La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Incontro tecnico - 10 Novembre 2004 - Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Incontro tecnico - 10 Novembre 2004 - Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO."— Transcript della presentazione:

1 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 1 QUALITA E linsieme delle proprietà e caratteristiche di un prodotto o di un servizio che conferiscono ad esso la capacità di soddisfare le esigenze espresse o implicite normatore, distributore e costruttore utente

2 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 2 QUALITA DEI SERVIZI DI FORNITURA DELLENERGIA ELETTRICA Qualità commerciale Continuità dellalimentazione Qualità della tensione

3 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 3 POWER QUALITY Capacità del sistema elettrico di alimentare i carichi senza creare malfunzionamenti e/o guasti Capacità dei carichi di funzionare senza introdurre disturbi o causare riduzioni di efficienza del sistema elettrico

4 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 4 COMPATIBILITA ELETTROMAGNETICA EMC Capacità di una apparecchiatura o sistema di funzionare in modo soddisfacente nel suo ambiente elettromagnetico senza introdurre disturbi elettromagnetici intollerabili per qualsiasi cosa presente in quellambiente

5 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 5 COMPATIBILITA ELETTROMAGNETICA Attività di normazione internazionale omogenea con attenzione allattività CENELEC Direttiva Europea EMC Ampia produzione di nome da parte del comitato (50000) (CEI ) Norma EN (CEI ) interconnette la EMC con la PQ

6 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 6 COMPATIBILITA ELETTROMAGNETICA DISTURBO CONDOTTO Fenomeno elettromagnetico che si propaga lungo i conduttori delle linee di un sistema di distribuzione. In alcuni casi un disturbo elettromagnetico si trasferisce attraverso gli avvolgimenti dei trasformatori e quindi tra reti a differenti livelli di tensione. Questi disturbi possono degradare la prestazione di un dispositivo, apparato o sistema, o possono causare guasti.

7 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 7 Livelli di compatibilità per disturbi condotti in bassa frequenza negli impianti industriali Livello di compatibilità elettromagnetica: massimo livello dello specifico disturbo elettromagnetico al quale si preveda possa essere esposto un dispositivo, una apparecchiatura od un sistema funzionante in particolari condizioni Livello totale di disturbo: livello di uno specifico disturbo elettromagnetico causato dalla sovrapposizione delle emissioni di tutte le parti delle apparecchiature di un sistema

8 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 8 Livelli di compatibilità per disturbi condotti in bassa frequenza negli impianti industriali Punto di accoppiamento (PC): il punto per il quale deve essere considerata la compatibilità elettromagnetica Punto di accoppiamento comune (PCC): il punto di accoppiamento alle reti di alimentazione pubblica al quale il sistema in esame è, o deve, essere collegato Punto di accoppiamento in impianto (IPC): il punto di accoppiamento allinterno del sistema o dellinstallazione in esame

9 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 9 CLASSI DI AMBIENTI ELETTROMAGNETICI CLASSE 1 CLASSE 2 CLASSE 3 Questa classe si applica ad alimentazioni protette e ha livelli di compatibilità più bassi dei livelli di rete pubblica Questa classe si applica ai PCC ed agli IPC nellambiente industriale in genere. I livelli di compatibilità di questa classe sono identici a quelli delle reti pubbliche Questa classe si applica soltanto ad IPC nellambiente industriale. Essa ha livelli di compatibilità più alti di quelli della classe 2 per alcuni fenomeni di disturbo

10 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 10 CLASSI DI AMBIENTI ELETTROMAGNETICI Ambiente controllato Ambiente con apparecchiature altamente sensibili che richiedono livelli di compatibilità più bassi della classe 1 Ambiente severo Ambiente con apparecchiature fortemente disturbanti con livelli di disturbo oltre la classe 3

11 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 11 DISTURBI CONSIDERATI Variazione di tensione Buchi di tensione Interruzioni di breve durata Sbilanciamenti di tensione Variazione della frequenza di rete Tensioni armoniche ed interarmoniche

12 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 12

13 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 13 INTERAZIONE UTILIZZATORI-AMBIENTE Emissione: Processo con il quale viene emesso un determinato disturbo da una sorgente Immunità: Capacità di un singolo dispositivo o apparecchiatura o sistema di funzionare senza degrado delle prestazioni in presenza di un determinato disturbo elettromagnetico Sorgente: Singolo dispositivo o apparecchiatura o sistema nel suo complesso Suscettibilità: Degrado delle prestazioni di un dispositivo, apparecchiatura o sistema causata da un determinato disturbo elettromagnetico

