La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La varietà dei genomi valore C: quantità totale di DNA contenuta in un genoma aploide Il genoma comprende geni e sequenze non codificanti. Le dimensioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La varietà dei genomi valore C: quantità totale di DNA contenuta in un genoma aploide Il genoma comprende geni e sequenze non codificanti. Le dimensioni."— Transcript della presentazione:

1

2 La varietà dei genomi valore C: quantità totale di DNA contenuta in un genoma aploide Il genoma comprende geni e sequenze non codificanti. Le dimensioni e le caratteristiche dei genomi sono molto varie. Il genoma è una struttura dinamica (mutazioni e ricombinazione genica).

3 I virus I virus sono parassiti endocellulari obbligati; hanno un rivestimento esterno, il capside, formato da proteine, i capsomeri. I genomi virali sono particolari e di vari tipi.

4 I cicli virali Una generica infezione virale: il funzionamento della cellula viene dirottato verso la produzione di nuovi virus

5 I cicli virali

6 I virus dellinfluenza Virus dellinfluenza A Genoma formato da otto segmenti di RNA negativo a singolo filamento. Le proteine neuraminidasi (N) ed emoagglutinina (H) distinguono le diverse varianti virali. Il serbatoio naturale sono virus aviari che si ricombinano con virus di mammifero.

7 HIV: il virus dellAIDS HIV è un retrovirus: un virus a RNA che possiede un enzima, la trascrittasi inversa, capace di formare DNA, utilizzando RNA come stampo.

8 Genoma batterico Il costituente principale è una singola molecola circolare di DNA a doppia elica, il cromosoma batterico. Escherichia coli ha un genoma di 4,3 milioni di bp e circa 4000 geni. Molti batteri possiedono anche plasmidi.

9 Genoma batterico: meccanismi di ricombinazione Trasformazione Pezzi di DNA estraneo entrano nella cellula batterica e si ricombinano con il cromosoma.

10 Genoma batterico: meccanismi di ricombinazione Trasduzione Un batteriofago trasporta DNA estraneo allinterno di una cellula batterica.

11 Genoma batterico: meccanismi di ricombinazione Con la coniugazione si ha un trasferimento orizzontale di materiale genetico.

12 Gli operoni I mutanti costitutivi di Escherichia coli producono β-galattosidasi anche quando non serve, in assenza di lattosio. I mutanti individuati da Jacob e Monod coinvolgevano due diversi geni, I e O. I diploidi parziali I + / I – non sono più costitutivi. I diploidi parziali O + / O c sono ancora costitutivi.

13 Gli operoni Il gene lacZ è inserito in un operone nel quale sono presenti anche altri geni, chiamati lacY e lacA. Il gene I serve per produrre il repressore che si lega a una sequenza chiamata operatore.

14 Gli operoni I mutanti I – producono un repressore incapace di riconoscere loperatore. I mutanti O c sono variati nella sequenza delloperatore.

15 Struttura del genoma eucariote Il DNA eucariote «impacchettato» si avvolge attorno a proteine.

16 Sequenze nel genoma eucariote Nei genomi eucarioti si possono distinguere tre categorie di sequenze : DNA a sequenza altamente ripetuta (DNA satellite) DNA a sequenza mediamente ripetuta (famiglie multigeniche, pseudogeni) DNA a sequenza unica

17 Geni interrotti Le informazioni genetiche assomigliano a testi interrotti in più punti da sequenze senza significato. Le sequenze prive di funzione codificante sono introni. Le porzioni di un gene che hanno senso sono gli esoni.

18 Geni interrotti La maturazione del trascritto primario prevede alcune modificazioni: al 5 viene aggiunto un cappuccio al 3 è attaccata una coda di poli-A il trascritto subisce un processo di splicing

19 Regolazione dellespressione genica Eucromatina: il materiale cromosomico è «srotolato» e usato per leggerne linformazione Eterocromatina: il DNA è in forma condensata

20 Regolazione dellespressione genica Lespressione dei geni avviene per tappe regolate. Il controllo può essere: trascrizionale (regolato da fattori di trascrizione) post-trascrizionale (stabilità del trascritto primario o sua maturazione) traduzionale post-traduzionale

21 Regolazione post trascrizione Lo splicing alternativo permette alle cellule di montare più molecole di mRNA diverse a partire dallo stesso trascritto primario.

22 Trasposoni Gli elementi trasponibili (trasposoni) sono sequenze di DNA capaci di cambiare posto e muoversi nel genoma.

23 Epigenetica Le modificazioni epigenetiche alterano lespressione dei geni senza cambiarne la sequenza. I bersagli di queste modificazioni sono fondamentalmente due: il DNA e gli istoni. La più studiata modificazione epigenetica del DNA è la metilazione.


Scaricare ppt "La varietà dei genomi valore C: quantità totale di DNA contenuta in un genoma aploide Il genoma comprende geni e sequenze non codificanti. Le dimensioni."

Presentazioni simili


Annunci Google