La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Promotore Ass. Polisportiva Bellusco Responsabile Giorgio Trezzi Partecipanti Ass. Polisportiva Bellusco Faro Skating Club AMEA G.S. Pattinatori S.Mauro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Promotore Ass. Polisportiva Bellusco Responsabile Giorgio Trezzi Partecipanti Ass. Polisportiva Bellusco Faro Skating Club AMEA G.S. Pattinatori S.Mauro."— Transcript della presentazione:

1 Promotore Ass. Polisportiva Bellusco Responsabile Giorgio Trezzi Partecipanti Ass. Polisportiva Bellusco Faro Skating Club AMEA G.S. Pattinatori S.Mauro H.P. Savona in line Bellusco, 8 Dicembre 2004 Cardano, 9 Gennaio 2005 Bellusco, 6 Febbraio 2005

2 Premessa Il progetto “IL SETTORE GIOVANILE COME CHIAVE DEL SUCCESSO” è nato dalla amara considerazione che il nostro mondo non sta vivendo un buon momento e certamente una delle cause è da ricercare nella scarsa attenzione rivolta alla attività giovanile. Oggi più che mai le Società preferiscono adottare strategie più comode. Noi crediamo invece che una politica seria sui giovani sia il primo passo necessario per ridare vigore al movimento. Il dibattito di oggi ha come scopo quello di stimolare una analisi costruttiva su alcuni aspetti critici legati al settore giovanile e di arrivare a definire alcune proposte concrete di miglioramento per il Settore Tecnico.

3 Indice Analisi della situazione generale attuale
Analisi della situazione giovanile Proposte al Settore Tecnico Individuazione di iniziative future Definizione di un “modello gestionale”

4 Indice Analisi della situazione generale attuale
Analisi della situazione giovanile Proposte al Settore Tecnico Individuazione di iniziative future Definizione di un “modello gestionale”

5 Analisi della situazione generale
Federazione Organi periferici Nazionale Giudici Società Tecnici Panorama internazionale

6 Analisi della situazione generale
Federazione Organi periferici Nazionale Giudici Società Tecnici Panorama Internazionale

7 Analisi della situazione generale
FEDERAZIONE Estratti da “Lo stato del pattinaggio corsa” (www.pattinaggiocorsa.it) Conosciamo in prima persona le realtà di altre federazioni, europee e non, e possiamo affermare senza temere di esagerare, che abbiamo una federazione invidiata da più di uno all’ estero. Quanti paesi, secondo voi, hanno una SIPAR (anche se in stato comatoso), una Scuola Pattinaggio (per quanto discutibile l’ operato), stages di alto livello, corsi federali per allenatori? ... Nessuno può negare che le cose siano cambiate in meglio dopo la fine della gestione Matranga, nonostante le risorse sempre più limitate.... Fin qui le lodi. Ma allora… come mai si alzano voci indignate di detrattori furibondi ma incoscienti, sapendo di andare incontro ad una squalifica certa? Come mai abbiamo sempre meno atleti e società? Come mai in paesi dove l’ esistenza di una federazione è pressoché virtuale (Svizzera, Austria) si svolgono eventi multitudinari con sponsor di portata globale, mentre da noi i campionati del mondo hanno copertura pressoché inesistente dai media, ....

8 Analisi della situazione generale
FEDERAZIONE Estratti da “Dimissioni di Roberto Perrone” (www.pattinaggiocorsa.it) Decisioni molto spesso errate, prive di ogni contenuto tecnico hanno minato e stanno minando alla base, il futuro del nostro sport. Nessun investimento su ricerca o sperimentazione di nuovi materiali e/o nuove tecniche. Ho sempre chiesto e quasi mai ottenuto di effettuare qualche trasferta all’estero con una rappresentativa giovanile che potesse, da un lato, allargare la rosa degli atleti in nazionale e, dall’altro, verificare lo stato tecnico dei nostri concorrenti nel contesto europeo. Ho sempre contestato il fatto di dover elemosinare la possibilità di effettuare i raduni nazionali utilizzando la cortesia di qualcuno. Una Federazione che si rispetti non può fare questo. La scelta delle sedi dei campionati Italiani non e’ mai avvenuta su basi tecniche ma esclusivamente su basi politiche e di favoritismo.

