La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INSEGNARE I DIRITTI UMANI San Marino, 23 marzo 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INSEGNARE I DIRITTI UMANI San Marino, 23 marzo 2007."— Transcript della presentazione:

1 INSEGNARE I DIRITTI UMANI San Marino, 23 marzo 2007

2 Universalità dei diritti Diritti uguali per tutti? Tutti devono riconoscere i diritti (Dichiarazione)? I diritti delluomo (da fine 700 al 1948) erano universali? (indipendentemente dal sesso, dalla razza, dalla nazionalità, dalla religione, dai beni posseduti) Universalità dei diritti vs. Universalità della concezione dei diritti

3 Universalità dei diritti vs. Universalità della concezione Limpianto della Dichiarazione è occidentale? occidentali I diritti indicati nella Dichiarazione sono occidentali? Rifiuto dei diritti o rifiuto della concezione? Rifiuto dei diritti o gerarchia tra i diritti? Diritti occidentali o conflitto tra diritti?

4 Limpianto della Dichiarazione è occidentale? I contributi non occidentali: la Dichiarazione di Bogotà Charles Malik, Carlos Romulo, Peng-chun Chang Le sfide alla Dichiarazione: LAmerican Anthropological Association; Stati che si astengono (otto); Concezione socialista dei diritti umani; Valori asiatici

5 Limpianto della Dichiarazione è occidentale? Tecnologia - sicurezza, manipolazione vita umana, privacy Presenza altri attori oltre agli Stati - multinazionali, reti di interessi, terrorismo Cattivo uso pratico delluniversalismo - come diritto del più forte, legittimazione propria politica, imposizione linguaggio

6 I vantaggi delluniversalismo Condivisione di valori analoghi: dignità, armonia, fratellanza, giustizia, umanità Esistenza stesse necessità di base, e stessa reazione a sofferenza e ingiustizia I diritti come migliore strumento per tutelare dignità, favorire sviluppo, garantire stabilità, rispettare giustizia

7 I problemi nuovi da ideologie laiche a ideologie religiose (nei paesi in via di sviluppo, ma non solo) da insieme dei diritti (civili e politici, economici e sociali, culturali e comunitari) a privilegio di un gruppo di essi (i primi da occidente, i secondi da paesi in via sviluppo, i terzi da paesi autoritari modernizzati)

8 I problemi aperti Rapporto tra individuo e comunità: es. libertà religiosa Violazione dei diritti per scopi politici: ruolo pace, sicurezza nazionale, interessi economici Rapporto non più tra individui e stati ma tra stati e stati

9 Lagenda futura Consenso sui diritti fondamentali: esiste? si può creare? quale lista preparare? il principio di libertà (limiti dei governi rispetto alla libertà individuale) il principio di uguaglianza (la libertà spetta a tutti senza discriminazione) subordinare diritti (alcuni, quelli positivi) alladempimento di obblighi verso società e altri

10 Strategie di affermazione dei diritti cambiarle a seconda che si tratti: società democratiche, stati autoritari, culture indigene e comunità tradizionali quali legittimità e appoggio anno, come scalfirlo e modificarlo, che ruolo si può svolgere dallesterno divisione e attenzione tra diritti e consuetudini


Scaricare ppt "INSEGNARE I DIRITTI UMANI San Marino, 23 marzo 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google