La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La consapevolezza dei valori intangibili d'impresa e delle fonti non fisiche di produzione in un campione di imprese della provincia di Savona Sintesi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La consapevolezza dei valori intangibili d'impresa e delle fonti non fisiche di produzione in un campione di imprese della provincia di Savona Sintesi."— Transcript della presentazione:

1 La consapevolezza dei valori intangibili d'impresa e delle fonti non fisiche di produzione in un campione di imprese della provincia di Savona Sintesi dei risultati della ricerca Savona, 29 novembre 2007 A cura di: Luca Giustiniano e Daniela Nazzaro

2 Agenda Capitale intangibile: cosè Capitale intangibile: quanto è importante Come si misura il capitale intangibile? Approccio metodologico della ricerca Il capitale intangibile nelle imprese dellUnione Industriali di Savona Le implicazioni della ricerca

3 Cosè il capitale intangibile? Come ogni altro asset è una fonte di benefici futuri Diversamente dagli altri asset non ha una rappresentazione fisica Può avere la forma di una scoperta o una nuova idea ed essere coperto da brevetto o copyright Può essere rappresentato da un brand e consentire di caricare premi sui prezzi e di catturare maggiori quote di mercato Può essere rappresentato da un canale di vendita o da unalleanza strategica Può semplicemente essere un modo speciale di fare le cose E un insieme di componenti intangibili che, opportunamente valorizzati, consentono di incrementare in maniera significativa il valore di mercato dellimpresa

4 Pressione Competitiva Pressione Competitiva Necessità di innovazione Necessità di innovazione Investimenti in intangibles Investimenti in intangibles Da dove deriva il fabbisogno di capitale intangibile? Gli intangibles sono il core dellinnovazione e linnovazione continua è lunico modo di competere nelle economie evolute

5 Rendimento Risorse Curva X: Investimenti in capitale fisico Curva X: Investimenti in capitale intangibile Qual è la sua principale caratteristica? Contrariamente al capitale fisico, i rendimenti degli investimenti in intangibles crescono a tassi crescenti allaumentare della quantità di risorse impiegate e, oltre una soglia minima di investimento, si trasformano direttamente in margini

6 Agenda Capitale intangibile: cosè Capitale intangibile: quanto è importante Come si misura il capitale intangibile? Approccio metodologico della ricerca Il capitale intangibile nelle imprese dellUnione Industriali di Savona Le implicazioni della ricerca

7 Il Price to book value di alcune imprese quotate Fonte: Lipparini A., (2002), La gestione strategica del capitale intellettuale e del capitale sociale, p.35, Edizioni Il Mulino

8 Peso percentuale degli investimenti in capitale intangibile sul PIL USA rettificato ( )

9 Investimenti in capitale intangibile vs Investimenti in capitale fisico ( )

10 Agenda Capitale intangibile: cosè Capitale intangibile: quanto è importante Come si misura il capitale intangibile? Approccio metodologico della ricerca Il capitale intangibile nelle imprese dellUnione Industriali di Savona Le implicazioni della ricerca

11 Valore di mercato dellimpresa Valore di mercato dellimpresa Capitale Finanziario Capitale Intellettuale Capitale Umano Capitale Strutturale Clienti Capitale Organizzativo Capitale Organizzativo Innovazione e ricerca Processi Lo Skandia IC Model: un modello di analisi delle componenti del capitale intangibile Competenze Relazioni e Valori delle RU

12 Lo Skandia IC Model rettificato Valore di mercato Capitale Finanziario Capitale Intellettuale Capitale Umano Capitale strutturale CAPITALE RELAZIONALE CAPITALE RELAZIONALE Capitale Organizzativo Capitale Organizzativo Innovazione e ricerca Processi

13 Focus finanziario Focus sul Capitale Relazionale Focus sui Processi Focus Innovazione e Sviluppo Focus Capitale Umano CAPITALE INTELLETTUALE OGGI DOMANI IERI AMBIENTE OPERATIVO Lo Skandia Navigator: un sistema di misurazione del capitale intangibile

