La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PARTE PRIMA Pil a prezzi costanti. Confronto principali paesi. Anni 1992-2006 (1992=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati FMI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PARTE PRIMA Pil a prezzi costanti. Confronto principali paesi. Anni 1992-2006 (1992=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati FMI."— Transcript della presentazione:

1

2 PARTE PRIMA

3 Pil a prezzi costanti. Confronto principali paesi. Anni (1992=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati FMI

4 Pil a prezzi costanti. Confronto principali paesi rispetto agli USA. Previsioni FMI per gli anni 2008, 2011 e (1980=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati FMI

5 Pil a prezzi costanti. Confronto principali paesi rispetto agli USA. Previsioni FMI per gli anni 2008, 2011 e (1992=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati FMI

6 Pil pro capite a prezzi costanti. Anni (1992=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati FMIt

7 I segnali del declino Peso Italia su P.I.L. mondiale Fonte: Elaborazioni Banca Intesa-San Paolo su dati FMI

8 I segnali del declino Perdita di quota sulle esportazioni mondiali Fonte: Elaborazioni Banca Intesa-San Paolo su dati FMI

9 La tesi del declino Andamento della produttività Fonte: Elaborazioni Banca Intesa-San Paolo su dati Eurostat e BEA

10 Considerazioni Problemi di misurazione della produttività Fonte: Elaborazioni Banca Intesa-San Paolo su dati Eurostat e BEA

11 Considerazioni : Segnali di ripresa

12 I segnali di trasformazione: la ripresa delle esportazioni Fonte: Elaborazioni Banca Intesa-San Paolo su dati Istat

13 La ricchezza netta delle famiglie: un confronto internazionale (valore delle attività delle famiglie in rapporto al reddito disponibile) Fonte: Ns elaborazioni da dati di Istituti di statistica nazionali, OCSE, Eurostat. (1) Federal Reserve. (2) Bundesbank Il dato della ricchezza netta è leggermente sottostimato visto che le attività reali (a) sono rappresentate solo dalle abitazioni (circa l'80% del totale attività reali) e non vengono considerate le altre voci residuali (oggetti di valore, fabbricati non residenziali, terreni, etc...).

14 ITALIA: Propensione al consumo e rapporto ricchezza-reddito Fonte: Elaborazioni Ufficio Studi Confcommercio su dati Istat e Banca dItalia

15 ITALIA: Reddito, consumi e ricchezza netta familiare Fonte: Ns. elaborazioni su dati Banca d'Italia - I bilanci delle famiglie italiane * si fa riferimento al reddito familiare medio annuo

16 EUROPA: Composizione percentuale dei consumi delle famiglie Anni Fonte: Ns elaborazioni su dati EUROSTAT

17 Spesa totale ( al lordo degli interessi passivi ) delle Amministrazioni pubbliche nei paesi dell'UE in rapporto al PIL (%) Anni Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

18 Spesa primaria ( al netto degli interessi passivi ) delle Amministrazioni pubbliche nei paesi dell'UE in rapporto al PIL (%) Anni Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

19 ITALIA: Andamento delle imposte e del Pil. Valori correnti. Anni (1980=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

20 Debito pubblico in percentuale del PIL Anni Fonte: Ns. elaborazioni su dati FMI e Commissione europea

21 Pressione fiscale (a) nei paesi dell'Unione europea Anni Fonte: Ns. elaborazioni su dati Commissione Europea (a) Comprende: imposte dirette, indirette, in c/capitale, contributi sociali effettivi e contributi sociali figurativi in entrata delle Amministrazioni pubbliche.

22 ITALIA: Crescita del PIL e componenti della domanda aggregata. Anni (valori concatenati - anno 2000) Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

23 ITALIA: Andamento dei consumi Anni Valori concatenati anno di riferimento 2000 (1980=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

24 ITALIA: Andamento degli investimenti fissi. Anni Valori concatenati anno di riferimento 2000 (1980=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

25 Ripartizioni territoriali: andamento del Pil. Anni Valori concatenati anno di riferimento 2000 (1980=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

26 Ripartizioni territoriali: consumi finali delle famiglie. Anni Valori concatenati anno di riferimento 2000 (1980=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

27 Ripartizioni territoriali: consumi finali delle Isp e delle AP. Anni Valori concatenati anno di riferimento 2000 (1980=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

28 Ripartizioni territoriali: investimenti fissi lordi. Anni Valori concatenati anno di riferimento 2000 (1980=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

