La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anche se parlo la lingua degli uomini e degli angeli Anche se possiedo il dono della profezia Ed ho una fede così grande da spostare i monti Se non avrò

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anche se parlo la lingua degli uomini e degli angeli Anche se possiedo il dono della profezia Ed ho una fede così grande da spostare i monti Se non avrò"— Transcript della presentazione:

1

2 Anche se parlo la lingua degli uomini e degli angeli Anche se possiedo il dono della profezia Ed ho una fede così grande da spostare i monti Se non avrò Amore, non sarò nulla Paulo Coelho Al pianoforte Ernesto Cortazar

3 Un giorno, in una strada in mezzo ai campi di grano, ho visto un uomo e una donna che si tenevano per mano. Mentre il giorno moriva, loro si amavano e camminavano piano per non fare male al cielo. Andavano verso est con il loro sguardo sereno. Nei loro occhi c'era la felicità di chi si ama. Romano Battaglia

4 Se mi ami, amami tutta: non per zone di luce o dombra. Amami giorno; amami notte… E alba alla finestra aperta! Se mi ami, non mi ritagliare: amami tutta… o non mi amare. Dulce Maria Loynaz

5 Se il demone fosse uscito dalla lampada e mi avesse detto: «Eccomi, hai un minuto solo, scegli tutto ciò che vuoi di granati e di smeraldi», io avrei scelto i tuoi occhi Senza esitazione. Nizar Qabbani

6 Domani... Domani mi alzerò E berrò alla fonte Come daino in un bosco Come bosco sul monte Come monte alla terra E tu sarai pioggia Per la terra ed il monte E del daino lunica fonte Saverio Cristiani

7 Chi sei dolce compagna di avventure? Sono solo e tu sfiori il mio braccio e mi mostri un sorriso. Sono triste tu fai una piroetta e mi porgi le labbra Sono silenzioso e tu canti al mio orecchio note di gioia. Dal web

8 Ho chiuso le finestre per non udire i suoni per non sentire il chiasso la fretta ho chiuso le finestre sul mondo per ascoltare solo te N. Morletti

9 Dimmi che sei tu quella che arriva e che non sono foglie mosse dal vento; Dimmi che sono i tuoi passi e non quelli di un gatto; Dimmi che è tuo il canto che sento e non è il semplice verso di chi abita i cieli; Dimmelo perché mi sento morire ad ogni rumore... Dimmi che è tuo il respiro che percepisco e non quello della natura; Dimmi che è tua la carezza che mi sveglia e non quella di un pallido sole; Dimmi che sono tue le labbra sulle mie e che non è l'acqua a bagnarmi; Dimmelo perché mi sento morire ad ogni sensazione... Lorenzo Bosco

10 Pps realizzata da Macc DanyMacc Dany per il gruppo: Con testi Poesie Aforismi Spediti ai gruppi


Scaricare ppt "Anche se parlo la lingua degli uomini e degli angeli Anche se possiedo il dono della profezia Ed ho una fede così grande da spostare i monti Se non avrò"

Presentazioni simili


Annunci Google