La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Ciclo economico, teoria keynesiana ed intervento dello Stato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Ciclo economico, teoria keynesiana ed intervento dello Stato."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Ciclo economico, teoria keynesiana ed intervento dello Stato.

3 2 Il ciclo economico. Pil Effettivo Pil Potenziale Insieme degli scostamenti del Pil Effettivo rispetto al Pil Potenziale. ( o PIL reale di piena occupazione: Y*) 14/01/2014 Maria Teresa Porrini Pil che si otterrebbe a capacità produttiva pienamente sfruttata. n.b.: basta il pieno utilizzo di un fattore se determina una strozzatura produttiva.

4 3 Il ciclo economico: rappresentazione. Fasi: 1. Ripresa 2. Espansione 3. Recessione 4. depressione Reddito nazionale / PIL(pro-capite) Tempo T r e n d Punti di svolta ciclo economico La crescita (o il declino) di lungo periodo (trend) del Pil è data dal susseguirsi di espansioni e contrazioni (ciclo economico).

5 Il ciclo economico recessione o espansione Si considera recessione o espansione un periodo in cui il PIL diminuisce/aumenta per almeno 2 trimestri consecutivi.

6 5 Cosa determina il livello del Pil? capacità produttivaNel LP la capacità produttiva è influenzata da: –fattori produttivi disponibili –Tecnologia sfruttamentoproduttivaNel BP lo sfruttamento della capacità produttiva è dovuto alla DA. PIL POTENZIALE PIL EFFETTIVO Il ciclo economico.

7 6 14/01/2014 Maria Teresa Porrini La diminuzione della DA. Cosa dà origine alle recessioni? Il conseguente adeguamento dellOA alla DA genera un equilibrio di sottoccupazione: situazione in cui la DA è inferiore allOA (pari al PIL se…) e quindi la capacità produttiva non viene pienamente sfruttata.

8 7 Lequilibrio di sottoccupazione. deriva da qualsiasi fattore (es. pessimismo sul futuro delleconomia) che si ripercuote su una o più componenti autonome della DA (C e I) È il più probabile tra tutti gli equilibri possibili Occorre intervenire per riportare la piena occupazione. La disoccupazione è uno spreco sociale.

9 8 Per la macroeconomia classica: il mercato reagisce con laggiustamento dei prezzi che provoca un incremento della DA e di conseguenza dellOA Per Keynes: sostiene che, in assenza di un intervento pubblico espansivo, tale adattamento avvenga in tempi troppo lunghi (nel lungo periodo saremo tutti morti) lasciando il sistema economico nellequilibrio di sottoccupazione (spreco di risorse!). Come si può intervenire?

10 9 Ma perché ad un certo punto la DA diminuisce? 14/01/2014 Maria Teresa Porrini

11 10 di solito perché calano gli investimenti, che sono molto volatili perché influenzati dalle aspettative (giudizi soggettivi). Il meccanismo che si verifica è il seguente: se I => DA => OA (PIL) 14/01/2014 Maria Teresa Porrini

12 È se le persone decidessero di risparmiare di più, non succederebbe lo stesso? Anche C è una componente della DA! La risposta è: dipende. Se calano i consumi (a parità di redditi) significa che i risparmi devono aumentare. Se questi risparmi vengono depositati in banca e domandati da chi vuole effettuare investimenti produttivi, la diminuzione della DA generata dal calo dei C sarà compensata dallaumento degli Investimenti, anchessi componente della DA

13 12 14/01/2014 Maria Teresa Porrini Il paradosso del risparmio. I Un aumento di S, se non compensato da un pari aumento di I, determina una calo della DA (dato dal calo di C) che provoca … … una riduzione di reddito e occupazione riduzione …cui segue una riduzione degli investimenti che…. …attraverso il meccanismo del moltiplicatore, provoca ulteriori riduzioni del reddito S = C => DA (C+I) => Produzione => Y Alla fine può anche S !! (perché se diminuiscono i redditi, di solito, cala il risparmio) Il risparmio è una virtù o una causa di crisi? Entrambe le cose. ….

14 13 14/01/2014 Maria Teresa Porrini Il risparmio nel breve e nel lungo periodo. Laumento del risparmio provoca: C (componente della DA) e quindi nel breve periodo determina contrazioni della produzione rende possibili gli I (produzione di beni necessari a produrre altri beni) senza cui non sarebbe possibile la crescita economica di lungo periodo

15 14 Perché la mano invisibile del mercato non riesce a trasformare tutto il Risparmio in Investimenti? Non basterebbe (come sostenevano gli economisti classici) modificare i tassi di interesse per incentivare le richieste di prestiti da parte degli imprenditori per effettuare Investimenti?

