La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SOCIETÀ SAN VINCENZO DE PAOLI Settore Carcere e Devianza presenta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SOCIETÀ SAN VINCENZO DE PAOLI Settore Carcere e Devianza presenta."— Transcript della presentazione:

1 SOCIETÀ SAN VINCENZO DE PAOLI Settore Carcere e Devianza presenta

2

3 LALTRA CITTÀ VIAGGIO NELLE CARCERI ITALIANE DELLANNO 2013

4

5 Costituzione della Repubblica Italiana Art. 27 – comma 3: Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato

6

7 I NUMERI al istituti penitenziari detenuti totali ( 860 semiliberi ) stranieri = 35% ( 90 semiliberi ) (fonte Ministero Giustizia – DAP)

8 Popolazione detenuta al Detenuti Imputati e non definitivi condan nati internati?Totale ITALIANI ,89% STRANIERI ,11% Totale ,85% ,18% ,84% 79 0,13% %

9 I NUMERI al circa stabilmente presenti il 50% degli arrestati è scarcerato nei primi 30 giorni (effetto porte girevoli) (fonte Ministero Giustizia – DAP)

10

11 SOVRAFFOLLAMENTO al capienza regolamentare detenuti presenti SOVRAFFOLLAMENTO MEDIO135%

12 I NUMERI al DETENUTI STRANIERI PIU NUMEROSI = Marocco = Romania = Tunisia = Albania 907 = Nigeria 563 = Algeria altri provengono da 141 stati

13

14 PENA RESIDUA Dati al (*) di cui stranieri FINO a 1 ANNO (* 4.642) DA 1 a 5 ANNI (* 6.796) DA 5 a 10 ANNI (* 1.154) DA 10 a 20 ANNI (* 395) OLTRE 20 ANNI 420 (* 66) ERGASTOLO (* 72)

15 RESIDUO PENA –18 mesi usciti agli arresti domiciliari (legge 199/2010) al TOTALE –di cui donne 794 –di cui stranieri (314 donne)

16

17 TITOLO DI STUDIO Dati A. P. al (*) di cui stranieri Laurea 602 (* 177) Media superiore (* 870) Professionale 431 (* 88) Media inferiore (* 4.881) Elementare (* 1.195) Senza titolo (* 1.329) Analfabeta 712 (* 329) Non rilevato (*14.364)

18 DETENUTI PER ETÀ Dati A. P. al (*) di cui stranieri Da 18 a 24 ANNI (* 3.218) Da 25 a 29 ANNI (* 5.125) Da 30 a 39 ANNI (* 9.137) Da 40 a 49 ANNI (* 4.325) Da 50 a 59 ANNI (* 1.177) Da 60 a 69 ANNI (* 201) OLTRE 69 ANNI 596 (* 18) Non rilevato34 (* 32)

19 RELIGIONE (solo stranieri) Cattolica Anglicana 8 Crist. Evangel. 217 Hindu 64 Islamica Buddista 94 Ebraica 75 nessuna 433 Testim. Geova 3 altro Ortodossa non rilev * dati A. P. riferiti al 2010

20

21 BAMBINI IN CARCERE con le madri 52 bambini da 0 a 3 anni vivono attualmente in carcere con le loro madri (51) * dati riferiti al

22

23 Da oltre 10 anni si attende una norma che metta fine a questa ingiustizia

24 A Milano la prima esperienza di I.C.A.M. Istituto a Custodia Attenuata per detenute Madri (alcuni altri sono previsti a breve)

25 Legge n. 62/2011 Decreto Severino riguardano listituzione di case-famiglie protette per genitori con prole fino a 6 anni

26 e la possibilità per genitori con figli fino a 10 anni della detenzione domiciliare presso tali strutture

27 MAI PIÙ bambini in carcere

28

29 SUICIDI E MORTI IN CARCERE dal 2000 al 2013* morti – suicidi 797 nel 2009 morti 177 – suicidi 72 nel 2010morti 184 – suicidi 66 nel 2011morti 186 – suicidi 66 Nel 2012morti154 – suicidi 60 nel 2013morti 140 – suicidi 45 (*) + 9 agenti suicidatisi nel 2012 (95 in 10 anni) + 7 agenti suicidatisi nel 2013 (al 12 agosto) * al 20 nov. 2013

30 SUICIDI IN CARCERE Frequenza suicidi 19 volte superiore rispetto alle persone libere

31 SUICIDI IN CARCERE a togliersi la vita sono soprattutto i giovani il rischio è più elevato nei primi tempi di detenzione ma anche in prossimità del fine pena