9 Analisi della situazione generale
Federazione Organi periferici Giudici Nazionale Società Tecnici Panorama Internazionale

10 Analisi della situazione generale
ORGANI PERIFERICI Dai decreti legge del 5 luglio 2002 relativi a CONI e SOCIETA’ SPORTIVE si evince che: Il periodo dell'attività assistita con provvigioni calate dall'alto è finito per sempre. La nuova frontiera si chiama "territorio". Il modello da realizzare è il federalismo sportivo. Le società sono la prima linea e la struttura portante del sistema sportivo.

11 Analisi della situazione generale
ORGANI PERIFERICI Dai decreti legge del 5 luglio 2002 relativi a CONI e SOCIETA’ SPORTIVE si evince che: …. I referenti sono le autonomie locali (Regioni, Enti locali, Istituti scolastici). Il reperimento delle risorse passerà sempre più attraverso le istituzioni decentrate dello Stato e deriverà dallo sviluppo di progetti che possano rientrare nei finanziamenti delle Regioni, degli Enti Locali e dell'Unione Europea. La gestione e l'attuazione pratica dei programmi concordati con le Regioni, gli Enti locali e gli Istituti scolastici farà perno sulle Società sportive presenti sul territorio, sulla loro capacità organizzativa e manageriale La legge sull’associazionismo sportivo, rielaborata dal Governo in carica, pone varie incombenze alle Società sportive, ma offre anche la possibilità di avere risorse dal territorio e ulteriori sgravi fiscali

12 Analisi della situazione generale
Federazione Organi periferici Giudici Nazionale Società Tecnici Panorama Internazionale

13 Analisi della situazione generale
GIUDICI Estratti da “Lo stato del pattinaggio corsa” (www.pattinaggiocorsa.it) Ci chiediamo: perché non viene creata una scuola di giudici arbitri su base permanente, anziché limitarsi a qualche corso di aggiornamento sporadico? Perchè non viene creato un’organismo di controllo e valutazione INDIPENDENTE che verifichi l’ operato dei signori giudici, ed applichi eventuali sospensioni/penalità ...

14 Analisi della situazione generale
Federazione Organi periferici Giudici Nazionale Società Tecnici Panorama Internazionale

15 Analisi della situazione generale
NAZIONALE Estratti da “Mondiali 2004” (www.pattinaggiocorsa.it) Siamo i più forti velocisti, i migliori su strada, abbiamo la squadra di seniores più potente del mondo.... Essere la 2º potenza del mondo non ci appare poca cosa, ma da spazio al miglioramento... Estratti da “Dimissioni di Roberto Perrone” (www.pattinaggiocorsa.it) Pur avendo relazionato abbondantemente sugli ultimi risultati degli europei giovanili, questa Federazione continua a credere che vinciamo tutto con la giovanile. Questo non e’ affatto vero, anzi, non lo e’ piu’. Negli altri paesi europei hanno finalmente imparato a pattinare ed in qualche caso anche meglio di noi. I nostri dirigenti pare non se ne vogliano accorgere ...

16 Analisi della situazione generale
Medagliere ITA-COL-USA ai Campionati mondiali

17 Analisi della situazione generale
Statistiche Mondiali di L’Aquila 2004 CATEGORIE: TUTTE PISTA/STRADA: TUTTE JUNIORES/SENIORES: TUTTE MASCHI/FEMMINE: TUTTE

18 Analisi della situazione generale
Statistiche Mondiali di L’Aquila 2004 CATEGORIE: TUTTE PISTA/STRADA: TUTTE JUNIORES/SENIORES: SENIORES MASCHI/FEMMINE: TUTTE

19 Analisi della situazione generale
Statistiche Mondiali di L’Aquila 2004 CATEGORIE: TUTTE PISTA/STRADA: TUTTE JUNIORES/SENIORES: JUNIORES MASCHI/FEMMINE: TUTTE

