La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Abbiamo tradotto il nostro lavoro nei seguenti 6 gruppi: Il Mondo del Cerchio Il Mondo delle Regole Il Mondo dellEtica e della Morale Il Mondo della Coscienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Abbiamo tradotto il nostro lavoro nei seguenti 6 gruppi: Il Mondo del Cerchio Il Mondo delle Regole Il Mondo dellEtica e della Morale Il Mondo della Coscienza."— Transcript della presentazione:

1 Abbiamo tradotto il nostro lavoro nei seguenti 6 gruppi: Il Mondo del Cerchio Il Mondo delle Regole Il Mondo dellEtica e della Morale Il Mondo della Coscienza Il Mondo delle Emozioni Il Mondo del Vivere e Convivere

2 Prodotto e ideato da: GIANNOTTI BARATTINI SOZZI BATTISTINI PRATESI

3 Libertè Egalitè Fraternitè

4 Io non sono daccordo su quello che tu dici, ma darei la vita purchè tu lo possa dire.

5

6 Perché ci siamo disposti in cerchio? Per confrontarci. Per essere tutti sullo stesso livello. Per aiutarci a vicenda.

7 Fin dai tempi antichi il concetto di cerchio era utilizzato per interagire meglio: Per criticare Per esprimere le proprie idee senza aver paura del giudizio altrui.

8 CI UNISCE TUTTI INSIEME COME I PUNTI DI UNA CIRCONFERENZA.

9 Si può conoscere qualcosa fino a prima sconosciuta…… diventerà qualcuno......?

10 Perché siamo tutti uniti a qualcosa che ci lega.

11

12 La guerra è nera come il buio. Le bombe sono grigie. Le armi sono marroni. La morte è bianca. La tristezza delle persone è grigio scuro. Le case distrutte sono marroni. Gli aerei che portano le bombe sono verde scuro. Se io fossi una fata dipingerei tutto questo di colori vivaci per far finire la guerra.

13 Realizzato da: Ruggiero Leandro Matia, Messina Nicola, Rocca Davide, Alberti Andrea, Berti Alessandro

14 Con il termine regola si intende una norma prestabilita, che deve essere rispettata dai membri della società. Essa è il risultato di una decisione comune al fine di migliorare i rapporti di convivenza.

15 La disposizione circolare; Rispettare il compagno che sta parlando; Rispettare le sue opinioni; Votazione in modo democratico; Le regole che abbiamo accettato riguardano soprattutto il rispetto reciproco e sono le seguenti:

16 In una assemblea luso di regole è indispensabile per poterci organizzare con un metodo che possa garantire i diritti di ciascun componente. Fino a prova contraria, se non avessimo regole avremmo un anarchia che non permetterebbe il rispetto dei diritti di tutti, solo il più forte dominerebbe.

17 In generale le regole stabilite sono state rispettate: la disposizione circolare ha fatto in modo di riunire tutta la classe; la votazione democratica ha permesso di risolvere problematiche quali lo spostamento della ricreazione; lunica regola meno seguita è stata quella riguardante il rispetto reciproco….

18 A nostro parere, le regole che ci siamo proposti di seguire sono quelle fondamentali che una società democratica si deve dare: prima di tutto il rispetto delle opinioni di ciascun membro della comunità. Ad esempio, lattività più interessante e allo stesso tempo impegnativa è stata la fusione tra i pareri di ogni membro della classe per arrivare ad un giudizio comune alla maggioranza sui comportamenti dei protagonisti della storia di Dario il matto

19 CREATO DA: Marco Campi, Davide Pratesi, Nicolo Battistini e Gabriele Pacini

20 Ognuno convive con una propria etica che ci indirizza verso scelte diverse; Letica è quella cosa che ogni giorno ci fa fare le scelte migliori dal nostro punto di vista; Senza etica non si potrebbero scambiare le nostre opinioni con gli altri

21

22

23 Il caso di Eluana Englaro, che ha diviso lItalia in due:

24 Eutanasia : SI o NO ?? Quelli che….. favorevoli alleutanasia avrebbero staccato la spina alle macchine che la tenevano in vita e lasciato che la natura facesse il suo corso Quelli che….. contrari alleutanasia consideravano la vita un dono di Dio a cui luomo non dovrebbe mai sostituirsi

25 F avorevole il padre, dopo aver assistito la figlia per anni, ha lottato strenuamente per dare una morte dignitosa a colei che ormai era diventata un vegetale Contraria la Chiesa, poiché i dogmi cristiani vietano alluomo di procurare la morte di un altro essere umano, anche se ridotto in quelle condizioni

26

27 La morale è lideologia comune della quale ci sentiamo parte, come cittadino di una nazione o residente in una provincia La morale generalmente è lunione di tutte le diverse etiche, a formarne una generale rispettata dalla maggioranza

28 Nel nostro caso la Costituzione prevede che nessun trattamento sanitario può essere imposto obbligatoriamente se non nei casi previsti dalla legge…..

29 PERO QUESTA LEGGE SULLEUTANASIA ATTUALMENTE MANCA

30 Dopo alcuni anni di percorsi giudiziari, la Magistratura ha emanato una sentenza che dava la possibilità di staccare la spina alle macchine che tenevano in vita la ragazza seguendo il volere dei familiari che hanno sostenuto il presunto testamento biologico della figlia.

