La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Ente Pubblico (fondato nel 1922) Medaglia dOro al Merito della Sanità Pubblica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Ente Pubblico (fondato nel 1922) Medaglia dOro al Merito della Sanità Pubblica."— Transcript della presentazione:

1 Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Ente Pubblico (fondato nel 1922) Medaglia dOro al Merito della Sanità Pubblica

2 E un ENTE PUBBLICO su base associativa che opera sotto la vigilanza del Ministero della Salute e si articola in Comitati Regionali di Coordinamento

3 -- Sede Centrale Comitati Regionali Sezioni Provinciali delegazioni comunali ambulatori volontari soci

4 -- 1 scuola di formazione per volontari -- 1 web site informativo (www.legatumori.it) -- 1 linea verde SOS Tumori ( ) corsi per smettere di fumare interventi diagnostico-riabilitativi Commissioni Nazionali di studio lega italiana per la lotta contro i tumori

5 Presidente Francesco Schittulli (Senologo Chirurgo – Bari) Consiglieri M. Cristofolini (Dermatologo – Trento) R. Di Giacomo (Corte dei Conti – Torino) Elda Melaragno (Regione Lazio – Roma) Maria Ottaviano (Psicologa – Isernia) G. Pistolese (Ematologo – Salerno) M. Quaranta (Oncologo – Bari) D. F. Rivelli (Oncologo – Bologna) G. Ravasi (Chirurgo polmonare – Milano) A. Scanni (Oncologo – Milano) V. Silano (Dir. Gen. Min. Salute – Roma) M. Valentini (Chirurgo – Biella) U. Veronesi (Dir. Scientifico I.E.O. – Milano) Organi Centrali ( )

6 Collegio dei Revisori Rita Bosco (Ragioneria Gen. di Stato Min. Economia e Finanze – Roma) Anna Maria Lentini (Corte dei Conti – Roma) C. Mastrocola (Dir. Gen. Min. Salute – Roma) L. Lamaddalena (Commercialista – Bari) Direttore Generale Patrizia Ravaioli

7 Presidente Comitato Scientifico Umberto Veronesi Vice Presidente Nazionale Gianni Ravasi Collegio dei Probiviri E. Colaiacomo – Dir. Gen. Attività Sanitarie Ordine di Malta – Roma S. Frantellizzi – Prefetto – Sondrio G. Mancini – Procuratore Gen. Repubblica – Latina Presidente Comitato Etico Cesare Mirabelli – Presidente Em. Corte Costituzionale

8 SCOPI E ATTIVITA ISTITUZIONALI * corretta informazione, educazione sanitaria, prevenzione e diagnosi precoce * formazione e aggiornamento * studi e ricerche * attività assistenziale socio-sanitaria e riabilitativa lega italiana per la lotta contro i tumori

9 progetti di PREVENZIONE primaria secondaria - corretti stili di vita - lotta al tabagismo - cancerogenesi ambientale e professionale anticipazione diagnostica: - tum. mammella e utero - tum. colon-retto - tum. prostata - tum. cute e cavo orale lega italiana per la lotta contro i tumori

10 -- Eventi nazionali: * Settimana della Prevenzione * Giornata Mondiale senza Tabacco * Settimana Europea contro il Cancro * Mese rosa * Stati Generali lega italiana per la lotta contro i tumori

11 OBIETTIVI * maggiore conoscenza * diagnostica sempre più precoce * migliore qualità assistenziale * empatia lega italiana per la lotta contro i tumori

12 OBIETTIVI E ANCHE QUELLO DI COSTRUIRE ATTORNO AL MALATO ONCOLOGICO UNA RETE DI SOLIDARIETA,DI SICUREZZA E DI INFORMAZIONE

13 Nastrorosa.it CAMPAGNA NASTRO ROSA: ELIZABETH HURLEY E LILT ILLUMINANO MILANO DI ROSA PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO Il 25 Ottobre a Milano la testimonial mondiale della campagna Nastro Rosa, Elizabeth Hurley illuminerà di rosa la facciata esterna di Palazzo Marino in piazza della Scala. Un evento nato, grazie alla collaborazione del Comune di Milano e dellAEM, per ricordare a tutte le donne limportanza della corretta prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella Alla serata parteciperanno, oltre al presidente nazionale della Lega contro i Tumori, prof. Francesco Schittulli ed al vice presidente prof. Gianni Ravasi in rappresentanza della LILT di Milano, anche i rappresentanti della fondazione Estée Lauder, del Gabinetto del Sindaco e delle Istituzioni municipali.Comune di MilanoAEM

