La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una Scuola media criticata dagli addetti ai lavori… Vaso di coccio tra vasi di ferro (Piero Cattaneo) Lanello debole della scuola italiana (Giuseppe Bertagna)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una Scuola media criticata dagli addetti ai lavori… Vaso di coccio tra vasi di ferro (Piero Cattaneo) Lanello debole della scuola italiana (Giuseppe Bertagna)"— Transcript della presentazione:

1

2 Una Scuola media criticata dagli addetti ai lavori… Vaso di coccio tra vasi di ferro (Piero Cattaneo) Lanello debole della scuola italiana (Giuseppe Bertagna) Affetta da una sindrome pirandelliana (Giancarlo Cerini) Una passerella incerta (Gian Carlo Sacchi)

3 dallAtto di indirizzo del Ministro Gelmini dell 8 settembre

4 LItalia è il paese con il calo degli apprendimenti più netto fra elementari e medie Fonte: Elaborazioni su dati TIMSS 2003 e 2007 ITALIAITALIA Variazione nei punteggi TIMSS in Matematica (da IV elementare 2003 a III media 2007), Variazione nei punteggi TIMSS in Scienze ( da IV elementare 2003 a III media 2007) 4

5 Di chi è la colpa? 1.Dei preadolescenti ? Quelli italiani sono più difficili dei loro coetanei esteri? 2.Degli insegnanti ? Troppo anziani, demotivati, poco aggiornati? 3.Della scuola stessa? Manca una chiara missione ? La struttura è adeguata alle sfide educative? 5

6

7 I preadolescenti italiani nella scuola media sono più a disagio dei coetanei europei Cosa pensi della scuola? % risposte Mi piace molto RAGAZZIRAGAZZE Fonte: elaborazioni su dati HBSC 7

8 La preadolescenza: età di transizione cognitiva cognitiva passaggio al pensiero logico- deduttivo e alle funzioni più complesse neurobiologica high horsepower, poor steering sociale ruolo sempre più importante di amici e compagni di scuola, centralità delle nuove tecnologie psicologica rielaborazione della propria identità, spesso in contrapposizione agli adulti 8

9 I preadolescenti: una sfida per la scuola costituiscono unetà sociale chiaramente definita I preadolescenti italiani (11-14 anni) costituiscono unetà sociale chiaramente definita non sono diversi dai loro coetanei europei Nei loro comportamenti, interessi e desideri non sono diversi dai loro coetanei europei hanno un rapporto con la scuola peggiore Però hanno un rapporto con la scuola peggiore. Per cercare di capire perché, andiamo dentro la scuola 9

10

11 Gli insegnanti delle medie: il loro numero è in calo dagli anni novanta Numero di docenti (di ruolo o con contratto annuale) dalla.s alla.s , per grado di scuola Fonte: Elaborazioni su dati MIUR PRIMARIASECONDARIA I GRADOSECONDARIA II GRADO

12 Gli insegnanti delle medie: unetà molto elevata Fonte: Elaborazioni su dati MIUR Struttura per età degli insegnanti di ruolo presso la scuola statale, a.s , per grado di scuola (valori percentuali) Scuole elementari Scuole medie Scuole superiori 12

13 Docenti di ruolo presso la scuola media statale, a.s , per anno di immissione in ruolo (valori assoluti) Gli effetti prolungati delle politiche di reclutamento Fonte: elaborazione su dati Miur

14 Percentuale di docenti che NON resta nella stessa scuola da un anno allaltro La giostra degli insegnanti: più turnover alle scuole medie Fonte: Elaborazioni su dati MIUR (transizioni di stato degli insegnanti della scuola italiana dalla.s al ) Scuole elementari Scuole medie Scuole superiori 14

15 La giostra degli insegnanti: più turnover alle scuole medie PRIMARIE SEC I GRADO SEC II GRADO TOTALE (compresa scuola dellinfanzia) INSEGNANTI DI RUOLO PROBABILITA' DI: -restare nella stessa sede82,573,777,779,9 -cambiare scuola (nello stesso grado)11,217,214,614,4 -cambiare grado di scuola 2,3 2,7 2,6 -uscire dal sistema 4,1 6,4 5,0 5,7 100 INSEGNANTI A TEMPO DETERMINATO (ANNUALE E FTAD) -restare nella stessa sede29,116,925,123,7 -cambiare scuola (nello stesso grado)45,552,252,453,0 -cambiare grado di scuola 0,5 2,4 2,9 -uscire dal sistema24,928,519,623,3 100 TUTTI GLI INSEGNANTI, DI RUOLO E A T.D. -restare nella stessa sede 78,1 64,97073,3 Probabilità di restare nella stessa scuola, di cambiare sede, di cambiare grado di scuola e di uscire dal sistema per un insegnante italiano, per tipo di contratto e per grado di scuola (%) Fonte: Elaborazioni su dati MIUR (transizioni di stato degli insegnanti della scuola italiana dalla.s al )

16 La scuola media: gode di una cattiva reputazione anche tra le mura scolastiche Percentuale di insegnanti che giudica bassa o molto bassa la qualità di ciascun grado scolastico Fonte: Elaborazioni su Terza Indagine Istituto IARD, 2008