20 Analisi della situazione generale
Statistiche Mondiali di L’Aquila 2004 CATEGORIE: TUTTE PISTA/STRADA: TUTTE JUNIORES/SENIORES: JUNIORES MASCHI/FEMMINE: FEMMINE

21 Analisi della situazione generale
Federazione Organi periferici Giudici Nazionale Società Tecnici Panorama Internazionale

22 Analisi della situazione generale
SOCIETA’ Estratto da “Un congresso sullo sport” Le Società sportive costituiscono la prima linea e la struttura portante del sistema sportivo. La loro funzione, oltre al riconoscimento da parte del legislatore statale, non può prescindere dal rapporto unitario e coerente con gli organi territoriali del CONI e delle Federazioni, in modo da interagire efficacemente con le istituzioni decentrate dello Stato e con gli istituti scolastici che, in virtù del principio di autonomia, stanno acquisendo un ruolo sempre più rilevante anche per le iniziative in ambito sportivo. Estratti da “Lo stato del pattinaggio corsa” (www.pattinaggiocorsa.it) Il tessuto della società è costituito dalle famiglie, il tessuto del nostro sport è costituito dalle società. Le quali dovrebbero essere concettualmente simili alle famiglie, ...

23 Analisi della situazione generale
Federazione Organi periferici Giudici Nazionale Società Tecnici Panorama Internazionale

24 Analisi della situazione generale
TECNICI Estratti da International Skating (www.internationalskating.com) ... tanta gente allena senza neppure avere le nozioni di base... La tessera federale permette all’allenatore di andare sui campi di gara come tecnico con tutti i diritti e doveri, ma nessuna Società è obbligata, come avviene in altri sport, a tesserare un tecnico. Estratti da “Lo stato del pattinaggio corsa” (www.pattinaggiocorsa.it) Finche nel nostro sport si ricorrerà a volonterosi appassionati per gestire lo sviluppo degli atleti (specie i più giovani), non avremo un futuro roseo. Un grazie sentito a tutti coloro che sacrificano con disinteresse ore e ore per lo sport, ma il loro contributo sarebbe superiore se prendessero il patentino e si preparassero adeguatamente per essere considerati PROFESSIONISTI ... Estratti da “Il segreto dei colombiani” (www.pattinaggiocorsa.it) "Da noi non esiste improvvisazione dei tecnici". Esiste invece una scuola nazionale, e nessuno senza il regolare patentino da essa emesso può esercitare, senza eccezione.

25 Analisi della situazione generale
Federazione Organi periferici Giudici Nazionale Società Tecnici Panorama Internazionale

26 Analisi della situazione generale
Panorama internazionale Estratto da “Il segreto dei colombiani” (www.pattinaggiocorsa.it) "La chiave del sucesso si trova nella pianificazione mirata della base, cioè i bambini". ... nel 1995 si creó nel seno della federazione una commissione apposita alla gestione delle categorie inferiori. Da allora, si organizzano in tutto il paese dei veri e propri "festival" per categorie dai 7 ai 13 anni, in cui prevale la destrezza sulla competitività. "Pensa che nella mia società, con 500 bambini... "e non sono l' unica, ce ne sono diverse scuole in tutto il paese con queste cifre"....

27 Analisi della situazione generale
Panorama internazionale Estratto da “Il segreto dei colombiani” (www.pattinaggiocorsa.it) "Abbiamo creato un "banco di prova" per i bambini, in cui sviluppare mobilità e destrezza, fondamentali per la futura abilità dell' pattinatore agonista. Intorno a varie piste del nostro paese noterete strane strutture di legno tipo le gimkane militari: ecco come si esercitano ogni giorno i nostri bimbi per diventare pattinatori provetti".... Nel 1993 gli atleti federati erano 300 circa, oggi superano i “... "Ci invitano a tutte le gare che si fanno in giro“ e cerchiamo di esserci in tutte. “... serve ai nostri pattinatori per cimentarsi internazionalmente, e poi da tutti si puó imparare qualcosa". "Il nostro obiettivo é creare lo stile colombiano...