14 Risulta ancora molto difficile sensibilizzare le persone sulla necessità di una corretta prevenzione. Ma se si pensa che la malattia può essere curata e guarita,se diagnosticata nella sua fase iniziale, non cè dubbio che dedicare qualche minuto della propria giornata ad una visita di controllo sia segno di ragionevolezza e a more per la propria vita.

15

16

17 LA MALATTIA TUMORALE Non deve essere considerata come un processo patologico isolato, ma in termini di sofferenza globale, coinvolgente il paziente, la famiglia e la stessa società. lega italiana per la lotta contro i tumori

18 La tecnologia deve essere uno strumento della scienza e non un fine Il medico oggi deve conoscere e utilizzare la tecnologia, non farsi da essa dominare Lo scienziato sa, lumanista comprende Il medico deve essere scienziato-umanista Medico, tecnologia e scienza lega italiana per la lotta contro i tumori

19 I Medici sono utili non tanto per il fatto che ci fanno inghiottire ogni possibile sostanza, ma perché essi corrispondano ad un bisogno spirituale del paziente o dei suoi parenti: leterno bisogno di speranza, di simpatia e di sollievo di cui un uomo che soffre ha estremo bisogno. ( Tolstoj ) lega italiana per la lotta contro i tumori

20 BISOGNA: aver rispetto della dignità umana soprattutto durante la malattia, che sprigiona paura del dolore, della perdita degli affetti, della morte prendersi cura del Malato sempre, sino allultimo stadio dellesistenza terrena, che deve essere vissuto con grande dignità e con una assistenza ispirata ad un alto grado di umanizzazione e condivisione lega italiana per la lotta contro i tumori

21 Lammalato deve beneficiare di almeno tre Diritti fondamentali: -- non soffrire -- dignità nella sofferenza -- non essere trattato come cavia lega italiana per la lotta contro i tumori

22 Nulla di veramente valido nasce dallambizione o da un semplice senso del dovere, ma piuttosto dallamore e dalla dedizione agli uomini ed ai fatti. ( Einstein ) lega italiana per la lotta contro i tumori

23 Non si può pensare alla sanità come azienda, alla salute come prodotto (soggetto alle leggi economiche di mercato), al malato come cliente. Il profitto non vale più della vita! E quindi necessario riproporre la centralità della persona umana soprattutto nel momento della sofferenza. (S.E. Card. Martini) lega italiana per la lotta contro i tumori

24 Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori

25 COME AIUTARCI Con una donazioneDona onlineSostieni anche tu la lotta contro i tumori. Ogni contributo, anche il piu' modesto, è importante per poter continuare ad offrire sul territorio nazionale servizi di prevenzione, assistenza e ricerca. La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori svolge la propria attività a livello nazionale e locale.I contributi dati allE Sedi vengono utilizzati per lattività istituzionale di informazione, educazione, prevenzione, studio e ricerca, anche a sostegno dellattività svolta in ambito provinciale dalle relative Sezioni. E possibile sostenere le attività promosse dalla Sede Centrale versando un contributo liberale:Sedi

26 Come diventare volontario di LILTDona onlineIl volontario della Lega Italiana contro i Tumori collabora alle attività dell'Ente attraverso le Sezioni Provinciali presenti su tutto il territorio nazionale. Potrà occuparsi di:Sezioni Provinciali assistere i malati in ospedale o a domicilio accompagnare i malati ai centri di cura collaborare alle attività di promozione e prevenzione (eventi di piazza, volantinaggio, affissioni, passaparola, etc.) prestare il proprio tempo per attività d'ufficio offrire gratuitamente prestazioni tecniche (es. riparazioni impianti, allestimento stand, consegna plichi, servizio di sicurezza, etc.)

27


Scaricare ppt "Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Ente Pubblico (fondato nel 1922) Medaglia dOro al Merito della Sanità Pubblica."

Presentazioni simili


Annunci Google