32

33 FATTORI DI RISCHIO SUICIDARIO PESSIME condizioni di vita perdita della SPERANZA depressione e abbandono

34 FATTORI DI RISCHIO SUICIDARIO ISOLAMENTO in celle lisce ricovero in PSICHIATRIA e trattamenti coercitivi

35

36 PIANETA O.P.G. Ospedali Psichiatrici Giudiziari AVERSA (CE) NAPOLI S.Eframo REGGIO EMILIA CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN) MONTELUPO FIORENTINO (FI) BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME)

37 PIANETA O.P.G. Ospedali Psichiatrici Giudiziari Persone internate negli ex manicomi criminali 1015 di cui 91 donne (fonte StopOpg.it - dati 2013)

38

39 AREA PENALE ESTERNA misure alternative al affidamento in prova semilibertà 896 detenzione domiciliare (fonte DAP – EPE)

40 AREA PENALE ESTERNA La recidiva registrata è di circa il 20% contro il 70 – 80% di chi sconta per intero la pena in carcere

41 GIUSTIZIA MINORILE 12 centri per la giustizia minorile 29 uffici di servizio sociale per i minorenni 25 centri di prima accoglienza 12 comunità per minori autori di reato * Dati anno 2010 – Dipartimento Giustizia Minorile

42

43 GIUSTIZIA MINORILE 18 istituti penali per i minorenni Ingressi totali negli I.P.M * –948 maschi (88%) –130 femmine (12%) –596 italiani (55%) – di cui 16 femmine –482 stranieri (45%) – di cui 114 femmine * Dati al 15 nov – Dipartimento Giustizia Minorile

44 Polizia Penitenziaria al PERSONALE PREVISTO PERSONALE EFFETTIVO PRESENTE IN CARCERE (fonte SAPPE – mancano dati ufficiali aggiornati)

45

46 Estratto dal bilancio economico del Ministero della Giustizia - Dap 2007 impegnati » euro per detenuto 2010 impegnati » euro per detenuto

47 PRINCIPALI RIDUZIONI dal 2007 al 2010 – 9,9% mantenimento e pulizia –7–79,0% servizio sanitario e farmaceutico,9% attività scolastiche cultur. ricreative –1–13,2% mercedi ai lavoranti –1–13,2% trasporto detenuti e scorta –1–14,7% servizio sociale e psicologico

48 PRINCIPALI RIDUZIONI dal 2007 al 2010 –100% mantenimento tossicodip. in comunità – 9,9% asili nido figli detenute –31,8% esami protesi e ricoveri ospedalieri –22,2% corsi formaz. aggiornam. personale – 1,2% manutenz. ristrutturaz. immobili –55,0% costi acqua luce gas riscaldamento

49 LAVORO IN CARCERE al 30 giugno 2013 – lavoranti totali su (20,8%) – alle dipendenze dellAmm. Penitenz. – dipendenti da altre aziende * Fonte D.A.P.

50

51 VOLONTARI e Operatori non istituzionali (*) volontari e operatori esterni volontari ex art volontari e altri operatori non istituzionali ex art. 17 oltre 200 Associazioni impegnate (*) Fonte: Ministero della Giustizia – dati riferiti al 2011

52 VOLONTARI e Operatori non istituzionali (*) DISTRIBUZIONE SUL TERRITORIO Nord 49,1% (contro il 33,0% degli istituti) Centro 30,4% (contro il 21,8% degli istituti) Sud 20,6% (contro il 45,2% degli istituti) (*) Fonte: Ministero della Giustizia – dati riferiti al 2011

53

54 VOLONTARI e Operatori non istituzionali PRINCIPALI ATTIVITÀ SVOLTE –colloqui di sostegno –rifornim. vestiario e generi prima necessità –accoglienza / accompagnamento –attività religiose / sportive / ricreative –attività culturali / teatrali / scolastiche / formative –sostegno alle famiglie e recupero relazioni –attività di patronato / consulenza legale / mediaz. culturale –orientamento professionale e ricerca lavoro –prestito libri, riviste / redazione giornale

55

56

57 LA SOLIDARIETÀ SA CAPIRE LE DIFFERENZE


Scaricare ppt "SOCIETÀ SAN VINCENZO DE PAOLI Settore Carcere e Devianza presenta."

Presentazioni simili


Annunci Google