La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Testo di Ignacio Larrañaga Elaborazione grafica di Amalia Moscato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Testo di Ignacio Larrañaga Elaborazione grafica di Amalia Moscato."— Transcript della presentazione:

1 Testo di Ignacio Larrañaga Elaborazione grafica di Amalia Moscato

2 Sono incurvato dal peso della disillusione e dallesperienza della vita. Già vissi 50 anni, sessantanni. Sono un vecchio lupo di mare. Nulla mi illude più, nulla mi rattrista, tutto mi è indifferente, sono indurito dalla vita e immunizzato.

3 Fui giovane. Sognai, perché solamente coloro che non hanno ancora vissuto sognano..

4 Il mio albero, in quel tempo, fioriva di illusioni. Ogni sera tuttavia cera un colpo di vento e volavano le illusioni. Mi alzai e caddi. Tornai ad alzarmi e a cadere.

5

6 Ma presto quando vidi che i sogni erano tanto distanti dalla realtà quanto loriente dalloccidente. Mi dissero: Prova ancora. E di nuovo mi imbarcai sulla nave dorata dellillusione. I naufragi si succedettero. Di nuovo mi gridarono: Ancora cè tempo.

7 E, sebbene incurvato dal peso di tante sconfitte, mi alzai di nuovo sopra le ali dellillusione. La caduta fu peggiore. Oggi sono un disingannato.

8 Io non nacqui per essere uomo di Dio. Sbagliai strada. Ma non è possibile ritornare allinfanzia felice o al seno materno per ricominciare. Guardo indietro e tutto è in rovina. Guardo ai miei piedi, tutto è un disastro. Non so se sono colpevole di ciò, nemmeno ho interesse a saperlo. Non so se lottai con tutte le armi, o se ho voluto troppo. Importa qualcosa? Nessuno torna indietro indietro!

9 So con certezza una cosa: non cè speranza per me. Ciò che fui fino ad oggi e ciò che sono ora, lo sarò fino alla fine. La mia lapide sarà eretta sulle macerie del mio castello.

10 Sopra la spuma dellillusione avevi costruito la tua casa. Per ciò cadde in rovina una e mille volte, al succedersi delle ondate.

11 La sabbia dorata delle spiagge fu il fondamento delle tue edificazioni ed era inevitabile la rovina. Le tue regole di gioco furono il calcolo delle probabilità e le costanti psicologiche, e i risultati si vedono.

12

13 . Se finora hai visto solo rovine, dora in poi avrai castelli di luce puntando con la prua verso i vertici eterni. Se finora hai raccolto insuccessi, ricorda: si avvicinano scintillanti primavere.

14 Dentro la notte tenebrosa ci sono alte montagne e da dietro le montagne notturne arriverà galoppando laurora. E bello credere nella luce quando è notte. Dietro il silenzio respira il Padre. La solitudine è abitata dalla Presenza, e là ci attendono il riposo e la liberazione. Cominciamo unaltra volta.

15 Io, la Speranza

16 Sono nata in un meriggio oscuro, su un brullo colle bagnato dal sangue, quando tutti in coro ripetevano: tutto è perduto, non cè nulla da fare, il Sognatore è morto, i sogni sono finiti. Sono nata in un meriggio oscuro, su un brullo colle bagnato dal sangue, quando tutti in coro ripetevano: tutto è perduto, non cè nulla da fare, il Sognatore è morto, i sogni sono finiti..

17

18 Se finora successi e insuccessi si sono alternati nella tua vita come i giorni e le notti, da oggi ogni mattina Gesù risusciterà in te e fiorirà come primavera sulle foglie morte dautunno Se finora successi e insuccessi si sono alternati nella tua vita come i giorni e le notti, da oggi ogni mattina Gesù risusciterà in te e fiorirà come primavera sulle foglie morte dautunno. Egli vincerà in te legoismo e la morte.

19 Si, il Fratello ti condurrà per mano e ti condurrà sui colli luminosi della contemplazione. Torneranno a garrire le tue antiche bandiere: forza, amore, pazienza…

20 La purezza solleverà il capo incontaminato nei tuoi aranceti e tra i fiori del tuo giardino fiorirà lumiltà. Riprenderai il fulgore degli antichi profeti in mezzo al popolo innumerevole. E alla fine, tutti diranno: È un prodigio del nostro Dio. Cominciamo unaltra volta.

21 Guarda: quelle stelle, gialle o rosse, palpitano dalleternità. Sii come loro:. Non ti stancare di brillare.

22 Semina nei campi aridi e sulle aspre cime la misericordia, la speranza e la pace. Non ti stancare di seminare, sebbene i tuoi occhi non debbano vedere mai le spighe dorate.

23 I poveri un giorno le vedranno.

24 Il Signore Dio sarà luce per i tuoi occhi, alito per i tuoi polmoni, olio per le ferite, meta per il tuo cammino, premio per le tue fatiche. CAMMINA

25


Scaricare ppt "Testo di Ignacio Larrañaga Elaborazione grafica di Amalia Moscato."

Presentazioni simili


Annunci Google