29 Pil pro capite nelle regioni europee (PPS in $), 1995 e 2005 Fonte: Ns. elaborazioni su dati Eurostat

30 Pil pro capite nelle regioni europee (PPS in $), 1995 e 2005 Fonte: Ns. elaborazioni su dati Eurostat

31 Pil pro capite nelle regioni europee (PPS in $), 1995 e 2005 Fonte: Ns. elaborazioni su dati Eurostat

32 Pil pro capite nelle regioni europee (PPS in $), 1995 e 2005 Fonte: Ns. elaborazioni su dati Eurostat

33 Pil pro capite nelle regioni europee (PPS in $), 1995 e 2005 Fonte: Ns. elaborazioni su dati Eurostat

34 Pil pro capite nelle regioni italiane (PPS in $). Variazione % Fonte: Ns. elaborazioni su dati IEurostat

35 Pil pro capite nelle regioni italiane Anni 1995 e 2005 (PPS in $). Fonte: Ns. elaborazioni su dati IEurostat

36 Tassi bancari attivi a breve termine per macro aree Fonte: Ns. elaborazioni su dati Banca dItalia – Bollettini Statistici

37 ITALIA: Composizione popolazione residente per età anagrafica Fonte: Ns. elaborazioni su dati Istat

38 ITALIA: Previsioni Popolazione residente per età Anni

39 ITALIA: Incidenza Stranieri residenti per ripartizione geografica Anni In area grigia i dati precedenti la prima regolarizzazione

40 ITALIA: Previsioni su immigrazione Secondo EUROSTAT, a metà del secolo lafflusso di nuovi immigranti sarà di circa 5,5 milioni di persone. Tale fenomeno si accompagnerà a una riduzione degli Italiani prevista in circa 11 milioni di persone, con un saldo negativo che sarà secondo solo a quello della Germania. Proiettando questi dati rispetto a quelli conosciuti al 2007, abbiamo verificato che, nel 2051, lincidenza degli immigrati sulla popolazione residente in Italia salirebbe a circa il 17,5%, contro il 5% attuale. Secondo EUROSTAT, a metà del secolo lafflusso di nuovi immigranti sarà di circa 5,5 milioni di persone. Tale fenomeno si accompagnerà a una riduzione degli Italiani prevista in circa 11 milioni di persone, con un saldo negativo che sarà secondo solo a quello della Germania. Proiettando questi dati rispetto a quelli conosciuti al 2007, abbiamo verificato che, nel 2051, lincidenza degli immigrati sulla popolazione residente in Italia salirebbe a circa il 17,5%, contro il 5% attuale.

41 Previsioni sulla crescita del P.I.L.

42 Laumento tariffe spinge verso lalto linflazione, ai massimi da ottobre 2003 … Elaborazioni di Banca Intesa-San Paolo

43 PARTE SECONDA

44 ITALIA: Addetti imprese cooperative Fonte: elaborazione Centro Studi Legacoop su dati censimenti Istat Industria e Servizi e su dati Asia (Archivio Statistico delle Imprese Attive) Il dato sugli occupati delle società controllate è stimato, probabilmente per difetto

45 Trend di crescita degli addetti delle società di capitali, delle cooperative e del totale delle imprese (1971=100) Fonte: elaborazione Centro Studi Legacoop su dati censimenti Istat Industria e Servizi e su dati Asia (Archivio Statistico delle Imprese Attive)

46 UNITA LOCALI Incidenza addetti delle cooperative sul totale delle imprese italiane ( ) FONTE: Istat, Banca Dati ASIA

47 Incidenza % addetti cooperative sul totale imprese FONTE: Istat, Banca Dati ASIA

48 Legacoop in cifre Consuntivi – Preconsuntivi 2007 Fonte: Ns. elaborazioni su dati Associazioni Nazionali di Settore (1) Valore immobili ultimati nell'anno. (2) Il numero degli occupati comprende soci e dipendenti dei pdv. (3) Il dato degli occupati comprende anche i soci imprenditori che hanno con la cooperativa un rapporto di fornitura servizi. (4) I dati si riferiscono alla rete di servizi turistici.

49 Incidenza Grandi Cooperative su Universo VALORE DELLA PRODUZIONE (milioni di Euro) a) Immobili ultimati nellanno Fonte: Ns. elaborazioni su Banca Dati Centro Studi, Banca Dati AIDA e dati Associazioni Nazionali di Settore Per rendere omogeneo il confronto, il dato del Settore Servizi risulta sempre come somma anche dei comparti Sociale e Turismo, i cui valori – ove disponibili – sono indicati in corsivo.