14 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 14 INTERAZIONE UTILIZZATORI-AMBIENTE ComponentiDisturbantiComponentiSensibili A M B I E N T E

15 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 15 INTERAZIONE UTILIZZATORI-AMBIENTE Oltre alle norme di prodotto vi sono norme generiche che trattano la valutazione delle prestazioni di immunità delle apparecchiature Si identificano tre criteri di prestazioni: A, B e C. Non per tutti i disturbi esistono tutti e tre i criteri Bisogna installare apparecchiature che non degradino la classe dellambiente ( non disturbanti ) e siano immuni ai disturbi emessi da quella tipologia di ambiente

16 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 16 PRODUZIONE TRASMISSIONE DISTRIBUZIONE UTENTI UTENTI

17 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 17 EN CEI Caratteristiche della tensione fornita dalle reti pubbliche di distribuzione dellenergia elettrica La norma riporta i limiti o valori entro i quali gli utenti possono aspettarsi che rimangano le caratteristiche di tensione della rete pubblica a cui sono allacciati

18 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 18 Caratteristiche della tensione considerate per le reti pubbliche di Media Tensione Frequenza Ampiezza della tensione fornita Variazione della tensione di alimentazione Variazioni rapide della tensione Buchi di tensione di alimentazione Brevi interruzioni della tensione di alimentazione Sovratensioni temporanee tra fasi e terra Sovratensioni transitorie tra fasi e terra Squilibrio della tensione fornita Tensioni armoniche Lunghe interruzioni della tensione di alimentazione Tensioni interarmoniche Tensioni interarmoniche

19 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 19 DISTURBI MAGGIORMENTE PERCEPITI Lunghe interruzioni Brevi interruzioni Buchi di tensione Armoniche Sovratensioni

20 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 20 I problemi di power quality, ed in particolare quelli legati alla qualità della tensione, costano al settore industriale e commerciale, in Europa, 10 Miliardi di ¤ lanno. Tali problemi coinvolgono tutti i carichi elettrici, e tutti i carichi elettrici contribuiscono, con una bassa immunità o con un alto grado di emissione di disturbi, a determinare il danno. Non si è sviluppata ancora una giusta sensibilità da parte degli utilizzatori, costruttori di apparecchiature, distributori dellenergia elettrica e, quindi, dei normatori.

21 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 21 ORGANO ILLUMINANTE IMMUNITA AI DISTURBI EMETTITORE DI DISTURBI

22 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 22 NORMA EN CEI Apparecchiature per illuminazione generale: PRESCRIZIONI DI IMMUNITA EMC Deriva da un documento (34/39/DIS) sottoposto al voto parallelo IEC-CENELEC

23 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 23 CRITERI DI PRESTAZIONE La prestazione dellapparecchiatura di illuminazione deve essere valutata controllando: lintensità luminosa dellapparecchio dilluminazione e della lampada il funzionamento delleventuale controllo il funzionamento delleventuale dispositivo dinnesco

24 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 24 CRITERIO DI PRESTAZIONE A Durante la prova non si deve osservare alcuna variazione di intensità luminosa ed il controllo di regolazione, se presente, deve funzionare come previsto

25 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 25 CRITERIO DI PRESTAZIONE B Durante la prova l intensità luminosa può variare di qualsiasi valore. Dopo la prova lintensità luminosa deve ritornare al suo valore iniziale entro 1 min.

26 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 26 CRITERIO DI PRESTAZIONE C Durante e dopo la prova qualsiasi variazione dellintensità luminosa è ammessa e la lampada può spegnersi. Dopo la prova, entro 30 min, tutte le funzioni devono ritornare normali, se necessario mediante linterruzione temporanea della rete di alimentazione e/o azionando leventuale controllo di regolazione.

27 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 27 LE PROVE Scariche elettrostatiche (1) Campi elettromagnetici a radiofrequenza (2) Campi elettromagnetici a frequenza di rete (3) Transitori Veloci (4) Correnti iniettate (5) Impulsi di tensione (6) Buchi ed interruzione di tensione (7) Per le prove di fluttuazione di tensione si rimanda alle alle norme di prodotto delle apparecchiature

28 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 28

29 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 29 APPARECCHIATURE CHE ABBIANO SUPERATO LE PROVE DI COMPATIBILITA ELETTROMAGNETICA, E SIANO IN TAL SENSO CERTIFICATE, POSSONO, IN AMBIENTI PARTICOLARMENTE INQUINATI, NON FUNZIONARE CORRETTAMENTE.