14 Gli indicatori usati con il modello Skandia Focus Finanziario Focus Relazionale Focus Capitale Umano Focus Processi Focus Ricerca e Innovazione Fatturato Composizione assetto proprietario (presenza imprese o istituzioni finanziarie) Presenza di proprietari nelle attività di gestioneNr tot PC/ NR dipendenti Peso spese annuali Ricerca e Sviluppo su Fatturato CAGR Fatturato Spin off (da impresa, università, centro di ricerca) Analisi Formazione ProprietariSpese IT/Nr dipendenti Nr addetti dedicato alla Ricerca e Sviluppo RO Presenza di finanziamenti di venture capital o private equity Composizione del personale in macro figure professionali Presenza certificazione di qualitàNumero brevetti CAGR RO Presenza di accordi di fornitura superiori a 5 anniEtà media personale % pdt difettosi su totale produzione Numero altri diritti di proprietà individuale CAGR Market Share Analisi degli accordi di collaborazione Background educativo personale NR accessi Internet/ Nr dipendenti Nuovi prodotti sviluppati nell'ultimo triennio Presenza impresa in distretto industriale Turnover medio personale Presenza di sistemi di risk management Tempi medi di realizzazione nuovi prodotti Presenza competenze specifiche Analisi accordi di collaborazione per lo sviluppo di nuovi pdt Presenza competenze linguistiche Ore di formazione Presenza sistemi di valutazione delle prestazioni Presenza sistemi di valutazione del potenziale Presenza sistemi di incentivazione delle prestazioni

15 Agenda Capitale intangibile: cosè Capitale intangibile: quanto è importante Come si misura il capitale intangibile? Approccio metodologico della ricerca Il capitale intangibile nelle imprese dellUnione Industriali di Savona Le implicazioni della ricerca

16 Metodo dindagine Metodo di indagine quantitativo su universo di riferimento Universo di riferimento rappresentato dalle imprese associate allUnione Industriali di Savona (314) Predisposizione di un questionario a risposte chiuse Somministrazione del questionario in remoto con supporto informativo per la compilazione da parte di UIS Redemption del 39% circa con 122 imprese intervistate, di cui 30 micro-imprese

17 Composizione del campione (1/2) Prevalenza di imprese tradizionali (54%) e di servizi (24%) Prevalenza di piccole e micro imprese (50% e 26% rispettivamente) Distribuzione imprese per classe dimensionale grande 4% media 20% piccola 50% micro 26%

18 Composizione del campione (2/2) 28% delle imprese sono stabilimenti produttivi o filiali di gruppi più grandi Assetto proprietario non particolarmente concentrato Distribuzione imprese per tipologia sede Sede centr 72% Stabilimento 28% Nr. Soci con quota >20% 0 3% 1 47% 2 34% 3 16%

19 Focus finanziario Focus sul Capitale Relazionale Focus sui Processi Focus Innovazione e Sviluppo Focus Capitale Umano CAPITALE INTELLETTUALE OGGI DOMANI IERI AMBIENTE OPERATIVO Risultati della ricerca: focus finanziario

20 La crescita del fatturato: CAGR per tipologia settore e per classe dimensionale Tutte le imprese del campione sono cresciute nel periodo ad una media del 8% Crescita leggermente superiore per le imprese dei servizi La media impresa mostra le performance migliori

21 Rapporto tra crescita impresa e crescita quota di mercato (valori medi, 04-07) High Tech Servizi Specializzato Tradizionale -10% -5% 0% 5% 10% -10%-5%0%5%10% CAGR Fatt (media per tipo settore) Delta mkt sh (media per tipo settore) DiminuzioneCrescita Diminuzione Crescita Crescita competitiva: analisi per tipologia settore Le imprese high tech presentano una crescita del fatturato a fronte di una diminuzione di market share, mostrando una perdita di competitività verso le concorrenti

22 Rapporto tra crescita impresa e crescita quota di mercato (valori medi, 04-07) grande media micro piccola -15% -10% -5% 0% 5% 10% 15% -15%-10%-5%0%5%10%15% CAGR Fatt (media per classe dimensionale) Delta mkt sh (media per classe dimensionale DiminuzioneCrescita Diminuzione Crescita Crescita competitiva: analisi per classe dimensionale In termini dimensionali, tutte le imprese mostrano una crescita di fatturato accompagnata da una crescita di quota di mercato, e quindi a svantaggio dei propri concorrenti

23 Struttura dei costi: analisi per tipologia settore Le imprese high tech mostrano una crescita di fatturato non accompagnata da un miglioramento della propria struttura dei costi, al contrario delle imprese degli altri settori analizzati

24 Struttura dei costi: analisi per classe dimensionale Le grandi, medie e micro imprese sembrano aver migliorato la propria struttura dei costi; le piccole crescono a struttura dei costi invariata Rapporto tra crescita fatturato e crescita RO (valori medi, 04-07) Dimensione bolle = nr imprese per classe dimensionale grande media piccola micro 0% 2% 4% 6% 8% 10% 12% 14% 0%4%8%12%16%20%24%28%32% CAGR RO (media per classe dimensionale) CAGR FAtt (media per classe dimensionale)

25 Focus finanziario Focus sul Capitale Relazionale Focus sui Processi Focus Innovazione e Sviluppo Focus Capitale Umano CAPITALE INTELLETTUALE OGGI DOMANI IERI AMBIENTE OPERATIVO Risultati della ricerca: focus sul capitale relazionale

