La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PROSPERITA E IL BENESSERE DEI CITTADINI QUANTI RICCHEZZA IL SISTEMA ECONOMICO PRODURRA E RENDERA DISPONIBILE PER IL CONSUMO E LACCUMULO? 1.QUALE QUANTITA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PROSPERITA E IL BENESSERE DEI CITTADINI QUANTI RICCHEZZA IL SISTEMA ECONOMICO PRODURRA E RENDERA DISPONIBILE PER IL CONSUMO E LACCUMULO? 1.QUALE QUANTITA."— Transcript della presentazione:

1

2 LA PROSPERITA E IL BENESSERE DEI CITTADINI QUANTI RICCHEZZA IL SISTEMA ECONOMICO PRODURRA E RENDERA DISPONIBILE PER IL CONSUMO E LACCUMULO? 1.QUALE QUANTITA DI BENI E SERVIZI UN SISTEMA ECONOMICO E IN GRADO DI PRODURRE? 2.QUALE QUANTITA DI BENI E SERVIZI UN SISTEMA ECONOMICO PRODUCE IN REALTA?

3 LA PROSPERITA E IL BENESSERE DEI CITTADINI 1.QUALE QUANTITA DI BENI E SERVIZI UN SISTEMA ECONOMICO E IN GRADO DI PRODURRE? 2. QUALE QUANTITA DI BENI E SERVIZI UN SISTEMA ECONOMICO PRODUCE IN REALTA? TEORIA DELLA CRESCITA ECONOMICA E DELLO SVILUPPO TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE

4 LA TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE ESAMINA I FATTORI CHE DETERMINANO LA PRODUZIONE EFFETTIVA DEL SISTEMA ECONOMICO DATA UNA CERTA CAPACITA PRODUTTIVA REDDITO NAZIONALE LORDO RNL INSIEME DEI REDDITI PERCEPITI IN UN ANNO DA COLORO CHE RISIEDONO IN UN DETERMINATO PAESE

5 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE REDDITO NAZIONALE LORDO INSIEME DEI COMPENSI CHE AFFLUISCONO IN UN ANNO AI SOGGETTI CHE HANNO CONTRIBUITO A REALIZZARE LA PRODUZIONE NAZIONALE RNL LAVORATORI = RETRIBUZIONE IMPRENDITORE = PROFITTO CHI PRESTA UN CAPITALE = INTERESSE CHI OFFREA ALTRI FATTORI PRODUTTIVI = RENDITA PRODOTTO NAZIONALE LORDO VALORE MONETARIO DEI BENI E DEI SERVIZI FINALI PRODOTTI DAGLI ABITANTI DI UN DETERMINATO PAESE

6 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE PIL = RN = SPESA Si hanno tre definizioni alternative riferite alla stessa grandezza (PIL, Reddito Nazionale, Spesa Finale) DEFINIZIONE DEL PIL GRAFICO PIL Il PIL rappresenta linsieme dei beni e servizi finali prodotti allinterno di un Paese dai residenti e dai non residenti il PNL è quanto viene prodotto dai residenti di un Paese allinterno ma anche allesterno del territorio.

7 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE PNL = RNL IL VALORE DELLA PRODUZIONE E UGUALE ALLA SOMMA DEI COSTI DI PRODUZIONE PRODUZIONE E REDDITO IN UNA ECONOMIA CHIUSA I COSTI DI PRODUZIONE SONO UGUALI ALLA SOMMA DELLE RETRIBUZIONI DEI FATTORI PRODUTTIVI

8 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE DEFINIZIONE DEL PIL Il PIL rappresenta linsieme dei beni e servizi finali prodotti allinterno di un Paese dai residenti e dai non residenti, DAL LATO DELLA PRODUZIONE DAL LATO DEL REDDITO Il PIL è la somma dei redditi percepiti allinterno del sistema economico in un dato periodo di tempo (salari, stipendi, profitti, rendite, interessi) DAL LATO DELLA SPESA Il PIL è la somma della spesa nazionale in un dato periodo di tempo (rappresenta limpiego del reddito)

9 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE Loutput è valutato a prezzi di mercato. Questo per rendere omogenee grandezze fisiche eterogenee. Il PIL registra solo il valore dei beni e servizi finali, escludendo quindi i beni intermedi. Questo per evitare il c.d. doppio conteggio. COMPOSIZIONE DEL PIL

