La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Apparato Riproduttivo Femminile. Ovaio Lapparato genitale femminile ha le seguenti funzioni: Oogenesi –Produzione dei gameti femminili, le Uova, tramite.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Apparato Riproduttivo Femminile. Ovaio Lapparato genitale femminile ha le seguenti funzioni: Oogenesi –Produzione dei gameti femminili, le Uova, tramite."— Transcript della presentazione:

1 Apparato Riproduttivo Femminile

2

3 Ovaio

4 Lapparato genitale femminile ha le seguenti funzioni: Oogenesi –Produzione dei gameti femminili, le Uova, tramite un processo chiamo Oogenesi. –Ricezione dei gameti maschili, gli Spermatozoi. –Creazione di un ambiente adatto alla fertilizzazione delluovo da parte dello Spermatozoo. –Creazione di un ambiente adatto allo sviluppo del Feto. –Mezzo per lespulsione allesterno del Feto a termine. –Nutrizione del neonato. Queste funzioni sono tutte integrate da meccanismi ormonali e nervosi.

5 Apparato Riproduttivo Femminile Può essere diviso in tre unità strutturali in base alla funzione: Le Ovaie:Le Ovaie: Organi pari posti a lato dellUtero sulle pareti laterali della Cavità Pelvica. Sono le sedi dellOogenesi. Nei mammiferi sessualmente maturi, le Uova sono rilasciate per mezzo dellOvulazione in modo ciclico. Possiedono anche una funzione endocrina; esse secernono gli Ormoni EstrogeniProgesterone Ormoni Estrogeni e il Progesterone che coordinano lattività del tratto genitale e della mammella con il ciclo ovulatorio. Il processo dellovulazione e la secrezione endocrina dellovaio sono controllati dal rilascio ciclico di due gonadotropine adenoipofisiarie, OrmoneLuteinizzanteLHOrmoneFollicolo Stimolante FSH lOrmone Luteinizzante (LH) e lOrmone Follicolo Stimolante (FSH).

6 Apparato Riproduttivo Femminile Tratto genitale:Tratto genitale: Si estende dalla prossimità delle ovaie alla superficie esterna e fornisce lambiente per la ricezione dei gameti maschili, la fertilizzazione delluovo, lo sviluppo del feto, e lespulsione del feto alla nascita. Origina con un paio di Tube Uterine, o Ovidotti, o Tube di Fallopio, che conducono luovo dalle ovaie allUtero, dove ha luogo lo sviluppo fetale. LUtero fornisce un ambiente adatto per limpianto delluovo precedentemente fertilizzato nelle Tube, e per il successivo sviluppo della Placenta. La Vagina, preceduta dalla Cervice, è un tubo muscolare espansibile che durante il parto, riceve dallutero il Feto. Allapertura esterna della vagina si trovano spesse pieghe cutanee, le Piccole e le Grandi Labbra, che assieme al Clitoride, costituiscono la Vulva.

7 Apparato Riproduttivo Femminile Le Mammelle:Le Mammelle: Sono Ghiandole Sudoripare Apocrine molto modificate che, nella femmina, si sviluppano alla pubertà e regrediscono alla menopausa. Durante la gravidanza, le componenti secretorie si espandono sia in grandezza che in numero in vista della produzione di latte o Lattazione.

8 Ovaio CorticaleCorticale –Follicoli. –Corpo luteo. MidollareMidollare –Arterie elicine. Legamento largoLegamento largo

9 Ovaio Organo pari, forma di mandorla, Lungo 3 cm Largo 1,5- 2 cm. Contenuto nel legamento largo dellutero e legate a questo da un peduncolo, Mesovario. Tonaca Albuginea, capsula fibrosa connettivale densa, poco vascolarizzata, fibre collagene disposte parallelamente alla superficie dellorgano. Epitelio germinativo, riveste la Tonaca Albuginea, deriva dal peritoneo e non è germinativo per nulla. Divisibile in Corticale e Midollare. Non sono facilmente distinguibili istologicamente. Cellule fusiformi, fibre collagene e sostanza fondamentale costituiscono il corpo dellovaio e insieme formano lo Stroma.

10 Midollare Zona centrale dellorgano, Connettivo Fibroelastico,Tessuto Connettivo Fibroelastico, –Fibroblasti circondati da collagene e fibre elastiche. Altamente vascolarizzata, –Vasi sanguigni, linfatici e fibre nervose. Cellule epitelioidi:Cellule epitelioidi: –Interstiziali Estrogeniammassi di cellule nella fase premestruale, secernono Estrogeni –Cellule dellilo Androgeni.Simili alle cellule di Leydig, secernono Androgeni.

11 Corticale StromaStroma di connettivo, –Funzione di supporto ai follicoli. Follicoli ovariciFollicoli ovarici –Strutture che contengono i gameti femminili ai vari stadi di maturazione. –Molto numerosi. Corpi Lutei –Possono anche esserci follicoli post-ovulatori o Corpi Lutei. Cellule stromaliCellule stromali –Simili ai Fibroblasti.

12 OOGENESI

13 Loogenesi inizia durante lo sviluppo embrio-fetale Embrione di 4-6 settimaneEmbrione di 4-6 settimane Cresta Genitale Oogoni –Le cellule germinali primordiali migrano dal Sacco Vitellino alla Cresta Genitale, dove sono avvolte dalle cellule dei cordoni sessuali corticali e si differenziano in Oogoni, che si moltiplicano per mitosi. Feto di 3-5 mesiFeto di 3-5 mesi –Comincia la Meiosi; gli Oociti Primari diventano quiescenti nella Profase I (dictiotene); le cellule dei cordoni sessuali diventanto Cellule Follicolari. La situazione rimane invariata fino alla pubertà. Feto di 7 mesiFeto di 7 mesi Follicoli Primordiali –Al settimo mese di sviluppo fetale, gli Oociti Primari vengono incapsulati da un singolo strato di Cellule Follicolari Appiattite, di origine epiteliale, formando così i Follicoli Primordiali.

