La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia Isabella Menichini - Comune di Parma Vicenza, 6 maggio 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia Isabella Menichini - Comune di Parma Vicenza, 6 maggio 2011."— Transcript della presentazione:

1 Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia Isabella Menichini - Comune di Parma Vicenza, 6 maggio 2011

2 Prima sperimentazione: centri estivi e soggiorni estivi 6/14 Il sistema delle agevolazioni economiche in vigore ai fini delle iscrizioni ai servizi estivi consiste in una riduzione dei costi di iscrizione che viene espressa in termini percentuali: Esempi: ISEE 6.261,44 il costo a carico della famiglia è il 5% del costo del servizio; ISEE ,17 il costo a carico della famiglia è il 56,55% del costo del servizio A differenza di quanto avveniva con il precedente sistema di determinazione delle tariffe che accorpava in 3 sole fasce tutti i valori ISEE dei diversi nuclei famigliari, con il nuovo sistema la riduzione è stata personalizzata e resa progressiva. La quota percentuale che resta a carico della famiglia viene cioè calcolata in base alla situazione socio-economica della famiglia così come espressa dal valore ISEE posseduto.

3 Prima sperimentazione: C.e./S.e VALORE ISEE del nucleo famigliare VALORE BUONO estate 2009 VALORE BUONO estate 2010 COSTO A CARICO DELL UTENTE estate 2009 COSTO A CARICO DELL UTENTE estate ,1730 % del costo del servizio estivo 43,45 % del costo del servizio estivo 70%56,55% ,8830% del costo del servizio estivo 43,31% del costo del servizio estivo 70%56,69% ,3930% del costo del servizio estivo 42,69% del costo del servizio estivo 70%57,31% Il nuovo sistema di determinazione delle tariffe prevede che le riduzioni tariffarie indicate vengano applicate a partire da ISEE 6.360,18 e fino a ISEE ,00 come deliberato da apposito atto di GC. Tra ISEE 0,00 e ISEE 6.360,18 si applica a tutte le famiglie un costo del servizio non progressivo e pari al 5%.Oltre ISEE ,00 si applica a tutte le famiglie il costo pieno (100%).

4 Prima sperimentazione: C.e./S.e Il Nuovo sistema di determinazione delle tariffe per i centri estivi si articola nel modo seguente: VALORE ISEE del nucleo famigliare VALORE BUONOCOSTO A CARICO DELL UTENTE da 0,00 a 6.360,17 95% del costo effettivo del servizio estivo 5% da 6.360,18 a ,00 Valore progressivamente decrescente in base all ISEE del singolo nucleo famigliare Crescente dal 5% Con valore ISEE superiore a ,00 0%100%

5 Prima sperimentazione: C.e./S.e Esempi di applicazione del Quoziente Parma: VALORE ISEE del nucleo famigliare VALORE BUONO su sola base ISEE COSTO A CARICO DELL UTENTE QUOZIENTE PARMA del nucleo famigliare VALORE BUONO con QP COSTO A CARICO DELL UTENTE ,1743,45 % del costo del servizio estivo 56,55%0,102549,25% del costo del servizio estivo 50,75% ,8843,31% del costo del servizio estivo 56,69%0,151351,89% del costo del servizio estivo 48,11% ,3942,69% del costo del servizio estivo 57,31%0,094648,11% del costo del servizio estivo 51,89%

6 Prima sperimentazione: C.e./S.e AnnoISEEAgevolazione ,1796,28%* con Curva e Q.P ,1795% ,9386% con Curva e Q.P ,9330% ,0078,1% con Curva e Q.P ,0030% ,0064,16% con Curva e Q.P ,0030% ,8949,5% con Curva e Q.P ,8930% ,1941,42% con Curva e Q.P ,1915% ,0239,87 con Curva e Q.P ,0215% * agevolazioni applicate a famiglie con 2 genitori lavoratori e due figli

7 Prima sperimentazione: C.e./S.e Dati Economici Spesa su capitoli Servizi Scuola Euro ,33 Spesa su capitoli Famiglia Euro ,00 Confronto tra spesa complessiva Euro ,33 aumento pari al 37% Euro ,25 Valore medio buono Centri Estivi Euro 119,34 aumento pari al 18% Valore medio buono Centri Estivi Euro 100,81 Valore medio agevolaz. Sogg. Vac Euro 720,00 aumento pari al 5% * Valore medio agevolaz. Sogg. Vac Euro 688,00 * la % è così bassa, in quanto solo 31 agevolazioni pari al 16% sono state assegnate a famiglie con attestazione Isee superiore a Euro 6.360,17