28 Analisi della situazione generale
Panorama internazionale Estratto da “Intervista a Young-Don” (www.pattinaggiocorsa.it) La Korea sta sperimentando un “boom” del pattinaggio negli ultimi anni... si stimano 4 milioni di persone che praticano il pattinaggio in-line in migliaia di clubs. I più grossi clubs di pattinaggio contano oltre 3000 membri!

29 Analisi della situazione generale
Sedi Campionati Mondiali ultimi 20 anni

30 Analisi della situazione generale
Conclusioni La situazione per quanto riguarda il contesto nazionale non è rassicurante soprattutto se confrontata con quella di Paesi emergenti. Corriamo il rischio che il gap di oggi possa diventare incolmabile nel prossimo futuro. E a livello giovanile che cosa succede ?

31 Indice Analisi della situazione generale attuale
Analisi della situazione giovanile Proposte al Settore Tecnico Individuazione di iniziative future Definizione di un “modello gestionale”

32 Analisi della situazione giovanile
Punto di partenza della discussione Cosa si sta facendo a livello di attività giovanile per bambini inferiori ai 10 anni ? Cosa si sta facendo per incentivare le Società a lavorare sui giovani ed evitare che altre Società non vadano a disturbare il loro lavoro cercando di “rapire” gli atleti più interessanti ? Come mai oggi ci sono Società che non vogliono lavorare alla base ? Cosa si sta facendo per aiutare i tecnici a lavorare sui bambini secondo un metodo condiviso di lavoro ? Cosa si sta facendo per evitare che i giovani abbandonino prematuramente l’attività agonistica ?

33 Analisi della situazione giovanile
Settore Corsi Iscrizione Durata Costi Strutture Inserimento in squadra Problemi

34 Analisi della situazione giovanile
Settore Corsi Iscrizione Durata Costi Strutture Inserimento in squadra Problemi Difficoltà nel reperire un numero adeguato di bambini anche per la concorrenza di altri sport primo fra tutti il calcio Scarsa collaborazione delle scuole nel proporre e gestire come attività integrativa un progetto sportivo avente il pattinaggio come oggetto Difficoltà nel reperire strutture per l’inverno dato l’elevato numero di richieste da parte delle varie associazioni sportive

35 Analisi della situazione giovanile
Settore Agonismo Allenamenti Numero sedute / durata Metodi di allenamento / Specializzazione Organizzazione del lavoro Gare Numero / livello / luogo Distanze Norme Problemi

36 Analisi della situazione giovanile
Settore Agonismo Allenamenti Numero sedute / durata Metodi di allenamento / Specializzazione Organizzazione del lavoro Gare Numero / livello / luogo Distanze Norme Problemi Durata manifestazioni: la lunghezza delle giornate di gare è una delle cause principali di abbandono di chi si avvicina per la prima volta alle gare, soprattutto se confrontata con i tempi medi delle gare. Costi Genitori: spesso pretendono risultati immediati senza guardare ad altri aspetti fondamentali della crescita del ragazzo

37 Indice Analisi della situazione generale attuale
Analisi della situazione giovanile Proposte al Settore Tecnico Individuazione di iniziative future Definizione di un “modello gestionale”

38 Proposte al Settore Tecnico
Modifica regolamento gare Modifica attribuzione punteggi Revisione classifica Tiezzi Modifica regolamento Giochi Nazionali per Società B. Tiezzi Modifica premiazioni Tasse di iscrizione

39 Proposte al Settore Tecnico
Modifica regolamento gare Modifica attribuzione punteggi Revisione classifica Tiezzi Modifica regolamento Giochi Nazionali per Società B. Tiezzi Modifica premiazioni Tasse di iscrizione

