La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott.ssa Gabriella Reda Stili cognitivi. Funzionamento globale della persona Corso di Aggiornamento Professionale Frosinone 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott.ssa Gabriella Reda Stili cognitivi. Funzionamento globale della persona Corso di Aggiornamento Professionale Frosinone 2010."— Transcript della presentazione:

1 Dott.ssa Gabriella Reda Stili cognitivi. Funzionamento globale della persona Corso di Aggiornamento Professionale Frosinone 2010

2 Dott.ssa Gabriella Reda Studiare l'uomo nel suo ambiente lavorativo, considerando una pluralità di variabili: da variabili aziendali a variabili individuali.

3 Dott.ssa Gabriella Reda La motivazione è un aspetto fondamentale per il raggiungimento di obiettivi aziendali e personali, dunque per la realizzazione completa di sé

4 Dott.ssa Gabriella Reda Nel rapporto individuo-organizzazione centrale è l'importanza attribuita all'UOMO considerato nella sua interezza, dotato di emozioni, sentimenti, motivazioni, cognizioni, bisogni, valori, credenze, opinioni, capacità relazionali

5 Dott.ssa Gabriella Reda Nello studio dell'uomo calato in un contesto aziendale-lavorativo, si deve tener conto di una pluralità di linguaggi, di contesti teorici differenziati, delle dinamiche, delle relazioni sociali

6 Dott.ssa Gabriella Reda Il lavoro, per l'uomo, è un ambito privilegiato nel quale esprimere capacità e potenzialità, stimolare e intrattenere relazioni sociali, inventare e sperimentare nuove forme di vita e di adattamento

7 Dott.ssa Gabriella Reda In questo rapporto complesso con altre persone, con i gruppi e con l'organizzazione, l'individuo utilizza il suo repertorio cognitivo ed emotivo

8 Dott.ssa Gabriella Reda Questo repertorio differisce da individuo a individuo e gioca un ruolo rilevante nella performance professionale

9 Dott.ssa Gabriella Reda Numerose sono le variabili soggettive che influenzano la prestazione di lavoro e la presenza dell'individuo all'interno dell'organizzazione

10 Dott.ssa Gabriella Reda Di fondamentale importanza è lo studio delle dinamiche di personalità

11 Dott.ssa Gabriella Reda La Psicologia del lavoro è un settore della Psicologia che considera tutto linsieme delle conoscenze relative allattività lavorativa umana con la finalità di migliorare lefficacia delle prestazioni e la soddisfazione delle persone

12 Dott.ssa Gabriella Reda Lobiettivo dellintervento è quello di studiare luomo nel suo ambiente lavorativo, considerando una pluralità di variabili: da variabili aziendali a variabili individuali

13 Dott.ssa Gabriella Reda E centrale limportanza attribuita allUOMO considerato nella sua interezza e complessità psicologica, dotato di emozioni, sentimenti, motivazioni, cognizioni, bisogni, valori, credenze, opinioni, capacità relazionali, strategie di coping e di risoluzione di problemi (problem solving)

14 Dott.ssa Gabriella Reda Il lavoro, per luomo, è un ambito privilegiato nel quale esprimere capacità e potenzialità, stimolare e intrattenere relazioni sociali, inventare e sperimentare nuove forme di vita e di adattamento

15 Dott.ssa Gabriella Reda Nel rapporto complesso con i colleghi di lavoro, con i gruppi, e con lorganizzazione stessa, lindividuo utilizza il suo repertorio cognitivo ed emotivo di cui spesso non è completamente consapevole.

16 Dott.ssa Gabriella Reda Da che cosa è spinto luomo nello svolgere il proprio lavoro? Quali sono i bisogni che entrano in gioco? Si tratta di un bisogno di autorealizzazione oppure di perseguire il massimo vantaggio economico individuale?

17 Dott.ssa Gabriella Reda Il meccanismo di ATTRIBUZIONE di SIGNIFICATO allattività lavorativa

18 Dott.ssa Gabriella Reda Esaminando luomo da un punto di vista psicologico, si terrà conto dei cosiddetti Stili Cognitivi, che consistono in una particolare modalità di elaborazione dellinformazione (o un insieme di modalità) che la persona mette in atto nelle fasi del processo di apprendimento

19 Dott.ssa Gabriella Reda Gli stili cognitivi sono legati alla scelta concreta delle strategie cognitive utilizzate per risolvere un compito e non vanno confusi con le abilità che si possiedono, ma definiscono le preferenze nelluso di queste.

20 Dott.ssa Gabriella Reda Accanto agli stili cognitivi entrano in gioco i cosiddetti fattori emotivi che hanno uninfluenza determinante nei nostri comportamenti: autostima (che è un sentimento che le persone hanno di se stesse), percezioni e consapevolezza (di come si è fatti e di come sono fatti gli altri), percezione della propria competenza e della responsabilità personale

21 Dott.ssa Gabriella Reda Non bastano le abilità lavorative (che rivestono una particolare importanza nell'apprendimento e nell'esecuzione del lavoro) ma c'è bisogno di capire quanto una persona (con le sue dinamiche di personalità) possa essere motivata al lavoro.


Scaricare ppt "Dott.ssa Gabriella Reda Stili cognitivi. Funzionamento globale della persona Corso di Aggiornamento Professionale Frosinone 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google