 10 Il miglioramento della qualità della vita ci ha portato ad una crescente attenzione nei confronti della sicurezza che, grazie al recepimento di Direttive Europee, si cerca oggi di interpretare nella sua più ampia definizione e non limitatamente a luoghi o specifiche attività.

12 11 Acquisita ormai la consapevolezza che al fondo di tutto cè una problema di cultura: Sicurezza nel lavoro e non solo la normativa diventa una condizione necessaria, ma non sufficiente il concetto di prevenzione si estende alla strada, alla casa e al tempo libero.

13 12 Ruolo attivo (non solo) dei lavoratori Il D.Lgs. 626/94 attribuisce ai lavoratori un ruolo di notevole importanza nella organizzazione e realizzazione della sicurezza Sufficiente preparazione di base su problemi legati alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (e non) aiutano il lavoratore (la popolazione) a raggiungere velocemente quel ruolo attivo e diretto che il decreto vuole realizzare

14 13 Rls presso le strutture I.N.F.N. GRAZIEDANOITUTTIGRAZIEDANOITUTTI

15 14 Tel


Scaricare ppt "Giornate di studio su Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza i rischi elettrici e meccanici nellI.N.F.N. Ruggiero Farano Bari, 8 - 9 ottobre."

Presentazioni simili


Annunci Google