40 Proposte al Settore Tecnico
Modifica regolamento gare Le norme federali prevedono per le categorie GIOVANISSIMI ed ESORDIENTI distanze rispettivamente di 400 m. e 600 m. come limite massimo. Al passaggio nella categoria RAGAZZI la distanza di gara massima è m. con un salto notevole. In Francia per la categoria ESORDIENTI è prevista una distanza di m. In Colombia a livello giovanile l’attività è incentrata sulla destrezza. Proposta Aggiungere una terza distanza a quelle attuali, i 600 m. per i GOVANISSIMI e i m. per gli ESORDIENTI in modo tale da avere a disposizione una distanza più vicina ad altre realtà europee e che riduce il gap del passaggio di categoria. Inoltre il fatto di scegliere 2 gare su 3 darebbe maggior spazio e opportunità a più ragazzi. Promuovere e organizzare un circuito di competizioni caratterizzate da prove di destrezza e attività ludica

41 Proposte al Settore Tecnico
Modifica regolamento gare Proposta Per le categorie GE divieto di gareggiare in condizioni di pioggia o di percorso bagnato.

42 Proposte al Settore Tecnico
Modifica regolamento gare

43 Proposte al Settore Tecnico
Proposta In caso di un numero di partecipanti compreso tra 13 e 15 prevedere 3 batterie con il passaggio dei primi 4 classificati e l’introduzione di un turno in più di qualificazione al fine di evitare situazioni in cui i migliori atleti si trovino nella stessa batteria con conseguente eliminazione di alcuni di loro

44 Proposte al Settore Tecnico
Modifica distanze gare Modifica attribuzione punteggi Revisione classifica Tiezzi Modifica regolamento Giochi Nazionali per Società B. Tiezzi Modifica premiazioni Tasse di iscrizione

45 Proposte al Settore Tecnico

46 Proposte al Settore Tecnico
Dal confronto delle 2 tabelle e tenendo conto che in un Trofeo Nazionale le categorie superiori fanno 2 gare, il rapporto dei punteggi tra un SENIOR e un ESORDIENTE è 1 a 5 !!! Proposta Equilibrare la disparità di punteggio tra categorie giovanili e superiori ripristinando il classico punteggio di 25 punti al primo, 21 al secondo 18 al terzo e così via indipendentemente dalla categoria.

47 Proposte al Settore Tecnico
Modifica distanze gare Modifica attribuzione punteggi Revisione classifica Tiezzi Modifica regolamento Giochi Nazionali per Società B. Tiezzi Modifica premiazioni Tasse di iscrizione

48 Proposte al Settore Tecnico
Modifica Trofeo per Società B. Tiezzi E’ proclamata vincitrice del Trofeo Federale Bruno Tiezzi (corsa su pista e su strada cat. G/E F/M) la Società che ha totalizzato il maggior punteggio nei Campionati Provinciali, Regionali e Giochi Nazionali per Società “Bruno Tiezzi”.

49 Proposte al Settore Tecnico

50 Proposte al Settore Tecnico

51 Proposte al Settore Tecnico

52 Proposte al Settore Tecnico

53 Proposte al Settore Tecnico

54 Proposte al Settore Tecnico
Proposta “Pesare” il punteggio acquisito nei Campionati Provinciali e Regionali secondo un criterio che tiene conto del numero delle Società partecipanti. Eliminare dalla classifica TIEZZI il Campionato Provinciale per evitare situazioni in cui la presenza di una sola o due Società per Provincia crei un punteggio che altera e distorce la classifica stessa.

55 Proposte al Settore Tecnico
Modifica distanze gare Modifica attribuzione punteggi Revisione classifica Tiezzi Modifica regolamento Giochi Nazionali per Società B. Tiezzi Modifica premiazioni Tasse di iscrizione

56 Proposte al Settore Tecnico
Modifica regolamento giochi Nazionali per Società B. Tiezzi Proposta Atleti partecipanti: 12 atleti al massimo senza vincoli di categoria.

