La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistemi di elaborazione dellinformazione Modulo 2 -Protocolli di rete TCP/IP Unità didattica 3 -Instradamento statico Ernesto Damiani Lezione 4 – Problemi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistemi di elaborazione dellinformazione Modulo 2 -Protocolli di rete TCP/IP Unità didattica 3 -Instradamento statico Ernesto Damiani Lezione 4 – Problemi."— Transcript della presentazione:

1 Sistemi di elaborazione dellinformazione Modulo 2 -Protocolli di rete TCP/IP Unità didattica 3 -Instradamento statico Ernesto Damiani Lezione 4 – Problemi di indirizzamento

2 Interfaccia di Loopback Arrivo pacchetto IP Uscita pacchetto IP Lindirizzo IP di destinazione è multi/broadcast? Inserisci coda di ingresso IP Indirizzo IP di destinazione = indirizzo IP interfaccia? ARP Demux sulla base del tipo di frame Ethernet Inserisci nella coda di ingresso IP Ethernet NO/SI IP SI NO Software IP ARP Send Receive Driver scheda Ethernet Driver Interfaccia Loopback

3 Risoluzione degli indirizzi IP: problemi Problemi connessi alla risoluzione degli indirizzi IP a 32 bit in indirizzi hardware a 48 bit sulle inter-reti. A.USO DI MASCHERE DI SOTTORETE ERRATE. B.INDIRIZZI IP DUPLICATI SULL'INTER-RETE.

4 Maschere di sottorete errate (1) La maschera di sottorete permette di distinguere se due indirizzi IP si trovano sulla stessa rete locale. Questa semplice procedura può causare gravi problemi se la maschera di sottorete è errata! Il computer mittente può concludere che la destinazione è sulla sua stessa rete locale mentre in realtà si trova su una rete remota.

5 Maschere di sottorete errate (2) Se lerrore si verifica contemporaneamente su molte macchine, la rete locale va incontro a una congestione acuta del traffico. Le destinazioni poste su altre reti non sono presenti nelle cache ARP locali, quindi il numero di (inutili) richieste ARP che le riguardano aumenta notevolmente. Se molti computer trasmettono contemporaneamente, si verifica una vera e propria tempesta di broadcast (broadcast storm) che compromette il funzionamento della rete.

6 Indirizzi IP duplicati Quando un host viene avviato, trasmette il suo indirizzo IP e il suo indirizzo hardware in broadcast sulla rete locale. uno degli host si può bloccare; i pacchetti IP possono essere inviati allhost errato. Attenzione! Se si usa un server DHCP per ottenere gli indirizzi IP, la possibilità di attivare per errore indirizzi IP duplicati è molto ridotta. Se un altro host invia al nuovo venuto una risposta ARP che afferma che l'indirizzo IP è già in uso, il nuovo arrivato interrompe l'avvio di TCP/IP. Se però lhost che ha lo stesso indirizzo si trova su una rete remota, la risposta ARP non arriva e il nuovo venuto inizia a usare l'indirizzo IP duplicato. Possibili conseguenze:

7 Digitare il comando ipconfig/all su tutti i computer della rete: –controllare che le informazioni della configurazione di TCP/IP per i computer siano corrette; –annotare gli indirizzi IP utilizzati e gli indirizzi Ethernet corrispondenti. Visualizzare la cache ARP locale di ciascun computer della rete digitando il comando arp –a –Controllare che gli indirizzi IP degli interlocutori siano trasformati correttamente negli stessi indirizzi hardware ottenuti in precedenza da ipconfig : ogni discrepanza identificherà un errore! Risoluzione indirizzi IP: problem solving (1)

8 SI PUO RILEVARE CHE LA CACHE ARP DEL COMPUTER MITTENTE CONTIENE UN INDIRIZZO HARDWARE DIVERSO DA QUELLO RILEVATO CON ipconfig PER L'INDIRIZZO IP DEL COMPUTER DI DESTINAZIONE. QUALI LE POSSIBILI CAUSE? Risoluzione indirizzi IP: problem solving (2)

9 Risoluzione indirizzi IP: problem solving (3) 1.Se la traduzione è statica, essa è stata inserita in modo errato. SOLUZIONE: eliminare la traduzione statica precedente con il comando arp -d e inserirla di nuovo con il comando e arp -s. 2.Se la traduzione è dinamica, vi può essere un indirizzo IP duplicato sulla rete locale. SOLUZIONE: cambiare l'indirizzo IP del computer che si conosce, almeno fino a che non si identifica la rete remota su cui si trova il computer con l'indirizzo IP duplicato. Infatti la cache ARP è aggiornata con la prima risposta che riceve, anche se proveniente da un indirizzo IP duplicato. N.B: se si usa un server DHCP, basterà escludere l'indirizzo IP duplicato dalla serie degli indirizzi IP che sono assegnati ai computer della rete dal server DHCP.

10 Quando un computer Windows è avviato e prova a usare un indirizzo IP già in uso sulla rete, visualizza un messaggio di errore e il software TCP/IP non si avvia: a volte il messaggio d'errore scompare senza essere stato notato! Punto di attenzione FINE


Scaricare ppt "Sistemi di elaborazione dellinformazione Modulo 2 -Protocolli di rete TCP/IP Unità didattica 3 -Instradamento statico Ernesto Damiani Lezione 4 – Problemi."

Presentazioni simili


Annunci Google