30 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 30 MANCA UNA NORMA DI PRODOTTO CHE RIGUARDA LEMISSIONE DI DISTURBI Ai fini dellemissione di armoniche di corrente, uno dei disturbi condotti, gli organi illuminanti, ai sensi della norma generale, rientra tra quelli di Classe C, in una scala di valori che va dalla A alla D.

31 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 31 Armoniche di corrente ammesse in emissione per apparecchi di classe C

32 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 32 GLI ORGANI FLUORESCENTI CON ALIMENTATORE ELETTRONICO HANNO AVUTO UNA PIU LARGA E RECENTE DIFFUSIONE Risparmio energetico Qualità della luce ed efficienza Migliore possibilità di regolazione Riduzione del numero di componenti Aumento della vita media delle lampade Riduzione degli spazi

33 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 33 ESPERIENZA USA Lenergia per illuminazione raggiunge il 30% del totale dellenergia elettrica consumata in nord-America Vi è stato un massiccio ricorso agli alimentatori elettronici ed alle lampade compatte Il comportamento di tali componenti è stato osservato e studiato con attenzione, mostrando la stretta dipendenza funzionale dalle condizioni ambientali e di alimentazione elettrica

34 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 34 SITO 1: Ufficio Commerciale in area urbana SITO 2: Industria manifatturiera in area mineraria SITO 3: Industria manifatturiera in intensa area industriale SITO 4: Grande complesso industriale in intensa area industriale UNA SPECIFICA ESPERIENZA DI MONITORAGGIO

35 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 35 UNA SPECIFICA ESPERIENZA DI MONITORAGGIO SITO 1: 60 ballast installati 60 guasti in 2 mesi SITO 2: 152 ballast installati 116 guasti in poco tempo SITO 3: 602 ballast installati 133 guasti in sei mesi SITO 4: 1940 ballast installati 281 guasti in sei mesi

36 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 36 COMPONENTI CHE HANNO DETERMINATO IL GUASTO DEL BALLAST 52,9% 36,0% 15,2% Intervento del fusibile di protezione Transistor sul lato AF Filtro a valle del ponte raddrizzatore SOLO NEL 3,6% DEI CASI IL FUSIBILE E INTERVENUTO PRIMA CHE SI DETERMINASSERO ALTRI DANNI

37 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 37 CAUSE DI GUASTO Variazione della tensione Forma della tensione e conseguente innalzamento di tensione sulla parte che lavora in continua Variazioni termiche nel funzionamento dovute a condizioni metereologiche o ambientali (polvere)

38 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 38 Esperienze presso il laboratorio del DEE del POLITECNICO di BARI Tesi: Installazione di componenti elettronici negli impianti di distribuzione dellenergia elettrica finalizzati al risparmio energetico Laureanda: Cecilia TRIGGIANI Relatori: Prof. Ing. Gregorio ANDRIA Prof. Ing. Giuseppe CAFARO Prof. Ing. Giuseppe CAFARO

39 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 39 CAMPIONI ESAMINATI Reattore magnetico 58 W Reattore magnetico 58 W rifasato Elettronico di I generazione 58 W Elettronico di II generazione 58 W Reattore magnetico 36 W Reattore magnetico 36 W rifasato Elettronico di II generazione 2x36 W

40 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 40 CONDIZIONI DI PROVA THD della tensione di prova 3-3,1% Tensione di prova da 200 a 240 V Prova con tre lampade derivate dalle tre fasi al fine di valutare la corrente di neutro

41 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 41 Confronto tra le prestazioni dei reattori da 58 W

42 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 42 Confronto tra le prestazioni dei reattori da 2x36 W

43 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 43 Performance dei reattori da 58 W alimentati a 200, 220 e 240 V

44 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 44 Performance dei reattori da 2x36 W alimentati a 200, 220 e 240 V

45 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 45 Transitorio daccensione I reattori magnetici non rifasati hanno presentato una corrente dinserzione del 20-30% maggiore di quella assorbita a regime che perdura per ms. In condizioni di sottoalimentazione si manifestano ripetuti spegnimenti della lampada. I reattori magnetici rifasati hanno presentato in più del 50% dei casi una corrente dinserzione fino a volte quella assorbita a regime che si smorza in 4-5 ms. Negli altri casi ad una partenza soft è seguito un assorbimento maggiore del 15-25% della corrente a regime, che permane per ms. I reattori elettronici hanno presentato in più del 50% dei casi una corrente dinserzione del 15% più elevata di quella assorbita a regime che si smorza in 2-3 ms. Negli altri casi si ha una partenza soft che permane per ms con una corrente inferiore del 20-40% di quella a regime.