8 QUOZIENTE PARMA ESEMPI DI SIMULAZIONI: CONFRONTO TRA TARIFFA NORMA * E TARIFFA PARMA ** RELATIVO AI NIDI DINFANZIA del Comune di Parma

9 9 QUOZIENTE PARMA applicato ai Nidi dInfanzia CONFRONTO fra vecchia e nuova tariffa CONFRONTO fra vecchia e nuova tariffa Caso: famiglia composta da due genitori (lavoratori dipendenti) e figli minori di anni 26 a carico. Il modello proposto garantisce: equità per le famiglie, promuovendo soprattutto quelle con figli, sostenibilità economica per lAmministrazione Comunale tenuto conto delle risorse messe a bilancio per il triennio Risultati

10 Lalgoritmo del Quoziente Parma TARIFFA PARMA = TARIFFA NORMA * [1 - (P – N - K)] _____ N (in questo caso si individua come esempio una % per definire il livello di agevolazione di un Voucher) TARIFFA PARMA = 16,12% * [1 - (4,87 - 3,40 - 0,1005)] _________ 3,40 T.PARMA = 16,12% * [1 – (1,47/3,40 – 0,1005)] = = 16,12% *[1-(0,4324-0,1005)]= 16,12% *[1- 0,3319]=16,12*0,6681% =10,77% QUOZIENTE PARMA

11 Esempio 1: famiglia base composta da genitori e 1 figli a carico. Confronto fra Tariffa Norma e Tariffa Parma

12 QUOZIENTE PARMA Esempio 2: famiglia composta da genitori dipendenti e due figli a carico. Confronto fra Tariffa Norma e Tariffa Parma

13 QUOZIENTE PARMA Esempio 3 : famiglia composta da genitori dipendenti, tre figli a carico (di cui uno con disabilità) e anziano invalido. Confronto fra Tariffa Norma e Tariffa Parma

14 Rilevazione rette mese di ottobre 2010 NIDI D'INFANZIA orario normale Classi ISEE Importo tariffaUtenti% da 0 a 6.360, ,18 da 6.360,18 a 8.895,97 minima 45797,00 massima 106 da 8.895,98 a minima 72716,29 massima 148 da ,90 a ,69 minima ,00 massima 191 da ,70 a ,92 minima ,02 massima 245 da ,93 a ,69 minima ,82 massima 324 da ,70 a ,11 minima ,00 massima 398 da ,12 a ,00 minima ,79 massima 485 da ,00 a ,00 con QP 464,08 accetta retta intera ,82 Totale complessivo ,00

15 ENTRATE NIDI D'INFANZIA (orario normale e ridotto) N bambini. Importo minore/maggiore entrata riduzione QP (differenza tra retta base e retta sconto QP) fatturato mese di settembre ,00 fatturato mese di settembre , , ,00 fatturato mese di ottobre ,00 fatturato mese di ottobre , , ,00 fatturato mese di novembre ,00 fatturato mese di novembre , , ,00 fatturato mese di dicembre ,00 fatturato mese di dicembre , , ,00 Totale periodo , ,00

16 SPAZIO BAMBINI N. 211 bambini Importo minore/maggiore entrata riduzione QP (differenza tra retta base e retta sconto QP) fatturato mese di settembre ,00 fatturato mese di settembre ,00-796, ,00 fatturato mese di ottobre ,00 fatturato mese di ottobre , , ,00 fatturato mese di novembre ,00 fatturato mese di novembre , , ,00 fatturato mese di dicembre ,00 fatturato mese di dicembre , , ,00 Totale periodo 4.313, ,00

17 Conclusioni Di fronte alla domanda se il Quoziente Parma rappresenti una reale possibilità applicativa, e non solo una possibilità per amministrazioni fortunatee più dotate di risorse, è possibile affermare che questo strumento può essere utilizzato in maniera più generalizzata, compatibilmente con le diverse situazioni locali, grazie anche alla sua flessibilità


Scaricare ppt "Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia Isabella Menichini - Comune di Parma Vicenza, 6 maggio 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google