57 Proposte al Settore Tecnico
Modifica distanze gare Modifica attribuzione punteggi Revisione classifica Tiezzi Modifica regolamento Giochi Nazionali per Società B. Tiezzi Modifica premiazioni Tasse di iscrizione

58 Proposte al Settore Tecnico
Modifica premiazioni Nelle gare di trofeo non sono previsti vincoli sul numero di atleti da premiare. Proposta A livello di categorie GIOVANISSIMI ed ESORDIENTI obbligo di dare come minimo un ricordo ad ogni partecipante

59 Proposte al Settore Tecnico
Modifica distanze gare Modifica attribuzione punteggi Revisione classifica Tiezzi Modifica regolamento Giochi Nazionali per Società B. Tiezzi Modifica premiazioni Tasse di iscrizione

60 Proposte al Settore Tecnico
Tasse di iscrizione Per l’iscrizione ai Campionati provinciali e regionali la Società paga 3 euro per ogni atleta indipendentemente dalla categoria. Proposta Abolire o quanto meno ridurre la tassa di iscrizione per le categorie GIOVANISSIMI ed ESORDIENTI.

61 Indice Analisi della situazione generale attuale
Analisi della situazione giovanile Proposte al Settore Tecnico Individuazione di iniziative future Definizione di un “modello gestionale”

62 Individuazione di iniziative future
Organizzazione di progetti analoghi a livello regionale per promuovere la “cultura del settore giovanile” PIANIFICAZIONE A LIVELLO NAZIONALE VERIFICA A LIVELLO INTERREGIONALE ESECUZIONE A LIVELLO REGIONALE

63 Individuazione di iniziative future
Organizzazione di incontri e manifestazioni rivolte ai piccoli e focalizzate sulla destrezza e sulla attività ludica Attività INDOOR

64 Indice Analisi della situazione generale attuale
Analisi della situazione giovanile Proposte al Settore Tecnico Individuazione di iniziative future Definizione di un “modello gestionale”

65 Definizione di un “modello gestionale”
Obiettivi Generali Realizzare il pareggio del bilancio Ottimizzare la gestione degli impianti Aumentare lo spazio occupato sui mezzi di informazione Specifici Investire sul settore giovanile Migliorare i risultati di squadra Migliorare la qualità del settore tecnico Ridurre gli abbandoni o le perdite di atleti

66 Definizione di un “modello gestionale”
Indicatori di gestione / prestazione Gestione Incremento delle entrate Decremento delle spese ? Decremento del rapporto spese impianti / ore di utilizzo Incremento n. articoli su mass media Prestazione Incremento % n. atleti Incremento % n. bambini ai corsi Incremento % n. vittorie di squadra Incremento % n. titoli individuali N. corsi di aggiornamento tecnico Decremento % del numero di atleti che abbandonano rispetto al totale di squadra

67 Definizione di un “modello gestionale”
Struttura centrale direttiva Definizione degli obiettivi (organizzativi / gestionali) Pianificazione attività Sviluppo dell’immagine Reperimento delle risorse finanziarie Ricerca delle sponsorizzazioni Vendita di spazi pubblicitari Mantenimento rapporti con Enti Comune Federazione Comitati periferici Società Gestione degli impianti Formazione dei Tecnici Gestione operativa / amministrativa Assistenza legale e assicurativa

68 Definizione di un “modello gestionale”
Struttura tecnica Definizione degli obiettivi Pianificazione attività Gare Allenamenti Corsi Educazione dei ragazzi Comportamento di gruppo Crescita dell’autostima e degli aspetti psicologici in generale Motivazione Aggiornamento tecnico Gestione materiali

69 Definizione di un “modello gestionale”
Segreteria Tesseramenti Iscrizioni gare Prenotazione impianti Prenotazione alberghi Controllo scadenze Visite mediche Rinnovo vaccini Iscrizione gare

70 La Federazione deve aiutare le Società
Conclusioni Bisogna investire sui giovani La Federazione deve aiutare le Società Il Settore Tecnico deve migliorare le norme Le Società devono lavorare alla base I Tecnici devono condividere un metodo

71 GRAZIE A TUTTI PER L’ATTENZIONE E ora ………. BUFFET
Il “settore giovanile” come chiave del successo GRAZIE A TUTTI PER L’ATTENZIONE E ora ………. BUFFET


Scaricare ppt "Promotore Ass. Polisportiva Bellusco Responsabile Giorgio Trezzi Partecipanti Ass. Polisportiva Bellusco Faro Skating Club AMEA G.S. Pattinatori S.Mauro."

Presentazioni simili


Annunci Google