46 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 46 AB C I II 1000 lampade da 58 W con reattore magnetico rifasate 900 lampade da 58 W con reattore elettronico CASE STUDY

47 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 47 Confronto tra i THD della tensione di fase nelle due soluzioni e nei diversi punti dellimpianto

48 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 48 Risparmio energetico in rete La soluzione con reattori magnetici determina un aumento delle perdite in rete, per lesempio considerato, del 74% in più rispetto alla soluzione con reattori elettronici Lincremento delle perdite è dovuta a diversi fattori: / Aumento della corrente circolante; / Aumento delle perdite dovute alle armoniche; / Aumento delle perdite nel conduttore neutro. Al risparmio sulle perdite in rete va, ovviamente, aggiunto il risparmio sulla potenza installata e sulla conseguente energia consumata.

49 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 49 CONSIDERAZIONI FINALI Gli alimentatori elettronici delle lampade fluorescenti determinano benefici tali da ritenere irreversibile la loro diffusione Come qualunque carico elettrico esso è dotato di livelli di immunità ai disturbi ed è, a sua volta, emettitore di disturbi

50 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 50 CONSIDERAZIONI FINALI La normativa di prodotto non è ancora tanto da sviluppata da indicare con la dovuta attenzione le caratteristiche di EMC I prodotti, per altro evolvono, e devono evolvere, con una certa rapidità e, pertanto, resta vincente il patto tra produttore e mercato

51 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 51 CONSIDERAZIONI FINALI Nelle difficoltà che sempre incontrano i nuovi prodotti, tali per il coraggio di chi li produce, si rischia di introdurre pregiudizi, in quanto tale non giustificati Nel caso degli alimentatori di lampade fluorescenti il reattore elettronico resta superiore a quello tradizionale anche dal punto di vista dei disturbi prodotti

52 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 52 Limportanza che assume, nel mondo, il risparmio energetico ha concentrato gli sforzi sullevoluzione degli alimentatori elettronici Nel 1999 al meeting annuale della IEEE della Industry Applications Society, i più importanti costruttori di alimentatori elettronici al mondo furono riuniti in una tavola rotonda per discutere il tema: BALLAST ON A CHIP: REALISTIC EXPECTATION OR TECHNICAL DELUSION? Agli inizi del 2004 la IEEE Industry Applications Magazine ha Pubblicato integralmente il dibattito di un lustro precdente, commentato da due eminenti esperti, un tedesco ed un canadese

53 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 53 La prima aspettativa del mercato mondiale è che gli alimentatori elettronici diminuiscano di costo per consentire tempi di ritorno dellinvestimento sempre più minori, con riferimento al risparmio energetico, e consentire lintegrale sostituzione del parco lampade La seconda aspettativa è la riduzione degli spazi che occupa il componente E indubbio che tali risultati sono ottenibili solo con lelettronica integrata Le prestazioni di un organo illuminante sono così determinate dallalimentatore da ritenere questo il componente più importante, più dello stesso emettitore di flusso luminoso Ancora oggi a fronte di esigenze certe le politiche aziendali sono ancora differenti e non vi sono forti standard unificanti

54 Incontro tecnico - 10 Novembre Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari - Slide 54 FINO A CHE NON SI SVILUPPERANNO STANDARD E NORME ADEGUATE RESTERANNO VINCENTI LE POLITICHE AZIENDALI NEL CORAGGIO ALLO SVILUPPO TECNOLOGICO, NEL MONITORARE IL SODDISFACIMENTO DELLUTENTE FINALE, NEL GARATIRE PROGETTISTI, INSTALLATORI ED UTILIZZATORI NEL POST VENDITA FINO A CHE NON SI SVILUPPERANNO STANDARD E NORME LA QUALITA E UN CONTRATTO TRA CHI PRODUCE E CHI ACQUISTA, LA QUALITA VA QUINDI DEFINITA, CONTRATTUALIZZATA ED ONORATA


Scaricare ppt "Incontro tecnico - 10 Novembre 2004 - Sheraton Nicolaus Hotel - BARI Qualità dellenergia ed alimentazione delle utenze elettriche Prof. Ing. Giuseppe CAFARO."

Presentazioni simili


Annunci Google