La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La principessa e il giovane pasticcione Un re aveva una figlia che non rideva mai. Per quanti balli e feste spettacolari facesse, la ragazza restava.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La principessa e il giovane pasticcione Un re aveva una figlia che non rideva mai. Per quanti balli e feste spettacolari facesse, la ragazza restava."— Transcript della presentazione:

1

2 La principessa e il giovane pasticcione

3 Un re aveva una figlia che non rideva mai. Per quanti balli e feste spettacolari facesse, la ragazza restava seria e muta come una pietra di cimitero; il re promise la sua bella e triste figlia a colui che fosse riuscito a farla ridere. In molti provarono, ma invano.seria

4 Ecco i miei pinguini ballerini

5 Ma la principessa rimase muta e triste

6 Il giovane pretendente con lombrello colorato, scivolò sulla sua pioggia multicolore e fece un gran fracasso come se una bomba esplodesse <> Si sentì una risatarisata

7 Come per magia comparvero draghi, folletti e maghi che volavano sulle teste di tutta la corte, ma…

8 La principessa rimase sorpresa, ma non rise

9 Ma era solo il solito giullare di corte

10 Mentre la principessa rimase triste

11 Proprio in quei giorni un giovane venne assunto come cuoco a palazzo. Era però un vero pasticcione e in cucina ogni volta, tra pentolini e fornelli, combinava un guaio e il pranzo del re non giungeva mai al tavolo regale. Per questo il sovrano si arrabbiava molto e minacciava di licenziarlo.

12 Un giorno, mentre portava il pranzo alla famiglia reale, il giovane inciampò e gli spaghetti finirono tutti sulla sua povera faccia. La principessa assistette alla scena e …..

13 si mise a ridere a crepapelle. Il re vide stupito la sua figliola con un sorriso smagliante che si asciugava le lacrime con un fazzoletto.

14 Il sovrano avrebbe dovuto rispettare il patto e concedere al cuoco maldestro sua figlia in sposa. Tuttavia non si fidava del giovane ( e chi si sarebbe fidato?) e lo sottopose ad una difficilissima prova. Il ragazzo, sconvolto dalla proposta, accettò comunque e partì in cerca del cavallo catturare un cavallo selvaggio e addestrarlo in tre giorni, meglio dei cavalli di corte.

15 Il re rideva sotto i baffi, perché era convinto che non sarebbe riuscito a superare la prova.

16 Così il giovane uscì dal castello. Era molto preoccupato, non sapeva dove trovare cavalli selvaggi. Fuori dalle porte del castello si aprirono davanti a lui due strade. Quale scegliere? Di qua o Di qui

17 Oh no!!!!! Sullorlo d precipizio Torna indietro

18 Il giovane proseguì e si trovò davanti a due piccoli paesi. In quale entrare? Di qua ? o

19 Questo paese era un vero labirinto. Il giovane ne uscì subito e prese laltra strada

20 <> Eh no di qui non si passa Torna in dietro

21 Il giovane giunse dunque in riva al fiume e vide tre casette.Una di legno, una dal tetto blu e unultima dal tetto rosso Stava arrivando la notte e decise dunque di bussare e chiedere ospitalità. Ma dove?

22 AAAAAAH! FANTASMIIIII!!!!!

23 <> Nonostante laspetto innocuo della casa, essa è abitata da un vampiro.

24 La porta si aprì, ma allinizio non vide nessuno.Poi sentì una vocina che gli diceva di non preoccuparsi e di andare a dormire tranquillo, perché il giorno seguente lo avrebbe aiutato. Così il povero pasticcione si mise a dormire

25 La mattina quando si svegliò vide un nano che gli porse un sacco contenente delle bellissime mele. Gli spiegò che ogni mela consentiva di esaudire un desiderio. Poi aggiunse che per trovare i cavalli doveva attraversare il fiume e poi avrebbe trovato una radura. Il giovane lo ringraziò molto e uscì.

26 Tre erano i modi che poteva utilizzare per passare al di là del fiume. Un ponte di pietra, una barca e chiedere un passaggio ai cigni. Quale scegliere??

27 il ponte era proprio la strada sbagliata. Cera un lupo che sbarrava la strada !!! Premi qui

28 Con la barca si arrivava alla fiaba della Bella addormentata! Bisognava tornare indietro Clicca qui per tornare indietro!

29 I cigni furono veramente gentili!. Gli fecero attraversare il fiume e il giovane arrivò alla radura, dove vide molti cavalli selvaggi. Il giovane morse una mela ed espresse il desiderio di catturarne uno. Ma quale? Bianco? Marrone? Muovi il mouse e clicca dove compare la manina.

30 Un bellissimo cavallo dal manto marrone e una macchia bianca sul muso galoppò verso di lui e si fermò.

31 Questo cavallo in verità è un pegaso, ed è volato via da te! Clicca qui per tornare indietro

32 Questo cavallo sarebbe stato perfetto, ma si è spaventato ed è scappato via al galoppo … Clicca qui per tornare indietro

33 Successivamente portò il cavallo nelle stalle reali.

34 Con la seconda e terza mela il giovane riuscì a mettergli sella e briglie.

35 Morse unaltra mela

36 Così riuscì a cavalcarlo Morse unaltre mela e…

37 …e il cavallo imparò a impennare. Morse unaltra mela e…

38 E il cavallo fu pronto per essere portato nelle stalle del re

39 Il mattino seguente il giovane mostrò al sovrano e alla corte ciò che il cavallo aveva appreso. Il re rimase talmente sorpreso che si scusò per come aveva trattato il ragazzo. Per farsi perdonare organizzò di persona il matrimonio. Il giovane pasticcione e la principessa si sposarono e da quel giorno vissero tutti felici e contenti.

40


Scaricare ppt "La principessa e il giovane pasticcione Un re aveva una figlia che non rideva mai. Per quanti balli e feste spettacolari facesse, la ragazza restava."

Presentazioni simili


Annunci Google