La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento MISURA DI ALTE TENSIONI Taratura per confronto Laboratorio accreditato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento MISURA DI ALTE TENSIONI Taratura per confronto Laboratorio accreditato."— Transcript della presentazione:

1 1 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento MISURA DI ALTE TENSIONI Taratura per confronto Laboratorio accreditato SIT Sistema campione dovrebbe essere validato con confronti a livello internazionale Operazione presso Laboratorio del Richiedente Taratura effettuata a tensione relativamente bassa Dalla taratura si ottiene il Fattore di scala nominale

2 2 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento Taratura deve essere integrata da altre operazioni Verifica della linearità Effetto di prossimità Effetto della temperatura e della tensione sui componenti Stabilità a breve termine (riscaldamento dovuto al tipo di servizio) Effetto delle interferenze Stabilità a lungo termine Comportamento dinamico (se applicabile – divisori per impulsi)

3 3 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento Lutilizzatore è responsabile per lacquisizione dei questi dati che devono essere inclusi in un RECORD OF PERFORMANCE aggiornato periodicamente con la ripetizione delle tarature e con controlli periodici di minor impegno. Ognuna delle prove indicate porta ad incertezze. Si conviene che lincertezza complessiva sia valutata come:

4 4 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento LO SPINTEROMETRO A SFERE Campione di riferimento facilmente riproducibile che fornisce, almeno convenzionalmente, il valore di una alta tensione. Esso è costituito da due sfere di eguale diametro D poste a distanza s regolabile. Realizzate certe condizioni nelle modalità di utilizzazione, la tensione che innesca la scarica tra le sfere dipende solo dal loro diametro D, dalla distanza s a cui sono poste e dal valore della densità dellaria.

5 5 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento Disposizione sfere spinterometro

6 6 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento Il valore della tensione di scarica dipende poco dalla forma della tensione applicata, il che consente di utilizzare lo spinterometro per tensioni sia alternate che impulsive. Non è raccomandato per tensioni continue; tensioni di scarica molto disperse. Lasse dello spinterometro può essere orizzontale o verticale; normalmente gli spinterometri ad asse orizzontale vengono utilizzati con diametro delle sfere non superiore a 50 cm. Attualmente sono normalizzati spinterometri con sfere dei seguenti diametri espressi in centimetri: 6, ,5 – 25 – 50 – 100 –

7 7 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento Resistenza di protezione per evitare danneggiamento delle sfere Per tensioni impulsive il valore di R deve essere tale da smorzare il circuito LC costituto dalla capacità e dallinduttanza dei collegamenti

8 8 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento

9 9 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento

10 10 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento Spinterometro ad aste per tensioni continue U 0 in kV, d in mm

11 11 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento La tensione di scarica V, alla temperatura t, pressione p e umidità assoluta h, è legata alla tensione di scarica V o riportata dalle Norme, dalla relazione V = V o · · k dove è la densità relativa dell'aria data da: dove p e p o sono espresse in unità omogenee e k è il coefficiente di correzione per lumidità dato da:

12 12 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento Misura di alte tensioni continue Il sistema più semplice e più comunemente usato per la misura del valore medio di una tensione continua V è quello di misurare la corrente che percorre un resistore, di valore noto R, sottoposto alla tensione da misurare.

13 13 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento Valore ohmico molto elevato – carico sul generatore e dissipazione Almeno 1 MΩ/kV – assorbimento 1 mA Spesso valori maggiori resistori di diversi G Ω Possono esserci problemi di dispersione lungo la superficie della colonna isolante Se interessano solo la superficie esterna drenaggio per scaricare la corrente a valle del misuratore Se interessano la colonna di misura si ha un errore Per divisori molto spinti due colonne in parallelo di cui la più esterna funge da schermo


Scaricare ppt "1 Università degli studi di Padova Dipartimento di ingegneria elettrica G.Pesavento MISURA DI ALTE TENSIONI Taratura per confronto Laboratorio accreditato."

Presentazioni simili


Annunci Google