10 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE Il PIL include tutti i beni e servizi prodotti venduti legalmente sui mercati. Quindi esclude i beni e servizi prodotti tra le mura domestiche e che non vengono scambiati sul mercato. Quindi esclude i beni e servizi prodotti illecitamente (il nero, la droga, ecc.). Come misurare leconomia sommersa? Inoltre al PIL sfuggono aspetti quali: Il valore del tempo libero. Il valore dellambiente. Il valore delle attività extra-mercato (p.e. beneficenza). COMPOSIZIONE DEL PIL

11 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE Il tasso di crescita del PIL indica la rapidità con cui la ricchezza di una nazione aumenta o diminuisce in un certo periodo di tempo (in genere anno o trimestre). Il tasso di crescita annuale del PIL di una nazione nel 2010 si ottiene a partire dai due valori del PIL del 2010 e del La formula è: Quindi, se PIL2009 = 1520 mld. e PIL2010 = 1549 mld., il tasso di crescita annuale è: [( )/1520] 100 = 1.9% La crescita del PIL

12 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE PIL = RN = SPESA CRESCITA DEL PIL Fonte. Istat

13 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE PIL = C + I + G + (X-Q) COMPONENTI DEL PIL

14 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE PIL = RN = SPESA CRESCITA DEL PIL

15 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE COME SI DETERMINA IL REDDITO NAZIONALE DI UNO STATO? TEORIA ECONOMICA CLASSICA: IL REDDITO REALE E DETERMINATO DAL LATO DELLOFFERTA NON ESISTONO LIMITAZIONI DAL LATO DELLA DOMANDA NON SONO POSSIBILI CRISI DI SOVRAPPRODUZIONE JEAN BAPTISTE SAY LEGGE DEGLI SBOCCHI lofferta crea sempre la propria domanda

16 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE COME SI DETERMINA IL REDDITO NAZIONALE DI UNO STATO? TEORIA ECONOMICA NEOCLASSICA: IL REDDITO DELLO STATO E DETERMINATO DALLA PIENA UTILIZZAZIONE DI TUTTE LE RISORSE DEL SISTEMA ECONOMICO EQUILIBRIO DI PIENA OCCUPAZIONE SU TUTTI I MERCATI LE CRISI DI SOVRAPPRODUZIONE SI RISOLVONO ATTRAVERSO IL MECCANISMO DEI PREZZI WLARAS DOMANDA AGGREGATA = OFFERTA AGGREGATA

17 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE Y = C + S I=S Y = C + I EQUAZIONE DEL REDDITO

18 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE ESEMPIO: Mercato del risparmio SAGGIO DINTERESSE INVESTIMENTI E RISPARMIO I = S i S I

19 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE ESEMPIO: Mercato dei beni PREZZO DOMANDA E OFFERTA D = S P S D P sovrapproduzione

20 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE ESEMPIO: mercato del lavoro SALARIO OCCUPAZIONE DOMANDA E OFFERTA DI LAVORO D = S w S lavoro D lavoro w1

21 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE QUALE E IL RUOLO DELLO STATO? LO STATO NON INTERVIENE IN CAMPO ECONOMICO PENA LA PERDITA DI EQUILIBRIO DEL SISTEMA ECONOMICO

22 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE REDDITO EFFETTIVO = REDDITO POTENZIALE PNL è determinato dalla capacità produttiva del paese ossia tutti i fattori produttivi sono pienamente impiegati

23 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE MODELLO KEYNESIANO REDDITO SPESA LECONOMIA PRODUCE E CONSUMA MENO RICCHEZZA DI QUANTO POTREBBE RUOLO CENTRALE DELLA DOMANDA AGGREGATA ( DOMANDA DI BENI E SERVIZI RICHIESTI DAI CITTADINI DI UNO STATO) IL REDDITO PRODOTTO NON SEMPRE E UGUALE AL REDDITO SPESO

24 LEZIONE 1 TEORIA DEL REDDITO NAZIONALE FINE


Scaricare ppt "LA PROSPERITA E IL BENESSERE DEI CITTADINI QUANTI RICCHEZZA IL SISTEMA ECONOMICO PRODURRA E RENDERA DISPONIBILE PER IL CONSUMO E LACCUMULO? 1.QUALE QUANTITA."

Presentazioni simili


Annunci Google