26 Analisi assetti proprietari Il 43% circa delle imprese ha allinterno del suo azionariato unaltra impresa o unistituzione finanziaria

27 Imprese con accordi di collaborazione di lungo termine Solo il 7 % circa delle imprese detiene accordi di collaborazione strutturati e di lungo termine

28 Tipologia dei partner delle imprese del campione Sia le imprese che le micro- imprese sviluppano soprattutto relazioni di cooperazione di tipo verticale (clienti e fornitori) Tipologia partner (risposta multipla) 75% 60% 5% 2% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% ClientiFornitoriConcorrentiEnti/Associazioni % Sul totale Imprese Tipologia partner micro-imprese in accordi di collaborazione (risposta multipla) 63% 53% 17% 3% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% FornitoriClientiConcorrentiImprese altri settori % Sul totale Imprese

29 Localizzazione dei partner Localizzazione dei partner indipendente dalla prossimità fisica

30 Analisi della motivazione alla localizzazione dellimpresa Localizzazione dellimpresa dipendente dal capitale relazionale dellimprenditore

31 La correlazione delle collaborazioni con la crescita del fatturato Apparente correlazione tra la tendenza a realizzare accordi di collaborazione e le performance economico-finanziarie

32 Focus finanziario Focus sul Capitale Relazionale Focus sui Processi Focus Innovazione e Sviluppo Focus Capitale Umano CAPITALE INTELLETTUALE OGGI DOMANI IERI AMBIENTE OPERATIVO I risultati della ricerca: focus sul capitale umano

33 Breakdown categorie di dipendenti Peso rilevante della categoria operai, sia per le imprese che le micro- imprese Rapporto indiretti/diretti pari a 1 / 2 (alto) Breakdown medio dipendenti per categoria (1/1/07) Part Time; 4% Apprendisti; 2% Dirigenti; 2% Operai; 64% Impiegati; 34%

34 Analisi titoli di studio dei non operai Peso dei laureati superiore nel settore dei servizi e in quelli specializzati Le micro imprese presentano un peso di laureati maggiore, a dimostrazione del loro operare in settori specializzati, particolarmente knowledge- intensive

35 Turnover medio Turnover basso ma leggermente più alto per le micro- imprese (di più recente costituzione) Distribuzione imprese per Classe Turnover medio dipendenti >10 anni 43% 6-10 anni 37% <2,5 anni 2% 2,5-5 anni 18% Distribuzione micro-imprese per Classe Turnover medio dipendenti 2,5-5 anni 36% 6-10 anni 32% >10 anni 21% <2,5 anni 11% Turnover mediamente basso (numero alto di anni di permanenza media in azienda)

36 Unicità/specificità delle competenze dei dipendenti Molto elevato il peso dei dipendenti con competenze specifiche/uniche di difficile reperimento sul mercato del lavoro, sia per le imprese che per le micro-imprese

37 Uso degli strumenti/sistemi di gestione delle risorse umane Una considerevole quota di imprese fa ricorso a strumenti strutturati di gestione del personale Dato influenzato da una presenza elevata di stabilimenti produttivi nel campione (afferenti a grandi gruppi aziendali)

38 Focus finanziario Focus sul Capitale Relazionale Focus sui Processi Focus Innovazione e Sviluppo Focus Capitale Umano CAPITALE INTELLETTUALE OGGI DOMANI IERI AMBIENTE OPERATIVO I risultati della ricerca: focus sui processi

39 Grado di informatizzazione Le imprese dei servizi e dei settori specializzati presentano la maggiore diffusione di PC tra i dipendenti Le micro-imprese sono largamente più informatizzate delle altre, probabilmente in conseguenza dei settori in cui operano

40 Analisi accessi ad Internet Considerato il peso degli operati sul totale dei dipendenti, gli accessi ad Internet sembrano significativi, sia nelle imprese che nelle micro-imprese Percentuale Dipendenti con accesso a Internet 0-30% 59% 31-70% 15% >70% 25% Percentuale dipendenti micro-imprese con accesso a Internet 0-30% 54% >70% 39% 31-70% 7%

41 Analisi spesa IT Le imprese dei servizi presentano livelli di spesa IT superiori alle altre imprese Le micro-imprese spendono in proporzione più delle altre, a riprova dellesistenza di una soglia minima di spesa IT