50 Incidenza Grandi Cooperative su Universo OCCUPATI 1) Numero occupati della rete Nazionale CONAD ( soci e dipendenti pdv) Fonte: Ns. elaborazioni su Banca Dati Centro Studi e dati Associazioni Nazionali di Settore Per rendere omogeneo il confronto, il dato del Settore Servizi risulta sempre come somma anche dei comparti Sociale e Turismo, i cui valori – ove disponibili – sono indicati in corsivo.

51 I Settori in rapporto ai competitors Agroindustria Ripartizione della produzione tra i principali operatori negli anni 1998 e 2006 (%) Fonte: Ns. elaborazioni su Banca Dati Aida e Mediobanca

52 I Settori in rapporto ai competitors Costruzioni Ripartizione della produzione tra i principali operatori negli anni 1998 e 2006 (%) Fonte: Ns. elaborazioni su Banca Dati Aida e Mediobanca

53 I Settori in rapporto ai competitors Grande Distribuzione Organizzata Ripartizione della produzione tra i principali operatori negli anni 1998 e 2006 (%) Fonte: Ns. elaborazioni su Banca Dati Aida e Mediobanca

54 I Settori in rapporto ai competitors Ristorazione collettiva Ripartizione della produzione tra i principali operatori negli anni 1998 e 2006 (%) Fonte: Ns. elaborazioni su Banca Dati Aida e Mediobanca

55 Grandi cooperative Legacoop Nuove entrate e uscite Serie storica Totale Settori Fonte: Banca Dati Centro Studi Legacoop

56 Grandi cooperative Legacoop Numero Gruppi Serie storica Fonte: Banca Dati Centro Studi Legacoop e Banca Dati Aida

57 Grandi cooperative Legacoop Analisi della struttura patrimoniale Serie storica Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Aida

58 Grandi cooperative Legacoop Analisi del conto economico Serie storica Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Aida

59 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE SETTORIALE – Anno 2006 Definizione di media dimensione: Cooperative sociali = Produzione compresa tra 5 e 15 milioni di produzione Abitazione = Per la quota a proprietà divisa: produzione compresa tra i 10 e i 50 milioni Per la quota a proprietà indivisa: valore immobilizzi materiali compresi tra i 10 e i 50 milioni Altri Settori = Produzione compresa tra i 10 e i 50 milioni di produzione Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

60 378 Cooperative di medie dimensioni COMPOSIZIONE PER COMPARTO DI ATTIVITA – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

61 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE TERRITORIALE – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

62 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE TERRITORIALE E PER SETTORI – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

63 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE PER CLASSI DI PRODUZIONE – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

64 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE SETTORIALE PER CLASSE DI PRODUZIONE – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

65 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE TERRITORIALE PER CLASSE DI PRODUZIONE – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

66 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE PER PERIODO DI COSTITUZIONE Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

67 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE PER PERIODO DI COSTITUZIONE E PER SETTORI Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

68 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE PER PERIODO DI COSTITUZIONE E PER AREE Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

69 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE SETTORIALE DELLA PRODUZIONE – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

70 378 Cooperative di medie dimensioni DIMENSIONE MEDIA PER VALORE DELLA PRODUZIONE – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

71 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DELLA PRODUZIONE – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

72 378 Cooperative di medie dimensioni DIMENSIONE MEDIA PER VALORE DELLA PRODUZIONE – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

73 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE SETTORIALE DEGLI OCCUPATI – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

74 378 Cooperative di medie dimensioni DIMENSIONE MEDIA PER OCCUPATI – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

75 378 Cooperative di medie dimensioni DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEGLI OCCUPATI – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

76 378 Cooperative di medie dimensioni DIMENSIONE MEDIA PER OCCUPATI – Anno 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Centro Studi Legacoop

77 378 Cooperative di medie dimensioni PRINCIPALI PARAMETRI PATRIMONIALI ED ECONOMICI – Anno 2006 Settori ed Aree Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Aida

78 Cooperative di medie dimensioni PRINCIPALI PARAMETRI DI SVILUPPO PER SETTORE Incrementi percentuali Periodo 1998 – 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Aida

79 Cooperative di medie dimensioni PRINCIPALI PARAMETRI DI SVILUPPO PER AREA Incrementi percentuali Periodo 1998 – 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Aida

80 Cooperative di medie dimensioni EQUILIBRIO PATRIMONIALE Periodo 1998 – 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Aida

81 Cooperative di medie dimensioni DETERMINAZIONE DEL RISULTATO ECONOMICO Periodo 1998 – 2006 Fonte: Ns. elaborazioni Banca Dati Aida


Scaricare ppt "PARTE PRIMA Pil a prezzi costanti. Confronto principali paesi. Anni 1992-2006 (1992=100) Fonte: Ns. elaborazioni su dati FMI."

Presentazioni simili


Annunci Google