La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ricerca di scienze Aimaretti Timothy Istituto Comprensivo di Dronero Scuola media di Stroppo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ricerca di scienze Aimaretti Timothy Istituto Comprensivo di Dronero Scuola media di Stroppo."— Transcript della presentazione:

1 Ricerca di scienze Aimaretti Timothy Istituto Comprensivo di Dronero Scuola media di Stroppo

2 Il sistema solare La Terra fa parte di un piccolo gruppo di corpi celesti, detto Sistema Solare, costituito da nove pianeti, che ruotano attorno a un stella, il Sole. A partire da quello piu vicino al Sole, i pianeti sono: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone. Nel cielo notturno, nonostante non brillino di luce propria, i pianeti appaiono luminosi perché riflettono la luce solare. Intorno a molti di questi pianeti ruotano dei corpi celesti di dimensioni piu ridotte, i satelliti; in tutto il Sistema Solare, quelli fino a ora conosciuti sono trentasei, e fra questi cè la luna.

3 Lorigine del Sistema Solare Per spiegare la formazione del Sistema Solare esistono diverse teorie. La più attendibile ne fa risalire l origine a circa 4 miliardi e 600 milioni di anni fa, quando un enorme nube di gas e di polveri cosmiche (nebulosa) cominciò a collassare: comincio ad addensarsi verso il centro, grazie alla forma di attrazione reciproca delle particelle. Per effetto della enorme pressione, la temperatura all interno della nube salì vertiginosamente. Nella parte centrale, si innescarono delle reazioni nucleari: si accese così una stella, il Sole. Le particelle di polveri e gas rimaste si agglomero formando dei grossi amassi, i protopianeti. Questi, ruotando attorno al Sole, si scontrarono, si frantumarono e si aggregarono, fino a dare origine ai pianeti attuali e ai loro satelliti.

4 MARTE

5 Pianeta del Sistema Solare, quarto per distanza del Sole. Descrive unorbita che ha una eccentricità pari a 0,00934 e una inclinazione sulleclittica di 1°51. Il suo periodo di rivoluzione siderale è di 1,881 anni siderali mentre quello di rotazione è di 24h 37m 23s; il suo asse di rotazione è inclinato di 65° 12. Marte ha dimensione intermedie tra quelle della Luna e quelle della Terra; il suo diametro equatoriale è di 6790km quello polare di 6710km la sua massa di 6,44.10 la sua densità media di 4g /cm.

6 Marte è detto il pianeta rosso per il caratteristico colore del suolo che ricordò agli antichi il colore del sangue: per questo Marte fu battezzato col nome del dio o della guerra. Si possono distinguere aree chiare di colore giallo rossiccio, dette continenti; aree scure, chiamate mari, e, bianchissime le calotte polari. Marte ha l inclinazione dell asse di rotazione sul piano orbitale e area uguale a quella terrestre. Laspetto del suolo è molto tormentato:ci sono crateri, lunghi canyon, altopiani,profonde incisioni e vaste pianure. Il terreno è secco, l acqua esiste allo stato solido o nell atmosfera allo stato di vapore, ma non compare allo stato liquido; sul pianeta è presente anche anidride carbonica allo stato liquido, il cosiddetto ghiaccio secco, che va a costituire, in particolare, le calotte polari.

7 La superficie è tutta cosparsa di crateri di aspetto lunare dovuti al bombardamento meteoritico, i famosi canali osservati edescritti nel secolo scorso da molti astronomi, si sono rivelati illusioni ottiche. Marte è privo di campo magnetico è quindi la densità media è piuttosto alta. Fin dal 1700 molti studiosi ipotizzarono che su Marte esistesse la vita e addirittura si fosse sviluppata una civiltà evoluta; oggi, grazie alle esplorazione delle sonde spaziali, è nato che su di esso non esistono tracce di esseri viventi.

8 Il primo atterraggio morbido su marte è stato effettuato da una capsula sganciata il 2 dicembre 1971 dalla sonda MARS 3 orbita intorno al pianeti. Marte possiede 2 piccoli satelliti, PHOBOS è DEIMOS che ruotano di moto diretto a breve distanza dal pianeta, il primo a 9400 km e il secondo a km. Date le loro piccole dimensioni, 12 km e 5 km di diametro medio, si ritiene che siano asteroidi attirati dal pianeta. Phobos e Deimos furono scoperti da A. Hall nell 1977.

9 Novità sul pianeta marte Superficie del pianeta

10 Questo è tutto


Scaricare ppt "Ricerca di scienze Aimaretti Timothy Istituto Comprensivo di Dronero Scuola media di Stroppo."

Presentazioni simili


Annunci Google