La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Roma 5 maggio 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Roma 5 maggio 2011."— Transcript della presentazione:

1 1 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Roma 5 maggio 2011

2 2 Le garanzie e le coperture assicurative Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa

3 3 Il sistema di garanzie e coperture assicurative interviene nelle varie fasi di realizzazione del processo dellappalto pubblico rivestendo particolare importanza nellambito della prevenzione e della tutela dellinteresse collettivo Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa

4 4 Fase di qualificazione delle imprese (SOA SocietàFase di qualificazione delle imprese (SOA Società Organismi di Attestazione) che intendono eseguire Organismi di Attestazione) che intendono eseguire lavori pubblici lavori pubblici Fase progettuale (quando è previsto un progetto)Fase progettuale (quando è previsto un progetto) Fase di verifica del progetto prima dellavvio deiFase di verifica del progetto prima dellavvio dei lavori lavori Fase di gara per laggiudicazione dellappaltoFase di gara per laggiudicazione dellappalto Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa

5 5 Fase di realizzazione dellappalto (contratto)Fase di realizzazione dellappalto (contratto) Fase finale dellappalto (collaudo, regolareFase finale dellappalto (collaudo, regolare esecuzione/fornitura) esecuzione/fornitura) Fase successiva allappalto (di norma solo per lavori)Fase successiva allappalto (di norma solo per lavori) Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Decreto legislativo 12 aprile 2006 n° 163 : IL CODICE DPR 5 ottobre 2010 n° 207 : IL REGOLAMENTO DPR 5 ottobre 2010 n° 207 : IL REGOLAMENTO

6 6 Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di qualificazione delle imprese – le SOAFase di qualificazione delle imprese – le SOA Le SOA attuano il sistema di qualificazione dettato dalla norma rilasciando alle imprese esecutrici richiedenti la specifica attestazione, una volta eseguite con successo tutte le verifiche in merito ai requisiti dellimpresa (art. 40 comma 3 del Codice, artt. 64 e seguenti del Regolamento) Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa

7 7 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di qualificazione delle imprese – le SOAFase di qualificazione delle imprese – le SOA Per lautorizzazione allesercizio di attività di SOA è richiesta, tra laltro, una copertura assicurativa della responsabilità civile conseguente alla attività svolta ( art. 68 lettera g) del Regolamento ).

8 8 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase progettuale Lart. 90 comma 5 del Codice stabilisce la Lart. 90 comma 5 del Codice stabilisce la necessita di una copertura assicurativa per i necessita di una copertura assicurativa per i rischi di natura professionale a favore dei rischi di natura professionale a favore dei dipendenti pubblici incaricati della dipendenti pubblici incaricati della progettazione (maggiori costi derivanti da progettazione (maggiori costi derivanti da errori ed omissioni). errori ed omissioni). Il massimale < o = al 10% del costo dellopera Il massimale < o = al 10% del costo dellopera progettata. progettata.

9 9 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase progettuale Sempre lart. 90 comma 5 del Codice prevede la Sempre lart. 90 comma 5 del Codice prevede la copertura assicurativa di responsabilità civile per copertura assicurativa di responsabilità civile per i progettisti esterni. i progettisti esterni. I massimali però (art 111 comma 1. del Codice) sono I massimali però (art 111 comma 1. del Codice) sono > o = al 10% del costo dellopera progettata con il > o = al 10% del costo dellopera progettata con il limite di , per lavori sino a limite di , per lavori sino a e > o = al 20% del costo dellopera progettata con il > o = al 20% del costo dellopera progettata con il limite di per lavori pari o superiori a limite di per lavori pari o superiori a

10 10 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di verifica del progetto In base agli articoli 93 comma 6 e 112 comma 5 del In base agli articoli 93 comma 6 e 112 comma 5 del Codice, nonché agli articoli 48, 56 e 57 del Regolamento Codice, nonché agli articoli 48, 56 e 57 del Regolamento la figura del verificatore del progetto (che sia dipendente la figura del verificatore del progetto (che sia dipendente pubblico o soggetto esterno alla pubblica amministrazione pubblico o soggetto esterno alla pubblica amministrazione incaricato dellattività di verifica dal Responsabile del incaricato dellattività di verifica dal Responsabile del Procedimento) è tenuta ad essere titolare di idonea Procedimento) è tenuta ad essere titolare di idonea copertura di responsabilità civile di massimale variabile tra copertura di responsabilità civile di massimale variabile tra e e