42 Presenza sistemi di Certificazione Qualità o Risk Management Operativo* Imprese con Sistemi di Certificazione della Qualità 74% 10% *Nellanalisi non sono incluse le micro-imprese Imprese con Sistemi di Risk Management Operativo Significativa presenza di sistemi di certificazione della qualità, con le inevitabili ricadute in termini di esplicitazione della conoscenza e sviluppo di competenze organizzative La presenza di sistemi di Risk Management operativo dipende dai settori di appartenenza delle imprese

43 Focus finanziario Focus sul Capitale Relazionale Focus sui Processi Focus Innovazione e Sviluppo Focus Capitale Umano CAPITALE INTELLETTUALE OGGI DOMANI IERI AMBIENTE OPERATIVO I risultati della ricerca: focus su innovazione e sviluppo

44 Personale dedicato R&D Il personale dedicato alla ricerca e sviluppo è maggiormente presente in imprese specializzate e high tech La presenza di personale dedicato alla ricerca e sviluppo è correlata alla dimensione aziendale

45 Nuovi prodotti sviluppati nel periodo Le imprese sviluppano mediamente 6 nuovi prodotti ogni anno e il numero dei prodotti è rimasto costante negli ultimi tre anni Anche le micro- imprese sviluppano mediamente 6-7 nuovi prodotti ogni anno, con una tendenza di crescita del 10% annuo negli ultimi tre anni Numero medio nuovi prodotti (04-06) 5,9 6,6 6,5 CAGR (04-06)= +0,2% 5,4 5,6 5,8 6,0 6,2 6,4 6,6 6,8 Nr nuovi pdt 04Nr nuovi pdt 05Nr nuovi pdt 06 Numero medio nuovi pdt Numero medio nuovi prodotti micro-imprese (04-06) 7,00 7,71 6,43 CAGR (04-06)= +10% - 1,00 2,00 3,00 4,00 5,00 6,00 7,00 8,00 9,00 Nr nuovi pdt 04Nr nuovi pdt 05Nr nuovi pdt 06 Numero medio nuovi pdt

46 Accordi per sviluppare i nuovi prodotti Maggiore presenza di accordi per sviluppare i nuovi prodotti nelle imprese specializzate Accordi sviluppati soprattutto con fornitori, clienti e università Imprese con accordi per sviluppo nuovi pdt per tipo settore 16% 11% 3% 0% 2% 4% 6% 8% 10% 12% 14% 16% 18% specialised suppliers (specializzato) supplier dominated (tradizionale) servizi % imprese per tipo settore

47 Focus finanziario Focus sulle relazioniFocus sui processi Focus Innovazione e Sviluppo Focus Capitale Umano CAPITALE INTELLETTUALE OGGI DOMANI IERI CAGR Fatt. (04-07)=8% Accordi con clienti (% imprese)=69% Accordi con fornitori (% imprese)=61% Accordi con concorrenti (% imprese)= 8% Altre forme di accordo (% imprese)= 2% Accordi di l/t (% imprese no micro)=8% Nr brevetti = 15,65 Spesa media R&D/Fatt 06 = 2% Nr addetti R&D = 5,36 Nr nuovi prodotti 06 = 6,94 Mesi medi sviluppo pdt = 8,17 Nr Laureati/Nr Non Operai = 14% Ore Formazione per dip.= 6 % dip. con comp. spec.= 21% MBO (% imprese) = 26% Valutazione comp. (% imprese) = 25% Valutazione potenz.(% imprese) = 25% Spese IT/Fatt 06 = 1% Nr PC/ Nr dipend. 06 = 45% Cert. Qualità (% imprese) = 74% + + Risultati della ricerca: una visione dinsieme e prospettica

48 Profilazione dei principali raggruppamenti in base alla sensibilità al CI

49 Agenda Capitale intangibile: cosè Capitale intangibile: quanto è importante Come si misura il capitale intangibile? Approccio metodologico della ricerca Il capitale intangibile nelle imprese dellUnione Industriali di Savona Le implicazioni della ricerca

50 Implicazioni della ricerca Sempre più il successo dellimpresa è da ricondursi a fattori critici di successo legati al capitale intangibile. Ciò implica : 1.La necessità di misurare la disponibilità e la performance degli asset intangibili in maniera alternativa/complementare rispetto alle attuali strumentazioni contabili 2.La considerazione della sopravvivenza e dello sviluppo delle imprese come valore sociale in quanto queste sono depositarie di patrimoni di conoscenze e competenze 3.La consapevolezza che lo sviluppo sociale, economico ed industriale di un territorio si basa sulla condivisione di risorse cognitive incorporate nei servizi, nei prodotti, nelle routine e negli schemi operativi aziendali


Scaricare ppt "La consapevolezza dei valori intangibili d'impresa e delle fonti non fisiche di produzione in un campione di imprese della provincia di Savona Sintesi."

Presentazioni simili


Annunci Google