17 Come gli altri insegnanti, convinti di aver perso prestigio Negli ultimi 10 anni il prestigio degli insegnanti è diminuito Quota di insegnanti che ha percepito una diminuzione del prestigio degli insegnanti, nel 1990 e nel 2008 Fonte: Elaborazioni su Prima e Terza Indagine Istituto IARD, 1990 e

18 Eppure, nella scala del prestigio, la posizione relativa delle professioni dellinsegnamento è rimasta sostanzialmente immutata Punteggio di prestigio delle professioni dell'insegnamento. Indagini del 1985 e 2005 Fonte: Elaborazioni su Indagini Desc85 e Sides05 18

19 Fonte: Elaborazioni su dati Sides05. I diversi colori delle barre rivelano le modalità di accorpamento dei titoli occupazionali nelle 5 categorie occupazionali effettivamente presenti sulla scala Sides05 (ad esempio: docenti di secondaria superiore). Punteggio di prestigio delle professioni dell'insegnamento nellindagine Sides05 Nella scala del prestigio, la materia insegnata conta più del grado di scuola e del tipo di contratto

20 Gli insegnanti delle medie sono i meno soddisfatti della propria formazione iniziale Percentuale di risposte inadeguata o poco adeguata alla domanda sulladeguatezza della propria formazione iniziale in riferimento alle diverse competenze professionali, per grado di scuola Fonte: Indagine Fondazione Agnelli sui docenti neoassunti, 2010 (N = docenti) 20

21

22 Nel 1962, alla scuola media unica erano state affidate tre missioni: 22

23 La partecipazione alle medie ha raggiunto il 100% negli anni 70, mentre alle superiori solo negli ultimi anni abbiamo raggiunto il 90% Tasso lordo di scolarità Costituzione 1948 Legge 1859 del 1962 Fonte: Elaborazioni su dati ISTAT e MIUR 23

24 La trasformazione del concetto di equità: da quantità a qualità opportunitàdi accesso Lequità era misurata dallopportunità di accesso a scuola (anni di scolarità, titoli di studio) opportunità di successo Quello che conta è lopportunità di successo (qualità dellinsegnamento, livelli di apprendimento) 24

25 La scuola media perde la battaglia dellequità Fattori socio-economici e familiari che aumentano la probabilità di essere in ritardo a 11 e 13 anni (%) Fonte: Elaborazioni su dati HBSC. … significa che il dato non è statisticamente significativo. Ragazzo vs Ragazza Basso livello culturale familiare (licenza media) vs Alto livello (laurea) Basso benessere economico familiare vs Alto benessere Generazione 2 vs italiani Generazione 1,5 vs italiani 25

26 Divari di apprendimento in Matematica e Scienze in terza media a parità di altre condizioni (differenza di punteggio nelle prove standardizzate) I divari sociali nella scuola 26

27 E non è colpa delle elementari: oltre l80% dei divari sociali nella scuola si crea nelle medie Quota dei divari di apprendimento in Matematica e Scienze in terza media generata nei due ordini di scuola Fonte: Elaborazioni su dati TIMSS %88%79%74% 27

28 Composizione delle classi: non sempre viene rispettato il criterio dellequi-eterogeneità Il colore più scuro segnala una più omogenea composizione sociale delle classi (tracking informale) Fonte: elaborazione su dati INVALSI 28

29 Composizione delle classi: creare classi eterogenee sulla base dellorigine sociale e culturale conduce a migliori apprendimenti (dati aggregati a livello provinciale) 29 Fonte: elaborazione su dati INVALSI

30 In Italia il passaggio dalle elementari è troppo brusco: negli istituti comprensivi, dove vi è maggiore continuità, gli apprendimenti sono migliori, come risulta dai dati INVALSI Il passaggio dalla primaria alla secondaria Scuola elementare Scuola media 30

31

32 Le proposte: dove non intervenire Riforma dei cicli: manca evidenza decisiva che assicuri migliori risultati. 32

33 Le proposte 33

34 Le proposte: insegnanti motore del cambiamento Per realizzare il cambiamento delle medie occorrono insegnanti di tipo nuovo Nei prossimi anni andranno in pensione decine di migliaia di docenti delle medie: unopportunità unica di ricambio I nuovi insegnanti devono essere assunti tramite chiamata diretta o concorso riservato Ma devono essere formati per insegnare unicamente alle medie 34

35 La nuova missione della scuola media: più efficace perché più equa IV primariaIII mediaII secondaria superiore IV primariaIII mediaII secondaria superiore Punteggi alle prove di Matematica Punteggi alle prove di Scienze Studenti con genitori laureati Studenti con genitori diplomati Media ItaliaStudenti con genitori con al massimo licenza media Punteggi TIMSS e PISA per livello di istruzione dei genitori 35


Scaricare ppt "Una Scuola media criticata dagli addetti ai lavori… Vaso di coccio tra vasi di ferro (Piero Cattaneo) Lanello debole della scuola italiana (Giuseppe Bertagna)"

Presentazioni simili


Annunci Google