La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MUSEO ZOOLOGICO E ORTO BOTANICO Visita guidata all’università di Bari Di Anastasia Vitalba cl. 2F, 2013/14.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MUSEO ZOOLOGICO E ORTO BOTANICO Visita guidata all’università di Bari Di Anastasia Vitalba cl. 2F, 2013/14."— Transcript della presentazione:

1 MUSEO ZOOLOGICO E ORTO BOTANICO Visita guidata all’università di Bari Di Anastasia Vitalba cl. 2F, 2013/14

2 Museo Zoologico Al museo zoologico ci sono stati spiegati ed elencati gli invertebrati e vertebrati

3 I Poriferi I poriferi sono chiamati così perché provvisti di pori. Essi servono ad aspirare l’acqua che poi viene filtrata all’interno del porifero per ricavarne le sostanze nutritive. Sono stati i primi esseri viventi a popolare la Terra. Comprendono specie d’acqua dolce e salata. La seconda immagine è stata scattata al museo

4 I Celenterati I celenterati sono : le meduse,i coralli e le attinie. Molti hanno la caratteristica di avere la bocca circondata da tentacoli e sono dotati di cellule urticanti per catturare le prede e per difendersi.

5 I Molluschi I molluschi hanno il corpo molle e una conchiglia e comprendono: BIVALVI:sono caratterizzati da 2 valve GASTEROPODI: hanno la conchiglia a forma di spirale. CEFALOPODI: sono polpi e hanno la bocca circondata da tentacoli.

6 Gli Artropodi hanno un corpo con uno scheletro di chitina ARACNIDI sono i ragni e hanno 8 zampe CROSTACEI : sono tutti d’acqua (tranne il porcellino di terra) e sono granchi e gamberi INSETTI : hanno 6 zampe sono i più comuni e compiono la metamorfosi.

7 LINNEO LINNEO fu uno scienziato che inventò la classificazione formata da due nomi uno, il primo, che indica il genere e il secondo la specie. Infatti sotto i vari animali del museo c’erano dei cartellini che indicavano sia la specie,sia il genere dell’essere vivente.

8 I Pesci I pesci sono stati i primi vertebrati a popolare la terra.si possono riconoscere 3 parti: Il capo, il tronco e la coda e si distinguono in 2 gruppi: I pesci ossei :i più comuni, hanno uno scheletro osseo e una vescica natatoria che aiuta il pesce ad orientarsi infine la coda è formata da 2 lobi uguali I pesci cartilaginei: squali e mante, hanno uno scheletro cartilagineo e la coda è formata da 2 lobi disuguali. I peci sono stati i primi animali a riprodursi mediante le uova dove i piccoli crescono fino a completa formazione La foto è stata scattata al museo zoologico di Bari

9 Gli Anfibi gli anfibi sono stati i primi esseri viventi a popolare la terra ferma. Essi hanno 4 zampe ben sviluppate ma privi di coda e si distinguono in : Anuri : rane e rospi,sono privi di coda nella fase adulta Apodi : cecilia, non hanno zampe Urodeli: salamandre, conservano la coda nella fase adulta anch’ essi fanno le uova e subiscono una metamorfosi a seguito della quale i girini perdono la coda e sviluppano zampe e polmoni.

10 I Rettili I rettili sono animali completamente indipendenti dall’acqua, persino le uova non vengono più deposte in acqua e quindi protette da un guscio e l’uovo riproduce l’ambiente acquatico dove il piccolo si sviluppa. I rettili si distinguono in: Squamati : serpenti e lucertole Cheloni: tartarughe e testuggini Loricati : coccodrilli Foto scattate al museo zoologico di Bari

11 GLI Uccelli Gli uccelli hanno un corpo ricoperto di piume dove diventano penne,più adatte al volo. Per cibarsi hanno un becco ognuno diverso dall’altro per i vari nutrimenti. anch’essi fanno le uova con un guscio più robusto. alcuni uccelli però non volano e usano le ali per nuotare come i pinguini foto scattata al museo

12 I Mammiferi I mammiferi si distinguono in: Placentati: i piccoli si sviluppano nel ventre della madre Monotremi: gli ornitorinchi, fanno le uova ma allattano i piccoli Marsupiali: canguri e koala, i piccoli nascono immaturi per poi svilupparsi nel marsupio, una tasca ventrale della madre Foto scattata al museo di Bari

13 L’ORTO BOTANICO All’inizio dell’orto si trova un albero chiamato Ginkgo Biloba o più comunemente conosciuto come elisir di lunga vita perché esistito prima dei dinosauri. Più in là ci sono i papiri usati in antichità per fare la carta.

14 La Puglia è chiamata la terra delle querce perché popolata da molte di esse. Li ne abbiamo osservate molte ma la più interessante è stata la quercia da sughero usata appunto per fabbricare il sughero. Poi abbiamo osservato l’albero delle noci dove,in passato, si riteneva fosse luogo di riunione delle streghe. In seguito abbiamo visto le roccaglie piante che crescono nella roccia e piante aromatiche. Dopo abbiamo osservato vari archi ricoperti da piante rampicanti come il Gelsomino e il Glicine

15 Abbiamo attraversato un ponticello e nello stagno sottostante c’erano girini e ranocchie. Le piante aromatiche erano molte tra cui: il timo, il rosmarino e la salvia. Infine, la pianta che mi ha incuriosito di più è stata l’agave americana che ha trasformato le foglie in spine. Vitalba Anastasia Classe 2F 2013/14


Scaricare ppt "MUSEO ZOOLOGICO E ORTO BOTANICO Visita guidata all’università di Bari Di Anastasia Vitalba cl. 2F, 2013/14."

Presentazioni simili


Annunci Google