11 11 Roma 5 maggio 2011 Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di gara per laggiudicazione dellappalto Garanzia provvisoria Garanzia provvisoria Lart. 75 del Codice stabilisce che per la partecipazione ad Lart. 75 del Codice stabilisce che per la partecipazione ad ogni gara dappalto lofferta deve essere corredata, da ogni gara dappalto lofferta deve essere corredata, da parte del concorrente, da una garanzia pari al 2% (*) parte del concorrente, da una garanzia pari al 2% (*) dellimporto base indicato nel bando. Tale garanzia può dellimporto base indicato nel bando. Tale garanzia può assumere la forma di cauzione o di fideiussione, a assumere la forma di cauzione o di fideiussione, a scelta dellofferente. scelta dellofferente. (*) ridotta del 50% se in possesso di certificazione attestante il sistema di qualità Uni En Iso 9000 (art. 75 comma 7 del Codice) En Iso 9000 (art. 75 comma 7 del Codice) Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa

12 12 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di gara per laggiudicazione dellappalto Garanzia provvisoria art. 75 comma 2 Garanzia provvisoria art. 75 comma 2 Se limpresa sceglie la cauzione : contanti o Se limpresa sceglie la cauzione : contanti o titoli di stato titoli di stato Se sceglie la fideiussione : bancaria, o Se sceglie la fideiussione : bancaria, o assicurativa, o assicurativa, o intermediario intermediario finanziario (*) finanziario (*) (*) purché iscritto nellelenco speciale di cui allart. 107 del decreto legislativo 1/9/1993 n° 385 e svolga in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzato dal Ministero delleconomia e delle finanze.

13 13 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di gara per laggiudicazione dellappalto Garanzia provvisoria art. 75 comma 4 Garanzia provvisoria art. 75 comma 4 la garanzia deve prevedere la rinuncia espressa del la garanzia deve prevedere la rinuncia espressa del garante allart comma 2 del codice civile (scadenza garante allart comma 2 del codice civile (scadenza dellobbligazione principale) e alla preventiva dellobbligazione principale) e alla preventiva escussione del debitore principale (art codice c.) escussione del debitore principale (art codice c.)

14 14 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di gara per laggiudicazione dellappalto Garanzia provvisoria Garanzia provvisoria la garanzia copre : la garanzia copre : la mancata sottoscrizione del contratto per fatto la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dellaffidatario (comma 6 art. 75 del Codice); dellaffidatario (comma 6 art. 75 del Codice); la mancata presentazione della garanzia definitiva la mancata presentazione della garanzia definitiva (art. 113 comma 4 del Codice) ; (art. 113 comma 4 del Codice) ; il mancato possesso dei requisiti dichiarati dai il mancato possesso dei requisiti dichiarati dai partecipanti alla gara sia in fase di pre svolgimento che partecipanti alla gara sia in fase di pre svolgimento che in fase di aggiudicazione (art. 48 del Codice). in fase di aggiudicazione (art. 48 del Codice).

15 15 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di gara per laggiudicazione dellappalto Garanzia provvisoria Garanzia provvisoria Di norma le garanzie rilasciate sotto forma di fideiussione Di norma le garanzie rilasciate sotto forma di fideiussione (bancaria, assicurativa o di intermediario finanziario) (bancaria, assicurativa o di intermediario finanziario) contengono anche limpegno del fideiussore a rilasciare la contengono anche limpegno del fideiussore a rilasciare la garanzia definitiva di cui allart 113 del Codice in caso garanzia definitiva di cui allart 113 del Codice in caso di aggiudicazione, obbligo sancito per il concorrente di aggiudicazione, obbligo sancito per il concorrente dallart 75 comma 8 del Codice. dallart 75 comma 8 del Codice.