31 la questione sul testamento biologico non è ancora stata risolta…

32 Il Mondo della Coscienza Ideato da Alessandro Calissi e Gabriele Pacini

33 ALLA RICERCA DELLA NOSTRA ETICA Un viaggio per riconoscere le vie del bene e del male Il sentiero è accidentato e pieno di ostacoli

34 MI AIUTANO I principi morali trasmessi Le esperienze vissute Le esperienze raccontate Il confronto con un altro sesso MI OSTACOLANO Linfluenza di opinioni altrui devianti Disinteresse mio e degli altri Superficialità nel pensare e nel fare

35 Come giudichiamo chi non si pone problemi di COSCIENZA? UN VILE? UN ASOCIALE? UN OPPORTUNISTA? UN AMORALE? UN FURBO?

36 GIUDICATE VOI ………. SECONDO COSCIENZA!

37 IL MONDO DELLE EMOZIONI Ideato da: Caruso Gabriele, Schintu Giacomo, Radicchi Matteo, Campi Marco e Del Nero Luca

38 Perché parliamo di emozioni? Noi parliamo di emozioni perché queste sono presenti continuamente nella nostra vita. Noi parliamo di emozioni perché queste sono presenti continuamente nella nostra vita. Perché ci provocano precisi stati danimo che influenzano le nostre azioni. Perché ci provocano precisi stati danimo che influenzano le nostre azioni. Perché le emozioni sono come la Nutella: non si potrebbe fare senza. Perché le emozioni sono come la Nutella: non si potrebbe fare senza.

39 …INFATTI…

40 Per Gelosia si può arrivare ad uccidere la persona che si ama.

41 Per Invidia si può offendere o rubare. Per Invidia si può offendere o rubare.

42 Per Amore si possono compiere azioni benevole, ma anche provocare sofferenza. Per Amore si possono compiere azioni benevole, ma anche provocare sofferenza.

43 Per Vergogna ci si può trovare a disagio in certe situazioni….paralizzando le nostre azioni Per Vergogna ci si può trovare a disagio in certe situazioni….paralizzando le nostre azioni

44 …E come le sentiamo nel nostro corpo ??? A volte le emozioni non vengono espresse esplicitamente e fanno stare male. A volte le emozioni non vengono espresse esplicitamente e fanno stare male. E per esempio linvidia per un compagno più bravo porta un rosichio allo stomaco. E per esempio linvidia per un compagno più bravo porta un rosichio allo stomaco. La rabbia per gli scherzi dei compagni…frustrazione…oppure prurito alle mani… La rabbia per gli scherzi dei compagni…frustrazione…oppure prurito alle mani…

45 A volte invece riusciamo ad esprimerle e ci sentiamo meglio Che sollievo!...Finalmente gli ho detto quello che provo. Che sollievo!...Finalmente gli ho detto quello che provo. Adesso basta! Sono stufo di essere preso in giro…capitooooo? Adesso basta! Sono stufo di essere preso in giro…capitooooo? Certo non so fare alcune cose …..ma so farne altre… Certo non so fare alcune cose …..ma so farne altre…

46 Abbiamo imparato che si deve incanalare la propria rabbia verso il dialogo anziché verso la violenza. Con il dialogo si può: Farsi ascoltare Farsi ascoltare Capire laltro Capire laltro Stare meglio entrambi Stare meglio entrambi Fare pace Fare pace Convivere rispettandosi Convivere rispettandosi Usare correttamente la libertà Usare correttamente la libertà

47 Perché le emozioni sono come la Nutella: non si potrebbe fare senza.

48 Per un mondo migliore Ideato da: Gabriele Pacini, Luca Falcinelli, Alessandro Calissi e Lorenzo Montaresi

49

50 VIVERE CONVIVERE Esprimere le proprie idee Conoscere il proprio mondo interiore Vivere con le emozioni e le sensazioni Rispettare le idee degli altri Ricercare una morale comune Comprendere le emozioni degli altri

51 Esprimere le Rispettare le proprie idee idee degli altri Avere diritto di parola e di essere ascoltato Esporre le proprie idee senza temere un giudizio Sentire gli altri, rispettandoli Ascoltare le idee altrui, confrontandosi ed esercitando, se necessario, il diritto di critica

52

53 Conoscere il proprio Ricercare una mondo interiore morale comune Letica è la coscienza interiore Sapere ascoltare la propria etica, difenderla e non rinunciarvi Ricercare una morale che ci unisce Accettare, se necessario, una morale comune condivisa dalla maggioranza

54

55 Vivere con le Comprendere le emozioni e le sensazioni emozioni degli altri Condividere le proprie sensazioni con gli altri, incanalandole per migliorarsi Trasmettere le nostre esperienze e confrontarle con quelle degli altri

56

57

58

59 Per concludere…

60 Confrontando le nostre idee, sensazioni ed esperienze con gli altri possiamo partecipare alla costruzione di una società migliore aperta al dialogo con tutti i cittadini

61


Scaricare ppt "Abbiamo tradotto il nostro lavoro nei seguenti 6 gruppi: Il Mondo del Cerchio Il Mondo delle Regole Il Mondo dellEtica e della Morale Il Mondo della Coscienza."

Presentazioni simili


Annunci Google