14 Alla nascita gli individui di sesso femminile hanno già tutti gli oociti che saranno resi disponibili per la fecondazione (da 300 a 500). Oociti vecchi possono incorre in errori di disgiunzione dei cromosomi (non disgiunzione di coppie -> concepimento di individui trisomici)

15 Oogenesi Embrio-Fetale

16 Oogenesi durante la maturità sessuale

17 Follicoli

18 Follicolo primordiale Oocita primario –Formato da Oocita primario Nucleo grande, cromatina dispersa, evidente nucleolo e poco citoplasma. –Circondato da singolo strato di cellule follicolari appiattite. Follicolo primario –Oocita ingrandito, cellulle follicolari moltiplicate per mitosi diventano cuboidali e sono chiamate, Cellule della Granulosa. –Zona Pellucida: –Zona Pellucida: spesso strato glicoproteico e di proteoglicani che si sviluppa tra loocito e le cellule follicolari. E secreta sia dalle cellule follicolari che dalla cellula uovo.

19 Follicolo primario multilamellare –Teca follicolare Connettivo circostante al follicolo si organizza formando la teca follicolare. –Zona Granulosa Cellule follicolari proliferano e formano uno spesso strato attorno al follicolo che continua ad ingrandirsi.

20 Follicolo Secondario Situato in profondità nelle corticale dellovaio è riconoscibile per le seguenti caratteristiche: –Zona Granulosa Antri Follicolari Liquor follicoli.molto ampia compaiono Antri Follicolari in cui si accumula Liquor follicoli. –Cumulo Ooforo Oocita ha raggiunto dimensioni mature ed è situato eccentricamente in unarea ispessita della granulosa chiamata Cumulo ooforo. La teca follicolare si differenzia in due strati: –Teca Interna Parecchi strati cellule tonde (cellule luteinizzate) estrogeni e progesterone.Secrezione steroidea, secernono precursori di estrogeni e progesterone. –Teca Esterna Cellule fusiformi fuse con lo stroma. No secrezione.

21 Follicolo di Graaf –Antro Follicolare Aumenta di volume. –Zona Granulosa Spesso strato alla periferia. –Oocita secondario Effettuato la prima divisione meiotica ed inizia la seconda. –Cumulo Ooforo Diminuisce e lascia loocita circondato da uno strato di parecchie cellule (corona radiata). –Corona Radiata Attaccata alla granulosa da sottili ponti, si rompono prima dellovulazione lasciando loocita libero nel follicolo.

22

23

24

25

26 PRIMA DIVISIONE MEIOTICA OOCITA PRIMARIO LA PRIMA DIVISIONE DELLA MEIOSI SI ARRESTA DURANTE LA PROFASE, MENTRE LOOCITA PRIMARIO CRESCE ULTERIORE SVILUPPO DELLOOCITA PRIMARIO GRANULI CORTICALI PRIMO CORPO POLARE SECONDO CORPO POLARE MATURAZIONE DELLOOCITA PRIMARIO: COMPLETAMENTO DELLA PRIMA DIVISIONE MEIOTICA OOCITA SECONDARIO SECONDA DIVISIONE MEIOTICA OOCITA MATURO SECONDA DIVISIONE MEIOTICA MITOSI CELLULA GERMINALE PRIMORDIALE ENTRA NELLA GONADE OOGONIO OOGONI DIPLOIDI SI DIVIDONO RIPETUTAMENTE PER MITOSI ALLINTERNO DELLOVAIO

27 MeiosiMitosi

28 Meiosi Processo di divisione cellulare, tramite il quale si originano le cellule germinali. Risultati di questo processo: Diploide (2n) Aploide (1n). –Riduzione del numero Diploide (2n) dei cromosomi ad Aploide (1n). Assicura che ognuno dei gameti porti una quantità aploide sia di DNA che di cromosomi. –Ricombinazione –Ricombinazione dei geni, assicurando la variabilità e diversità genica.

29 Meiosi I divisione riduzionale Le coppie di cromosomi omologhi si allineano ed ogni membro della coppia si allontana verso il polo opposto della cellula che si divide. Riduzione da Diploide (2n) ad Aploide (1n). Inizia alla fine dellInterfase del ciclo cellulare. Nella gametogenesi, la quantità di DNA così come il numero di cromosomi è 4n. 4 fasi: –Profase I- Metafase I –Anafase I- Telofase I

30 Cromosomi si spiralizzano, formando grossi filamenti nel nucleo. Coppie di cromosomi omologhi si affiancano in registro, dando origine alla tetrade. Cromosomi si condensano maggiormente, si ha Crossing-over in corrispondenza dei Chiasmi. Cromosomi si spiralizzano ulteriormente e cominciano a separarsi. Cromosomi massima condensazione, scompaiono nucleolo e membrana nucleare. Cromosomi liberi nel citoplasma.

31 Meiosi II divisione equazionale Avviene senza precedente sintesi di DNA. Molto simile a Mitosi. Procede velocemente attraverso le 4 fasi. –Profase II- Anafase II –Telofase II- Citodieresi Risultato: –4 cellule figlie, con numero Aploide (1n) di cromosomi.

32

33 Integrazione ormonale dei cicli ovarico e mestruale.


Scaricare ppt "Apparato Riproduttivo Femminile. Ovaio Lapparato genitale femminile ha le seguenti funzioni: Oogenesi –Produzione dei gameti femminili, le Uova, tramite."

Presentazioni simili


Annunci Google