La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FORMAZIONE RSU 2012. IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA ( RLS ) Non confondere con RSU! Figura obbligatoria per legge ( DLGS 81/2008, art.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FORMAZIONE RSU 2012. IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA ( RLS ) Non confondere con RSU! Figura obbligatoria per legge ( DLGS 81/2008, art."— Transcript della presentazione:

1 FORMAZIONE RSU 2012

2 IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA ( RLS ) Non confondere con RSU! Figura obbligatoria per legge ( DLGS 81/2008, art. 73 CCNL ) 1 fino a 200 dipendenti / 3 oltre i 200 dipendenti E la persona eletta ( tra i lavoratori ) o designata ( allinterno della RSU ) per rappresentare i lavoratori su tutti gli aspetti che riguardano la salute e la sicurezza nel luogo di lavoro. Ha la funzione di tutelare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori alla salute e alla sicurezza e con il loro contributo promuovere il miglioramento delle condizioni di lavoro. Durata carica : 3 anni o diversa definizione della durata in assemblea durante lelezione dellRLS.

3 ALCUNE PRECISAZIONI Lelezione dellRLS è di competenza dei lavoratori ( non del DS né dellRSPP ) Prioritariamente va designato dalla RSU al suo interno. Essendo un ruolo sindacale non è prevista alcuna retribuzione per lo svolgimento dellincarico. Se nessun lavoratore intende assumere lincarico NON viene designato lRLS ( individuazione dell RLS Territoriale ) La nomina va comunicata al DS che ha lobbligo a sua volta di inviarla allINAIL.

4 Diritti Fondamentali RLS Diritto allinformazione su tutte le materie che attengono alla salute e alla sicurezza sul luogo di lavoro; Diritto alla formazione, in orario di servizio Diritto alla consultazione sulla designazione del personale addetto al servizio di prevenzione e protezione ( RSPP, addetti allantincendio ecc …, nomina del medico competente se previsto dalla valutazione dei rischi ); Diritto alla riunione periodica ( perlomeno una lanno ) Diritto al controllo e alla verifica. Diritto allaccesso ai documenti in materia di sicurezza ed in particolare a quelli sulla valutazione dei rischi ( DVR ), sullo stato degli infortuni allinterno della scuola e a ogni altro documento attinente ligiene e la sicurezza. Diritto a 40 ore di permessi annui retribuiti per espletare il proprio mandato Stesse tutele sindacali previste per i rappresentanti sindacali.

5 OBBLIGHI Formazione ( 32 ore – formazione specifica ). Aggiornamento periodico di 8 ore lanno, da effettuarsi sempre in orario di lavoro. Segnalazione al Dirigente Scolastico dei rischi individuati. TUTELA Non può subire alcun pregiudizio a causa della sua attività, così come avviene anche per gli RSU. RESPONSABILITA Non esiste una precisa responsabilità, specie penale, se non svolge con diligenza e perizia il suo compito. INCOMPATIBILITA Non può essere contemporaneamente né RSPP, né ASPP.

6 Il CCNL di categoria al punto e) dell'art. 6 prevede che "l'attuazione della normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro" è oggetto di contrattazione di scuola e pertanto in quell'occasione va interamente disciplinata la materia, ferme restando gli obblighi di legge posti a capo del Dirigente Scolastico. Sono oggetto di contrattazione le modalità di fruizione dei permessi del RLS per esercitare il suo ruolo, le modalità di accesso al luogo di lavoro e alla documentazione sulla sicurezza, le modalità di svolgimento della formazione e dell'informazione, il contenuto della formazione stessa e di ogni altra questione inerente la prevenzione e la sicurezza nel luogo di lavoro.


Scaricare ppt "FORMAZIONE RSU 2012. IL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA ( RLS ) Non confondere con RSU! Figura obbligatoria per legge ( DLGS 81/2008, art."

Presentazioni simili


Annunci Google