16 16 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di realizzazione dellappalto Garanzia definitiva o meglio di buona esecuzione Garanzia definitiva o meglio di buona esecuzione (art. 113 del Codice) (art. 113 del Codice) Lart 113 comma 1 del Codice prevede lobbligatorietà Lart 113 comma 1 del Codice prevede lobbligatorietà della garanzia (pena la decadenza dallaggiudicazione) della garanzia (pena la decadenza dallaggiudicazione) da parte del concorrente. da parte del concorrente. Questa garanzia può essere prestata sotto forma di Questa garanzia può essere prestata sotto forma di fideiussione bancaria, assicurativa o rilasciata da fideiussione bancaria, assicurativa o rilasciata da intermediario finanziario (abilitato). intermediario finanziario (abilitato).

17 17 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di realizzazione dellappalto Garanzia definitiva o meglio di buona esecuzione Garanzia definitiva o meglio di buona esecuzione (art. 113 del Codice) (art. 113 del Codice) Importo della garanzia : pari al 10% dellimporto del contratto Importo della garanzia : pari al 10% dellimporto del contratto Ma se laggiudicazione è avvenuta con ribasso dasta > al 10% Ma se laggiudicazione è avvenuta con ribasso dasta > al 10% limporto della garanzia è aumentato di tanti punti % quanti limporto della garanzia è aumentato di tanti punti % quanti sono quelli che eccedono il 10% ; ove il ribasso sia superiore al sono quelli che eccedono il 10% ; ove il ribasso sia superiore al 20% laumento è di due punti % per ogni punto di ribasso 20% laumento è di due punti % per ogni punto di ribasso superiore al 20% (art 113 comma 1 del Codice) superiore al 20% (art 113 comma 1 del Codice) Rischiosità in aumento circa la buona esecuzione. Rischiosità in aumento circa la buona esecuzione.

18 18 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di realizzazione dellappalto Garanzia definitiva o meglio di buona esecuzione Garanzia definitiva o meglio di buona esecuzione (art. 113 del Codice) (art. 113 del Codice) La garanzia può essere prestata per un importo pari al 50% di La garanzia può essere prestata per un importo pari al 50% di quello risultante dal calcolo di cui sopra se il concorrente è in quello risultante dal calcolo di cui sopra se il concorrente è in possesso dei requisiti di qualità Uni En Iso possesso dei requisiti di qualità Uni En Iso La garanzia si riduce in base agli stati di avanzamento dei La garanzia si riduce in base agli stati di avanzamento dei lavori, sino a rimanere pari al 75% del valore originario e si lavori, sino a rimanere pari al 75% del valore originario e si svincola alla data di emissione del certificato di collaudo svincola alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o di regolare esecuzione e comunque non oltre 12 provvisorio o di regolare esecuzione e comunque non oltre 12 mesi dallultimazione dei lavori (art. 113 comma 3 e comma 5 mesi dallultimazione dei lavori (art. 113 comma 3 e comma 5 del Codice). del Codice).

19 19 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di realizzazione dellappalto Garanzia definitiva o meglio di buona esecuzione Garanzia definitiva o meglio di buona esecuzione (art. 113 del Codice) (art. 113 del Codice) Copre i danni subiti dalla Stazione Appaltante in conseguenza di Copre i danni subiti dalla Stazione Appaltante in conseguenza di mancato o inesatto adempimento da parte dellaggiudicatario mancato o inesatto adempimento da parte dellaggiudicatario delle obbligazioni previste nel contratto ed in particolare il delle obbligazioni previste nel contratto ed in particolare il pagamento delle somme di cui allart. 123 commi 2 e 3 del pagamento delle somme di cui allart. 123 commi 2 e 3 del Regolamento. Regolamento. Deve contenere, come la provvisoria la rinuncia espressa Deve contenere, come la provvisoria la rinuncia espressa all art comma 2 del codice civile e alla preventiva all art comma 2 del codice civile e alla preventiva escussione del debitore principale (art c.c.). escussione del debitore principale (art c.c.).

20 20 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di realizzazione dellappalto Copertura assicurativa per danni di esecuzione lavori, Garanzia di manutenzione di opere, Copertura assicurativa per responsabilità civile verso terzi durante lesecuzione dei lavori. In breve C.A.R (Construction all risks)

21 21 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di realizzazione dellappalto La polizza CAR copre i danni subiti dalle Stazioni Appaltanti a causa del danneggiamento o della distruzioni totale o parziale di impianti ed opere anche preesistenti verificatesi nel corso dellesecuzione dei lavori (art 125 del Regolamento). La copertura deve essere estesa anche alla responsabilità civile della Stazione Appaltante per danni a terzi durante lesecuzione dei lavori.