16 15 La trappola della liquidità. Lacqua cè ma il cavallo non beve (Keynes) Gli investimenti non vengono effettuati perché mancano le prospettive di profitto non per mancanza di risorse (S) o costi elevati (i).

17 16 come uscire dalla recessione? Classici: i tassi di interesse ( i ) per stimolare gli Investimenti Keynes: Aumentando la spesa pubblica che dipende solo da scelte politiche. 14/01/2014 Maria Teresa Porrini

18 17 SPESA PUBBLICA E PRINCIPIO DEL MOLTIPLICATORE. G (con conseguente deficit spending) occupazione di fattori produttivi reddito C Produzione I

19 18 14/01/2014 Maria Teresa Porrini Il ruolo economico dello Stato. Quel che è importante per i governi non è fare quello che gli altri già fanno ma fare quel che nessun altro farebbe (John Maynard Keynes)

20 19 Attenzione !!! Bisogna farlo solo in situazione di crisi !! Bisogna evitare il deficit spending in piena occupazione perché laumento della DA porterebbe INFLAZIONE !! (Vedi dia seguente)

21 20 La crisi del Welfare State. Eccessivo intervento pubblico Eccessivo aumento della spesa pubblica Crescita incontrollata del deficit e del debito pubblico Aumento tassi dinteresse Aumento pressione fiscale Diminuzione investimenti ( Effetto spiazzamento) inflazione Crisi fiscale dello Stato Minori redditi Minori Entr.fiscali

22 21 NUOVO ORIENTAMENTO STATALE NEOLIBERISMO RESTITUIRE LECONOMIA AI PRIVATI ?? RIDUZIONE PRESSIONE FISCALE AUMENTI DEGLI INVESTIMENTI AUMENTO DELLA RICCHEZZA NAZIONALE

23 Il moltiplicatore Keynesiano. Ovvero perché una variazione di una componente della DA (C o I) determina una variazione della OA/PIL di m volte la variazione iniziale.

24 23 14/01/2014 Maria Teresa Porrini leffetto moltiplicatore amplifica le recessioni. Se diminuiscono gli investimenti … 1.…diminuisce loccupazione 2.Diminuisce quindi il reddito dei lavoratori 3.essi decideranno di ridurre i consumi 4.gli imprenditori ridurranno la produzione la variazione di un componente della DA si ripercuote sulle altre, quindi i suoi effetti sul Pil saranno amplificati. Ricordando che: gli investimenti hanno ampie e imprevedibili fluttuazioni i consumi sono una % più o meno costante del reddito Si torna al punto 1

25 24 14/01/2014 Maria Teresa Porrini Cosa succede se I aumenta di 100? Ricordiamo però che leffetto moltiplicatore può agire anche in positivo. Incremento iniziale di I = 100 Somma dei successivi incrementi di reddito … = 500 Il moltiplicatore è 5 (reciproco di s = 0.2 = 20/100 = 1/5) Y = m * I Y = 5 * 100

26 25 Gli stabilizzatori automatici.

27 26 Meccanismi che: attutiscono le fluttuazioni della DA/ reddito (perché riducono/aumentano il valore del moltiplicatore) automaticamente. correggono parzialmente leffetto ciclico STABILIZZATORI AUTOMATICI. cioè

28 27 Stabilizzatori automatici. Aliquote fiscali progressive sul reddito sussidi di disoccupazione Importazioni …… Esempio di funzionamento Se: c = 72 % In assenza di stabilizzatori il moltiplicatore è 3,57 Con le aliquote fiscali di oggi, il moltiplicatore sarebbe 1,72

29 28 Y t Y max Y min STABILIZZATORI AUTOMATICI Senza stabilizzatori automatici con stabilizzatori automatici

30 Cosa è importante sapere. Cosè un ciclo economico Quando si può parlare di crisi economica (recessione) Cosa sono Pil effettivo (non il Pil reale!) e potenziale e da cosa dipendono Da cosa nasce una crisi economica È la DA a influenzare lOA o viceversa? Cosè lequilibrio di sottoccupazione? Quando si verifica e perché? Perché è uno spreco sociale? un equilibrio di sottoccupazione e quello di piena occupazione hanno la medesima probabilità di verificarsi? chi e come può riportare la piena occupazione o, almeno innescare la ripresa? Che ruolo hanno linvestimento, il consumo e il risparmio nel ciclo economico? Come possono contribuire al verificarsi di una crisi? Cosa significano paradosso del risparmio e trappola della liquidità Come agisce il meccanismo del moltiplicatore keynesiano Qualè il ruolo dello Stato nei momenti di crisi e di crescita economica Cosa significato di stabilizzatori automatici e come agiscono


Scaricare ppt "1 Ciclo economico, teoria keynesiana ed intervento dello Stato."

Presentazioni simili


Annunci Google