22 22 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di realizzazione dellappalto Gli importi da assicurare per la sezione danni sono equivalenti al valore del contratto. Per la responsabilità civile i massimali sono pari al 5% dellimporto assicurato per i danni con il limite inferiore di e superiore di (art 125 del regolamento comma 2)

23 23 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase di realizzazione dellappalto Fideiussione a garanzia dellanticipazione (art 124 del Regolamento, comma 1) Qualora consentita dalle norme vigenti lanticipazione sul prezzo del contratto da corrispondere da parte della Stazione Appaltante all appaltatore ad inizio lavori deve essere garantita da una fideiussione di pari importo maggiorata degli interessi calcolati al tasso legale per il tempo necessario al recupero dellanticipazione concessa, indicato nel crono programma dei lavori.

24 24 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase finale dellappalto Fideiussione a garanzia dei saldi (art 124 del Regolamento, comma 3) Alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio (o regolare esecuzione) si svincola la garanzia definitiva di buona esecuzione e si procede entro 90 giorni, previa fideiussione di cui allart. 124 del Regolamento, al pagamento della rata di saldo allappaltatore. Al momento del collaudo definitivo (massimo 24 mesi dal provvisorio) la fideiussione si svincola.

25 25 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase finale dellappalto Fideiussione a garanzia dei saldi (art 124 del Regolamento, comma 3) Garantisce il pagamento alla Stazione Appaltante (nei limiti dellimporto garantito) di quanto dovuto dal Contraente per difformità e vizi dellopera, compresa la maggiorazione per gli interessi legali.

26 26 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase successiva allappalto Larticolo 129 comma 2 del Codice rende obbligatoria, per lavori il cui importo superi i valori stabiliti con Decreto dal Ministero delle Infrastrutture, una copertura assicurativa indennitaria decennale nonché una polizza di responsabilità civile verso terzi di pari durata, a garanzia dei rischi di rovina totale o parziale dellopera, ovvero dei rischi derivanti da gravi difetti costruttivi.

27 27 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase successiva allappalto La caratteristica indennitaria della polizza fa si che, una volta accertata la risarcibilità e limporto del sinistro a termini di condizioni di polizza, il pagamento deve avvenire, su semplice richiesta del Committente, anche in presenza di accertamento di responsabilità. La copertura è a carico dellesecutore dei lavori pubblici e deve tenere indenne il Committente.

28 28 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Fase successiva allappalto Il limite di indennizzo può variare (su richiesta della Stazione appaltante) dal 20% al 40% del valore dellopera realizzata. Per la polizza di responsabilità civile i massimali devono essere pari al 5% del costo dellopera con un minimo di ed un massimo di ed un massimo di La copertura decennale parte dalla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o di regolare esecuzione.

29 29 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Esistono ancora due coperture assicurative da indicare : la copertura di responsabilità civile professionale degli la copertura di responsabilità civile professionale degli assistenti esteri del Responsabile del Procedimento assistenti esteri del Responsabile del Procedimento (art 10 comma 7 del Codice ); (art 10 comma 7 del Codice ); il sistema di garanzia globale di esecuzione (art 129 il sistema di garanzia globale di esecuzione (art 129 comma 3 del Codice e artt. 129 e seguenti del comma 3 del Codice e artt. 129 e seguenti del Regolamento). Regolamento).

30 30 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Il dettaglio e i riferimenti agli articoli di Codice e Regolamento Questa seconda garanzia fa e farà molto parlare di se per il carattere innovativo sul nostro mercato. E prevista per lavori oltre di euro, ( se lappalto comprende anche il progetto esecutivo). Entra in vigore a giugno 2012 (un anno dopo il Regolamento).

31 31 Roma 5 maggio 2011 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Le garanzie e le coperture assicurative Grazie per lattenzione e..… la pazienza !


Scaricare ppt "1 Gli appalti pubblici Profili tecnico-giuridici della nuova normativa Roma 5 maggio 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google